Jump to content
Leviathan

Iran - Discussione Ufficiale

La faranno una guerra in iran secondo voi?  

92 members have voted

  1. 1. La faranno una guerra in iran secondo voi?

    • si
      45
    • no
      37
    • per me assassineranno il presidente e non la faranno
      8


Recommended Posts

L' IRAN importa energia elettrica solo perchè il fatto di possedere greggio non significa che il greggio produca energia elettrica spontaneamente... occorre comunque bruciarlo in centrali a petrolio!

 

Il punto è che l' IRAN anzichè costruire centrali elettriche che alimenterebbe a costo zero, si mette a costruire una centrale nucleare...

 

======

 

Chiaro che un reattore nucleare civile controllato dall' Agenzia Atomica, non produce uranio o plutonio utilizzabile a scopo militare !

 

Ma è altrettanto chiaro che una centrale nucleare è lo strumento primario per produrre isotopi militari !

 

Il 23 marzo del 2005, Iran ha presentato un pacchetto di soluzioni per le garanzie oggettive, proposte da specialisti e scienziati indipendenti degli Stati Uniti e Europei:

 

- Rapporti solidali ed interessi reciproci tra Iran e Unione Europea, come miglior garanzia per rimuovere le preoccupazioni di entrambi le parti;

 

1) Porre limiti ai programmi iraniani per l'arrichimento dell'uranio attraverso garanzie tecniche-oggettive in modo che non ci sia alcuna preoccupazione riguardo un'eventuale violazione del trattato N.T.P;

- Il ciclo aperto del combustibile, per superare la preoccupazione riguardo il ritrattamento e la produzione di Plutonio

- Fissare un limite per l'arricchimento fino al basso livello di LEU

- Limitazione del programma di arricchimento fino ad un livello che rispondesse ai bisogni dei reattori dell'Iran

- La trasformazione immediata di tutta la quantità di uranio arrichito nelle barre di combustibile per prevenire ogni possibilita' tecnica di un ulteriore arricchimento,

- L'attuazione graduale del processo dell'arricchimento insieme a rafforzzare la fiducia europea nel prgramma iraniano.

 

2) Le misure legislative ed amministrative:

- Un divieto duratura di sviluppo, deposito e uso dell'arma nucleare tramite una legge obbligatoria nazionale,

- Il rafforzamento delle norme di controllo sulle esportazioni iraniane,

 

3) l'aumento delle misure di sorveglianza:

- Le continue ispezioni alle installazioni di arricchimento e conversione al fine di forniere delle ulteriori garanzie senza precedenti,

 

Comunque il programma nucleare iraniano è iniziato nei primi anni '70, e nel 1974 l'amminstrazione Ford aveva pure proposto di collaborare alla realizzazione di un impianto di arricchimento e di una centrale nucleare.

 

C'è poi da dire che l'Iran è si un grande produttore di greggio, ma dispone anche di diverse miniere di uranio vicino al confine afgano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mirgal, oggi come oggi costruire una bomba A semplice è un gioco da ragazzi per un buon ingegnere del settore.

 

Tutto quello che ti serve è qualche chilo di uranio arricchito, o di plutonio.

 

Se non hai una centrale nucleare, anche un grammo di uranio è sospetto.

 

Se hai una centrale nucleare, tra uranio che va, uranio che viene, scorie nucleari e relativi depositi di stoccaggio... una decina di chilotti a poco a poco si possono mettere da parte...

e non ci sono garanzie che tengano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mirgal, oggi come oggi costruire una bomba A semplice è un gioco da ragazzi per un buon ingegnere del settore.

 

Tutto quello che ti serve è qualche chilo di uranio arricchito, o di plutonio.

 

Se non hai una centrale nucleare, anche un grammo di uranio è sospetto.

 

Se hai una centrale nucleare, tra uranio che va, uranio che viene, scorie nucleari e relativi depositi di stoccaggio... una decina di chilotti a poco a poco si possono mettere da parte...

e non ci sono garanzie che tengano.

