Jump to content

Libia - Discussione Ufficiale


°Delta
 Share

Recommended Posts

In effetti,non ci avevo pensato, un "clima di isteria" sarebbe già una vittoria per questi propagandisti dell'ISIS. Non so chi abbia cominciato a mettere in giro voci, però tempo fa un'agenzia stampa aveva riportato che un MIG21 ex libico, catturato dai miliziani, era decollato da Sirte diretto verso la Sicilia,ma che poi sarebbe tornato indietro ben prima di raggiungere lo spazio aereo italiano; bisogna fare la tara a queste notizie,anche perchè , dai dati disponibili su questo forum, un Mig21 non ha l'autonomia necessaria per volare da Sirte a, ipotizziamo, Siracusa e ritorno,nemmeno con i serbbatoi supplementari di cui potrebbe, al limite, essere equipaggiato.

Certo che un combattimento aereo fra Eurogihter e Mig 21 sarebbe una buona pubblicità per il caccia europeo che, al momento, non ha ancora sparato un colpo e lo sarebbe anche per l'Aeronautica militare, che da anni , per certi aspetti fortunatamente, non è impegnata in vere missioni contro nemici armati e potrebbe godere di un buon aumento del morale generale.

Anche un'azione italiana contro l'aeroporto di Sirte potrebbe dare morale, se solo gli F35A fossero già operativi...

Link to comment
Share on other sites

Scusa Simone ma a che pro andare a bombardare un aeroporto dal momento che l'IS non dispone di alcuna capacita' aerea? Mi parebbe uno spreco di risorse. Per quanto riguarda il Mig resto dubbioso in merito al fatto che possa essere stato dall'IS. Cerchero' qualche info in merito.

Link to comment
Share on other sites

A chi si oppone a un intervento,perchè siete contrari?Non c'è nessun vantaggio a aspettare che l'Isis vinca in tutto il nord Africa.Se vincono sarà troppo tardi per intervenire perchè avranno armi e finanziamenti anche maggiori dei nostri.L'Isis non è un gruppo terrorista infatti non tocca Israele,il loro progetto è uno stato islamico in guerra con noi.


In effetti,non ci avevo pensato, un "clima di isteria" sarebbe già una vittoria per questi propagandisti dell'ISIS. Non so chi abbia cominciato a mettere in giro voci, però tempo fa un'agenzia stampa aveva riportato che un MIG21 ex libico, catturato dai miliziani, era decollato da Sirte diretto verso la Sicilia,ma che poi sarebbe tornato indietro ben prima di raggiungere lo spazio aereo italiano; bisogna fare la tara a queste notizie,anche perchè , dai dati disponibili su questo forum, un Mig21 non ha l'autonomia necessaria per volare da Sirte a, ipotizziamo, Siracusa e ritorno,nemmeno con i serbbatoi supplementari di cui potrebbe, al limite, essere equipaggiato.

Certo che un combattimento aereo fra Eurogihter e Mig 21 sarebbe una buona pubblicità per il caccia europeo che, al momento, non ha ancora sparato un colpo e lo sarebbe anche per l'Aeronautica militare, che da anni , per certi aspetti fortunatamente, non è impegnata in vere missioni contro nemici armati e potrebbe godere di un buon aumento del morale generale.

Anche un'azione italiana contro l'aeroporto di Sirte potrebbe dare morale, se solo gli F35A fossero già operativi...

Non deve tornare indietro,è un attacco kamikaze forse contro navi italiane.A me sembra assurdo lasciarli fare,gli Stati Uniti non lo consentirebbero

Edited by F-104
Link to comment
Share on other sites

Non sono un uomo di tante parole.

L'isis in quali zone della libia ha conquistato?

come si può contrastare la guerriglia solo con bombardamenti mirati?

oltretutto tutta questa propaganda mediatica è molto pericolosa, perchè se farà breccia nella popolazione libica, allora sì che dovremo fare una guerra.

Edited by Guglielmo
Link to comment
Share on other sites

 

Se vincono sarà troppo tardi per intervenire perchè avranno armi e finanziamenti anche maggiori dei nostri.

infatti, più potenti della NATO... suppongo siano la nuova URSS.

 

 

L'Isis non è un gruppo terrorista infatti non tocca Israele,il loro progetto è uno stato islamico in guerra con noi.

uno stato islamico che lascia Gerusalemme agli infedeli? mah!

