Jump to content

Libia - Discussione Ufficiale


Recommended Posts

Vorthex se i talebani non c'entravano con l'11 settembre per cosa è stata fatta la guerra? A parte che dalla Tunisia arrivano anche con gli Scud,il Califfato se lasciato fare si armerà progressivamente.Con il petrolio e gas tolto all'Eni e alla Libia non finanziano le scuole ma le armi,oltre ai potenti che hanno creato l'Isis.Anche Putin per le sconfitte sull'Ucraina potrebbe vendergli armi.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 1.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

scusa f104, toglimi una curiosità. In che modo secondo te attaccare la libia renderebbe più difficile ai terroristi commettere un attentato in italia? Pensi forse che il fatto che la libia sia vicina

non è una questione di avere o meno gli attributi, ma di farti dispetto no vabè, seriamente, non si giudica conveniente intervenire adesso e non a torto, considerando anche i precedenti.   che c'

F-104 spero, vivamente, tu stia scherdando.

 

Vorthex se i talebani non c'entravano con l'11 settembre per cosa è stata fatta la guerra?

perchè i talebani davano asilo ad Al-Queda, ma non erano direttamente collegati con la stessa. infatti, se ti ricordi, prima di spinarli, fu chiesta la consegna dei leader del movimento.

 

 

A parte che dalla Tunisia arrivano anche con gli Scud,il Califfato se lasciato fare si armerà progressivamente.

a parte che in Tunisa l'ISIS fa ben poco, quindi parliamo del nulla.

 

 

il Califfato se lasciato fare si armerà progressivamente.

lo abbiamo visto: tecniche, ak e roba rubata sul campo... tutto pericolossisimo per noi.

 

 

Con il petrolio e gas tolto all'Eni e alla Libia non finanziano le scuole ma le armi,oltre ai potenti che hanno creato l'Isis.

e a chi diavolo lo venderebbero? come farebbero ad eludere il blocco totale delle vie di comunicazione?

 

 

Anche Putin per le sconfitte sull'Ucraina potrebbe vendergli armi.

e certo, Putin che finanzia estremisti islamici :asd:

Link to post
Share on other sites

Ditemi che f-104 è un troll... :scratch:

 

Caro utente f-104, ma fai sul serio? Direi che hai idee ben confuse e se avessi letto due o tre cosette in giro ti saresti fatto le idee più chiare su cosa fare. Non per niente mi pare che tutti gli intevenuti a questo thread, che su altri thread si sono messi su posizioni anche politicamente distanti, qui concordano che l'azione, se si farà sarà ben meditata e che, con altissima probalità vedrà l'impiego di forze mussulmane sul posto, tipo l'attuale Governo di Bengasi, con logistica e supporto tecnico italiano e/o europeo.

 

Ti preoccupi dei carri armati? non traversano il mare.

Ti preoccupi degli aerei? Hai presente quanti piloti di gheddafi sono morti al decollo del loro mirage?

Ti preoccupi di Putin? Ma hai presente che lui ha sul fianco un problema analogo che ha represso nel sangue e che si chiama Cecenia?

 

E, per quanto riguarda l'avanzata schiacciante dell'ISIS... vatti a leggere su tweetter le news dal kurdistan Siriano. Sono in rotta. Alla fine i curdi, grazie anche ai bombardamenti alleati, stanno avendo la meglio. Stanno liberando città dopo città. ma la pubblicità in proposito latita...

 

#f-104staisereno ...

 

ps. vatti a leggere gli aneddoti della guerra etiope-eritrea del 1999 dove su-27 e mig-29 si sono dati battaglia... e a pilotarli, vista la complessità di tali aerei c'erano piloti ex-sovietici... secondo te 4 beduini pilotano aerei da caccia in pochi giorni? Sulla Playstation, forse...

Edited by freeflight63
Link to post
Share on other sites

E, per quanto riguarda l'avanzata schiacciante dell'ISIS... vatti a leggere su tweetter le news dal kurdistan Siriano. Sono in rotta. Alla fine i curdi, grazie anche ai bombardamenti alleati, stanno avendo la meglio. Stanno liberando città dopo città. ma la pubblicità in proposito latita...

 

#f-104staisereno ...

