Jump to content

Crisi Ucraina & Crimea


Sergetto75
 Share

Recommended Posts

Beh dovresti deciderti. Ti vedo confuso..Una volta dici che la Crimea e il Donbass sono politicamente economicamente e fisicamente legate alla russia, poi ti si fa notate che non e' cosi' e le cose cambiano. E comunque hai fatto un esempio pertinente. Il ladro che ruba la macchina puo' avere la sovranita' di fatto, ma sempre ladro resta e si e' impossessato della macchina con metodi illegali, e in questo caso il ladro e' la russia. Hai voglia a dire che pero' la macchina voleva andar via con il ladro.. sempre rubare e'. Mentre gli ex-PdV hanno scelto di diventare NATO senza che la NATO li invadesse. La differenza cruciale sta qui e la ignorate volutamente, cercando di portare il discorso su altri punti. E anche sui governi fantoccio, i referendum e quant'altro ti vedo parecchio confuso.. Ma ormai ho smesso di illudermi. Non e' confusione.. Semplicemente ti va di difendere a spada tratta una delle fazioni contendenti, e piu' generalmente un tipo di politica adottato dalla Russia. Durante il corso dei miei interventi ho posto domande a cui nessuno ha risposto ne voluto rispondere. Ho affermato delle cose, piu' volte e ci si gira intorno senza rispondere. Ecco il motivo per cui non ha senso affrontare questa discussione con alcuni utenti del forum. Non si puo' avere scambi di vedute con chi non vuol vedere o quantomeno riconoscere cose lapalissiane fabbricando dei surrogati della realta' da adattare.

É sulle cose lapalissiane il problema, chi stabilisce che sono tali?

Link to comment
Share on other sites

Bene, una domanda una risposta. Pregasi rispondere a tema e non divagare su "mio zio ha fatto la ritirata di russia...".

 

E' un peccato, perchè la situazione è davvero grave, si continua a parlare di massimi sistemi poco aderenti alla realtà e laggiu si massacrano 'allegramente'...

 

(was, continuo a leggervi, non intervengo per non fomentare flame...)

Link to comment
Share on other sites

Beh dovresti deciderti. Ti vedo confuso..Una volta dici che la Crimea e il Donbass sono politicamente economicamente e fisicamente legate alla russia, poi ti si fa notate che non e' cosi' e le cose cambiano. E comunque hai fatto un esempio pertinente. Il ladro che ruba la macchina puo' avere la sovranita' di fatto, ma sempre ladro resta e si e' impossessato della macchina con metodi illegali, e in questo caso il ladro e' la russia. Hai voglia a dire che pero' la macchina voleva andar via con il ladro.. sempre rubare e'. Mentre gli ex-PdV hanno scelto di diventare NATO senza che la NATO li invadesse. La differenza cruciale sta qui e la ignorate volutamente, cercando di portare il discorso su altri punti. E anche sui governi fantoccio, i referendum e quant'altro ti vedo parecchio confuso.. Ma ormai ho smesso di illudermi. Non e' confusione.. Semplicemente ti va di difendere a spada tratta una delle fazioni contendenti, e piu' generalmente un tipo di politica adottato dalla Russia. Durante il corso dei miei interventi ho posto domande a cui nessuno ha risposto ne voluto rispondere. Ho affermato delle cose, piu' volte e ci si gira intorno senza rispondere. Ecco il motivo per cui non ha senso affrontare questa discussione con alcuni utenti del forum. Non si puo' avere scambi di vedute con chi non vuol vedere o quantomeno riconoscere cose lapalissiane fabbricando dei surrogati della realta' da adattare.

A scanso di equivoci, non sono io l'amico dei sovietici, quello è Davide.

Quindi sarebbe gradito, se mi venisse contestato solo quanto detto da me e non il pacchetto completo di pensiero cccp.

 

Ribadisco sono regioni legate alla Russia, sará innaturale, sará frutto di ingiustizie (eredita dell'urss) ma cosi è.

Se penso che quelle regioni starebbero meglio o con la Russia o per conto loro; non è perche faccio discorsi tipo russi buoni, noi cattivi e viceversa. Ma perchè penso che è la soluzione migliore per tutti:

In Ucraina sono in loop, ma vi siete dimenticati della rivoluzione arancione del 2004? Il pattern è lo stesso di Maidan 2014; dobbiamo aspettarci un'altro presidente pro russo fra 5 anni e un'altra rivoluzione nel 2024?

A lasciar andar via le regioni ribelli, Si alterano

le proporzioni pro-russi pro-euro, (rimuovendo soprattutto la parte piu fanatica dei pro russi) in modo che il resto dell' Ucraina vada in europa e ci rimanga.

 

Un' ulteriore espansione della Nato a est è il paradosso dela soluzione che causa il problema.

Una nato in funzione antirussa, è la causa delle tensioni con la Russia..

Link to comment
Share on other sites

Le ultime dalla "maratona diplomatica di Minsk".

