Jump to content

Crisi Ucraina & Crimea


Sergetto75
 Share

Recommended Posts

Il problema è il costo / kill. Droni da supermercato vs costo singola minuzione per abbatterlo.   Su questo vedi più probabile un jamming dedicato. Non parliamo di droni militari con frequenza e protezioni particolari.   

Però bel video.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, amartya ha scritto:

La Rheinmemtall Defence società tedesca di armamenti ha sviluppato una serie di equipaggiamenti miliatari da utilizzare contro i droni che sembrano essere molto efficaci. Qui uno di questi in azione.

Finora si è molto sviluppata L industria dei droni adesso si stanno sviluppando le armi da utilizzare contro i droni. Sono un po’ indietro ma stanno recuperando.

Non ho capito cosa spara. È un classico cannoncino?

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, amartya ha scritto:

Diciamo che per abbattere i droni correttamente alla Rheinmetall sfruttano i punti deboli: bassa resistenza, bassissima velocità. Di contro i droni possono essere molti quindi munizionamento a  linea retta che esplode ad una distanza prefissata dall obiettivo lanciando sferette ad altissima velocità che saturano ampi spazi abbattendo i droni.

Qui invece un interessante analisi tecnica delle Kinetic Energy Weapons (KEW)

https://thesimonscenter.org/wp-content/uploads/2017/05/IAJ-8-2-2017-pg62-68.pdf

 

La difficoltà sta nell'individuarli in tempo prima che sgancino qualcosa sull'obiettivo

Link to comment
Share on other sites

32 minutes ago, Ale9 said:

Non ho capito cosa spara. È un classico cannoncino?

Come detto da @amartya la munizione esplode e satura lo spazio circostante di sferette .. Per questo dicevo che c'è un bel costo per ogni abbattimento. Ma la soluzione ha un senso e il risultato è interessante. Se poi un affarino così ti può mettere fuori uso un mezzo da milioni....

 

Link to comment
Share on other sites

Qualcuno sa a che distanza dalla costa stava il Moskva quando è stata affondata? Dalla cartina sembra abbastanza lontana. Possibile che non abbia avuto tempo di reagire, nonostante l'uso di diversivi come droni?

Link to comment
Share on other sites

Il neptune può essere utilizzato fino a 25km dalla costa ed è teoricamente progettato per coprire 300km. È subsonico. Quindi diciamo sull'ordine dei 10 minuti 

Tempo ampiamente sufficiente anche per una piattaforma non AEGIS per tracciarlo.    Viaggia abbastanza basso ma il pelo acqua lo raggiunge in vicinanza dell'obiettivo. 

Io penso che al netto di eventuali limiti della Moskva, si possa essere verificata una situazione di allerta bassa. Un po' come successe agli israeliani col missile di hezbollah. Ma dubito si saprà mai come è andata veramente. 

Link to comment
Share on other sites

43 minuti fa, nik978 ha scritto:

Il neptune può essere utilizzato fino a 25km dalla costa ed è teoricamente progettato per coprire 300km. È subsonico. Quindi diciamo sull'ordine dei 10 minuti 

Tempo ampiamente sufficiente anche per una piattaforma non AEGIS per tracciarlo.    Viaggia abbastanza basso ma il pelo acqua lo raggiunge in vicinanza dell'obiettivo. 

Io penso che al netto di eventuali limiti della Moskva, si possa essere verificata una situazione di allerta bassa. Un po' come successe agli israeliani col missile di hezbollah. Ma dubito si saprà mai come è andata veramente. 

Il Neptun (Neptune è la traslitterazione inglese) da quanto ho letto in giro, viaggia sui 780 km/h, 25 km li copre in meno di due minuti. Se poi è stato utilizzato, come si vocifera, uno (o più) degli Harpoon torniti dagli inglesi, i tempi si abbassano.

Edited by Basil
Link to comment
Share on other sites

Secondo quanto riportato da wikpedia, il Moskva era a 110-120 km dalla costa, il che implica un tempo di volo di cira 10 minuti, anche se alcune fonti danno Mach 0,8 come velocità del Neptun e quindi circa 950 km/h (16 km al minuto). C'è da dire che non sappiamo lo stato dei radar della nave, e le difese (Grumble e Gecko, oltre a diversi cannoni) non mi paiono in grado di interecettare un missile di questo tipo. Sempre non fosse Harpoon.

 

https://en.wikipedia.org/wiki/Sinking_of_the_Moskva

 

Link to comment
Share on other sites

Giusto qualche appunto sui messaggi precedenti...