 

 

Non deve tornare indietro,è un attacco kamikaze forse contro navi italiane.

ma quale Mig-21? quale kamikaze contro quale nave italiana? le ciarle vanno sostanziate, caro F-104, altrimenti si fa il gioco dell'ISIS, dando credito a queste fesserie.

Edited by vorthex
Link to comment
Share on other sites

Scusa F-104 ma ti sento molto allarmato.. Che poi instaurare un clima di terrore e' proprio cio' che i terrorismo vuole. Molti di noi non e' che non sono favorevoli ad un intervento. Anzi, mi pare il contrario. Si cerca solo di valutare il come intervenire e le ripercussioni. Tu sei per un intervento diretto a testa bassa. Alcuni di noi, pur non escludendo l'intervento a testa bassa, semplicemente valutano le alternative secondo il metodo che gli sembra piu' opportuno prendendo in considerazione anche gli impatti e gli sviluppi.

 

In libia attualmente i Mig-21 sono in mano al generale Khalifa Haftar che li ha impiegati contro l'ISIS.

Edited by fabio-22raptor
Link to comment
Share on other sites

In ogni caso si tratta di azioni antiterrorismo, assimilabili di piu ad azioni di polizia (anche pesante) che a azioni militari (come scritto in un editoriale recente di A&D). Bombardamenti a tappeto e campagne militari risolvono il problema quanto nascondere la polvere sotto il tappeto: se cosi non fosse bombardiamo corleone e palmi per sconfiggere la criminalità organizzata

Link to comment
Share on other sites

l'ISIS non è come la mafia.

 

In ogni caso si tratta di azioni antiterrorismo, assimilabili di piu ad azioni di polizia (anche pesante) che a azioni militari (come scritto in un editoriale recente di A&D). Bombardamenti a tappeto e campagne militari risolvono il problema quanto nascondere la polvere sotto il tappeto: se cosi non fosse bombardiamo corleone e palmi per sconfiggere la criminalità organizzata

 

Forse l' esempio di Mustanghino non è proprio preciso, ma il concetto che vuol far passare è a mio avviso corretto. Sparacchiare sull'ISIS dall'alto senza una pianificazione organica sarebbe come andare a caccia di farfalle con il bazooka... Anche questo non è calzante perchè presuppuno un arma troppo grande per il 'problema' da affrontare: ma è proprio questo che intendiamo: prima c'è da valutare cosa e come colpire l'ISIS, poi si agisce con le armi adeguate...

No?

Link to comment
Share on other sites

Esatto freeflight, può essere che alla fine combattere l'ISIS in modo convenzionale peggiori la cosa. Non sarebbe logico pensare prima a come l'ISIS ottiene un vasto consenso (ne piu ne meno della mafia)?

Io abitante di Sirte torno a casa e vedo la mia casa rasa al suolo (con famiglia dentro), da una bomba intelligente: forse forse avrei i miei buoni motivi per odiare a vita chi l'ha rasa al suolo

Link to comment
Share on other sites

Mandare 5000 uomini lá non si sa bene a quale scopo peggiorerebbe solo la situazione.

 

Tra l'altro sarebbe un impegno logistico troppo grande per le nostre casse.

 

Senza parlare del costo a livello di perdite umane..o vogliamo arare i quartieri a colpi d'artiglieria?(tutte cose alle quali l'opinione pubblica occidentale é molto sensibile)

 

Infine un operazione del genere sarebbe legale a livello costituzionale,all'ISIS abbiamo dichiarato guerra,ma invadere un paese come la Libia é corretto da questo punto di vista?

Link to comment
Share on other sites

Non sono un esperto di Scud, ma negli anni '80 due missili libici lanciati da una base " in prossimità della costa" arrivarono abbastanza vicini a Pantelleria, anche se tutto si concluse con due detonazioni, pare, in mare senza che nessuno rimanesse ferito; l'ISIS potrebbe al limite catturare alcuni Scud eventualmente ancora presenti e ,se dovesse guadagnare terreno in direzione della tripolitania, potrebbe ritrovarsi nella stessa condizione di Gheddafi, a limite potendo minacciare le coste meridionali della Sicilia. Non sono sicuro se in Sicilia esistano batterie di Patriot che, come accadde in Israele nel 1991, possono intercettare le testate degli Scud senza troppe difficoltà

Link to comment
Share on other sites

gli Scud-B non hanno abbastanza gittata per poter giungere in nessun territorio italiano e non è un caso che quelli che, forse, lanciò Gheddafi, finirono in mare, ben lontani da Lampedusa.

