Jump to content
FedeKW11

Marina Militare Italiana - Discussione Ufficiale

Recommended Posts

 

Beh che piaccia o no le industrie impegnate nel settore della difesa,in primis Finmeccanica e Fincantieri,danno lavoro a decine di migliaia di persone...(solo per quanto riguarda i dipendenti,poi c'é tutto l'indotto ovviamente) e la maggior parte di questi sono italiani medi...

Sono d'accordo io parlavo degli stilisti e affini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma infatti i militari hanno fatto i militari, e gli industriali gli industriali.

 

I militari hanno 'portato' le navi, e hanno mostrato bandiera o fatto addestramento, gli industriali hanno provato di piazzare prodotti dove hanno fatto scalo.

 

Poco trasparente? si, come tutto quanto riguarda il mondo militare italiano, dove è segreto di Stato anche la composizione della compagnia di fanteria.

 

Peraltro, gli 'sponsor' più o meno privati ci furono anche quando Cavour fu mandata in missione 'umanitaria' ad Haiti (e c'era tanto umanitario, ma tanto commerciale, con tanto di deviazione di qualche migliaio di miglia in Brasile per caricare i Brasiliani.....) e non mi pare ci furono tutte queste polemiche.

 

A parte che nel mio precedente post avevo indicato qualche problema in più, come perplessità all'affidarsi a sponsor privati per le funzioni operative delle FFAA, rimanendo all'ambito di quello che scrivi, il problema è che per mostrare la bandiera se l'operazione è la promozione del Made in Italy, non c'è bisogno di una flotta portaerei completa. Bastano pochi biglietti in business class per gli operatori del settore, un cargo per portare il materiale da mettere in showroom e se proprio si vuole essere più razionali ed efficaci, il potenziamento degli uffici commerciali all'estero e delle strutture informative in Italia per le PMI che vogliono internazionalizzare le proprie vendite.

 

Fermo restando ancora una volta che i fondi per l’esercizio delle FFAA DEVONO essere assicurati - senza escamotage come questa missione - trovo rischioso dar fare alle FFAA compiti non proprio attinenti all’ordinamento. delle FFAA stesse. Siano tali compiti simili alla vigilanza, a quelli delle polizie urbane o di vettore di marketing per specifiche industrie italiane.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

A parte che nel mio precedente post avevo indicato qualche problema in più, come perplessità all'affidarsi a sponsor privati per le funzioni operative delle FFAA, rimanendo all'ambito di quello che scrivi, il problema è che per mostrare la bandiera se l'operazione è la promozione del Made in Italy, non c'è bisogno di una flotta portaerei completa. Bastano pochi biglietti in business class per gli operatori del settore, un cargo per portare il materiale da mettere in showroom e se proprio si vuole essere più razionali ed efficaci, il potenziamento degli uffici commerciali all'estero e delle strutture informative in Italia per le PMI che vogliono internazionalizzare le proprie vendite.

 

Fermo restando ancora una volta che i fondi per l’esercizio delle FFAA DEVONO essere assicurati - senza escamotage come questa missione - trovo rischioso dar fare alle FFAA compiti non proprio attinenti all’ordinamento. delle FFAA stesse. Siano tali compiti simili alla vigilanza, a quelli delle polizie urbane o di vettore di marketing per specifiche industrie italiane.

Beh ma questo è palese.... ma non è che la MM non svolga attività operative se non sponsorizzata. Duilio è tornato da una crociera nel Baltico da un paio di settimane, Doria dal Libano dove è rimasto un mese.... non è che la MM faccia coi privati.

 

Questa è stata una crociera, per noi abbastanza insolita ma, ripeto, in linea con quanto fatto da altri, in primis i francesi, negli anni e decenni passati, ove c'è stata una partecipazione anche economica delle aziende che hanno tratto vantaggio da una crociera addestrativa. Perchè questo era, con IN PIU' la partecipazione economica.