Come avevamo detto l’utilizzo dei Kinzhal è mossa più che altro propagandistica abbastanza inutile sul piano militare del contesto ucraino. Per inciso i missili ipersonici non sono stealth: sono visibili, in particolare all’infrarosso e la difficoltà estrema nell’intercettarli è legata soprattutto alla velocità, alla manovrabilità e alla traiettoria a relativa bassa quota che ne tarda il rilevamento a causa della curvatura terrestre. Il tutto riduce enormemente i tempi di reazione.

Non a caso gli USA intendono mettere in piedi un sistema di rilevamento orbitale a bassa quota e pensano a soluzioni tampone con gli Standard e i THAAD (e relativi radar). Tampone perchè certi affari è meglio intercettarli in crociera piùttosto che a istanti dal bersaglio.

L’intercettore ideale poi non deve essere estremamente più veloce, ma estemamente più manovrabile (fino a tre volte). Per più info magari è meglio leggere RID di novembre 2020...

Passando ai droni, l’arma tedesca non è un sistema antidrone, ma è parte di un sistema antiaereo complessivo (manco operativo) composto da vari attori e che si adatta alle nuove esigenze (bombe e droni inclusi, ma nemmeno tutti visto che non arriva in quota essendo un sistema a corto raggio). Nel caso del video è particolarmente efficace contro i droni in sciame, che però non sono manco stati usati in Ucraina. A tal proposito stendiamo poi un velo pietoso sul tirar fuori le armi ad energia cinetica...

Solo aria fritta e OT. Diversivi da troll insomma...

 

La guerra vera in Ucraina al momento è altra cosa: è iniziata stanotte l'attesa operazione offensiva nell'est

https://twitter.com/Osinttechnical/status/1516200649758846991/photo/1

Aspri combattimenti lungo tutta la linea di contatto nel Donbass

https://militaryland.net/ukraine/invasion-day-54-summary/

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

In una sorta di nemesi storica

Riferimento La Battaglia delle fabbriche a Stalingrado. 

Showdown finale a Azlostav Mariupol.  già di loro i russi tendono a distruggere le città che non riescono a prendere (grozny), figuriamoci ora che la brigata azov ha rifiutato la resa. E con la narrativa russa sui nazisti di cui la azov ha il marchio, non prevedo "prigionieri".  Con i "kadirovsky" in azione e il loro tiktok army, prevedo qualcosa di molto brutto. Speriamo i comandi russi, dopo i recenti avvenimenti Nell oblast Kiev, tengano a freno le truppe. Ma su Kadirov non sono ottimista.

Canale telegram nel post Twitter

 

 

Edited by nik978
Link to comment
Share on other sites

31 minuti fa, nik978 ha scritto:

In una sorta di nemesi storica

Riferimento La Battaglia delle fabbriche a Stalingrado. 

Showdown finale a Azlostav Mariupol.  già di loro i russi tendono a distruggere le città che non riescono a prendere (grozny), figuriamoci ora che la brigata azov ha rifiutato la resa. E con la narrativa russa sui nazisti di cui la azov ha il marchio, non prevedo "prigionieri".  Con i "kadirovsky" in azione e il loro tiktok army, prevedo qualcosa di molto brutto. Speriamo i comandi russi, dopo i recenti avvenimenti Nell oblast Kiev, tengano a freno le truppe. Ma su Kadirov non sono ottimista.

Canale telegram nel post Twitter

 

 

Ci dovrebbero essere molti civili rifugiati sotto.Ho paura che sarà una carneficina.

Link to comment
Share on other sites

Nelle prime settimane di attacco in direzione di Kyev gli Ucraini hanno potuto contare sulle informazioni passate dalla nato e raccolte con molteplici piattaforme come anche gli aerei RC-135 Rivet joint.

Ora che le operazioni militari si spostano ad est, sarà ancora possibile per la NATO fornire tante informazioni alle forze armate ucraine?

 

Link to comment
Share on other sites

1 hour ago, Ale9 said:

Ci dovrebbero essere molti civili rifugiati sotto.Ho paura che sarà una carneficina.

Purtroppo molte fonti confermano la presenza di civili nel complesso e i vari corridoi di evacuazione hanno funzionato a singhiozzo.

Da seguire la storia del volontario inglese, in Ucraina dal 2018,arresosi ai russi

E non lo hanno trattato con gentilezza

https://www.standard.co.uk/news/uk/aiden-aslin-captured-surrender-mariupol-ukraine-russia-b994484.html

Comunque è chiaro che oltre ad est donbass le forze russe vogliono raggiungere la transinistra. Le ipotesi di Mark Felton e la famosa mappa...

