Jump to content
Sign in to follow this  
giada

collaborazione per romanzo

Recommended Posts

Ecco a cosa faceva riferimento Mirk (ma che c’entra “l’invisibilità sonica” ? Quella è un’altra cosa…) : Yehudi lights

 

http://bayourenaissanceman.blogspot.it/2009/09/weekend-wings-34-stealth-aircraft-old.html

 

Sono allo studio le cosiddette “electro-chromic paint” o vernici camaleontiche, che consentirebbero ad un velivolo di scomparire nello sfondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Invisibilità sonica? :asd: Forse ha coniato un neologismo per quello che riguarda la riduzione della traccia di rumore.

 

Interessante l'argomento di cui ti stai occupando Gianvito.

 

Giada ti chiedo scusa perchè non sono riuscito a trovare subito le dimensioni che dovrebbe avere l'hangar di cui hai bisogno. Dovremmo guardare le dimensioni d'ingombro dei CH-47,MH-47.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci manca che mi chiedi scusa. già mi state aiutando...!! Oh ma, quindi va a 300 e qualcosa l'ora? Al massimo? O sono io che non ho capito? Gli aerei di linea mica vanno a 850 circa? :blink:

 

mI SEMBRA DI AVER capito che sarebbe una roba tipo 15 metri di fusoliera...che sarebbero..venti in tutto ad esagerare? A spanne proprio...che vergogna... :huh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai capito bene, sia per quel che riguarda le dimensioni, sia per quel che concerne le prestazioni del CH-47.

 

Tornando al presupposto di poter avere risorse quasi illimitate, un genio particolarmente predisposto, a cui aggiungo il suggerimento di Flaggy di prendere un jet privato da riempire con tutti i gadget che ti possono servire ai fini della storia, direi che quello che può risolvere l'equazione è Tony Stark. Questo sarebbe il suo Jet privato. Le cose migliori le tiene per se, per gli altri invece fa le cose più discrete, come il Quinjet progettato per gli Avengers, sinceramente non mi sembra un gran che, però da quello che c'è scritto nella didascalia lo danno per velocità Mach 0.73, tangenza massima suborbitale, decollo e atterraggio corto.Se hai bisogno di tenerti aderente alla realtà, non ci sono cose entusiasmanti dal punto di vista narrativo, anche tenendo conto degli sviluppi probabili nel futuro a breve termine.

 

E' vero che ci sono elicotteri che volano più veloci di altri come l'X2, aerei più stealth di altri come il Bird of Pray, elicotteri che volano da soli come i loro omologhi ad ala fissa, dovresti un pò trovare la giusta miscela fra Tony Stark e quello che c'è di attuale.

Edited by -{-Legolas-}-

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci manca che mi chiedi scusa. già mi state aiutando...!! Oh ma, quindi va a 300 e qualcosa l'ora? Al massimo? O sono io che non ho capito? Gli aerei di linea mica vanno a 850 circa? :blink:

 

mI SEMBRA DI AVER capito che sarebbe una roba tipo 15 metri di fusoliera...che sarebbero..venti in tutto ad esagerare? A spanne proprio...che vergogna... :huh:

Ciao giada

perche non prendere per riferimento un aereo VTOL, come per esempio l'

AW609

vedi per esempio il link sui Aerei Vtol che abbiamo qui.

Anche dal punto di vista storico e interessante.

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci manca che mi chiedi scusa. già mi state aiutando...!! Oh ma, quindi va a 300 e qualcosa l'ora? Al massimo? O sono io che non ho capito? Gli aerei di linea mica vanno a 850 circa? :blink:

 

Il 747 da quando hanno ritirato il Concorde è il più veloce aereo del mondo e può sfiorare i 900/h.

 

mI SEMBRA DI AVER capito che sarebbe una roba tipo 15 metri di fusoliera...che sarebbero..venti in tutto ad esagerare? A spanne proprio...che vergogna... :huh:

Si suppergiù le dimensioni sono quelle. Un pochino di più per il CH-53. Il CH-53E (Sikorsky S-80) trimotore comunque è quello che carica di più in occidente. Altrimenti puoi pensare anche al Mil Mi-26, che attualmente è il più grosso elicottero del mondo.

L'MH-53J PAVE LOW (derivato del Sikorsky S-65 bimotore) è poi dotato di tutte quelle apparecchiature ognitempo che gli permettono di volare di notte e in ogni condizione meteo ed è dotato anche di piattaforma inerziale. Questo elicottero è scelto per le operazioni con le forze speciali.