Cerchiamo di non esagerare con l'ottimismo :)

Edited by vorthex
Link to post
Share on other sites

http://m.tiscali.it/articolo.php?article=http://notizie.tiscali.it/articoli/interviste/15/02/libia-isis-generale-arpino-intervista.html

 

Parla Gen. Arpino; Intervista significativa in cui ha puntato il dito anche contro la Francia. Inoltre, in contrasto con le teorie di F-104, viene fornita una visione piu' calma della situazione libica. Comunque le 2 parti della Libia hanno ripreso i colloqui, o meglio pare che li riprenderanno da domani o nei giorni prossimi. E se ci fosse l'accordo poi potrebbero concretamente formare una forza anti-isis anche con il nostro apporto.

Link to post
Share on other sites

Vorthex ma se Bin Laden era in un albergo di lusso del Pakistan. L'Isis vende già il petrolio che occupa oltre a ricevere finanziamenti da Arabia Saudita e Qatar. Gli estremisti islamici che comandano l'Arabia Saudita questa volta non si accontentano di qualche bomba perchè il loro scopo di un Califfato è fattibile. Quando ho parlato di carri e armi non intendevo che sbarcano ma che renderanno il Califfato più resistente. E' più facile sconfiggere il Califfato ora che ha solo armi meno sofisticate o quando avranno carri batterie SAM aerei eccetera? Su Putin brav'uomo ho qualche dubbio,l'incazzatura sull'Ucraina può convincerlo a vendere armi al Califfato sul mercato nero.

Link to post
Share on other sites

 

Vorthex ma se Bin Laden era in un albergo di lusso del Pakistan.

ma anche no. Bin Laden fuggì dall'A-stan a fine 2001, duranta la battaglia di Tora-Bora.

 

 

L'Isis vende già il petrolio che occupa

fermo restando che trovo complicato occupare il petrolio... ma hai idea di quello che dici? non credo. quanti barali al giorno possono vendere al mercato nero? eddai, cerchiamo di essere seri.

 

 

oltre a ricevere finanziamenti da Arabia Saudita e Qatar.

e come mai non si fanno gli F-22? non è che sti fondi, alla fine, siano pochini per un vero esercito? ovviamente si.

 

 

Gli estremisti islamici che comandano l'Arabia Saudita questa volta non si accontentano di qualche bomba perchè il loro scopo di un Califfato è fattibile.

la famiglia reale saudita, per quanto sicuramente poco simpatica dal punto di vista dei diritti umani, non è estremista nel senso che vuoi far passare tu. quindi no, non sono loro che forniscono i denari, sono altri nobili sauditi a farlo.

 

 

Quando ho parlato di carri e armi non intendevo che sbarcano ma che renderanno il Califfato più resistente. E' più facile sconfiggere il Califfato ora che ha solo armi meno sofisticate o quando avranno carri batterie SAM aerei eccetera?

il problema rimane invariato. chi glieli vende? nessuno. non è mica come comperare una cassa di AK dal contrabbandiere di fiducia :asd:

 

 

Su Putin brav'uomo ho qualche dubbio,l'incazzatura sull'Ucraina può convincerlo a vendere armi al Califfato sul mercato nero.

ma ti rendi conto della fesseria che stai dicendo?

Link to post
Share on other sites

Vorthex ma se Bin Laden era in un albergo di lusso del Pakistan. L'Isis vende già il petrolio che occupa oltre a ricevere finanziamenti da Arabia Saudita e Qatar. Gli estremisti islamici che comandano l'Arabia Saudita questa volta non si accontentano di qualche bomba perchè il loro scopo di un Califfato è fattibile. Quando ho parlato di carri e armi non intendevo che sbarcano ma che renderanno il Califfato più resistente. E' più facile sconfiggere il Califfato ora che ha solo armi meno sofisticate o quando avranno carri batterie SAM aerei eccetera? Su Putin brav'uomo ho qualche dubbio,l'incazzatura sull'Ucraina può convincerlo a vendere armi al Califfato sul mercato nero.

Perché Putin dovrebbe essere incazzato per la questione Ucraina?Tanto si é preso tutto quello che si voleva prendere e non saranno qualche decina di Saxon arrugginiti forniti dall'Inghilterra a fare la differenza.

