Jump to content

a6m zero tamiya 1/32


Recommended Posts

Ottimo lavoro complimenti!

Poichè nel mio futuro potrebbe esserci proprio un Zero, se mi permetti, volevo solo farti una domanda a proposito dell'usura che evidenzia il metallo, come l'hai realizzata, scrostando un fondo alluminio oppure successivamente?

Grazie anticipate

Alberto

Link to post
Share on other sites

ciao alberto, esatto, una volta messe insieme le fusoliere e le ali ho verniciato con l'argento tamiya in 2 tonalità. ho lasciato asciugare per bene qualche giorno e poi sono andato avanti. ho verniciato il resto della fusoliera, Senza fare mascherature o tecniche col sale ecc. Una volta finito , quando il colore è ben secco, con un pezzo di plastica avanzato, ho scrostato via il verde sulle ali e fusoliera dove mi sembrava opportuno. dopo di che ho messo il lucido.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Gran bel modello paolo! Anzi credo che forse le foto non gli rendano giustizia... La verniciatura mi piace molto perchè sei riuscito a cogliere tutte le sfaccettature che il verde giapponese sfoggiava a causa dell'usura. Anche l'invecchiamento e le scrostature sono fedeli alla realtà. Ciò che "stona" sono le insegne che andavano desaturate un po. ;)

 

grazie!, anche se comunque qualche difetto l'ho lasciato!

 

Se proprio vogliamo essere precisi, il cavo dell'antenna non è teso a sufficenza!

Link to post
Share on other sites

cavolo, mi son reso conto pure io delle decal, in realtà volevo farle con le mascherine poi però mi son fatto prendere dalla foga di finire il modello e ho sbattuto su quelle schifo di decal !!! per il filo ho provato 5 volte a sistemarlo meglio, ma purtroppo non ci son riuscito...

avete qualche consiglio su come " sistemare" le decal??

Link to post
Share on other sites

cavolo, mi son reso conto pure io delle decal, in realtà volevo farle con le mascherine poi però mi son fatto prendere dalla foga di finire il modello e ho sbattuto su quelle schifo di decal !!! per il filo ho provato 5 volte a sistemarlo meglio, ma purtroppo non ci son riuscito...

avete qualche consiglio su come " sistemare" le decal??

 

Ciao,

altri potranno ovviamente dire la loro ma io, per smorzare i colori, in particolare quelli delle deacals, seguo il consiglio di un modellista famoso, Maurizio Di terlizzi, e spruzzo su tutto il modello e specificamente sulle decals, un velo di colore moltissimo diluito composto da giallo con una punta di bianco.

Quanto prima posterò le foto del G4 a cui ho applicato questo metodo.

Alberto

Link to post
Share on other sites

grazie mille per il consiglio, posso chiederti la diluizione giusta? è circa 10x cento venricie e 90 diluente?

 

Onestamente io vado ad occhio, comunque la percentuale che indichi potrebbe andare bene.

Ovviamente bisogna fare diverse passate molto leggere, finchè non si ottiene il risultato voluto.

L'importante è che il velo di colore non copra quelli sottostanti ma ingiallisca il bianco, ingrigisca il nero, eccetera.

Alberto

Link to post
Share on other sites
avete qualche consiglio su come " sistemare" le decal??

 

Sinceramente io uso sempre il colore di base. Forse "realisticamente" non è la scelta più giusta, ma esteticamente è quella secondo me più efficace, perchè rende il colore della decals più omogeneo rispetto al resto. Ovviamente vale sempre ciò che ha detto Alberto, cioè che il colore dev'essere giusto un velo che ricopre le insegne e dev'essere diluito a circa il 90-95%, pressione bassa e passate leggere. ;)

Link to post
Share on other sites

MOLTO bello complimenti; il tuo ZERO lo chiamerò in Giapponese /// Sen Onimàru /// "piccolo diavolo..o diavoletto della foresta ; pestifero"

 

 

lo zero è un aereo affascinante ; proprio per la sua storia nello scenario 2ww; il modello è ben fatto, il colore è veritiero, e belle le scrostature d'usura , realistiche perchè in questo modo si nota il "solco"; (mi piacciono più le tue che di questo sotto...fatte ad aerografo, ma "piatte")......(adoperando la stessa tecnica che uso anche io)

30082011686.jpg

.......

per il sole sulle ali.....mi allego anche io a quello che hanno scritto sopra e suggerisco di scolorirlo un pochino :P e magari con l'argento di graffiarle un pochetto...perchè così sono troppo in contrasto con l'usura stessa... :lol: scolorendole appunto con una puntina di giallo magari data in 2 mani diverse per dare una tonalità differenti..