Non metto in dubbio che sia semplice costruire una bomba A, di quelle semplici che non mi ricordo come si chiamano :P , comunque non di quelle del tipo ad implosione. Queste sono molto più complicate da realizzare, c'è bisogno di lavorazioni di alta precisione, e di detonatori di un tipo particolare che non è che siano facilissimi da trovare sul mercato :P

 

Contesto il fatto che se hai una centrale nucleare si riesca a "nascondere" dei kg di materiale fissile. I quantitavi di combustibile attivo ed esaurito di una centrale nucleare si possono calcolare al grammo, prelevarne qualche kg vorrebbe dire farsi scoprire immediatamente.

 

Insisto su questo perchè probabilmente per l'Iran sarebbe più facile "approvvigionarsi" di qualche testata tattica ex sovietica. Da qualche parte ho letto che ne mancano diverse all'appello.

 

In ogni caso il programma nucleare iraniano è iniziato nel 1967 ma non credo che, per citare le tue parole:

"Chiariamo una cosa: una centrale nucleare civile a Teheran non serve a niente. Una singola centrale nucleare di certo non contribuisce significativamente al bilancio energetico di una nazione, e se poi quella nazione dispone di tutto il greggio che può desiderare - a costo zero - è evidente che non può esserci uno scopo civile." lo Scià, con l'appoggio statunitense, abbia voluto dotarsi di un arsenale nucleare, o forse si?

 

Tratto da Wikiipedia:

The foundations for Iran's nuclear program were laid in the 1960 under auspices of the US within the framework of bilateral agreements between the two countries. In 1967 the Tehran Nuclear Research Center (TNRC) was built and run by the Atomic Energy Organization of Iran (AEOI). The TNRC was equipped with a US supplied 5-megawatt nuclear research reactor. Iran signed and ratified the Nuclear Non-Proliferation Treaty in 1968. With the establishment of Iran's atomic agency and the NPT in place plans were drawn by Mohammad Reza Shah Pahlavi (Iran's King) to construct up to 23 nuclear power stations across the country together with USA by the year 2000.

 

By 1975, The US Secretary of State Henry Kissinger, had signed National Security Decision Memorandum 292, titled "U.S.-Iran Nuclear Cooperation," which laid out the details of the sale of nuclear energy equipment to Iran projected to bring U.S. corporations more than $6 billion in revenue. At the time, Iran was pumping as much as 6 million barrels of oil a day, compared with an average of about 4 million barrels daily today.

 

President Gerald R. Ford even signed a directive in 1976 offering Tehran the chance to buy and operate a U.S.-built reprocessing facility for extracting plutonium from nuclear reactor fuel. The deal was for a complete "nuclear fuel cycle".

 

The Shah, who referred to oil as "noble fuel," said it was too valuable to waste on daily energy needs. The Ford strategy paper said the "introduction of nuclear power will both provide for the growing needs of Iran's economy and free remaining oil reserves for export or conversion to petrochemicals."[1]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo era un programma di costruzione di centrali in grande stile e rifletteva le politiche energetiche di quegli anni, infatti si riteneva che le centrali nucleari avrebbero soppiantato completamente gli altri sistemi di produzione energetica, ma l'aumento dei costi e, infine, Chernobil hanno decretato, secondo me erroneamente, il definitivo stop dell'applicazione dell'energia nucleare in campo energetico, almeno nel modo massiccio che si pensava.

Attualmente sono pochi i paesi che perseguono una politica nucleare, come la francia e i suoi stupendi autofertilizzanti veloci Superphenix.

Uno stato come l'Iran avrebbe solo da perdere, in termini economici, nella costruzioni di centrali nucleari oggi come oggi.

Poi, con tutto quello che gli si è prospettato in alternativa, se non avesse altri propositi avrebbe già abbandonato di corsa il programma nucleare per passare ad altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Questo era un programma di costruzione di centrali in grande stile e rifletteva le politiche energetiche di quegli anni, infatti si riteneva che le centrali nucleari avrebbero soppiantato completamente gli altri sistemi di produzione energetica, ma l'aumento dei costi e, infine, Chernobil hanno decretato, secondo me erroneamente, il definitivo stop dell'applicazione dell'energia nucleare in campo energetico, almeno nel modo massiccio che si pensava.