Temo che Odessa sarà la nuova Mariupol    

E temo un attacco ai convogli o peggio ai voli di rifornimento da parte pro Ucraina.

Edited by nik978
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, nik978 ha scritto:

In una sorta di nemesi storica

Riferimento La Battaglia delle fabbriche a Stalingrado. 

Showdown finale a Azlostav Mariupol.  già di loro i russi tendono a distruggere le città che non riescono a prendere (grozny), figuriamoci ora che la brigata azov ha rifiutato la resa. E con la narrativa russa sui nazisti di cui la azov ha il marchio, non prevedo "prigionieri".  Con i "kadirovsky" in azione e il loro tiktok army, prevedo qualcosa di molto brutto. Speriamo i comandi russi, dopo i recenti avvenimenti Nell oblast Kiev, tengano a freno le truppe. Ma su Kadirov non sono ottimista.

Canale telegram nel post Twitter

 

 

Io temo che non si daranno per nulla una calmata. Hanno tutti gli alibi per attribuire eventuali agli ucraini. Già vedo gli articoli dove si spiega che i civili erano tenuti in ostaggio...

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Alpino ha scritto:

Nelle prime settimane di attacco in direzione di Kyev gli Ucraini hanno potuto contare sulle informazioni passate dalla nato e raccolte con molteplici piattaforme come anche gli aerei RC-135 Rivet joint.

Ora che le operazioni militari si spostano ad est, sarà ancora possibile per la NATO fornire tante informazioni alle forze armate ucraine?

Ne avevamo già parlato: ci sono sempre i satelliti, come ci sono stati finora.

2 ore fa, nik978 ha scritto:

Comunque è chiaro che oltre ad est donbass le forze russe vogliono raggiungere la transinistra. Le ipotesi di Mark Felton e la famosa mappa...

Temo che Odessa sarà la nuova Mariupol    

E temo un attacco ai convogli o peggio ai voli di rifornimento da parte pro Ucraina.

Vedremo come si svolgeranno le operazioni militari. Il fronte di Kherson/Mykolaiv che riguarda Odessa è per ora abbastanza fermo.

E' nel Donbass dove i russi, oltre a bombardare, attaccano massicciamente e dove gli ucraini non hanno altra scelta se non infliggere il massimo delle perdite possibile per fermare/rallentare l'avanzata. Ciò che sono in grado di fare quelle bestie è ormai acclarato e quindi il proposito di combattere per non cedere niente è qualcosa di più di vuote parole per chi affronta le orde russe.

Di fatto è una questione di tempo anche per i russi. Al di là delle balle ribadite in queste ore da PUC e da chi gli va dietro, l'economia russa non va affatto bene, come ammesso persino dalla governatrice della banca centrale.

PUC ovviamente la smentisce (sai con che credibilità...), perchè se da un lato deve ottenere risultati, dall'altro deve minimizzare i disastri economici come fa con le pesanti perdite su terra (con tanto di encomi ai criminali di Bucha) e su mare (dove non c'è menzione delle vittime del Moskva).

A proposito...

https://www.facebook.com/keksifarm.hayday/posts/3127875190816372

 

 

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

3 hours ago, Flaggy said:

Ne avevamo già parlato: ci sono sempre i satelliti, come ci sono stati finora.

Vedremo come si svolgeranno le operazioni militari. Il fronte di Kherson/Mykolaiv che riguarda Odessa è per ora abbastanza fermo.

E' nel Donbass dove i russi, oltre a bombardare, attaccano massicciamente e dove gli ucraini non hanno altra scelta se non infliggere il massimo delle perdite possibile per fermare/rallentare l'avanzata. Ciò che sono in grado di fare quelle bestie è ormai acclarato e quindi il proposito di combattere per non cedere niente è qualcosa di più di vuote parole per chi affronta le orde russe.

Di fatto è una questione di tempo anche per i russi. Al di là delle balle ribadite in queste ore da PUC e da chi gli va dietro, l'economia russa non va affatto bene, come ammesso persino dalla governatrice della banca centrale.

PUC ovviamente la smentisce (sai con che credibilità...), perchè se da un lato deve ottenere risultati, dall'altro deve minimizzare i disastri economici come fa con le pesanti perdite su terra (con tanto di encomi ai criminali di Bucha) e su mare (dove non c'è menzione delle vittime del Moskva).