 

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2015/02/07/ucraina-concluso-il-summit-di-minsk-dopo-maratona-di-oltre-13-ore_db9c874e-2566-4b36-a087-ab5e592c4c05.html

 

Poroshenko ha definito inaccettabili le richieste russe. Comunque c'è un cessate il fuoco, che inizierà giorno 15 Febbraio.

Si dice (su un altro articolo che uso per integrare) fossero presenti anche delle delegazioni delle provincie che:

 

 

 

Secondo quanto riferito dall'agenzia Interfax, a Minsk c'erano anche i leader delle autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, Aleksandr Zakharcenko e Igor Plotnitski, che sperano di poter firmare un eventuale accordo finale. Le loro richeste, parte di un piano presentato al gruppo di contatto, includerebbero un cessate il fuoco immediato a partire dalle 10 del mattino del 12 febbraio, una riforma costituzionale che conceda un'autonomia speciale ad alcuni distretti del sud-est ucraino e la fine dell'isolamento economico rispetto a Kiev che deve tornare a pagare pensioni e sussidi agli abitanti delle zone controllate dai filorussi. La testata ucraina online Zn.ua sostiene che i separatisti chiedono anche il ritiro delle armi pesanti dalla cosiddetta 'linea di contatto': solo che mentre Kiev dovrebbe ritirare i suoi cannoni dal fronte attuale, i ribelli concedono di ritirare i propri al di là del limite tracciato negli accordi del 19 settembre, quindi più indietro rispetto all'attuale linea di fuoco. I miliziani chiederebbero inoltre un'amnistia e non sarebbero contrari al controllo della frontiera russo-ucraina da parte dell'Osce, ma a patto che questo avvenga dopo la riforma costituzionale sull'autonomia speciale per alcuni distretti.

 

mentre gli USA:

 

 

addestreremo l'esercito ucraino. La situazione diplomatica si è complicata dopo l'ultimatum di Barack Obama pronunciato l'altro ieri davanti ad Angela Merkel, ricevuta nello studio ovale della Casa Bianca: se i negoziati si chiuderanno con un nulla di fatto, allora si aprirà la strada per altre decisioni e gli Stati Uniti sono pronti a fornire armi a Kiev. Ad agitare la vigilia è arrivato l'annuncio del comandante delle truppe Usa in Europa, il generale Ben Hodges, che ha fatto sapere che a partire dal prossimo mese i militari americani addestreranno l'esercito ucraino. La missione vedrà un battaglione dell'esercito Usa addestrare tre unità delle stesse dimensioni ucraine, "in compiti di sicurezza, medici, come operare in un ambiente dove i russi interferiscono nelle trasmissioni (radio) e come proteggersi dall'artiglieria russa e dei ribelli". La replica è venuta direttamente da Putin, che in un messaggio alla diplomazia russa ha detto che non accetta pressioni e che Mosca continuerà a portare avanti la sua politica estera.
Link to comment
Share on other sites

Non credo che i filorussi si fermeranno, almeno fino a che la sacca di Debaltsevo non sarà stata completamente rastrellata

Prima di rastrellare una sacca, andrebbe creata. Questa mattina è arrivato un convoglio ucraino a Debalchevo, nonostante i russi continuino le operazioni attive, in sfregio al cessate il fuoco (combattimenti a Chernukino, Troistke e a Shirokino, ad est da Mapiupol)

Link to comment
Share on other sites

C'è da dire che la falsità di alcuni è clamorosa, visto che lo stesso zakharchenko ha dichiarato a tutti che non considera valida la "tregua" (che non esiste, si combatte anche altrove, grazie ai continui attacchi russi) a debalchevo. Poi arriva qualche genio a dire che gli ucraini hanno rotto la tregua, che non è mai esistita. O è stupidità o è malafede

Link to comment
Share on other sites

Impero del male? semmai uno stato canaglia

Le tue affermazioni perentorie invece sono sempre la veritá assoluta.

 

Manco i battaglioni privati degli oligarchi considerano valida la tregua visto che non rispondono agli ordini del presidente golpista.

 

Il tutto stá nel capire chi ha sparato per primo,cosa notoriamente impossibile.

 

Una cosa però sembra certa i Novorussi non si faranno "fregare" di nuovo la vittoria da sotto il naso da un cessate il fuoco fasullo che permetta alle forze di Kiev di riorganizzarsi ancora.

 

Chissá quando i baroni di Kiev(e il codazzo di multinazionali americane) assieme ai "falchi" guerrafondai presenti nei ranghi dei ribelli porranno le basi per un accordo serio?