 

L'unica minaccia che può provenire dall'ISIS é quella di qualche invasato come a Parigi.

Però la gente che proviene dalla Libia viene schedata e perquisita grazie al tanto bistrattato Mare Nostrum quindi il rischio é minimo.

Edited by davide9610
Link to post
Share on other sites

Vorthex ma se Bin Laden era in un albergo di lusso del Pakistan.

 

 

?

 

Probabilmente il 'buon' Osama ai tempi d'oro sarà anche stato in qualche albergo di lusso in Pakista, non lo metto in dubbio. è un po' vaga la tua affermazione quando era in Pakistan in un albero di lusso?

Ai tempi dell'attentato alle torri gemelle?

 

No, perchè lo hanno catturato/ucciso all'interno di uno squallido 'compound' con mura alte tre metri in mezzo ad un quartiere residenziale, non in un albergo di lusso...

 

 

 

Su Putin brav'uomo ho qualche dubbio,l'incazzatura sull'Ucraina può convincerlo a vendere armi al Califfato sul mercato nero.

 

Ah, ma sei de coccio... :D

 

Come già detto da davide9610 Putin quello che voleva lo ha ottenuto...

Poi, te lo ri-dico in altri termini, ma fammi il piacere di leggere e replicare puntualmente.

 

MOTIVO N.1

Al-Queda è alleato dei Ceceni, terroristi che mettono ancora oggi bombe contro i Russi e contro Putin.

Tra al-queda ISIS e Ceceni cìè stato e c'è ancora a sentire in giro un interscambio di uomini e materiali. Ergo armare l'ISIS significa armare i Ceceni e Putin NON LO VUOLE...

 

 

MOTIVO N.2

Passiamo alla Siria dove l'amico-alleato Assad è sotto il tiro dell'ISIS... Quando gli occidentali volevano bombardare l'artiglieria ed i carri di Assad che sparavano sulla popolazione la risoluzione all'ONU non è passata per la ferma opposizione del sig. Putin.

 

Putin è un furbo approfittatore? probabilmente sì, ma non così tanto da mettersi contro un alleato certo per uno incerto che gli si può rivoltare contro in qualsiasi momento...

 

:P

Link to post
Share on other sites

Invece secondo me non interveniamo perchè non abbiamo le palle,vorrei vedere gli Stati Uniti che accettano il califfato islamico davanti alla costa.Come con i Marò,se avevamo le palle quando erano rientrati non li riconsegnavamo all'India,vorrei vedere se i Marine venivano rispediti in carcere.Il califfato nel 2014 aveva un bilancio di oltre 2 miliardi,se vincono in Libia e i sauditi aumentano il contributo(vedendo che vincono) saliranno a 5 miliardi,cioè più della spesa militare della Svizzera.Pecunia non olet,vendono petrolio addirittura a Assad.Le armi le possono comprare se non direttamente da Putin da altri ma anche Putin potrebbe vendere facendole passare da intermediari.Il califfato non è Al Qaeda anzi si ammazzano tra loro,Putin è all'angolo per il crollo dell'economia e ha fatto uccidere il capo dell'opposizione.Ha già offerto all'Iran gli Antey-2500 e non è casuale che lo faccia ora,allora anche l'Iran difende i musulmani ceceni chiamandoli "combattenti per la libertà" ma Putin usa comunque l'Iran per rompere le palle alla Nato.Stessa cosa con il califfato o qualunque altro burattino.La cosa giusta da fare è cacciare il califfato davanti alla costa, invece per vigliaccheria non interveniamo e dovremo fare una guerra molto più grande come diceva Churchill.

Link to post
Share on other sites

 

Invece secondo me non interveniamo perchè non abbiamo le palle,vorrei vedere gli Stati Uniti che accettano il califfato islamico davanti alla costa.

non è una questione di avere o meno gli attributi, ma di farti dispetto :asd:

no vabè, seriamente, non si giudica conveniente intervenire adesso e non a torto, considerando anche i precedenti.

 

 

Come con i Marò,se avevamo le palle quando erano rientrati non li riconsegnavamo all'India,vorrei vedere se i Marine venivano rispediti in carcere.

che c'entrano come i cavoli a merenda.