 

Poi, che De Giorgi si muova più come un amministratore delegato di una società di capitali che come un CSM della Marina, lo dico da mesi altrove, e sono molto, molto critico sulla cosa, a partire da certe iniziative per arrivare alle UPAD e alla loro giustificazione.

 

E questo è il discorso più importante, a mio parere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh ma questo è palese.... ma non è che la MM non svolga attività operative se non sponsorizzata. Duilio è tornato da una crociera nel Baltico da un paio di settimane, Doria dal Libano dove è rimasto un mese.... non è che la MM faccia coi privati.

 

Questa è stata una crociera, per noi abbastanza insolita ma, ripeto, in linea con quanto fatto da altri, in primis i francesi, negli anni e decenni passati, ove c'è stata una partecipazione anche economica delle aziende che hanno tratto vantaggio da una crociera addestrativa. Perchè questo era, con IN PIU' la partecipazione economica.

 

Poi, che De Giorgi si muova più come un amministratore delegato di una società di capitali che come un CSM della Marina, lo dico da mesi altrove, e sono molto, molto critico sulla cosa, a partire da certe iniziative per arrivare alle UPAD e alla loro giustificazione.

 

E questo è il discorso più importante, a mio parere.

Potresti approfondire l'argomento(De Giorgi,UPAD) mi interessa molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

The Italian Approach to the F-35: A Discussion with Rear Admiral Covella 08 Nov 2013 Robbin Laird

"...The Cavour will see some changes as well; there are no structural changes necessary but some adaptations such as dedicated secure networks and laying down a new type of surface treatment for the ship flight deck....

...The Cavour will be eventually be stocked with the F-35B Joint Strike Fighter, replacing the aging Harriers. It has room for
ten F-35Bs in the hanger and six on the deck
....

...The head of the Italian Air Force had underscored during his interview that the 60/40 split between the As and Bs was being done because the Air Force saw the need for expeditionary flexibility. “We want to go to the mission, not the airfield.”

What is your view of how the Italian Navy and Air Force will evolve in their use of the B, especially because they will be based at the same facility?

Commonality is a great way to go forward in the future.

There will be two squadrons of Bs, one for the Navy and one for the Air Force.

The missions are different.

The Air Force is focused on expeditionary use of the aircraft and will focus on its ability to operate off of short airfields in operations to be closer to the action, so to speak.

The Navy is focused on the way we use carriers.

We do not use the carrier as the US does; we do not deploy for 6 months at a time.

We need to go out and be ready to go without a significant build up time. We look at the F-35B as providing a more capable ramp up capability for the Cavour.

The two competencies are different.

The Navy is focused on the ability to operate rapidly during the carrier’s operation in fleet activities as the main “ship weapon system”; the Air Force is focused on a specialized expeditionary operational focus.

USMC F-35B pilots, some of whom are Harrier pilots, have emphasized that an impact of the B versus the Harrier is a reduction of time necessary to recertify pilots during an operational period.

The point made is that after performing a mission, the Harrier pilots would then – because of the complexity of flying the aircraft – need time to do some flying to recertify their flying skills.

It has been emphasized that the B will dramatically reduce the need to do so, and enhance provide for more mission time with regard to the planes aboard the small deck carrier.

The Admiral agreed to this point and elaborated.

I am a Harrier pilot.

Your point is well taken.

We expect to get more mission time out of the F-35B than we have been able to get out of the Harrier.

If you cut out the recertification time necessary for the Harrier pilots, then the B will allow you more mission time.

When I was on the WASP, the pilots made it clear that the B was much easier to fly. And when the aircraft lands it is very stable.

Finally, I asked the Admiral what the advantage of having a coalition aircraft like the F-35 available to a future coalition of the willing?

All the aircraft can do the same range of missions.

Currently, you use your assets on a task-oriented basis; with the F-35 you can consider the coalition aircraft as a combined team.

And with the common flow of parts and procedures to the fleet of coalition aircraft allows for greater operational possibilities as well.

