Jump to content
easy

F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

Recommended Posts

6 minuti fa, Flaggy ha scritto:

Dagli tempo e stai pur certo che ci sarà anche il comitato No Tempest.

Hanno firmato alla chetichella (ovviamente non i ministri della difesa ...) tra distributori automatici e tavolini uniti alla meno peggio.

 

TEMPEST+FIRMA+ITALIA+f5dc1fbb-46ba-4bab-

✒️

Share this post


Link to post
Share on other sites

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, TT-1 Pinto ha scritto:

TEMPEST+FIRMA+ITALIA+f5dc1fbb-46ba-4bab-

✒️

Chi sono questi quattro signori e che autorità hanno per impegnare soldi dello stato ?

La domanda è perchè una foto del genere , se riferita ad un contratto d' acquisto, potrebbe provocare una bella maretta a livello politico, visto che l'immagine è di pubblico dominio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un paio di nomi li trovi qui ...

... gov.uk ... https://www.gov.uk/government/news/italy-partners-with-the-uk-on-tempest ...

L' italiano, in uniforme, è il generale Nicolò Falsaperna, Segretario Generale della Difesa ... https://www.difesa.it/Primo_Piano/Pagine/il-generale-falsaperna-nominato-segretario-generale-della-difesa.aspx ... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si tratta di una dichiarazione d'intenti, quindi,  e probabilmente cominceranno a discutere sui requisiti operativi ....

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, nsauro ha scritto:

Un altro articolo che riprende e approfondisce l'articolo del corriere della sera sull'incontro tra Conte e Pompeo 

Altri articoli da formiche.net ...

... F-35 significa sicurezza nazionale. Lo ricorda il generale Preziosa ...

... Rinegoziare gli F35? Immaturità politica. La versione di Gaiani che suggerisce … ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

... " A meno che non ci sia un piano segreto ordito assieme a Donald Trump di bombardare le foche della Groenlandia per aver rifiutato l’offerta di farsi comperare assieme a tutti gli inuit .".... 

Capiterà che il Vaticano bergogliano organizzerà un  sinodo sulla devastazione dell'artico e sui diritti delle foche migranti.   

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quote

Air policing, in italiano “sorveglianza dello spazio aereo” secondo la pubblicazione dello Stato maggiore Difesa Smd-G-024 Glossario dei termini e delle definizioni, si fa con aerei intercettori e non con cacciabombardieri. Gli F-35 sono aerei da attacco, non da difesa.

Perdincibacco, dobbiamo subito avvisare gli olandesi che si son dimenticati di comprare i caccia…Sia mai che oltre ai 37+9 F-35 ci prendano qualche EF-2000 che all'inizio della sua carriera operativa sicuramente volava per mezza giornata con lo stipendio di un fattorino...

Bisogna poi protestare con quei cialtroni di Lochkeed Martin che non son manco capaci di progettare gli aerei d'attacco visto che gli fanno tirare 9G, li armano di missili a medio/lungo raggio e gli caricano sopra il miglior sistema di sorveglianza dello spazio aereo mai installato a bordo di un velivolo da combattimento.

Quote

E allora moltiplica gli annunci per indurre i giornali a parlarne contando sulla duplice propensione italica all’approssimazione spannometrica e all’ossequio.

Perfettamente d'accordo: questo articolo è un ossequio alla spannometria…

Magari meglio far parlare chi le cose le usa...

 

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meglio il Corriere della sera dove almeno parla (in politichese) Guerini...

Quote

Nella maggioranza che sostiene il governo ci sono pareri contrari, soprattutto all’interno del Movimento 5 Stelle.
«È un dibattito che rispetto e a cui guardo con attenzione. Però io ho il compito di assumere decisioni che, nell’interesse nazionale, rispondano ad alcuni punti fermi. Ho la responsabilità di assicurare efficacia ed efficienza dello strumento militare con numeri — in termini di uomini e mezzi — che soddisfino l’esigenza operativa. E posso assicurare che la partecipazione dell’Italia al programma F-35 risponde a questi obiettivi ed è dettata da queste necessità».

