Jump to content

Superata la velocità della luce


Recommended Posts

Penso che bisogna riflettere con molta cautela e non trarre conclusioni affrettate... E' vero che il tempo è solo uno scenario "congelato", che scorre solo sulla base della nostra percezione (e quindi il tempo per come viene percepito ha sicuramente una correlazione con la coscienza che nessuno conosce), ma in quegli intervalli minuscoli (che possiamo definire come "fettine" di spaziotempo sempre più piccole, ma attenzione, la fettina non è tagliabile indefinitamente, lo stesso problema dei greci si fino a che punto la materia fosse suddivisibile, bensì al massimo la fetta di spaziotempo può essere larga 1*10^-33 secoli), si parla di nanosecondi, gli effetti quantistici diventano rilevanti, esattamente come per la materia. Quindi io dubiterei assai di una misurazione "precisa" quando si ha a che fare con scale così piccole.

Link to post
Share on other sites

Penso che bisogna riflettere con molta cautela e non trarre conclusioni affrettate... E' vero che il tempo è solo uno scenario "congelato", che scorre solo sulla base della nostra percezione (e quindi il tempo per come viene percepito ha sicuramente una correlazione con la coscienza che nessuno conosce), ma in quegli intervalli minuscoli (che possiamo definire come "fettine" di spaziotempo sempre più piccole, ma attenzione, la fettina non è tagliabile indefinitamente, lo stesso problema dei greci si fino a che punto la materia fosse suddivisibile, bensì al massimo la fetta di spaziotempo può essere larga 1*10^-33 secoli), si parla di nanosecondi, gli effetti quantistici diventano rilevanti, esattamente come per la materia. Quindi io dubiterei assai di una misurazione "precisa" quando si ha a che fare con scale così piccole.

entrando nell'argomento matematica aggiungerei allora che non esiste la misura precisa come sostenuto da grandi scienziati ( fra i quali Einstein), però credo che serva sempre un concetto per orientarsi in uno spazio ( fisico o temporale), quindi sicuramente risulta necessario determinare una misura, anche se concordo sul fatto che è troppo presto per trarre troppe conclusioni...

Link to post
Share on other sites

Be' Einstein per la verità non accettò mai queste conseguenze della fisica quantistica, ma venne ripetutamente sconfitto in pubbliche conferenze da Bohr, il padre di questa nuova branca della fisica.

Link to post
Share on other sites

Penso che bisogna riflettere con molta cautela e non trarre conclusioni affrettate... E' vero che il tempo è solo uno scenario "congelato", che scorre solo sulla base della nostra percezione (e quindi il tempo per come viene percepito ha sicuramente una correlazione con la coscienza che nessuno conosce), ma in quegli intervalli minuscoli (che possiamo definire come "fettine" di spaziotempo sempre più piccole, ma attenzione, la fettina non è tagliabile indefinitamente, lo stesso problema dei greci si fino a che punto la materia fosse suddivisibile, bensì al massimo la fetta di spaziotempo può essere larga 1*10^-33 secoli), si parla di nanosecondi, gli effetti quantistici diventano rilevanti, esattamente come per la materia. Quindi io dubiterei assai di una misurazione "precisa" quando si ha a che fare con scale così piccole.

 

Cioè stai dicendo che anche il tempo è quantizzato? Non ne avevo mai sentito parlare ...

 

Devo dire che la notizia di oggi mi ha non poco spiazzato, ho sempre considerato la teoria di Einstein come una specie di bibbia , dovrò riconsiderare le mie vedute laugh.gif

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Ripeto, la teoria rimane valida, come lo è quella di Newton, che ancora si insegna al liceo.

Resta da vedere la validità di questi esperimenti, se, e dico se, sono confermati, significa che bisognerà trovare una teoria più onnicomprensiva e che descriva meglio i fenomeni, ma ciò non toglie validità all'utilizzo della relatività generale nei più svariati campi, anche perché ha dimostrato in 50 anni di esperimenti sempre più accurati di essere precisissima.

 

E, sì! il tempo è quantizzato, come tutto del resto, il tempo non è una specie di scenario esterno immutabile, ma fa parte della realtà come la materia, l'energia e lo spazio.

 

 

Ah per inciso, che la Teoria della relatività non fosse la teoria ultima lo sapeva pure Einstein da allora, sono decenni che se ne cerca una, quelle più probabili candidate sono quelle delle stringhe, teoria olografica, delle brane, ma ancora non sono soddisfacenti nel descrivere tutti i fenomeni. Se questo esperimento sarà confermato si tratterà di trattare sulla base di queste nuove conoscenze le nuove teorie che sono da tempo work in progress, ma E=MC^2 non si tocca di per se come non si tocca la forza che diminuisce del quadrato della distanza.

Edited by Gabriele
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...