And the common symbology of the cockpit is significant as well in terms of sharing operational information for common operations."


http://www.sldinfo.com/the-italian-approach-to-the-f-35-a-discussion-with-rear-admiral-covella/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate ma per coprire l'antenna ECM del Nettuno 4100 posta sopra l'hangar non c'è nessuna copertura a scomparsa? saracinesche, portelloni?

Ho letto tutto il lungo Extra di RID sulle FREMM ma non ho trovato nulla a riguardo e sinceramente lo davo per scontato che ci fosse, data l'enorme quantità di portelli e saracinesche per coprire tutto il resto (sguanci per i RHIB, Lanciasiluri, scalone retrattile)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate ma per coprire l'antenna ECM del Nettuno 4100 posta sopra l'hangar non c'è nessuna copertura a scomparsa? saracinesche, portelloni?

Ecc. ecc. ....

 

Si direbbe di no .... e, se ci hai fatto caso, in tutte le immagini della parte posteriore della nave pubblicate nello speciale di RID .... tale antenna appare sempre scoperta ....

Share this post


Link to post
Share on other sites

The two competencies are different.


The Navy is focused on the ability to operate rapidly during the carrier’s operation in fleet activities as the main “ship weapon system”; the Air Force is focused on a specialized expeditionary operational focus.



Questa è la "cosa" che fa più spavento.


Persistono a dire che saranno 2 gruppi autonomi specializzati in 2 cose differenti.


Share this post


Link to post
Share on other sites

a bhe sinceramente lo ritengo un pugno in'occhio dopo tutto quello che è stato fatto per mascherare tutte le rientranze (ma è un'opinione personale).....mentre per quanto riguarda il suo funzionamento, se ci fosse un fantomatico portello al momento di attivare la suite ECM il portello si apre, come in tutti gli apparati nascosti (non cali certo in mare una nave o lanci un siluro a portello chiuso) oppure si potrebbe fare una copertura in grado di non interferire con l'antenna stessa, per esempio utilizzando i medesimi materiali usati per i radome...........un modo per farlo c'è ma chiaramente non ne valeva la pena

Share this post


Link to post
Share on other sites

In queste due immagini si può vedere con maggior chiarezza come è configurato lo spazio che ospita l'antenna ECM in questione ....

 

281f1v9.jpg

 

sy2qhc.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

The two competencies are different.

The Navy is focused on the ability to operate rapidly during the carrier’s operation in fleet activities as the main “ship weapon system”; the Air Force is focused on a specialized expeditionary operational focus.

Questa è la "cosa" che fa più spavento.

Persistono a dire che saranno 2 gruppi autonomi specializzati in 2 cose differenti.

 

 

Ma infatti sarà così,il chè magari non vuol dire che in caso di necessità non vi possano essere impieghi joint.

Ma comunque ci saranno risparmi in termini addestrativi(per i tecnici ad esempio) e di approvvigionamento dei pdr.

Edited by Vigilante

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, tutto quello che volete... però questa è la discussioen sulla MMI, vediamo di non andare Off-Topic.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, tutto quello che volete... però questa è la discussioen sulla MMI, vediamo di non andare Off-Topic.

 

Infatti .... e, visto che qui di MMI si dovrebbe parlare e che il 2014 è ormai alle porte, ecco a voi il ....

 

"Calendario della Marina Militare 2014" .... 2nipkcx.jpg

 

http://www.marina.difesa.it/conosciamoci/notizie/Pagine/20131109_calendario.aspx

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se cercate sulla rete "IT Navy new multifunctional underwater support vessel programme"

 

troverete una interessante pubblicazione con alcuni articoli molto dettagliati, anche se risalenti a fine 2011 / inizi 2012:

 

- gli studi per l'adeguamento dell'Etna alle regole MARPOL

- lo studio per la "nuova" ARS/NAI da 6.000 t (la versione pre USSP-IDR...)