Attualmente sono pochi i paesi che perseguono una politica nucleare, come la francia e i suoi stupendi autofertilizzanti veloci Superphenix.

Uno stato come l'Iran avrebbe solo da perdere, in termini economici, nella costruzioni di centrali nucleari oggi come oggi.

Poi, con tutto quello che gli si è prospettato in alternativa, se non avesse altri propositi avrebbe già abbandonato di corsa il programma nucleare per passare ad altro.

Il superphoenix è una realizzazione così stupenda che è stato chiuso nel 1998, visti il mare di problemi che aveva nel funzionare.

 

Tanto per la precisione :D

 

Lo stop definitivo al nucleare, è bene precisarlo, è avvenuto innanzitutto nei paesi più sviluppati, e nel periodo in cui il prezzo del greggio aveva raggiunto i suoi minimi storici di circa 17,5 dollari al barile. Oggi, con il prezzo che oscilla intorno ai 60 dollari, c'è una grande voglia di nucleare, almeno a giudicare dalle dichiarazioni dei politici italiani ed europei.

 

Non sono cosi convinto poi che oggi come oggi per uno stato produttore di petrolio il ricorso al nucleare sia una scelta cosi sbagliata: è vero che i costi di realizzazione di una centrale nucleare sono più alti, ma è anche vero che, visto il prezzo così elevato del greggio, il non impiegarlo per usi interni, ma renderlo disponibile per l'esportazione, creerebbe un flusso di capitali in valuta pregiata ingentissimo, con ripercussioni positive sulla bilancia dei pagamenti, deficit e debito estero.

 

Chiudo con una piccola provocazione: come avresti reagito se l'Iran di oggi avesse annunciato un programma nucleare in grande stile, con la costruzione di decine di centrali, invece che di due?

 

Ciao e buon anno, ci si rilegge nel 2006.

 

P.S. Che cosa gli è stato prospettato in alternativa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ucciderlo come il presidente?

Questo non è possibile, poi in Iran quello che conta non è il presidente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rieccomi.

L'omicidio di un personaggio scomodo è sempre una possibilita (vedi dittatore Diem in vietnam e i seimila tentativi di uccidere castro).

Per quanto riguarda le armi sovietiche quelle sn leggende.

I russi hanno sempre usato la scusa di non avere il controllo delle armi per venderlle in giro e fare cassa.

 

Una centrale nucleare poi può nascondere una funzione duplice (leggete la storiella in MARINES di tom Clancy è simile a sta storia).

Inoltre il petrolio non è infinito e l'energia nucleare è come uno status simbol.

Se l'iraniani non mentono per me sono questi due motivi sopra che li spinge a insistere.

 

Buon anno

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sembra esagerato dire che l'energia nucleare sia uno status symbol, quella serve principalmente, il fatto che poi ci fanno i bulli mi sembra secondario.

 

dominus mi hai incuriosito!

chi dominano? i terroristi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Una centrale nucleare poi può nascondere una funzione duplice (leggete la storiella in MARINES di tom Clancy è simile a sta storia).

Se permetti ritengo siano leggermente più affidabile i libri di "tecnologia dei materiali nucleari", "Radiochimica", "Dinamica e controllo degli impianti nucleari", che fanno parte del corso di ing. nucleare del politecnico, che non "Marines" di Tom Clancy

 

I libri di Clancy, prendiamoli per quelli che sono, romanzi, ma non usiamoli come fonti autorevoli, per favore! :furioso:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest batterfield

Calmati Mirgal!!!!!!!!!!

Non c'e' bisogno di incavolarsi.................siamo qui per confrontarci e non per disapprovare le idee degli altri senza neanche esaminarne neanche i motivi........ognuno ha le sue idee.........

Edited by batterfield

Share this post


Link to post
Share on other sites
Calmati Mirgal!!!!!!!!!!

Non c'e' bisogno di incavolarsi.................siamo qui per confrontarci e non per disapprovare le idee degli altri senza neanche esaminarne neanche i motivi........ognuno ha le sue idee.........

Scusa, ma un conto sono le idee, che sono tutte rispettabilissime, un conto sono i fatti. Una centrale nucleare può svolgere una funzione duplice, civile e militare, ma questo NON si può nascondere.

