Jump to content
Sign in to follow this  
topogun

realizzazione di un caccia 100% made in italy

Recommended Posts

Se ti riferisci alla frase "siccome queste missioni CAS le vogliono fare per forza" il "queste missioni CAS" era riferito alle missioni aeree volte ad attaccare i talebani.

no, mi riferisco a quanto ti ho detto prima, circa il controsenso di requisti e desiderata.

 

Anche questi aerei portano bombe intelligenti, e poi per attaccare i talebani bastano i razzi e le bombe stupide.

allora dovresti telefonare alla NATO ed avvertirli che tutti i soldi che spendono in armamenti intelligenti sono inutili e che i loro crucci, circa i danni collaterali, il fuoco amico e la soppressione puntale e totale del nemico sono panzane da salotto!

 

Non é che sono contro il CAS, sono contro il CAS nelle guerre asimmetriche, mi spiego, i nostri soldati sono dei professionisti ben pagati e per addestrarli spendiamo una quantità enorme di soldi, quindi se quattro pecorari male addestrati e malissimo equippaggiati ti attaccano i nostri bei professionisti dotati di armi ed equipaggiamento all'avanguardia dovrebbero avere sempre la meglio in poco tempo senza far venire gli A-10 (non sono mai stato in Afghanistan e potrei anche sbagliarmi riguardo all'efficacia dei talebani).

consiglio spassionato: arruolati, va in A-stan e trovati in un imboscata, vediamo se poi non vuoi il CAS.

Share this post


Link to post
Share on other sites

no, mi riferisco a quanto ti ho detto prima, circa il controsenso di requisti e desiderata.

i requisiti sono di un aereo più veloce e con più autonomia degli elicotteri e un costo delle missioni con quell'aereo inferiore rispetto ai costi con gli aerei impiegati attualmente in quel ruolo... mi sembra che l'M-346 e gli altri aerei proposti rispettino questi requisiti.

 

allora dovresti telefonare alla NATO ed avvertirli che tutti i soldi che spendono in armamenti intelligenti sono inutili e che i loro crucci, circa i danni collaterali, il fuoco amico e la soppressione puntale e totale del nemico sono panzane da salotto!

Dammi il numero e lo faccio!

Le armi intelligenti sono utili contro obbiettivi importanti non certo contro i talebani dove te la puoi prendere comoda per puntare i razzi non guidati ecc. tanto non é che se ti avvicini troppo prima di sparare tirano fuori un Pac-3 e ti fanno fuori.

Usano le armi intelligenti per dire che così facendo non muore manco un civile eccetera eccetera.

 

consiglio spassionato: arruolati, va in A-stan

 

infatti lo vorrei fare.

 

trovati in un imboscata, vediamo se poi non vuoi il CAS.

 

Anche se non ci sono mai stato sono sicuro che lo vorrei, ma forse alla fine non lo chiamerei.

Edited by W L'ITALIA

Share this post


Link to post
Share on other sites
i requisiti sono di un aereo più veloce e con più autonomia degli elicotteri e un costo delle missioni con quell'aereo inferiore rispetto ai costi con gli aerei impiegati attualmente in quel ruolo.

appunto. continua ad essere un grosso controsenso, nonchè una spesa intuile, visto che quello che si risparmia da un lato, lo si perde dall'altro. se li prendono, finiranno come i primi MRAP... mezzi di cui non si sa cosa farsene e che verranno rifilati a cani e porci... così come accaddè per il Bronco e lo A-1... aerei di tuttal'altra catatura, rispetto a sti turboelica pagliacci.

 

Dammi il numero e lo faccio!

Le armi intelligenti sono utili contro obbiettivi importanti non certo contro i talebani dove te la puoi prendere comoda per puntare i razzi non guidati ecc. tanto non é che se ti avvicini troppo prima di sparare tirano fuori un Pac-3 e ti fanno fuori.

Usano le armi intelligenti per dire che così facendo non muore manco un civile eccetera eccetera.

l'indirizzo è questo... magari ti rispondono anche a questo concentrato di inesattezze.

http://www.nato.int/cps/en/SID-DA786705-E2F782FA/natolive/contact.htm

 

Anche se non ci sono mai stato sono sicuro che lo vorrei, ma forse alla fine non lo chiamerei.

affronti a petto scoperto la vil mitraglia teutonica :asd:

sii serio, su!

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites
l'indirizzo é questo...