- lo studio per la "nuova" unità idroceanografica maggiore (ora confluita nella USSP...)

 

Navi "superate" ma con requisiti che, in buona parte, saranno riversati sulla nuova USSP-IDR

Share this post


Link to post
Share on other sites

Attività di nave Cavour nel Golfo Arabico ....

 

mr4h0z.jpg
ARABIAN GULF (Dec. 19, 2013) The amphibious assault ship USS Boxer (LHD 4), right, and the Italian Navy aircraft carrier ITS Cavour (550) transit the Arabian Gulf.
Boxer is the flagship for the Boxer Amphibious Ready Group and, with the embarked 13th Marine Expeditionary Unit, is deployed in support of maritime security operations and theater security cooperation efforts in the U.S. 5th Fleet area of responsibility.
(U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist Seaman Veronica Mammina/Released)
2h748oz.jpg
ARABIAN GULF (Dec. 19, 2013) An MH-60S Sea Hawk helicopter sits on the flight deck of the Italian Navy aircraft carrier ITS Cavour (550) while the amphibious assault ship USS Boxer (LHD 4) transits alongside.
Boxer is the flagship for the Boxer Amphibious Ready Group and, with the embarked 13th Marine Expeditionary Unit, is deployed in support of maritime security operations and theater security cooperation efforts in the U.S. 5th Fleet area of responsibility.
(U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 3rd Class Robert R. Sanchez/Released)
333z8ub.jpg
GULF OF OMAN (Jan. 3, 2014) The Italian navy aircraft carrier ITS Cavour (CVH 550), front, the aircraft carrier USS Harry S. Truman (CVN 75) and the French navy aircraft carrier Charles de Gaulle (R 91), conduct operations in the Gulf of Oman.
Harry S. Truman, flagship for the Harry S. Truman Carrier Strike Group, is conducting operations with Task Force 473 to enhance levels of cooperation and interoperability, enhance mutual maritime capabilities and promote long-term regional stability in the U.S. 5th Fleet area of responsibility.
(U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 3rd Class Ethan M. Schumacher/Released)
Inoltre ....
"The U.S. Navy and Its Friends Just Won the Flattop Photo Contest - THREE allied aircraft carriers appear in same self-portrait" .... https://medium.com/war-is-boring/8710bd85f4d8
Di tali attività, stranamente, il "Giornale di Bordo" della MM non fornisce, almeno per ora, alcuna informazione .... soltanto notizie, come si suol dire, "di colore" ....

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tre giorni fa avevo scritto ....

 

Di tali attività, stranamente, il "Giornale di Bordo" della MM non fornisce, almeno per ora, alcuna informazione .... soltanto notizie, come si suol dire, "di colore" ....

 

Ora .... sul sito della MM la notizia è apparsa .... e reca addirittura la data del 5 Gennaio .... :scratch:

 

"#Cavour4Italy - 30° Gruppo Navale: cooperazione ed addestramento in Oceano Indiano" .... http://www.marina.difesa.it/conosciamoci/notizie/Pagine/20131223_coop_oceano_indiano.aspx

 

Vi garantisco però che, tre giorni fa, non c'era ancora ....

 

Mistero .... :hmm:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma no nessun mistero!

 

Non é detto che le notizie escano per forza immediatamente(e con l'epifania e le licenze invernali di mezzo magari ancora meno).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sosta a Mombasa di Nave Cavour ....

 

"#Cavour4italy - Operation Smile e Croce Rossa, insieme per un sorriso ricco di speranza" .... http://www.marina.difesa.it/conosciamoci/notizie/Pagine/20140116_cavour_smile.aspx

 

Dall'esame delle immagini allegate all'articolo .... si può dedurre che una delegazione del 30° Gruppo Navale ha visitato, a Malindi, il centro di ricerca "Luigi Broglio" dell'Agenzia Spaziale Italiana .... anche se, nell'articolo stesso, non se ne fa menzione alcuna ....

 

29ojyte.jpg

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...