Jump to content

Crisi Ucraina & Crimea


Sergetto75
 Share

Recommended Posts

Volano da giorni i droni dell'USAF schierati su Sigonella, l'altro giorno c'era anche quello della NATO con matricole italiane: ha fatto ricognizione per quasi 24 ore. Tutti visibili pubblicamente, penso non a caso... come penso non ci siano solo loro.

 

Ora sono visibili FORTE 10 e REDEYE6 (Boeing E8-C dell'USAF), in altre giornate ci sono stati Boeing RC-135 River Joint o dell'USAF o della RAF, sia sull'Ucraina che sul Mar Nero.... questo anche nei mesi passati... 

 

Link to comment
Share on other sites

Putin nella serata di oggi 21/02 ha tenuto un discorso molto duro, di più di un'ora, cìin cui, tra le altre cose, attacca l' Occidente in generale e la NATO in particolare e cita l' Ucraina come storicamente parte della Russia. Il testo di questo discorso, che a molti ricorda sinistramente quelli di Hitler o Mussolini negli anni 1939 - 1940, è reperibile su molti siti internet e presumibilmente fra poco anche sui social nella sua interezza e, en passant, ha "riconosciuto" ufficialmente le autoproclamate repubbliche filorusse della regione del Donbass.

A mio parere questo discorso è una dichiarazione di guerra contro l' Ucraina e non mi stupirei se già da domani 22/02 ci saranno azioni militari su vasta scala con l' ingresso in territorio ucraino di unità militari russe. Bisogna vedere se gli ucraini resisteranno - come?- oppure se ci sarà una resa onorevole senza combattere.

Link to comment
Share on other sites

Chi semina vento raccoglierà tempesta.

Con gli export di energia pressoché dimezzati, un economia-produttiva a livello Spagna o poco più non può reggere per molto, ed e questo che preoccupa.

Mi sembra che Putin vivi fuori della realtà.

Magari poi .... la Russia se la comprano i cinesi a prezzo di realizzo.

Link to comment
Share on other sites

Putin come dicevo si muove abilmente nell'ambito di governi e minoranze filorusse.
Per raggiungere il suo obiettivo della grande Russia ha fatto in gran parte tutto lui fomentando la tensione (l'ultimo atto riconoscere le repubbliche secessioniste) e creando le condizioni per questa pantomima di missione di pace, che a sua volta non può far altro che aumentare la tensione che può portare allo scontro diretto con le forze regolari ucraine, cioè la guerra aperta, dato che è di fatto l'occupazione che cercava.
Il mondo però è cambiato e si è complicato.
Non sono sicuro che l'abilità di Putin arrivi a prevedere tutte le conseguenze sociali ed economiche del suo operato.
Nel breve periodo potrà anche fare a pezzi (in tutti i sensi) l'Ucraina, ma nel lungo periodo temo abbia cominciato qualcosa che sta dando uno scossone agli equilibri mondiali di cui non è detto lui e la Russia avranno tanto da rallegrarsi.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Flaggy ha scritto:

Non sono sicuro che l'abilità di Putin arrivi a prevedere tutte le conseguenze sociali ed economiche del suo operato.
Nel breve periodo potrà anche fare a pezzi (in tutti i sensi) l'Ucraina, ma nel lungo periodo temo abbia cominciato qualcosa che sta dando uno scossone agli equilibri mondiali di cui non è detto lui e la Russia avranno tanto da rallegrarsi.

Alla fine ... mi sa tanto che abbia ragione Swissmade che ha scritto ... "Magari poi .... la Russia se la comprano i cinesi a prezzo di realizzo" ...

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Alpino ha scritto:

Fossi una delle repubbliche baltiche comincerei a cagarmi addosso

Quello sarebbe pericoloso perché tutte e 3 le Repubbliche baltiche sono già nella NATO da tempo, anche se pure la zona del Baltico è sicuramente molto sorvegliata dalla NATO a scopo preventivo.

Sta di fatto che la Russia ha già San Pietroburgo, più defilata ad est e Kaliningrad, enclave situata tra Polonia e Lituania, sul mar Baltico

Nella seconda ci sono pure basi missilistiche di difesa e contrattacco navale, oltre che un aeroporto militare, ben visibile anche dal satellite . Credo che i velivoli militari che sconfinano spesso nelle aree sorvegliate sul Baltico dalla NATO partano da qui. 

Edited by Bruste
Link to comment
Share on other sites

45 minuti fa, Alpino ha scritto:

Scommettiamo?