 

Ma potresti essere più preciso riguardo alla missione che dovrebbe svolgere questo velivolo? Perchè se sono richieste lunghe trasferte e l'atterraggio verticale non è strettamente necessario ti conviene pensare semplicemente ad aerei come il C-130, l'Il-76 o addirittura il C-17: hanno ottime capacità di carico e decollo/atterraggio corti. La stealthness poi potrebbe forse non esserti indispensabile con questi aerei, perchè sono relativamente comuni e "familiari" al grande pubblico e potrebbero quindi passare inosservati o figurare semplicemente come voli commerciali.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Interessante l'argomento di cui ti stai occupando Gianvito." (Legolas)

 

E' una delle cose che vi sto preparando...

 

 

Il B-747 sfiora i 900 km/h in crociera. La massima è poco sotto i 1000 (a pieno carico).

Edited by Gian Vito

Share this post


Link to post
Share on other sites

bUONGIORNO...Sono andata a guardare un pò di cose e ho capito che cos'è un VTOL, che cosa sono gli ibridi elicottero-aereo, ho visto jet privati mega galattici ecc...

Come giustamente diceva Vultur tutto dipende da che cosa ci devono fare con questo 'coso' e quindi:

Ci devono viaggiare velocemente (tipo aereo di linea 850 km/h circa)

Devono avere un'autonomia di diecimila km, per dirne una da iqaluit in canada a mendoza in argentina.

Ci devono poter stare in venti anche pigiati come sardine va bene, e devono decollare e atterrare anche in verticale.

Inoltre questo strabiliante aggeggio riceve ordini e fa da solo, quando serve.

 

Che quando passino caschi la mascella a chiunque fa niente, a questo ci rinuncio volentieri (fosse solo quello il problema, direte voi.)

 

Lo so che non esiste, ma la velocità e l'autonomia esistono insieme, mi pare di aver capito, e anche il numero di passeggeri non è un problema. Non so se per la questione dell'autonomia dovrà avere delle dimensioni più grandi di venti metri circa, con apertura alare di???' Che possa ricevere ordini non mi sembra tanto difficile in un romanzo come il mio ci sta.

 

Ora, l'unica cosa è decollo e atterraggio anche in verticale, perchè un VTOL lo fa, ma gli mancano le altre caratterstiche: velocità e autonomia, giusto?

Non dovrò certo spiegare per filo e per segno come siano riusciti a modificare questa caratteristica, anche perchè altrimenti vorrebbe dire che è fattibile e se qualcuno di voi scopre come, penso che più che dirlo a me ci faccia un brevetto...Comunque, se doveste immaginare che prima o poi questo 'salto' tecnologico si faccia, come lo pensate?

Tipo: "Ah, siamo riusciti a risolvere il problema del....partendo da...." senza poi spiegare tutta la procedura, anche soltanto dire quali fossero le difficoltà che si sono risolte.

VANEGGIO?!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vaneggi un tantino, ma fa niente.

 

850 km/h e 10.000 Km d’autonomia (ferry? Cioè sola andata?) sono caratteristiche proprie di un aereo grande.

Grande per almeno due motivi:

 

1) Deve potersi portare dietro abbastanza combustibile (facciamo 150-200 tonnellate?).

 

2) Deve essere in grado di volare al limite inferiore della stratosfera (36.000 piedi), là dove ogni kg di combustibile bruciato lo porterà il doppio più lontano che a quote inferiori.

 

Di conseguenza stiamo parlando di un grande velivolo. Della stazza almeno di un A-330, un B-757, un Tu-95 Bear, un B-52H, un C-17 Golbemaster-3…. Una roba enorme…

 

Ma fino a qua siamo nel campo del possibile. L’impossibile, almeno da ciò che conosco io, è far atterrare verticalmente una simile bestia: non si può!

 

(Non ne parliamo poi del decollo verticale in condizioni di carico: questo è fuori da ogni possibilità)

 

Inoltre, nessuna forza armata, nessuna forza speciale del mondo opera da velivoli così grandi, tranne che nelle operazioni aviotrasportate (quando i parà si lanciano da aerei come il C-17, o l’Il-76, ma poi se ne ritornano a piedi o si ricongiungono alle forze amiche, perchè sennò...).

 

Per cui io credo che a te ti servano almeno due velivoli: uno per la lunga trasferta, l’altro per le operazioni e sono due velivoli intrinsecamente diversi e magari quello per lunghe trasferte potrebbe trasportare quello per le operazioni nella sua pancia. Insomma, uno fa il viaggio transcontinentale, l’altro fa il lavoro in loco, rimonta a bordo e scompaiono tutti e due.