 

 

Il califfato nel 2014 aveva un bilancio di oltre 2 miliardi,se vincono in Libia e i sauditi aumentano il contributo(vedendo che vincono) saliranno a 5 miliardi,cioè più della spesa militare della Svizzera.Pecunia non olet,vendono petrolio addirittura a Assad.

questo film su che canale lo danno?

 

 

Le armi le possono comprare se non direttamente da Putin da altri ma anche Putin potrebbe vendere facendole passare da intermediari.Il califfato non è Al Qaeda anzi si ammazzano tra loro,Putin è all'angolo per il crollo dell'economia e ha fatto uccidere il capo dell'opposizione.Ha già offerto all'Iran gli Antey-2500 e non è casuale che lo faccia ora,allora anche l'Iran difende i musulmani ceceni chiamandoli "combattenti per la libertà" ma Putin usa comunque l'Iran per rompere le palle alla Nato.Stessa cosa con il califfato o qualunque altro burattino.La cosa giusta da fare è cacciare il califfato davanti alla costa, invece per vigliaccheria non interveniamo e dovremo fare una guerra molto più grande come diceva Churchill.

mi auguro che questa pellicola di fanta-politica di serie C non la diano in contemporanea con il film di cui sopra... sarebbe un bel grattacapo scegliere cosa vedere :hmm:

Link to post
Share on other sites

Invece secondo me non interveniamo perchè non abbiamo le palle,vorrei vedere gli Stati Uniti che accettano il califfato islamico davanti alla costa.Come con i Marò,se avevamo le palle quando erano rientrati non li riconsegnavamo all'India,vorrei vedere se i Marine venivano rispediti in carcere.Il califfato nel 2014 aveva un bilancio di oltre 2 miliardi,se vincono in Libia e i sauditi aumentano il contributo(vedendo che vincono) saliranno a 5 miliardi,cioè più della spesa militare della Svizzera.Pecunia non olet,vendono petrolio addirittura a Assad.Le armi le possono comprare se non direttamente da Putin da altri ma anche Putin potrebbe vendere facendole passare da intermediari.Il califfato non è Al Qaeda anzi si ammazzano tra loro,Putin è all'angolo per il crollo dell'economia e ha fatto uccidere il capo dell'opposizione.Ha già offerto all'Iran gli Antey-2500 e non è casuale che lo faccia ora,allora anche l'Iran difende i musulmani ceceni chiamandoli "combattenti per la libertà" ma Putin usa comunque l'Iran per rompere le palle alla Nato.Stessa cosa con il califfato o qualunque altro burattino.La cosa giusta da fare è cacciare il califfato davanti alla costa, invece per vigliaccheria non interveniamo e dovremo fare una guerra molto più grande come diceva Churchill.

Gli Stati Uniti nella Guerra Fredda volenti o nolenti hanno duvuto accettare Cuba come enclave comunista ed era davanti alle loro coste.

 

Dichiarare guerra non é questione di attribbuti ma un mero calcolo di vantaggi e svantaggi economico-politici.

 

Inoltre Putin non ha fatto ammazzare proprio nessuno e sinceramente questo considerare la Russia(pur con tutti i suoi problemi) come paese border-line della becera propaganda occidentale ha iniziato a stufare.

 

Se avete fonti affidabili che attestino violazioni delle libertá fondamentali postatele.

 

Per quanto riguarda l'Iran, esso é un nostro alleato fondamentale per la lotta al califfato e il supporto delle loro milizie si é rivelato fondamentale per non far crollare l'Iraq come un castello di carte.

 

Inoltre il loro supporto aereo si é rivelato molto efficace in diversi scontri nonostante l'anzianitá degli apparecchi utilizzati.

 

Tra l'altro tra Russia e Iran non si é finalizzato alcun contratto di vendita sono per ora solo voci.

Edited by davide9610
Link to post
Share on other sites

Secondo il quotidiano genovese "Il Secolo XIX" .....

 

I militari del reggimento San Marco sono arrivati alla Spezia nel cuore della notte.

Hanno attraversato la città, che dormiva, per poi costeggiare le vecchie mura dell’Arsenale e arrivare fino alla caserma del Comsubin (Comando subacquei e incursori), al Varignano.