Ci sono precisi motivi per cui non è possibile farlo. Come ho già detto si fa una conta della composizione degli isotopi presenti nelle barre di combustibile, che devono essere in determinate percentuali. Se sono diverse, il reattore non è stato usato (solo) per produrre energia elettrica.

 

Se Leviathan avesse voluto contestare questo mio argomento avrebbe potuto farlo entrando nel merito delle mie affermazioni, e ciò sarebbe stato perfettamente lecito.

 

Quando però si ribatte: "Una centrale nucleare poi può nascondere una funzione duplice", l'ha detto Tom Clancy

 

magari è normale alterarsi...

 

 

P.S. Clancy non è una fonte affidabile neppure per le prestazioni ed i sistemi d'arma statunitensi (molto meglio Gianni), figuriamoci per quanto riguarda l'energia nucleare :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

calma

Il mio era un paragone di una storia letta su marines. In questa "favola" nel 2006 (e la scritta 10 anni fa attenzione) lui vide la crisi di oggi su una centrale nucleare con tunnel segreti, una irruzione dei marines che ha poi neutralizzato la minaccia con un forte realismo.

 

Gianni ritiene affidabili gli scritti di Tom Clancy su sistemi d'arma.

Tipo la storia di un abrams che regge a tre colpi heat dei T 72 iracheni e li fa fuori tutti e tre oppure un afards che ditrusse 2 t 72 alla volta.

 

Giusto?

 

cmq visto che le studiano tutte per fregare i controlli chissa...

Share this post


Link to post
Share on other sites
dominus mi hai incuriosito!

chi dominano? i terroristi?

 

nighthawk se la memoria non mi inganna l'IRAN è una repubblica islamica ed è l' aiatollah Komeny (probabilmente ho scritto male tutt'e due le cose) ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest batterfield
calma

Il mio era un paragone di una storia letta su marines. In questa "favola" nel 2006 (e la scritta 10 anni fa attenzione) lui vide la crisi di oggi su una centrale nucleare con tunnel segreti, una irruzione dei marines che ha poi neutralizzato la minaccia con un forte realismo.

 

Gianni ritiene affidabili gli scritti di Tom Clancy su sistemi d'arma.

Tipo la storia di un abrams che regge a tre colpi heat dei T 72 iracheni e li fa fuori tutti e tre oppure un afards che ditrusse 2 t 72 alla volta.

 

Giusto?

 

cmq visto che le studiano tutte per fregare i controlli chissa...

Non ho capito niente oltre a calma......

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate ora Komeny è morto ma ce un'altro "sacerdote" ke "governa"

 

scusate la mia ignoranza ma non trovo le parola giuste...

cmq in ogni caso l' Iran è una repubblica islamica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

nel senso che non ti fidi?? che non ti piace?

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate ho scritto male per la rabbia (sai certe battute...).

 

Clancy su alcuni dati che riporta sui sistemi d'arma è affidabile.

Lo dice anche Gianni e quindi ci credo.

Anche io ogni tanto non credo a clancy ( i riferisco ad alcuni dati che riportava in "cavaleria corazzata" quando dice che un M1A2 regge a tre colpi HEAT senza subire un graffio) ma gianni mi ha detto che è tutto vero.

 

CMQ se gli iraniani vogliono un modo per fregare i controlli lo trovano (bustarelle, minaccie... ) quindi non si PUO ESSERE SICURI...

 

tutto qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest batterfield

Tranquillo.........loavevo capito che eri arrabbiato...........

Share this post


Link to post
Share on other sites

una parola in favore di Clancy

è vero fà romanzi e quelli prendiamoli per romanzi

ma ha fatto dei testi buoni( stormo da caccia, fortezze del mare, marines, eroi degli abissi + cavalleria corazzata che però non ho ancora letto) e non dice stupidagini alla fine fà delle ipotesi su scontri futuri e quello citato da leviatan non è da prendere come fonte autorevole ma per far capire che forse qualcosa c'è...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest batterfield

Io non lo conosco Clancy qualcuno mi potrebbe dare qualche informazione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×