 

quante volte dobbiamo ripetere questo concetto?

Edited by vorthex
Link to comment
Share on other sites

infatti, più potenti della NATO... suppongo siano la nuova URSS.

 

uno stato islamico che lascia Gerusalemme agli infedeli? mah!

 

ma quale Mig-21? quale kamikaze contro quale nave italiana? le ciarle vanno sostanziate, caro F-104, altrimenti si fa il gioco dell'ISIS, dando credito a queste fesserie.

Non più potenti della NATO ma dell'Italia,sarebbe garantito l'aiuto degli alleati?Potrebbero chiamarlo terrorismo come erroneamente qualcuno considera l'Isis.Non è casuale che l'Isis non colpisca Israele,non sono terroristi.Il Mig 21 era sui giornali e gli addestramenti di volo fatti dagli ex comandanti di Saddam. Per riassumere la posizione è quindi quella di lasciare fare all'Isis come nel 2000 ai talebani con però il Califfato a 350km.Il generale Mori ex capo dei servizi ha detto che con queste condizioni non si potrà evitare una strage su suolo italiano.Il Mediterraneo non ha mai fermato nessuno,chi voleva venire è sempre venuto.Arrivavano i fichi ancora freschi da Cartagine 2000 anni fa,il pacifismo che ancora impera rinvierà solamente una guerra che sarà più impegnativa e che forse perderemo per non avere agito in tempo.

Scusa F-104 ma ti sento molto allarmato.. Che poi instaurare un clima di terrore e' proprio cio' che i terrorismo vuole. Molti di noi non e' che non sono favorevoli ad un intervento. Anzi, mi pare il contrario. Si cerca solo di valutare il come intervenire e le ripercussioni. Tu sei per un intervento diretto a testa bassa. Alcuni di noi, pur non escludendo l'intervento a testa bassa, semplicemente valutano le alternative secondo il metodo che gli sembra piu' opportuno prendendo in considerazione anche gli impatti e gli sviluppi.

 

In libia attualmente i Mig-21 sono in mano al generale Khalifa Haftar che li ha impiegati contro l'ISIS.

Gli sviluppi della missione in Afghanistan invece?A me pare che il ragionamento è "finchè non ci colpiscono li lasciamo fare".Appena viene abbattuto un aereo civile tutti a chiedere di radere al suolo la Libia(nel 2001 l'Afghanistan,ricordo che qualcuno chiedeva l'uso di armi nucleari).Il non intervento ha ripercussioni maggiori dell'intervento.I Mig 21 sono già stati usati dall'Isis

Link to comment
Share on other sites

 

Non più potenti della NATO ma dell'Italia,

ma in quale realtà parallella esiste un ISIS più forte dell'Italia?

 

 

sarebbe garantito l'aiuto degli alleati?

e tu che dici? l'articolo 5 della NATO esiste apposta.

 

 

Il Mig 21 era sui giornali e gli addestramenti di volo fatti dagli ex comandanti di Saddam.

quale gioranale? linka la notizia. non esiste alcuna prova che l'ISIS abbia degli aerei. inoltre, anche se li avessero, non sarebbero di certo un problema.

 

 

Potrebbero chiamarlo terrorismo come erroneamente qualcuno considera l'Isis.Non è casuale che l'Isis non colpisca Israele,non sono terroristi.

denota solo che non sono dei fessi: sanno benissimo che Israele ci mette una manciata di minuti per spianarli dal globo terra-acqueo.

 

 

Per riassumere la posizione è quindi quella di lasciare fare all'Isis come nel 2000 ai talebani con però il Califfato a 350km.Il generale Mori ex capo dei servizi ha detto che con queste condizioni non si potrà evitare una strage su suolo italiano.Il Mediterraneo non ha mai fermato nessuno,chi voleva venire è sempre venuto.Arrivavano i fichi ancora freschi da Cartagine 2000 anni fa,il pacifismo che ancora impera rinvierà solamente una guerra che sarà più impegnativa e che forse perderemo per non avere agito in tempo.

ma nessuno ha mai anche solamente pensato di lasciare che l'ISIS pascia dall'altra parte del mediterraneo, diamo tempo al tempo. inoltre, Mori? quello che faceva intrallazzi con la mafia? ma lasciamolo stare che è meglio!

che poi... non si capisce come l'ISIS possa attraversare il mediterraneo, non vista, per fare attentati o ti riferisci a cellule di dormienti/rientrati di cui solo tu conosci l'esistenza?