 

Un C-5 Galaxy scarica (o carica boh) un CH-53E:

 

c5galaxy44.jpg

 

A meno che non vogliamo sfociare nella fantascienza e ti rifai pari pari alla navetta per Pandora, (ma a me personalmente la fantascenza dice niente perchè lì qualunque scemenza è possibile perfino essere addestrati da una Zoe Saldana in abiti striminziti e con la pelle in air superiority blue. Ma che ci voleva Cameron? Io faccio sti sogni da quando avevo nove anni!).

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

150-200 tonnellate di combustibile???!!

Non penso sia il caso di suscitare in Giada più confusione di quella che ha.

10000 km di autonomia e una velocità di crociera di oltre 900 km/h non sono né prestazioni da aereo gigante e nemmeno fantascientifiche.

Un jet ben più piccolo come un Bombardier Global 5000-8000, lungo una trentina di metri che pesa una quarantina di tonnellate o poco più (carburante incluso), ha la capacità di trasportare una ventina di persone e alcuni modelli possono arrivare anche ben oltre i 10000 km e tra laltro i più recenti presentano motori molto parchi nei consumi e di ridotto impatto ambientale, perchè oltre a consumare poco adottano accorgimenti per contenere l'emissione di ossidi di azoto.

Le caratteristiche che stonano in un velivolo credibile sono come detto solo il decollo verticale e al limite la stealthness: il resto si può ottenere senza tanti voli pindarici.

 

Bombardier-Flagship-Global-Jets.jpg

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, se devi andare a cena al Caesars Palace con Angelina Jolie e poi a teatro, facendo nel contempo contenti anche animalisti e operatori ecologici.

 

Se invece ti devi portare dietro armi, munizioni ed equipaggiamenti per 33 uomini e magari due o tre jeep, o addirittura un elicottero per atterrarci verticalmente sulla villa di qualcuno dove li metti?

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giada ha parlato di 20 persone anche stipate...Ti risulta che abbia scritto di aver bisogno di una jeep o di un elicottero da infilarci dentro?

Lascia che sia lei a scrivere la storia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche 20-25 persone "stipate" in un Global con tutto l'equipaggiamento su 10.000 km arrivano che sono buone per il ricovero (o per il mattatoio, a seconda...).

 

Inoltre la cosa devve venire giù verticale (e scappare anche in verticale), quindi ribadisco: gli (o le) ci vuole un grande cargo, per coprire i 10.000 Km in sicurezza e "comodità" e per trasportare a destinazione il mezzo (qualunque sia) che decolli e atterri in verticale. Questa è la mia proposta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Precisiamo che nessuno qui ha parlato di equipaggiamento e di Jeep.

E soprattutto perché 20 persone dovrebbero essere stipate in un aereo da 50 tonnellate?

Spero tu non ne sia convinto come del fatto che per arrivare a 10000 km servano 200 tonnellate di combustibile...

Con un Global di Bombardier 20 persone avrebbero un bel vano bagagli e lo stesso confort di un velivolo di linea.

Una ragazza vuole scrivere un romanzo in cui gli serve un singolo piccolo aereo che trasporta 20 persone, decolla verticalmente e viaggia a 900km/h per 10000km, possibilmente in modo ecologico e discreto (queste sono le richieste).

Purtoppo una roba del genere non esiste e le è stato proposto un V-22 per il decollo verticale e un business jet modificato per la velocità, l’autonomia e un abbozzo di stealthness: il resto è fantascienza o altre cose che necessariamente modificano la storia perchè a tali requisiti non rispondono del tutto o ben poco.

Un C-17 in cui infilare un elicottero da caricare e scaricare è qualcosa di questo tipo: non è discreto, non è ecologico e non è un piccolo aereo, anzi sono 2 velivoli (cargo ed elicottero) ed entrambi sono difficili da rendere stealth (manco il Blackhawk di Bin Laden lo era del tutto...).

A parte questo, sdoppiare i mezzi con caratteristiche altimenti inconciliabili in uno solo è un'alternativa, ma comunque valuterà lei se modificare la storia in questa direzione: se sarà buona o cattiva dipenderà dalla sua fantasia e da come potrà inserirla nella storia.

Se è vero che noi conosciamo gli aerei, è altrettanto vero che poco sappiamo della storia in cui sono inseriti e le sciocchezze quindi possono provenire anche da qui.

 

Come vedi Giada nel momento in cui una porta si chiude ti si aprono infinite possibilià da valutare e soprattutto qualcosa di nuovo da inventare.