A proposito...

https://www.facebook.com/keksifarm.hayday/posts/3127875190816372

 

 

Concordo pienamente sul fattore tempo vs Russia. Ogni giorno di resistenza Ucraina è un enorme problema per la struttura economica russa.

E le scialuppe nel video della Moskva son tutte giù.  Quindi evacuazione completa e nave di fatto abbandonata  se stessa   

Non sappiamo che ordini siano stati dati, come sia stato gestito il damage management, se il capitano e/o ufficiali siano deceduti istantaneamente.   Ma nel momento del video l'idea è che l'abbandono sia stato completo

Edited by nik978
Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, nik978 ha scritto:

Temo che Odessa sarà la nuova Mariupol

Per prendere Odessa, devi prima arrivarci. E per arrivarci, o ci vai dal mare (il che al momento per i russi è escluso, per carenza di mezzi di trasporto navali) o via terra. E per arrivarci via terra, se vieni da est devi prima passare il Dnepr, che non è esattamente un ruscello. E se vieni da nord, devi vedertela con l'opposizione ucraina.
La vedo molto, molto difficile.

Ma a prescindere dall'aspetto tattico, la portata strategica di questa ipotetica operazione di ricongiungimento con la Transnistria consiste nel negare all'Ucraina l'accesso al mare, con tutto quel che ne conseguirebbe. Per Kiev una ipotesi del genere vuol dire il completo disastro economico, qualcosa che va incomparabilmente oltre alla perdita del Donbass.

Uno scenario che renderebbe logica persino la mossa ucraina di invadere preventivamente la Transnistria e spazzar via quei quattro gatti zaristi che vi si trovano.

Edited by Athens
Link to comment
Share on other sites

I russi hanno preso Kherson settimane fa, quindi il Dnepr lo hanno già superato...

Forse ti riferivi al Dnestr che però vicino alla costa non è nulla di che (basta percorrere la strada su Maps per verificarlo).

Tra i russi e Odessa oltre al Dnestr c’è però il Bug Meridionale e la città di Mykolaiv coi suoi ponti (anche quelli sull’affluente Inhul), che però non riescono a prendere: sono stati sempre ricacciati indietro a chilometri dalla città, perchè gli ucraini sanno bene che è Mykolaiv il nodo per Odessa.

Resistono e ci sono anche state piccole controffensive.

Riprendere Kherson e il suo ponte sul Dnepr, ma anche il ponte di Nova Kakhovka una cinquantina di chilometri a nord di questa sarebbe un bel colpo: significherebbe tagliar fuori i russi ora sulla riva ovest del fiume e salvare non solo Odessa, ma anche Kryvyirih.

Un tantino difficile al momento...

spacer.png

...soprattutto considerando che nel Donbass la situazione è ben difficile da quando è iniziata l'offensiva e i russi hanno buttato nella mischia pure i battaglioni prima a Maripoul (dove ora ci sono i separatisti e i tagliagole del cialtrone ceceno).

https://www.facebook.com/keksifarm.hayday/posts/3128224970781394

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, Flaggy ha scritto:

I russi hanno preso Kherson settimane fa, quindi il Dnepr lo hanno già superato...

Forse ti riferivi al Dnestr che però vicino alla costa non è nulla di che (basta percorrere la strada su Maps per verificarlo).

Tra i russi e Odessa oltre al Dnestr c’è però il Bug Meridionale e la città di Mykolaiv coi suoi ponti (anche quelli sull’affluente Inhul), che però non riescono a prendere: sono stati sempre ricacciati indietro a chilometri dalla città, perchè gli ucraini sanno bene che è Mykolaiv il nodo per Odessa.

Resistono e ci sono anche state piccole controffensive.

Riprendere Kherson e il suo ponte sul Dnepr, ma anche il ponte di Nova Kakhovka una cinquantina di chilometri a nord di questa sarebbe un bel colpo: significherebbe tagliar fuori i russi ora sulla riva ovest del fiume e salvare non solo Odessa, ma anche Kryvyirih.