Edited by davide9610
Link to comment
Share on other sites

L'ex calciatore sovietico Aleksandr Zavarov si rifiuta di andare a combattere nel Donbass

Aleksandr Zavarov, famoso calciatore sovietico degli anni 80 (militò nella Juventus dal 1988 al 1990) che lavora adesso come aiutante del capo allenatore della squadra nazionale di calcio ucraina, si è rifiutato di partecipare al conflitto armato nel Donbass. La notizia è stata riportata oggi dal sito Tribuna.com.
Secondo i rapporti della settimana scorsa, la Federcalcio ucraina ha ricevuto 89 cartoline di chiamata alle armi ed una di queste era indirizzata proprio a Zavarov, che ha adesso 53 anni.
"Posso solo dire questo: Non potrò mai combattere dove vive la mia famiglia, dove vivono i miei figli, dove sono sepolti i miei genitori. Questo è tutto quello che ho da dire" - ha detto Zavarov.

Zavarov è originario della città di Lugansk (uno dei suoi soprannomi era "Lo zar di Lugansk") dove è nato nel 1961.

Link to comment
Share on other sites

semmai uno stato canaglia

E cos'è questa, Neolingua?

Russia stato canaglia fa il paio con "terroristi russi" riferito ai separatisti del Donbass.

 

Tralasciando che il concetto di rogue state gli usa se lo sono tirato fuori... diciamo...dall'asino, per proprio uso e consumo.

Un stato per essere classificato canaglia sempre secondo gli usa, deve:

1 rincorsa alle WMD

2 supporto al terrorismo

3 abusare della propria popolazione

4 criticare aspramente gli usa.

Link to comment
Share on other sites

Tralasciando la mia personale opinione in merito e limitandomi a una risposta senza spirito polemico alcuno: se ci pensi,Einherjar,

 

Rincorsa alle WMD: la Russia sta modernizzando e forse espandendo il proprio settore. Topol, Bulava, BrahMos sono tutti confetti dal potere grande distruttivo.

 

Supporto al terrorismo: I filo-russi vengono spesso considerati e chiamati terroristi e sono supportati dalla Russia.

 

Abuso della popolazione: non mi pare avvenga in russia. credo e spero.

 

Critiche aspre agli USA: beh, i russi non si sono certo risparmiati nelle dichiarazioni.

 

3 su 4 se vediamo le cose sotto un punto di vista "filo-occidentale".

Edited by fabio-22raptor
Link to comment
Share on other sites

I filo-russi vengono spesso considerati e chiamati terroristi e sono supportati dalla Russia.

.

Chiamati terroristi solo ed esclusivamente da Kiev, si chiama propaganda.

Nessuno in occidente chiama i separatisti cosi, perche terrorista ha una definizione precisa e oggettiva nella quale i separatisti non rientrano

 

Anche Assad i propri ribelli li chiamava terroristi, e quelli li abbiamo armati noi. Ma mica la Russia ci ha messo nella lista degli stati che supportano il terrorismo.

Link to comment
Share on other sites

Quello che ti sto dicendo e' diverso. Non sto dicendo che sia giusto o sbagliato mettere la russia fra gli stati canaglia. Cosi' come non sto dicendo che la russia abbia fatto bene/male a non metterci fra gli stati che supportano il terrorismo. Sto semplicemente dicendo che seguendo i punti che tu hai espresso, guardando le cose alla occidentale, la Russia non sarebbe poi tanto lontana dall'essere considerata stato canaglia. Ripeto: sempre basandosi su quei punti che hai espresso.

Link to comment
Share on other sites

Le tue affermazioni perentorie invece sono sempre la veritá assoluta.

 

Manco i battaglioni privati degli oligarchi considerano valida la tregua visto che non rispondono agli ordini del presidente golpista.

 

Il tutto stá nel capire chi ha sparato per primo,cosa notoriamente impossibile.

 

Una cosa però sembra certa i Novorussi non si faranno "fregare" di nuovo la vittoria da sotto il naso da un cessate il fuoco fasullo che permetta alle forze di Kiev di riorganizzarsi ancora.

 

Chissá quando i baroni di Kiev(e il codazzo di multinazionali americane) assieme ai "falchi" guerrafondai presenti nei ranghi dei ribelli porranno le basi per un accordo serio?

Non c' nessuna tregua. Zakharchenko è stato il primo a dire che non l'avrebbe rispettata. Negalo se hai coraggio e pudore. Qui gli unici che non vogliono pace sono i russi. E' solare.

Link to comment
Share on other sites

Qui gli unici che non vogliono pace sono i russi. E' solare.

Ma più che la pace, qua si vogliono i Russi cornuti e contenti.

Se a Kiev vogliono la pace, che tolgano le loro truppe dal Donbass e Zacharchenko non avrá nessuno a cui sparare.

 

@Fabio-Raptor

 

Non sono mica punti che ho espresso io, quella è la definizione che gli hanno dato quelli che se la sono inventata durante il mondo unipolare dell'era Clinton, serviva per paesi come Nord Korea; Iran, Iraq e Cuba; anche Cuba, tanto per sottolineare che il punto 4 vale doppio o triplo. Gli inventori stessi non l'avrebbero mai utilizzata con la Russia.

L'espressione "rogue state" in se è stata coniata da Reagan.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...