Stai tranquillo che lo userò... basta che sanno l'italiano perché in inglese non sono un campione :asd:

 

si serio, su!

ma io sono serissimo, ti ripeto che non sono mai stato in Afghanistan e che quindi ciò che ho detto non posso sapere fino a che punto possa essere vero, l'ho detto in base a ragionamenti fatti standomene al sicuro qui in Italia.

 

appunto. continua ad essere un grosso controsenso, nonchè una spesa intuile, visto che quello che si risparmia da un lato, lo si perde dall'altro. se li prendono, finiranno come i primi MRAP... mezzi di cui non si sa cosa farsene e che verranno rifilati a cani e porci... così come accaddè per il Bronco e lo A-1... aerei di tuttal'altra catatura, rispetto a sti turboelica pagliacci.

 

Continuo a non vedere il controsenso...

 

Riguardo all'aquisto di mezzi utili esclusivamente in scenari asimmetrici sono contrario anch'io riguardo all'Italia ma gli USA certe spese possono permettersele.

Edited by W L'ITALIA

Share this post


Link to post
Share on other sites

w l' italia , quanti anni hai ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

15

 

 

si intuiva...

Sogni un po' troppo mi sembra, tra l'altro portando alle estreme conseguenze il tuo discorso (siccome devo fare controguerriglia non ci mando gli F 15 ecc. che costano, si usurano e via dicendo), allora che senso hanno i programmi stealth, gli aerei più moderni del mondo come l' F 22 e l' F 35?

Tanto alla fine basta un turboelica, con un sistema di puntamento scarso e bombe da buttar giù alla vecchia maniera per abbattere la resistenza di 4 talebani armati di ak 47...

Share this post


Link to post
Share on other sites
allora che senso hanno i programmi stealth, gli aerei più moderni del mondo come l' F 22 e l' F 35?

F-22 ed F-35 servono a ben altro... :asd: :asd: :asd:

 

Tanto alla fine basta un turboelica, con un sistema di puntamento scarso e bombe da buttar giù alla vecchia maniera per abbattere la resistenza di 4 talebani armati di ak 47...

 

quello che tu chiami scarso turboelica può portare una vasta gamma di armi tra cui quelle guidate... ecco qui sotto uno scarso turboelica... noti una sola arma non guidata? :asd:

 

SM-27T Machete

 

SM27T_1479.jpg

Edited by W L'ITALIA

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Non é che sono contro il CAS, sono contro il CAS nelle guerre asimmetriche, mi spiego, i nostri soldati sono dei professionisti ben pagati e per addestrarli spendiamo una quantità enorme di soldi, quindi se quattro pecorari male addestrati e malissimo equippaggiati ti attaccano i nostri bei professionisti dotati di armi ed equipaggiamento all'avanguardia dovrebbero avere sempre la meglio in poco tempo senza far venire gli A-10 (non sono mai stato in Afghanistan e potrei anche sbagliarmi riguardo all'efficacia dei talebani).

Ad essere cinici, e i capoccia che amministrano gli investimenti lo sono, proprio perché sono professionisti, frutto di investimenti enormi (per non parlare dell'effetto che hanno i caduti sull'opinione pubblica) il ruolo CAS è importante, meglio se ottimizzato e non sovradimensionato, certo.

 

quello che tu chiami scarso turboelica può portare una vasta gamma di armi tra cui quelle guidate... ecco qui sotto uno scarso turboelica... noti una sola arma non guidata? :asd:

SM-27T Machete

 

Questo esiste solo sulla carta... tutto da sviluppare, casomai...

esistono già i combat proven invece, il super tucano con 2x GBU-12 PAVEWAY guidate.

 

ma tutto cio... che ci azzecca con il topic?

:okok:

Edited by Alpino_sommerso

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragazzi , fermo restando l'uscita dal topic ricordo non dimentichiamoci che qui si aprla di uomini , uomini veri che cadono in imboscate reali dove se il buon Dio vorrà ti farà sopravviere, dove però se tiva male hai 2 ipotesi morire subito oppure essere rapito e poi giustiziato in nome di Allah, del resto è simile dalla controparte.

Non dimentichiamoci nelle missioni di guerra in quelle di pace, in quelle umanitarie vere non si sta giocando ad Operation FLashpoint, non è FreeFalcon 5 o F22 taw non c'è alcun salva il gioco,tanto poi, se muori ricominci da li.

