Jump to content
Sign in to follow this  
colombo37

Me-110C4 - Eduard 1/48

Recommended Posts

Dopo il fermo lavori per problemi di salute, ho ripreso la costruzione del Bf 110 in scala 1/48. La scatola è molto buona, ma contiene un delirio di pezzettini microscopici, che tendono a schizzare via dalla pinzetta e sparire nel nulla. Comunque sono riuscito a domarli, e il grado di dettaglio voluto mi sembra raggiunto. Al momento ho praticamente concluso assemblaggio e finitura del cockpit, che comprende il posto di pilotaggio, la sezione armi da 20mm e la postazione dell'operatore radio/mitragliere. Allego la foto. La verniciatura non è sicuramente un capolavoro, ma, date le dimensioni dell'oggetto, il tutto, in assenza di lente a forte ingrandimento, si può ritenere passabile.

Il proseguimento del lavoro sembra molto meno impegnativo (gondole motori e vani carrello a parte), il problema verrà con la verniciatura, ma questa è un'altra storia. Alla prossima e saluti a tutti gli amici.

 

gallery_4524_9_129068.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

il dettaglio è molto bello, ma perchè non hai tirato via il lavaggio in eccesso?

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per evidenziare i particolari ho utilizzato un prodotto specifico della Tamiya, che in effetti funziona molto bene, ma che è un pò difficile da togliere. Forse dovrei applicarlo dopo aver passato una mano di lucido, anche se su particolari così piccoli sembrerebbe una operazione superflua. All'aspetto il prodotto si presenta di consistenza pseudo-oleosa, magari qualcuno mi può dare una dritta su come utilizzarlo al meglio e come eliminare le sbavature. Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho capito a quale prodotto ti riferisci, va dato dopo il lucido, come tutti gli invecchiamenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il montaggio del modello sta proseguendo, anche se mi accorgo di aver scelto un esemplare non propriamente facile da eseguire. La fusoliera è stata completata con la sezione armi anteriore composta dalle quattro mitragliatrici da 7,9 mm. Il complesso è composto da una ventina di componenti, e alla fine si scopre che l'allineamento del tutto non permette di posizionare la calotta asportabile con un decente combaciamento dei bordi. L'incastro della volata delle armi nei fori della calotta non è allineato! Pazienza, ho deciso di lasciare il tutto visibile, d'altro canto perchè fare tanto lavoro per poi nascondere il tutto?

L'assieme delle ali e delle gondole motori ha richiesto parecchi aggiustamenti e stuccature, qualche imprecisione è rimasta, ma la ritengo tollerabile. Al momento ho appena completato l'unione delle ali alla fusoliera, che è ad incastro sui due lati, quindi rimane un'inevitabile fessura sulle giunzioni che richiede una ulteriore stuccatura.

Allego le foto. Non so se riuscirò a finire il modello prima della partenza per le ferie, comunque vi farò vedere dove sarò arrivato. Saluti a tutti

 

 

gallery_4524_9_34684.jpggallery_4524_9_43851.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come promesso vi presento la mia ultima realizzazione. Per non complicarmi troppo la vita ho scelto di seguire uno degli esemplari descritti dal manuale di istruzione della scatola. Si tratta di un aereo del gruppo 9./ZG 76 della Luftwaffe, operativo nel corso della battaglia di Inghilterra. L'aereo fu costretto il 16 Agosto 1940 ad un atterraggio di fortuna in territorio nemico a seguito dei danni inflittigli in combattimento da un Hurricane della RAF.

Come già confessato, faccio di nuovo presente che non è certamente qualcosa di molto bello, essendo la mia abilità modellistica ancora piuttosto scarsa, comunque ritengo sia un'occasione per vitalizzare il forum modellistico, che da molto tempo non presenta nuove realizzazioni.

Al modello manca ancora la calotta anteriore che copre il gruppo armi da 7,9 mm, ma sono in partenza e devo per forza rimandare la verniciatura di questo pezzettino a quando tornerò dalle ferie. Quindi per ora immaginate l'aereo in fase di manutenzione delle armi; ecco le foto

 

gallery_4524_9_55643.jpg

gallery_4524_9_114858.jpg

gallery_4524_9_114086.jpg

gallery_4524_9_9987.jpg

gallery_4524_9_57671.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

gallery_4524_9_34773.jpg

gallery_4524_9_64268.jpg

 

Per la cronaca, la scatola è della Eduard ed è realizzata molto bene. Ha però alcuni difetti. Il più grave, a mio giudizio, è che se si segue la sequenza di montaggio consigliata non c'è modo di rendere le eliche rotanti, e si è costretti ad incollarle. Peccato che poi, esaminando i pezzi rimasti, si scoprono due componenti non menzionati che sono certamente quelli che renderebbero rotanti le eliche (anche se il loro montaggio risulterebbe estremamente difficile). A parte questo null'altro da obbiettare, però è un modello abbastanza complicato da realizzare.

A questo punto alla prossima, sperando di poter risovere il grave problema di avere pressochè esaurito lo spazio concessomi per il posizionamento della mia modesta collezione.

Buone ferie a tutti!

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma non avevi detto che il confano delle MG non lo montavi perchè non allineato? in ogni caso, darei un aggiustatina all'invecchiamento degli scarichi ed alle scrostature (si vede chiaramente che sono pittate, invece di scrostate, affumicate, etc) e, se ancora possibile, un pò di effetto peso ai penomatici.

 

per il resto, il modello mi piace. ho unito le discussioni perchè su questo forum non seguiamo la nefasta abitudine di dividere i topic dei modelli in WIP e Finiti, per non disperdere i contenuti ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma non avevi detto che il confano delle MG non lo montavi perchè non allineato? in ogni caso, darei un aggiustatina all'invecchiamento degli scarichi ed alle scrostature (si vede chiaramente che sono pittate, invece di scrostate, affumicate, etc) e, se ancora possibile, un pò di effetto peso ai penomatici.

