Jump to content

E continuano ad essere curiosi ....


TT-1 Pinto
 Share

Recommended Posts

si ma anche ammesso che volasse col trasponder spento, il problema quale è? i russi lo fanno sempre :asd:

nella loro visione vorrebbe dire che il bue (USA) dà del cornuto all'asino (Russia) :asd:

Link to comment
Share on other sites

Un RC-135 Rivet Joint viene intercettato sui cieli a nord della polonia ad opera dei Flanker che hanno effettuato passaggi ravvicinati (6mt) dall'aereo USA. Il Pentagono ha protestato. Mosca minimizza l'accaduto e accusa gli americani di aver volato a transponder spento.

 

http://www.foxnews.com/politics/2015/04/13/us-vows-to-protest-unsafe-and-unprofessional-russian-intercept-reconnaissance/

 

Mentre FlightRadar24 lo riporta come acceso (a fine pagina c'è il tweet di RT con risposta di FR24)

 

http://theaviationist.com/2015/04/13/su-27-aggressively-intercept-rc135/

I russi sono stati smentiti su twitter da flightradar. Figura di melma del cremlino

Link to comment
Share on other sites

Scusate durante un QRA, l'intercettore deve arrivare a leggere la "targa" dell'intruso, giusto?

 

Come possono fare questo i piloti russi rimanendo a una decina di metri dall'intruso vista la ridotta visibilità delle matricole degli aerei NATO?

 

Una cosa è stare vicini per leggere la matricola. L'altra è fare uno o più passaggi vicini andando ad assumersi rischi notevoli. Per Engine: Era un Rivet Joint americano dislocato a Midenhall, in UK. Lo dice negli articoli. Quindi quei giri intorno sono delle provocazioni frutto di una "politica" molto aggressiva della VVS a cui ormai siamo piuttosto abituati e che per fortuna non condividiamo come NATO. La professionalità dei nostri piloti in particolare è ben nota e l'ho riportata qualche post fa. Mentre nell'articolo di Aviationist c'è il link ad un altri articoli che descrivono la stessa situazione (sia con un Elint svedese sia con un altro RC-135U)

 

Spero che nessuno si faccia male...

Link to comment
Share on other sites

Non riesco a cogliere la distinzione: quando loro vengono a ficcare il naso è perchè vogliono sottomettere il mondo, quando lo facciamo noi, niente paura, noi siamo i buoni

insomma sono un pò grandicello a credere alle favole dei cowboy buoni e degli indiani cattivi

Link to comment
Share on other sites

Non riesco a cogliere la distinzione: quando loro vengono a ficcare il naso è perchè vogliono sottomettere il mondo, quando lo facciamo noi, niente paura, noi siamo i buoni

insomma sono un pò grandicello a credere alle favole dei cowboy buoni e degli indiani cattivi

se accendessero i transponder non si lamenterebbe nessuno. Sarebbero utili esercitazioni

Link to comment
Share on other sites

Non riesco a cogliere la distinzione: quando loro vengono a ficcare il naso è perchè vogliono sottomettere il mondo, quando lo facciamo noi, niente paura, noi siamo i buoni

insomma sono un pò grandicello a credere alle favole dei cowboy buoni e degli indiani cattivi

 

La differenza sta nel metodo di intercettazione ... neghi che la VVS utilizzi metodi aggressivi per lo scramble e che noi invece no? Se mi trovi un report che parla di manovre aggressive dei caccia NATO che potrebbero causare incidenti sarei ben felice di leggerlo. Ricordati che stiamo parlando di spazio aereo internazionale, acque di nessuno. Non di una violazione dello spazio aereo russo.

Link to comment
Share on other sites

Ok forse la faccio semplice, ma non si può risolvere la cosa tramite la Federazione internazionale? Qualcosa tipo, obbligo del trasponder acceso per tutti i velivoli con peso maggiore di X ( 3000 5000 kg?) che volano in un range di quota comprsa tra h1 e h2 (4500 mt e 12500 mt, cosi becchiamo il 99% dei voli civili?)

Link to comment
Share on other sites

Ok forse la faccio semplice, ma non si può risolvere la cosa tramite la Federazione internazionale? Qualcosa tipo, obbligo del trasponder acceso per tutti i velivoli con peso maggiore di X ( 3000 5000 kg?) che volano in un range di quota comprsa tra h1 e h2 (4500 mt e 12500 mt, cosi becchiamo il 99% dei voli civili?)

Non escludo che qualche regolamento analogo già esista, ma se i figli del cremlino "se ne fottono"(cit.)......

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...
  • 1 month later...
  • 4 weeks later...

http://theaviationist.com/2015/07/07/f-22-and-f-15-intercepted-off-alaska/

 

Altri 2 scramble per gli aerei USA, il 4 luglio. Coinvolti i Raptor in Alaska e gli Eagle in California. Segnalo (visto che nessuno mi pare lo abbia fatto) che qualche tempo fa i Bear erano entrati "dentro" lo spazio aereo USA sull'alaska senza che nessuno li intercettasse. Ricordo infine che la flotta di Bear era stata messa a terra dopo l'incidente riportato nell'apposita discussione.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 months later...
  • 3 months later...
  • 5 months later...

http://www.defensenews.com/story/defense/air-space/2016/07/28/dod-monitoring-plane-makes-emergency-landing-russia/87669188/

 

Più che curiosi, qui abbiamo un OC-135B inquadrato nel progetto Open Skies sul controllo degli armamenti costretto ad atterrare in Russia per problemi al carrello.

Link to comment
Share on other sites

Pare un privato con un aereo acrobatico che si stava recando a Varsavia per uno show. (non un aereo militare di addestramento come ho letto in altri articoli)

Ma ignorava il fatto che, a causa delle giornate della gioventu', lo spazio aereo fosse interdetto addirittura ai droni dal 24 luglio fino al 1 agosto.

Link to comment
Share on other sites

  • 8 months later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...