Se muori hai finito la tua esistenza. :thumbdown: Nessuna chaimata di aiuto :helpsmile: può essere sufficentemente veloce per trarti in salvo, ricordiamoci li si combatte una guerra, guerra vera e puoi essere addestrato quanto vuoi, armato quanto vuoi ma li è finzioni mentre nel teatro operativo è realtà e tutto può assumere connotati diversi.

 

Discorso a parte per i responsabili degli armamenti, dovrebbero ragionare secondo tre criteri: 1)opportunità economica 2)oppurtunità ed efficacia operativa 3) opportunità politica e di propaganda.

Perchè di qeusti 3 punti? è semplice opportunità economica = occorre avere attrezzature e mezzi che abbiano una fattiblità economica accettabile, un usura che sia propoporzionata al mezzo e qui rietriamo nl discorso dell'invecchiamento precoce degli f15 e degli f16.

Opportunità ed efficacia operativa = ovvero il mezzo adatto per quelle determinate esigenze o comunque quanto di più adattabile possibile non farò mai fare il cas ad un f104 (parlando per assurdo)

Opportunità politica = questo corrisponde all'altro fattore evidenziato prima il numero di morti ; che siano per attacco ed imboscata, che siano per fuoco amico che siano morti civili hanno sempre un certo peso.

 

Secondo questi criteri i generali ed i parlamentari dovrebbero scegliere il meglio anceh se in alcuni casi e lo scandalo Lockeed ci insegna qualcosa più che per le necssità si propende per le maestosità per le elargizioni. :D

 

Non dimentichiamoci che la guerra sarà pur bella e spettacolare nei videogames ed al cinema o quando si giocava da bambini ma poi quella vera dove si muore veramente per favore non facciamo gli eroi e pensiamo a chi la pelle l'ha lasciata veramente.

Edited by Gianfra1987

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'italia dispone di veri e propri bombardieri ?

 

Aerei a ruolo esclusivo bombardiere no. "L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla liber..."

Cacciabombardieri si.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti,

oggi volevo farvi una domanda:

 

Secondo voi, l'Italia creerà mai un caccia Italiano che non sia il solito addestratore dell'Aermacchi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

A tutti, dal ingegnere al pilota dal militarista al pacifista, piacerebbe che l'Italia si costruisse "da sola" i grandi aerei. Perchè questo crea lavoro, nuove opportunità per le aziende e permette di fare ricerca che potrebbe essere impiegata in altri campi.

 

Il problema però è sempre uno: i soldi.

 

Un caccia di ultima generazione (5°) è una macchina complessissima da costruire e da realizzare, per fartene un'idea guarda quanto è costato il programma F22: 70 miliardi di dollari!!!

e considera che per gli USA questo aereo è una macchina molto complessa che non serve, per il momento, a nulla che costa un casino.

 

Trasferisci tutto questo all'Italia, noi non abbiamo i soldi ma nemmeno la tecnologia sufficiente per iniziare un simile programma e se anche ci riuscissimo ci metteremo molto tempo, troppo(il caccia entrerebbe in servizio quando gli altri sono all'8 generazione).

L'EFA da questo punto di vista è un progetto riuscitissimo, 4 nazioni si sono divise il compito di progettare un caccia avanzatissimo ripartendosi i costi. In questo modo ogni azienda ci ha guadagnato e le aaeronautiche militari si sono dotate di un velivolo moderno senza dover sborsare una fucilata di soldi. (anche se è cmq molto caro)

 

L'MB346 è un'ottimo velivolo, un buon addestratore e avrà pure capacità di appoggio tattico al suolo(una caratteristica che fa sempre piacere sfruttare, non si sa mai!). Il suo predecessore il 339 (storico velivolo della PAN) può anche essere usato anche per intercettare velivoli lenti come terroristi e contrabbandieri che violino il nostro spazio aereo.

 

Per cui sencondo me no, per il momento l'Italia non costruirà un grande caccia da sola ma lo farà con altre nazioni (programma Tornado, EFA e JSF).

Ma cmq continuerà a sfornare ottimi velivoli da addestramento e borbandamento leggero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

discussione riaperta ed unita ad una nuova, avente lo stesso argomento.