Seriamente, se dichiarassero guerra ad un paese nella NATO o scoppia la terza guerra mondiale o la NATO stessa cesserebbe di esistere, e con essa la credibilità degli Stati Uniti come superpotenza. Ognuno ha le sue linee rosse.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Flaggy ha scritto:

Tanto tuonò che piovve...

https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2022/02/23/ucraina-putin-annuncia-loperazione-militare-e-chiede-la-resa-delle-forze-di-kiev-nel-donbass_370ac469-172c-4c8d-ac7b-1bf08d3fa2af.html

Putin passerà alla storia come desiderava...Per ora di sicuro per aver ammazzato un bel po'di gente in Europa...

è davvero una tragedia. 😟
Moriranno migliaia di persone, e ne risentiremo pure qui per anni.

Link to comment
Share on other sites

L'UE dovrebbe fare un embargo totale alla Russia e a tutti i paesi che commerciano con la Russia. Chiudere tutto. Andiamo a culo per terra per un po', ma nel lungo periodo ci guadagnamo. Quanto ci mette la Cina per invadere Taiwan adesso che gli USA sono distratti in Europa?

Edited by PJ83
Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, PJ83 ha scritto:

L'UE dovrebbe fare un embargo totale alla Russia e a tutti i paesi che commerciano con la Russia. Chiudere tutto. Andiamo a culo per terra per un po', ma nel lungo periodo ci guadagnamo. Quanto scommettiamo che la Cina approfitta per invadere Taiwan da qui a qualche settimana?

Impossibile. Gli Americano sono stati sempre tiepidi sull'Ucraina mentre Taiwan è il cardine della loro strategia di contenimento anti-Cinese. Si tratta di un'altra delle loro linee rosse, una di quelle per cui farebbero davvero partire una guerra. Se ricordo bene hanno persino una base.

Edited by Blabbo
Link to comment
Share on other sites

Putin per il momento batte la grancassa della pagliacciata di difendere i russi da un governo fascista che ne minacciava la sicurezza. Balle per giustificare l’ingiustificabile e che puo dire chi da giorni aveva deciso di attaccare (ecco, magari se si risparmiava panzane come la missione di pacekeeping e i riferimenti all’articolo 51 della carta delle Nazioni Unite ci faceva più bella figura...).

In sostanza vuole come minimo l’annessione di una grossa fetta di Ucraina e un governo fantoccio su quello che ne rimarrà e ora che ha passato il Rubicone necessariamente alzerà la posta contrattuale.

La Cina ha due buoni motivi per non condannare e isolare la Russia (e infatti da Pechino hanno già fatto sapere che la parola “invasione”è tutta occidentale): da un lato ha solo da guadagnare se gli Stati Uniti disperdono le proprie forze su due fronti, dall’altro ha sempre ritenuto Taiwan territorio cinese, un po’ come Putin si è premurato di dire che l’Ucraina sia uno stato fittizio (in sostanza il cortile di casa).

L’Occidente deve mostrare un’unità di intenti che certo è più difficile visto l’arlecchino politico da cui è costituito, ma è evidente che la Russia, passati di disastri della fine dell’URSS, sia tornata ad avere un atteggiamento aggressivo verso il quale ci sono delle linee rosse invalicabili quanto e più di quanto non lo sia Taiwan.

I paesi NATO non sono attaccabili e infatti non credo proprio che Putin arrivi a tanto: ciò non significa che non possa in futuro tentare la destabilizzazione e appunto l’uscita dalla NATO di paesi come quelli baltici a cui poi riservare un trattamento analogo evitando le conseguenze dell’articolo 5.

Putin però non gioca da solo questa partita e, per quanto astuto,  non credo possa prevedere tutte le mosse dei suoi avvversari (anche interni): alla lunga potrebbe farsi male...

Link to comment
Share on other sites

Ok avevo sbagliato tutte le previsioni.   Oggettivamente "the unthinkable" happened. Attacco su larga scala su aeroporti e strutture militari.

Non pensavo che Putin facesse il passo. Non così e non adesso ..... Sarà così sicuro che ci saranno solo sanzioni, per altro non così indifferenti per la perennemente arrancante economia russa...

A questo punto tutte le carte sono scoperte e vediamo come su muoveranno Europa nato e usa..

Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, Alpino ha scritto:

Intanto della situazione sul campo non si sa nulla.. la fog of war è impenetrabile a meno di ascoltare i bollettini dell'esercito russo.

Che strano. 'sti soldati che non postano su FB sono davvero snervanti...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...