 

In fin dei conti però puoi sempre e comunque tenere aperta quella porta e fantasticare, fregandotene della realtà. In fondo il tuo aereo l'hanno già usato in un film. Un velivolo del genere (una sorta di V-22 a reazione) trasportava la brava Jodie Foster nel film Contact, ambientato ai giorni nostri, o meglio qualche anno fa, visto che il presidente era un certo Bill Clinton...

Quel film l'hanno visto milioni di persone, ma dubito che la grande maggioranza si sia accorta che quell'aereo manco esisteva...In un film di fantascienza poi...

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

eHILà, BUONGIORNO! Avete ragione, io do certe cose per scontate, ma invece...i miei personaggi non sono l'A-TEAM, non vanno in giro con armamenti e non atterrano sulle ville degli altri. Sono stanziati nel nunavut e a questo punto opto per vari mezzi che soddisfino le varie esigenze in base a quello che devono fare:

 

1) spostarsi da iqaluit (aeroporto) all'isola di bylot che è casa loro. e sono circa 1500 km, a volte uno solo a volte in venti-venticinque, in tre, dipende. Teniamo conto che l'isola non ha piste di atterraggio. (V 22?)

 

2) andare in giro per il mondo per affari, e volte per rapire neonati, ma è gente elegante (alla jolie, sì)...arrivano in aeroporto e si noleggiano o comprano qualche macchinetta carina, o una jeep, o un gommone... dipende da dov'è il bambino, in ogni caso non gli piombano in testa con un mezzo d'assalto. :ph34r:

(BOMBARDIER GLOBAL EXPRESS?)

 

3) A volte gli capita di dover andare sulla montagna di Aconcagua, in Argentina. I loro antagonisti sono lì. Dovranno andare a recuperare un loro compare in difficoltà e lo aspetteranno fuori dalle grotte ad una quota di circa 4000-5000 metri, quindi per quelo volevo una cosa che stesse per aria o che potesse atterrare verticamente in condizioni mica semplici.

(ARRIVANO CON IL BOMBARDIER ALL'AEROPORTO DI MENDOZA, POI SI PIGLIANO IL V 22? VOLENDO, SE SONO IN POCHI TIPO 5 POTREBBE ESSERE PIù GESTIBILE UN MD EXPLORER, SEMPRE CHE ABBIA UN TOT DI AUTONOMIA...?)

 

4) In ogni caso, i mezzi saranno modificati per essere autonomi, perchè la corsa ai neonati la fanno da entrambe le parti e capita che sia bisogno di farsi 'venire a prendere'.

 

MI SA CHE COSì è MEGLIO...EH?

Share this post


Link to post
Share on other sites
:rotfl: Sì, ma non sono cattivi!!! Sono neonati strani, non sopravviverebbero senza di loro...non possono essere allevati da famiglie normali e tanto meno si può dire a tutti chi siano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah. Ok capito, è una trama particolare.

 

Comunque tornando al discorso del decollo verticale, volendo proprio semplificare le cose al massimo, gia negli anni 70 si era immaginato di mettere un paio di gondole piene zeppe di motori orientati verso il basso, posti ai lati delle ali come per questo concetto per F-104.

 

Con questo sistema, in teoria, qualsiasi cosa voli oggi può essere sistemato in questa maniera per decollare e atterrare verticalmente. L'aereo che ti suggeriva Flaggy va molto bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

eHILà, BUONGIORNO! Avete ragione, io do certe cose per scontate, ma invece...i miei personaggi non sono l'A-TEAM, non vanno in giro con armamenti e non atterrano sulle ville degli altri. Sono stanziati nel nunavut e a questo punto opto per vari mezzi che soddisfino le varie esigenze in base a quello che devono fare:

 

1) spostarsi da iqaluit (aeroporto) all'isola di bylot che è casa loro. e sono circa 1500 km, a volte uno solo a volte in venti-venticinque, in tre, dipende. Teniamo conto che l'isola non ha piste di atterraggio. (V 22?)

 

2) andare in giro per il mondo per affari, e volte per rapire neonati, ma è gente elegante (alla jolie, sì)...arrivano in aeroporto e si noleggiano o comprano qualche macchinetta carina, o una jeep, o un gommone... dipende da dov'è il bambino, in ogni caso non gli piombano in testa con un mezzo d'assalto. :ph34r:

(BOMBARDIER GLOBAL EXPRESS?)

 

3) A volte gli capita di dover andare sulla montagna di Aconcagua, in Argentina. I loro antagonisti sono lì. Dovranno andare a recuperare un loro compare in difficoltà e lo aspetteranno fuori dalle grotte ad una quota di circa 4000-5000 metri, quindi per quelo volevo una cosa che stesse per aria o che potesse atterrare verticamente in condizioni mica semplici.