Lì gli incursori erano già svegli, preparavano i mezzi, il necessario alla missione.

La minaccia dell’Isis, fino a qualche mese fa, sembrava lontana.

 

Fonte ..... "Gli incursori salpano verso la Libia" ..... http://www.ilsecoloxix.it/p/la_spezia/2015/02/28/AR2eNwfD-verso_incursori_salpano.shtml

 

Mi lascia alquanto perplesso la descrizione del reggimento San Marco che arriva a La Spezia e attraversa la città nottetempo per poi raggiungere l'installazione del Varignano .....

Ritengo presumibile che i fanti di marina fossero già a bordo di nave San Giorgio che, secondo l'edizione cartacea del giornale, era 'arrivata appositamente da Brindisi' .....

Link to post
Share on other sites

Leggendo la notizia ho pensato subito a personale in partenza per l'esercitazione Mare Aperto che inizia lunedì 2 Marzo:

 

http://www.difesaonline.it/index.php/it/9-notizie/mare/2660-riprende-il-ciclo-addestrativo-della-mm-con-l-esercitazione-mare-aperto

 

Poi puntualmente arriva la conferma:

 

http://www.difesaonline.it/index.php/it/13-notizie/mondo/2672-l-italia-manda-reparti-speciali-in-libia-facciamo-chiarezza

 

Ora per capire dove è diretta la San Giorgio, basta aspettare l'elenco delle unità cha partecipano all'esercitazione.

Peccato che si tratta di Mare Aperto e non Amphex, mi sarebbe piaciuto vedere finalmente utilizzati i Mangusta in una simulazione di Missione come supporto alle forze da sbarco. Magari in previsione di un possibile intervento in Libia.

Edited by fennek
Link to post
Share on other sites
F-104, on 28 feb 2015 - 0

Invece secondo me non interveniamo perchè non abbiamo le palle,vorrei vedere gli Stati Uniti che accettano il califfato islamico davanti alla costa.Come con i Marò,se avevamo le palle quando erano rientrati non li riconsegnavamo all'India,vorrei vedere se i Marine venivano rispediti in carcere.Il califfato nel 2014 aveva un bilancio di oltre 2 miliardi,se vincono in Libia e i sauditi aumentano il contributo(vedendo che vincono) saliranno a 5 miliardi,cioè più della spesa militare della Svizzera.Pecunia non olet,vendono petrolio addirittura a Assad.Le armi le possono comprare se non direttamente da Putin da altri ma anche Putin potrebbe vendere facendole passare da intermediari.Il califfato non è Al Qaeda anzi si ammazzano tra loro,Putin è all'angolo per il crollo dell'economia e ha fatto uccidere il capo dell'opposizione.Ha già offerto all'Iran gli Antey-2500 e non è casuale che lo faccia ora,allora anche l'Iran difende i musulmani ceceni chiamandoli "combattenti per la libertà" ma Putin usa comunque l'Iran per rompere le palle alla Nato.Stessa cosa con il califfato o qualunque altro burattino.La cosa giusta da fare è cacciare il califfato davanti alla costa, invece per vigliaccheria non interveniamo e dovremo fare una guerra molto più grande come diceva Churchill.

 

Quindi secondo te Putin (che anche secondo me non è uno stinco di santo) si rovina la reputazione internazionale appoggiando l'ISIS? cioè tradisce un alleato certo (Assad) solo per far cassa? La trovo una stupidaggine tattica incredibile. 5 miliardi di dollari sono tanti, ma non sono tutti per comprare armamenti. Certo non armamenti pesanti. I soldati dell'isis sono i meglio pagati d'oriente, 700 dollari al mese sembra.

Che i soldi arrivino dall'arabia saudita, anche lì sembra proprio di no. Ti invito a leggere un articolo vecchio ma interessante del sole 24oreonline.

 

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-08-17/tasse-donazioni-e-saccheggi-cosi-si-arricchisce-califfato--153242.shtml?uuid=ABkz32kB

 

Se davvero avessero spese militari per 5 miliardi di dollari, altro che la svizzera, avrebbe uno dei bilanci militari più ricchi al mondo. pensa che la svizzera è la 39ma al mondo. ed il nostro paese con i suoi miseri 44 miliardi solo tra i primi 10. però è nulla rispetto ai 660 miliardi di dollari degli USA. Per cui confronti tra l'operato USA ed il nostro è totalmente fuori luogo...