.......

per l'antenna hai usato un filo di rame che rimane rigido una volta ben asciugato bisogna con moooolta pazienza tirarlo agevolmente e rimarrà tirato.

 

se posso...un consiglio... :lol:

per il prossimo quando chiudi le due metà della coda ricordati di metterci dento il filo e lasciarlo molto lungo; + dell'aereo stesso in modo che così a fine lavoro basterà attaccare un peso (piombo da pesca) adagiarlo poi sul montante e tenderlo dolcemente in modo che una volta asciutta la colla (attak) taglierai l'estremità in eccedenza con il peso e il tuo filo rimarrà sorprendentemente teso...(io ho fatto così con un B-17)

.......

 

Anche se devo dire le coccarde è un classico lasciarle rosse...

 

comunque bellissimo!! :okok:

 

ECCONE UN'ESEMPIO

photos_1258455575.jpg

Edited by eugy78
Link to post
Share on other sites

Ciao,

per il filo dell'antenna ti confesso che anch'io ho sempre litigato con i fili di rame, vedi ad esempio qui

 

DSCN0595-vi.jpg

 

finchè non mi hanno consigliato di usare il filo da pesca molto sottile.

Lo si incolla con il cianacrilico alle due estremità, senza preoccuparsi moltissimo della tensione, poi si accosta con cautela al filo un fiammifero appena spento: il calore lo fa tendere perfettamente, come puoi vedere sullo stesso modello modificato successivamente

 

DSCN1485-vi.jpg

 

Volendo puoi colorare di nero il filo stesso o aggiungere gocce di cianoacrilica per simulare gli isolatori

 

DSCN1391rev-vi.jpg

 

Alberto

Link to post
Share on other sites

HA!!! il filo da pesca ....teso a caldo.....ummm interessante..effettivamente tempo fa rammendai sotto i sedili della mia alfetta e usai il filo da pesca sottile..ma resistente e con l'accendino lo strinai..ma sorprendentemente più lo tiravo per staccarlo..più esso si assottiliava e si allungava al contrario delle mie aspettative............. :asd:

 

perciò...Alberto consiglia come da sua esperienza...basterà fare delle prove e quando si otterrà la padronanza del fatto ..bè..il gioco vien :okok: .....

Edited by eugy78
Link to post
Share on other sites

Altro esempio

 

Filo metallico

 

DSCN1271-vi.jpg

 

e filo di nylon

 

DSCN1307-vi.jpgDSCN1309-vi.jpg

 

Alberto

Link to post
Share on other sites

Il filo da pesca è ottimo per riprodurre le antenne degli aerei WWII. Nel caso tu non vada a pesca e i tuoi amici nemmeno, non importa che vai al caccia e pesca, basta che stiri la sprue a caldo e ottieni fili sottilissimi per lo scopo....ugualmente al filo da pesca lo sprue stirato lo puoi incollare con la ciano. Per tenderlo io uso un sistema efficace: attacco a una estremità del filo un peso, una pallina di plastilina ad esempio va benissimo, l'altra estremità la incollo per prima con la ciano o sulla coda o sull'antenna o inserita nella fusoliera (nell'ultimo caso, facendo un buco con micropunta) dipende dal punto migliore per la fase due che consiste nel mettere (con uno stuzzicadendi) un po di ciano nel secondo punto d'incollaggio dell'antenna. A questo punto basta mettere in verticale o in ogni caso nella posizione giusta per far si che l'antenna con all'estremità la pallina di plastilina per gravità rimanga bella tesa, facendo si che l'antenna coincida con il punto dove hai messo la ciano. Per un effetto ancora migliore con la mano libera, puoi tirare leggermente l'antenna stando attento a non tirarla troppo. Nella mia (galleria in firma) se ti interessa, puoi trovare uno zero con l'antenna messa usando questo sistema.

 

Ciao!

Link to post
Share on other sites

grazie a tutti per i consigli.

di solito anche io uso il filo da pesca, solo che stavolta mi son fatto "travolgere" dall'emozione di trovare il filo in rame o ferro che sia nel kit di montaggio e pesando che fosse migliore del normale filo da pesca l'ho usato... (risultato non troppo buono) appena posso correggo le decal e cambio il filo grazie ancora per i consigli

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...