Un tantino difficile al momento...

spacer.png

 

No, mi riferivo proprio al Dnepr, ma sono stato troppo generico: intendevo dire "passarlo in forze", cioè garantendo il flusso di forze combattenti e di supporto logistico necessari per affrontare la sfida di prendere Odessa. Tenendo conto che al momento i russi hanno spostato notevoli assetti dal fronte nord concentrandoli sul Donbass, non so se le forze che al momento si trovano a Kherson o comunque a ovest del Dnepr sarebbero sufficienti per puntare su Odessa. Per quanto riguarda i ponti di Kherson e di Nova Kakhovka, per interrompere l'afflusso di truppe e rifornimenti russi da una riva all'altra del Dnepr non serve necessariamente conquistarli, in fin dei conti sarebbe sufficiente distruggerli. I russi hanno già dimostrato la loro incapacità di muovere grandi masse di uomini e mezzi con la necessaria rapidità ed efficienza, e questo potrebbe essere anche sul fronte di Odessa un elemento molto importante a favore dei difensori ucraini.

Link to comment
Share on other sites

Guarda che se ne hai il controllo quei ponti non sono imbuti in cui passa a fatica quel che dovrebbe passare per attaccare Odessa e, considerata la loro struttura, buttarli giù non sarebbe nè facile, nè risolutivo, nè forse molto furbo visto che il ponte di Nova Kakhovka è su una diga idroelettrica... Meglio prenderli, ma, come detto sopra, ora le priorità si direbbero altre per entrembi gli schieramenti, in particolare quello russo che più che altro pensa a difendersi...

 

Intanto è in arrivo un nuovo pacchetto di aiuti militari dagli USA.

Come avevo accennato in precedenza ogni pacchetto garantisce qualche giorno di autonomia e ne servono diversi...

https://www.nbcnews.com/politics/national-security/biden-admin-preparing-announce-another-military-aid-package-ukraine-rcna25009

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

Putin ha ordinato a Sojgu di fermare l'attacco ad Azlovstav e di limitarsi ad un assedio. Questa cosa da spunto a considerazioni anche piu' estese.

A livello militare la cosa ha un senso, visto un endemico alto tasso di perdite russe e la struttura della zona estremamente complessa che lo moltiplicherebbe.

Ci sono circa 500 civili dentro, secondo fonti ufficiali. A livello umanitario o almeno di di immagine, interrompere il conflitto e farli uscire e' sicuramente meglio. Non credo poi interessi molto ai russi se i "nazisti" della Azov hanno fame....

Questa e' una guerra di Putin. Sin dalla surreale conferenza stampa/esame di scuola coi suoi ministri, e' tutto stato in mano sua con molti rimandi allo Stain dell'inizio barbarossa. Addirittura pare, sempre da varie fonti, che i generali sul campo in molti casi aspettino, o aspettassero non sappiamo, ordini diretti da Putin. Ordini che per forza di cose sono vaghi e generici con tutte le consegueze. Tipo i generali e ufficiali che parlano su canali non criptati o peggio al telefono in roaming, mettendosi sulla testa un attacco di artiglieria telefonato.

Situazione un Un po' come quando Stalin, scosso dall'attacco dei tedeschi, si chiuse in stanza e nessuno aveva il coraggio di prendre inizitiva, di fatto lasciando milioni di uomini alla merce' della Wermacht.

Link to comment
Share on other sites

Del cessate i fuoco a Mariupol ordinato da PUC direttamente al Ministro della Difesa Russo mi fiderei quanto dei corridoi umanitari...Il video del criminale con il povero Sojgu che sembra uno scolaretto durante l'interrogazione è stato penoso...

Oggi al TG (quindi da prender con le molle) hanno persino detto che i servizi ucraini hanno intercettato la direttiva russa di...non fare prigionieri in Donbass... Mah.

Al momento l'avanzata russa comunque arranca, con le solite immancabili pesanti perdite russe e pastrocchi vari...

https://medium.com/@x_TomCooper_x/ukraine-war-19-20-april-2022-43dee2800321

Link to comment
Share on other sites

16 minutes ago, Flaggy said:

Del cessate i fuoco a Mariupol ordinato da PUC direttamente al Ministro della Difesa Russo mi fiderei quanto dei corridoi umanitari...Il video del criminale con il povero Sojgu che sembra uno scolaretto durante l'interrogazione è stato penoso...

Oggi al TG (quindi da prender con le molle) hanno persino detto che i servizi ucraini hanno intercettato la direttiva russa di...non fare prigionieri in Donbass... Mah.

Al momento l'avanzata russa comunque arranca, con le solite immancabili pesanti perdite russe e pastrocchi vari...

https://medium.com/@x_TomCooper_x/ukraine-war-19-20-april-2022-43dee2800321

Parlando di comunicazioni.... come tutto quello che si trova sulla rete, meglio prenderlo "cum grano salis", pero' e' comunque interessante

https://www.youtube.com/c/СлужбабезпекиУкраїни

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...