Link to post
Share on other sites

Per curiosità, secondo Voi esistono dei piani per fare fronte ad un ipotetico sbarco in Sicilia da parte di forze ostili? Mi pare di ricordare che esistevano dei piani per fronteggiare degli sbarchi attuati come diversione all'epoca della Guerra Fredda e che la Divisione Centauro avesse , tra gli altri, il compito di accorrere, grazie alla mobilità, nelle zone minacciate. a mio parere, con le difficoltà che ci sono attualmente nel transitare attraverso lo Stretto di Messina ed il fatto che il porto di Palermo non è grandissimo, non so se sarebbe possibile far affluire in Sicilia una forza sufficiente per impedire che un nemico determinato possa occupare l'isola, in cui, sempre se non mi sbaglio, attualmente non ci sono grossi corpi armati.

Quello che, forse esageratamente, mi preoccupa è che l'ISIS, sulla falsariga dei loro commilitoni di Boko Haram, possa fare una sorta di "incursione" in Sicilia con barche molto veloci, fare una razzia e catturare delle persone da prendere come ostaggi. Qualcosa di simile fecero, molti anni fa, i musulmani di Mindanao contro un villaggio turistico nelle Filippine. Credo che occorra prendere in considerazione questa ipotesi

Link to post
Share on other sites

Per curiosità, secondo Voi esistono dei piani per fare fronte ad un ipotetico sbarco in Sicilia da parte di forze ostili? Mi pare di ricordare che esistevano dei piani per fronteggiare degli sbarchi attuati come diversione all'epoca della Guerra Fredda e che la Divisione Centauro avesse , tra gli altri, il compito di accorrere, grazie alla mobilità, nelle zone minacciate. a mio parere, con le difficoltà che ci sono attualmente nel transitare attraverso lo Stretto di Messina ed il fatto che il porto di Palermo non è grandissimo, non so se sarebbe possibile far affluire in Sicilia una forza sufficiente per impedire che un nemico determinato possa occupare l'isola, in cui, sempre se non mi sbaglio, attualmente non ci sono grossi corpi armati.

Quello che, forse esageratamente, mi preoccupa è che l'ISIS, sulla falsariga dei loro commilitoni di Boko Haram, possa fare una sorta di "incursione" in Sicilia con barche molto veloci, fare una razzia e catturare delle persone da prendere come ostaggi. Qualcosa di simile fecero, molti anni fa, i musulmani di Mindanao contro un villaggio turistico nelle Filippine. Credo che occorra prendere in considerazione questa ipotesi

Sinceramente dubito che l'Italia sia messa come le Filippine a livello di sicurezza interna non dobbiamo di certo temere minacce del genere da parte dell'ISIS.

Comunque credo che in generalela nostra prima linea di difesa sia la flotta l'unica arma a non aver subito tagli consistenti in questi anni.

Link to post
Share on other sites

E poi come marceranno su Roma? Come aggireranno il traffico micidiale della Pontina e del Raccordo?

(scusate ma ci sta tutta..........)

Il problema non è un'invasione ma il fatto che il Califfato a solo 350km può organizzare attentati e attacchi senza essere disturbato.Se non lo cacciamo ora che è agli inizi,tra un anno saranno troppo armati e sarà molto più difficile sconfiggerli.Intanto l'ONU comunica che stanno per inviarci un milione di immigrati che faranno esplodere la nostra economia,quindi questo ritardo nell'intervenire ha già prodotto un effetto.Per accoglierli ci vorranno miliardi di euro,almeno tre volte il costo di Mare nostrum.L'Eni fa evacuare gli impianti.Il costo del non intervento è maggiore dell'intervento.

Link to post
Share on other sites

 

Il problema non è un'invasione ma il fatto che il Califfato a solo 350km può organizzare attentati e attacchi senza essere disturbato.

ma quali attacchi, quali attentati? F-104, tu devi portare dei dati concreti se vuoi continuare a riproporre sempre gli stessi argomenti, non le tue fobie.