 

cercate di non farla degenerare... ;)

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

of : siiii la mia prima discussione è stata riaperta ..... bei ricordi i primi tempi di aereimilitari . of chiuso ..... la discussione ha un titolo non plausibile (in questo momento) per l'italia ma di 30/40% italiani e anche di più li abbiamo fatti : f-104 (g mi sembra) , il gina (g-91) , e l'aspide (simil120).... corregetemi se sbaglio .... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

of : siiii la mia prima discussione è stata riaperta ..... bei ricordi i primi tempi di aereimilitari . of chiuso ..... la discussione ha un titolo non plausibile (in questo momento) per l'italia ma di 30/40% italiani e anche di più li abbiamo fatti : f-104 (g mi sembra) , il gina (g-91) , e l'aspide (simil120).... corregetemi se sbaglio .... ;)

 

abbiamo sempre fatto aerei unicamente con l'aiuto di altri paesi (se non sbaglio tutti quelli sopra elencati NON fanno eccezione).

Sapete, secondo me potremmo anche farli, ma se lo stato non desse solo 1% del PIL all'esercito, non credo che quest'idea si posso realmente realizzare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

abbiamo sempre fatto aerei unicamente con l'aiuto di altri paesi (se non sbaglio tutti quelli sopra elencati NON fanno eccezione).

Cestini così tutta la tradizione industriale aeronautica italiana? Di quelli sopra il G-91 si può considerare interamente italiano, e non dobbiamo dimenticarci l'industria elicotteristica italiana che primeggia a livello mondiale, il C-27 e tutta l'enorme esperienza nel campo degli addestratori accumulata da Aermacchi, che ora è sul mercato con dei pacchetti addestrativi integrati incentrati su macchine eccellenti. L'AMX è stato un progetto per la gran parte italiano, ma non rientra del tutto in questa categoria, mentre lo Starfighter è stato costruito su licenza.

 

Ad ogni modo il vero problema sono i soldi ed i motori, e lo sono dall'alba dei tempi (leggasi anche motori tedeschi su caccia italiani durante la IIWW).

Share this post


Link to post
Share on other sites

E il Macchi-Bazzocchi (MB) 326 e il 339 dove li vogliamo mettere? E' molto, ma di molto più italiano il 326 che il G-91, il quale non è che un piccolo F-86.

 

Il vero problema nelle cose io ho sempre pensato che è la testa, non i soldi e i motori...

 

La grande industria italiana (navale e aeronautica) a mio discusso e discutibile parere è stata annientata nel corso di 70 anni di politicizzazione spinta a tutti i livelli. E dove entra la politica italiana (partiti) cari miei secondo me è la fine di tutte le cose.

 

Basta leggere Wikipedia.

Exempli Gratia:

"Industrie Caproni" (arrivate a produrre anche il primo aereo a reazione italiano e scusatemi se è poco...): "Caproni was an Italian aircraft manufacturer founded in 1908... ".

La Caproni era.

Dopo essere andati (quasi) tutti in Piazza Venezia per 20 anni a urlare: "Duce! Duce! E 'speziamo le reni alla Grecia!' e 'a primavera viene il bello!'...", all'improvviso si scoprì che gli Italiani erano stati da sempre catto-comunisti e che ripudiavano la guerra! Miracolo!

 

E allora dagli al fascista! Dagli ai padroni! Il potere agli operai e ai contadini!

Sono gli operai a comandare la fabbrica e a decidere quello che si produce, il come il quando e il perchè.

Invece di aerei, da oggi si fanno treni, auto, o bamboline, punto.

Morale: "Caproni was an Italian aircraft manufacturer ...".

 

Scusate il mio sfogo ai limiti del regolamento del forum, ma uno che lavorava alla Caproni (e che si occupò anche del Ca-313 e della sua torretta, che funzionava benissimo, ma che era tutto peso in più), mi ha raccontato la storia di quel che successe subito dopo la guerra. Alla "resa dei conti".

I migliori tecnici se ne andarono chi in pensione chi all'estero, letteralmente cacciati da una folla delirante di operai rossi che però la domenica affollavano le chiese in tutta Italia (non si sa mai: un colpo al cerchio uno alla botte). Fine della Caproni e temo anche fine della grande industria italiana.

 

E così, mentre altri arrivavano a produrre l'F-104, il Mirage III e l'EE Lightning, noi rimanevamo al palo.

 

Cantieri navali? Lasciamo perdere... , quella storia è anche peggio...

 

Il vero problema nelle cose come ho scritto sopra è il cervello e l'uso che se ne fa (o che non se ne fa), non i soldi.

Nessuno sano di mente investe un solo nichelino in un sistema folle.

Edited by Hobo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...