Jump to content

stabilità dell'ala rogallo


ste1
 Share

Recommended Posts

... permettendogli cambiamenti anche molto grandi di rotta e quota

Beh, non esageriamo... diciamo che bisogna correggere se non altro per ridurre le inevitabili oscillazioni che altrimenti si smorzerebbero in tempi più lunghi ( in genere all' incirca tre cicli, per il beccheggio) e con la pratica si impara ad anticipare un pò.

Però è giusto dire che le correzioni non devono essere brusche o repentine, e specialmente in turbolenza severa occorre lasciarlo un pò libero.

Ed in questo caso è anche prudente tenersi un po sotto la VA, considerando che eventuali raffiche potrebbero portare a superarla.

 

Con una Rogallo... beh, bisognerebbe tenere il toro per le corna.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...