 

per il resto, il modello mi piace. ho unito le discussioni perchè su questo forum non seguiamo la nefasta abitudine di dividere i topic dei modelli in WIP e Finiti, per non disperdere i contenuti ;)

 

In effetti il modello resterà essenzialmente con le MG visibili, però, avendo lavorato di limetta e trapanino, sono riuscito a realizzare un accoppiamento non bello ma decente. Quindi lascerò il pezzo della capottatura armi anteriori separato, da piazzare solo per far vedere a qualche spettatore curioso (vedi nipoti) come sarebbe apparso l'aereo in condizioni di volo, senza badare troppo al perdetto accopiamento dei bordi.

Buone vacanze a tutti, ci risentiremo in Ottobre, magari con qualche idea per un esemplare del teatro Pacifico, del periodo 1940-1942. Un Wildcat potrebbe essere la scelta giusta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La scala 1/48 è sicuramente il giusto compromesso tra dettaglio e dimensioni... certo che deve essere una bella sberla in dimensioni... Mi manca un Bf decente in collezione. peccato non aver più tempo. mi sa che dovrò aspettare la pensione (altri 18 anni, grrrr), per riprendere in mano colla e pennelli...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La scala 1/48 è sicuramente il giusto compromesso tra dettaglio e dimensioni... certo che deve essere una bella sberla in dimensioni... Mi manca un Bf decente in collezione. peccato non aver più tempo. mi sa che dovrò aspettare la pensione (altri 18 anni, grrrr), per riprendere in mano colla e pennelli...

Rispondo in ritardo, ma il villaggio dove passo l'estate ha un collegamento internet alquanto ondivago. Si, in effetti il Bf110 appare sovradimensionato rispetto agli altri esemplari della collezione (vicino all'I16 russo sembra un jumbo), e inoltre sto esaurendo lo spazio concessomi dalla mia pazientissima consorte. In effetti mi sto pentendo della scelta per la scala 1/48, se avessi lavorato con la 1/72 ora avrei più spazio, avrei speso meno e magari avrei potuto inserire anche qualche bombardiere leggero. Passa con allegria i 18 anni che ti mancano alla pensione, l'età avanzata ha dei vantaggi, ma, credimi, il bilancio vantaggi/svantaggi non è sempre positivo. Auguri di buon lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente era un caccia pesante, usato per una moltitudine di ruoli. Come caccia di scorta ebbe notevoli problemi durante la battaglia di Inghilterra, ma poi fu usato con notevole successo come assaltatore, caccia notturno e attaccante dei bombardieri alleati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho preso anche io questo aereo in 1:48 della Eduard, esattamente il modello Bf-110D :okok:

Ma prima sto facendo il mio secondo aereo, un Fw-190 sempre Eduard 1:48 , ma con questo caldo concentrarsi è complicato :wip41:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Colombo37 !

Alla fine le dimensioni del Bf-110 in 1:48 quali sono ?

IL mio è ancora chiuso in scatola e sto acquistando una teca in plexiglass per i miei aerei che ho finito.

Come larghezza vorrei cortesemente sapere le sue dimensioni in 1:48

 

Grazie mille

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già, sono perfettamente d'accordo con te! Una bomba questo bombardiere :okok:

Dicevo bombardiere perchè è stato usato anche per questo motivo... infatti ne sto costruendo uno che come armamento ha varie bombe poste sotto alla cabina principale del pilota! Certo che era un aereo fantastico sia da vedere che da assemblare; anche se particolarmente difficile da creare in 1:48

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono in vacanza fuori casa, di modelli e modellismo in fase pratica ne riparliamo ad Ottobre. Per quanto riguarda le dimensioni le puoi trovare facilmente tramite internet. Impostando su un motore di ricerca la sigla dell'aereo trovi una moltitudine di siti che ti daranno le dimensioni reali dell'aereo. Basta poi dividere per 48! Comunque viene fuori un modello abbastanza grande.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, ho iniziato anch'io questo bellissimo ma lunghissimo kit Eduard. Sono parecchi giorni che ci lavoro e l'aereo è veramente bello ma lungo da fare. Ho terminato la lunga fusoliera , carteggiata per bene. Ho incollato i due motori alle ali , ora devo carteggiarli e poi incollare le due ali con la fusoliera. Nel frattempo ho già costruito le due eliche che metterò fisse e i due grandi carrelli con le ruote/pneumatici sono di certe diemensioni, ero abituato ai caccia monomotore Spitfire e Fw-190.... questo aereo è veramente GRANDE . Posso ritenere il kit EDUARD in questione molto valido e preciso nei suoi incastri tutto sommato... avendo in passato fatto il 190 della casa Cieca :scratch: un kit improponibile nei suoi incastri.

Tornando a questo Bf-110D (la mia versione) la Eduard ci facilita molto la vita grazie alle mascherine per i tettucci trasparenti (30 finestrini) e quelle per mascherare le ruote/pneumatici , favolose :okok:

Io ho optato per la livrea come la tua Colombo37:

Sotto RLM76 e sopra RLM70-71 e lo doterò di ben 6 bombe , due da 500kg sotto la fusoliera e 4 sotto le ali da 50kg ... insomma il mio modello sarà il vero 'distruttore' :asd:

Scherzi a parte non noto sostanziali differenze tra il tuo modello Bf-110C4 e il mio Bf-110D a parte la mitragliatrice centrale nella zona posteriore... gli interni sono uguali al mio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...