Quote

Quindi lei condivide le rassicurazioni fornite da Conte a Pompeo?
«L’Italia è un Paese affidabile e credibile rispetto agli impegni internazionali presi in piena coerenza con il nostro sistema di alleanze. Partecipiamo alle missioni internazionali con uomini e donne che si distinguono per la loro capacità e professionalità e che voglio sempre ringraziare. Contribuire al programma F-35 è un segno tangibile della nostra affidabilità. Senza trascurare il ritorno anche in termini economici».

 

Quote

Dunque si procede?
«La decisione di questi giorni riguarda semplicemente il programma di acquisto per il prossimo triennio. Certo, si terrà conto delle compatibilità economiche e finanziarie, ma la decisione sarà assunta sulla base dei principi cardine che ho richiamato: efficienza operativa dello strumento militare, coerenza con gli impegni assunti e attenzione ai ritorni industriali e occupazionali».

https://roma.corriere.it/notizie/politica/19_ottobre_09/guerini-avanti-f-35se-tiene-delega-serviziil-premier-rispetta-legge-33b6020e-ea6c-11e9-9140-07f05ef9e6ae.shtml

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

A questo punto mi stupirei del contrario. 
acquisteranno quanto programmato per il prossimo triennio poi (con gli ordini in tasca) lasceranno intendere agli elettori più talebani che per i prossimi ordini nulla è deciso. 
piuttosto è vero che un’ora di volo costa 40.000€? Che calcolo è?

Share this post


Link to post
Share on other sites

È una media.

I primi velivoli, privi degli affinamenti produttivi, sono responsabili di valori di disponibilità operativa e costi manutentivi non particolarmente esaltanti, per quanto il velivolo non sia certo particolarmente economico da gestire.

I velivoli italiani mandati in Islanda sono tutti piuttosto recenti e sono usciti di fabbrica con la release  3I o 3F già installata, quindi credo faccano molto meglio di quei 44000$/ora.

https://www.defensenews.com/air/2019/05/02/one-of-the-f-35s-cost-goals-may-be-unattainable/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effetto "  LERX  "  o distacco di vena fluida ?

Mi sono divertito a fare degli screenshots durante il filmato del Linate airshow.

Oggi riguardando alcuni fotogrammi ho notato due piccole scie di turbolenza strutturata 

27940991_screenshot_128copia2.jpg.93f1e28dab9b2ae8ea869462d98cc805.jpg

 

 

Edited by engine

Share this post


Link to post
Share on other sites

RoKAF F-35A ... esposto per la prima volta al pubblico ... sotto stretta sorveglianza ...

🇰🇷 🇺🇸

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 14/10/2019 in 22:21 , engine ha scritto:

Effetto "  LERX  "  o distacco di vena fluida ?

Mi sono divertito a fare degli screenshots durante il filmato del Linate airshow.

Oggi riguardando alcuni fotogrammi ho notato due piccole scie di turbolenza strutturata 

 

 

 

...ormai la mia aerodinamica ha 15 anni di ruggine sopra ma da quel che ricordo le contrail da turbolenza possono formarsi grosso modo ovunque ci sia 'discontinuità'. L'estremità alare è la discontinuità più grossa ma può succedere anche alla radice, al punto di raccordo tra LERX ed ala, in corrispondenza di un "dente di cane" etc...

...quindi secondo me qua siamo in presenza di turbolenza da interfaccia tra LERX ed ala e non necessariamente di distacco di vena fluida. Però potrei sbagliare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono arrugginito anche io ma l'aereo non è certo in stallo. Tutt'altro: i vortici spazzano il dorso del velivolo, rinnovano lo strato limite e ne impediscono il distacco. Inoltre investono le derive che mantengono la controllabilità anche ad AOA ancor più elevati di questi in cui l'ala è in stallo. 