 

 

Se non lo cacciamo ora che è agli inizi,tra un anno saranno troppo armati e sarà molto più difficile sconfiggerli.

ma troppo armati con cosa? veramente, inizia a stancare questo disco basato sul nulla.

 

 

.Intanto l'ONU comunica che stanno per inviarci un milione di immigrati che faranno esplodere la nostra economia,quindi questo ritardo nell'intervenire ha già prodotto un effetto.

ossia nessuno, visto che non li hanno inviati.

 

 

Per accoglierli ci vorranno miliardi di euro,almeno tre volte il costo di Mare nostrum.L'Eni fa evacuare gli impianti.Il costo del non intervento è maggiore dell'intervento.

pare proprio che non sia così, visto che nessuno ancora si muove.

Link to post
Share on other sites

Tra l'altro il tanto bistrattato mare nostrum permette una schedatura capillare dei migranti,ed é un ottimo deterrente contro l'infiltrazione di gruppi radicali.

 

Poi magari qualche leader di piazze(semivuote tra l'altro) dice il contrario per portare acqua al proprio mulino.

Link to post
Share on other sites

leggo con molto interesse la discussione, devo dire che trovo molto condivisibili diverse opinioni, mi accorgo che alle volte gli "attentati" si fanno anche senza inviare nessuno e senza fare nessuna vittima, basta solo insinuare la "fobia" che porta a isterismi deleteri.

Link to post
Share on other sites

Ma quale fobia,allora hanno fobia l'Egitto,la Libia,il generale Mori,il comandante Paglia,il ministro della difesa,il ministro degli esteri,Berlusconi.Tutti questi ci hanno chiesto di intervenire e prima di loro con condizioni simili Churchill,Bush e altri. Il terrorismo non c'entra niente,sarebbe la stessa cosa con nazisti a 300km a nord. Il pacifista Vorthex li lascerebbe crescere e armarsi. Allora è fobia anche spendere 12 miliardi per gli F35,dove sono i cattivi che ci stanno attaccando per giustificare una spesa spropositata? Neanche si vedono all'orizzonte. La risposta è vecchia 2000 anni,non invento nulla di nuovo, si vis pacem para bellum e anche Cartago delenda est. Vorthex non ha risposto alla domanda se gli Stati Uniti lascerebbero il Califfato islamico davanti alla loro costa. La risposta onesta è che gli Stati Uniti interverrebbero

Link to post
Share on other sites

Ma quale fobia,allora hanno fobia l'Egitto,la Libia,il generale Mori,il comandante Paglia,il ministro della difesa,il ministro degli esteri,Berlusconi.Tutti questi ci hanno chiesto di intervenire e prima di loro con condizioni simili Churchill,Bush e altri. Il terrorismo non c'entra niente,sarebbe la stessa cosa con nazisti a 300km a nord. Il pacifista Vorthex li lascerebbe crescere e armarsi. Allora è fobia anche spendere 12 miliardi per gli F35,dove sono i cattivi che ci stanno attaccando per giustificare una spesa spropositata? Neanche si vedono all'orizzonte. La risposta è vecchia 2000 anni,non invento nulla di nuovo, si vis pacem para bellum e anche Cartago delenda est. Vorthex non ha risposto alla domanda se gli Stati Uniti lascerebbero il Califfato islamico davanti alla loro costa. La risposta onesta è che gli Stati Uniti interverrebbero

Non so cosa farebbero gli USA ma l'unica cosa che so é che loro insieme ai loro amichetti mediorientali hanno dato un grosso contributo per la creazione dell'ISIS.

 

Non siamo più al tempo dei romani la guerra non si combatte più sul terreno se non in casi estremi ma a colpi di declassamenti di rating,con i contractors,finanziando fazioni ostili al governo preso di mira,con embarghi vari e via dicendo.

 

Forse visto il progresso tecnologico dell'arte della guerra da 2000 anni ad oggi é meglio così...

 

Tra l'altro se gli stessi arabi riescono ad annientare lo stato islamico e ci stanno riuscendo considerando l'andamento dell'offensiva egiziana e di quella iraniana/iraquena, tanto di guadagnato sia per noi sia per il mondo musulmano che dimostrerá di aver sviluppato almeno parzialmente degli anticorpi contro l'estremismo religioso.

Edited by davide9610
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...