(ARRIVANO CON IL BOMBARDIER ALL'AEROPORTO DI MENDOZA, POI SI PIGLIANO IL V 22? VOLENDO, SE SONO IN POCHI TIPO 5 POTREBBE ESSERE PIù GESTIBILE UN MD EXPLORER, SEMPRE CHE ABBIA UN TOT DI AUTONOMIA...?)

 

4) In ogni caso, i mezzi saranno modificati per essere autonomi, perchè la corsa ai neonati la fanno da entrambe le parti e capita che sia bisogno di farsi 'venire a prendere'.

 

MI SA CHE COSì è MEGLIO...EH?

 

Io avevo pensato a un'unità d'assalto per operazioni speciali. Qua l'operazione mi pare speciale, ma non c'è bisogno di assaltare nessuno (entro certi limiti) nè di portarsi dietro roba pesante.

A sto punto io sceglierei un V-22 "stealth", perchè no? (Peccato per quello sull'Aconcagua: resterà lassù per un pezzo. Ha un mazzo di carte?).

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma dai!!! Non posso lasciarlo lì...è uno dei protagonisti! E poi, non ha le carte.

Anche quelli che vivono lì dovranno ben scendere ogni tanto, con cosa? Esisterà qualcosa. Perchè il V 22 non va bene? Non sale fino a lì?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah in teoria si. Ma prelevare uno in montagna con un V-22 a 5000 metri con vento e correnti ecc... magari mentre ti sparano pure, non è cosa per tutti i palati e non si può fare tutti i giorni. Non so manco se ancora c'hanno mai provato (forse in Afghanistan si): i tuoi probabilmente saranno i primi.

 

Quello che volevo dire è che un V-22 ci metterà un pezzo per raggiungere l'Argentina. Potrei consigliare il CV-22 scelto dall'USAF? Oltre ad essere più bello di quello dei Marines e anche capace di volare alla cieca e in ogni condizione meteo (vedi le torrette e i radome delle apparecchiature nel muso) e, ovviamente, può rifornirsi in volo. (Il che significa che devi dotare i tuoi di almeno un'aerocisterna).

 

USAF CV-22:

 

2079079.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

NO PROBLEM arrivano a Mendoza col bombardier, in pochi poi,comodi comodi, e si prendono il V-22 O IL CV 22 che sembra interessante.

Da Mendoza a Aconcagua saranno 300 km, certo in salita con un bel dislivello, ma così ci arriva?

Ah, e nessuno gli spara, non che così diventi facile, ma...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se nessuno spara, diventa più facile.

Beh vista così penso che si può fare. L'unica cosa è come far entrare un V-22 in Argentina senza attirare attenzioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quella specifica missione potrebbero usare un SIKORSKY S-76? Che a quanto vedo è usato in Argentina per il trasporto VIP e quindi i miei ci arrivano di sicuro a procurarselo...E visto che dice che porta 14 persone, potrebbe essere stato comprato, anche due, dagli abitanti di Aconcagua così possono muoversi senza fare l'effetto di un V-22? Per viaggi non molto lunghi, ci sta?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ummmm la veggo sempre più buia per il tizio a 5000 metri sull'Aconcagua. Hai mai sentito parlare di: "Pedro e l'Aconcagua"? La montagna non è che abbia una bellissima nomea tra i piloti ...

 

"... and remember Pedro: stay away from Aconcagua!". Se lo diceva la Disney ...

 

aconcaguaface.png

 

E tu vorresti andarci con un S-76, che a 5000 manco ci va?

 

No la mia idea potrebbe essere un'altra molto più reale. Uno degli elicotteri più diffusi (e uno dei migliori del mondo) per il salvataggio in montagna rimane il vecchio Sud Aviation Alouette. Gli indiani usano il 315 - Lama ottimizzato per le operazioni ad alta quota (condizioni "hot and high").

Se si chiama "Lama" un motivo ci sarà ... e non a caso qua parliamo dell'Aconcagua. Forse saprai che più l'aria è rarefatta e meno un velivolo che non sia stato progettato apposta ci vola bene. Inoltre la parete di un monte causa fortissime correnti in salita e discesa perchè il vento ci si riflette, oltre al fatto che i crinali delle montagne fanno spesso da spartiacque tra condizioni meteo totalmente differenti per cui il tempo può cambiare di botto.

 

L'Alouette è un ottimo elicottero per il soccorso alpino, il Lama poi è la sua versione ottimizzata proprio per questo. Inoltre è diffusissimo e non dà nell'occhio. Per cui per andare a prendere il tizio sull'Aconcagua io ci vedrei bene il 315-Lama.

 

Per il resto usa il CV-22.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×