Partono vortici dall'attacco del lerx sulla presa d'aria e dal raccordo tra ala e lerx, ma anche dall'intero bordo d'attacco alare.

Il video con la soggettiva dall'abitacolo che avevo postato giorni fa è un'apoteosi di vortici e scie di condensazione.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

vi segnalo questo articolo.

https://www.huffingtonpost.it/entry/da-trump-una-boutade-sugli-f-35-ma-conte-chiarisca_it_5da89ff9e4b0b24e75dee85a?utm_hp_ref=it-homepage

al di là delle prevedibilissime reazioni pentastellate, la parte che mi pare più interessante è questa:

“Ironia della sorte, mentre impazza la polemica sull’acquisto da parte dell’Italia degli aerei militari, il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo porta il collega polacco Marek Lapiski in visita allo stabilimento italiano dell’F35 in provincia di Novara. La Difesa polacca, infatti, nell’ottica di rimodernare la propria flotta, sta valutando l’acquisizione di un significativo numero di velivoli. Al termine della visita Tofalo sottolinea che è “stata un’importante occasione per mostrare e far conoscere le potenzialità di una realtà italiana altamente specializzata nell’assemblaggio e nella manutenzione di velivoli di quinta generazione. Qualora la Polonia decidesse di procedere all’acquisto e, quindi, commissionarlo ai nostri stabilimenti, assicureremmo l’incremento della produzione con benefici anche economici per il Paese”

 

direi che, al netto di dichiarazioni rivolte alla pancia del proprio elettorato, il governo sta andando avanti e forse sta ottenendo anche le quote dei polacchi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Produzione a pieno ritmo ... in vista un ulteriore, lungo ritardo ...

Quote

The Pentagon’s decision to start full-rate production of the multinational F-35 fighter may be delayed from December to as late as January 2021, due to difficulties with integrating the jet into the Defense Department’s virtual wargaming system, Under Secretary of Defense for Acquisition and Sustainment Ellen Lord said Oct. 18. 
--- --- ---
She acknowledged that the F-35 won’t finish its operational test and evaluation by the end of 2019, which is the final step needed to clear the way for greater production numbers.
“I will not be making that decision in December,” Lord said of full-rate production approval. 
When asked if that call may not come until January 2021, she answered, “Potentially, yes.”
“We … just had signed out of the [Joint Program Office] earlier this week a program deviation report” of a “schedule threshold breach in the Milestone C full-rate production decision of up to 13 months,” Lord said. 
She attributed the delay to slow progress adding the F-35 into the Joint Simulation Environment, a critical part of the fighter’s fielding process.

 ... airforcemag.com ... http://www.airforcemag.com/Features/Pages/2019/October 2019/F-35-Integration-Issues-May-Delay-Full-Rate-Production-By-More-Than-One-Year.aspx ...

Anche qui ... defensenews.com ... https://www.defensenews.com/air/2019/10/18/the-f-35-may-hit-full-rate-production-more-than-a-year-late/ ...

🇺🇸

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 19/10/2019 in 12:12 , TT-1 Pinto ha scritto:

Evidenzio questo passaggio dal primo articolo:

 

Quote

 

The OT&E program is otherwise doing well, Lord said. 

“We’re moving forward with the program [and] the aircraft are performing exceptionally well,” she said. “We’re very excited about the progress, so it does not change what we’re doing on the production line, what we’re doing in development, or sustainment.”

 

A quanto pare quindi i test relativi al velivolo in se stesso stanno andando "Eccezionalmente" bene, il che comunque la si veda è un'ottima notizia. Mi interesserebbe sapere quanta parte dell'integrazione del F-35 nel JSE (di cui ammetto ignoravo l'esistenza fino all'altro giorno) sia responsabilità di LM e quanta del DoD...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×