 

no perchè, per adesso, sono solo tue fobie... di concreto non abbiamo nulla, se non un vago pericolo, così come ci siamo tenuti per eoni Gheddafi che ci mitragliava le fregate e l'URSS che ci voleva conquistare.

l'Italia entrerà in una futura coalizione anti-ISIS, se questa si dovesse formare in chiave atlantica (esiste già in chiave araba) per contrastarla in Libia? sicuramente... ma non è ancora giunto il tempo di scappare nel ricovero anti-aereo, suvvia!

Edited by vorthex
Link to comment
Share on other sites

d'accordo, ma attenzione a scambiare l'ISIS per uno dei "soliti" movimenti asimmetrici di guerriglia/terrorismo con i quali, ovviamente, la sola repressione non basta. la cosa, infatti, non potrebbe essere così banale.

 

Esatto freeflight, può essere che alla fine combattere l'ISIS in modo convenzionale peggiori la cosa. Non sarebbe logico pensare prima a come l'ISIS ottiene un vasto consenso (ne piu ne meno della mafia)?

 

Io abitante di Sirte torno a casa e vedo la mia casa rasa al suolo (con famiglia dentro), da una bomba intelligente: forse forse avrei i miei buoni motivi per odiare a vita chi l'ha rasa al suolo

 

Assolutamente! e mi pare che, in modi diverso, ma stiamo affermando la stessa cosa...

 

Il fenomeno ISIS non va banalizzato, per questo non è concepibile un 'armiamoci e partite' così come sbraita qualche demagogo. Sono situazioni da analizzare con attenzione per poi organizzare la giusta risposta.

 

Gìà un grave errore/vuoto di potere si è generato con l'abbattimento indiscriminato di Gheddafi. Errare è umano perseverare, in questi casi non è solo diabolico, è drammatico per chi lo subisce (e non solo).

Non più potenti della NATO ma dell'Italia,sarebbe garantito l'aiuto degli alleati?Potrebbero chiamarlo terrorismo come erroneamente qualcuno considera l'Isis.Non è casuale che l'Isis non colpisca Israele,non sono terroristi.Il Mig 21 era sui giornali e gli addestramenti di volo fatti dagli ex comandanti di Saddam.

 

 

Per riassumere la posizione è quindi quella di lasciare fare all'Isis come nel 2000 ai talebani con però il Califfato a 350km.

 

Oh, mio Dio... ma fai sul serio? :-D

 

Hmmm sui mig 21 Libici ero un po' scettico, ma effettivamente la Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Libiyya, ha dei mig-21bis ex russia... e dei mig-23ML (di questi avevo visto le foto...).

 

Vista la scarsissima efficacia e preparazione dubito che avrebbero potuto impensierire anche solo minimamente la nostra difesa aerea...

 

Ed a proposito di quanto evidenziato in neretto, mi pare che nessuno qui abbia detto questo...

Edited by freeflight63
Link to comment
Share on other sites

 

 

Assolutamente! e mi pare che, in modi diverso, ma stiamo affermando la stessa cosa...

 

Il fenomeno ISIS non va banalizzato, per questo non è concepibile un 'armiamoci e partite' così come sbraita qualche demagogo. Sono situazioni da analizzare con attenzione per poi organizzare la giusta risposta.

 

Gìà un grave errore/vuoto di potere si è generato con l'abbattimento indiscriminato di Gheddafi. Errare è umano perseverare, in questi casi non è solo diabolico, è drammatico per chi lo subisce (e non solo).

 

Oh, mio Dio... ma fai sul serio? :-D

 

Hmmm sui mig 21 Libici ero un po' scettico, ma effettivamente la Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Libiyya, ha dei mig-21bis ex russia... e dei mig-23ML (di questi avevo visto le foto...).

 

Vista la scarsissima efficacia e preparazione dubito che avrebbero potuto impensierire anche solo minimamente la nostra difesa aerea...

 

Ed a proposito di quanto evidenziato in neretto, mi pare che nessuno qui abbia detto questo...

E' il contrario,l'errore che si ripete è quello di lasciare fare Hitler, i talebani e il Califfato con la differenza che il Califfato è molto più vicino.Non puoi dire che non li lasci fare se non li colpisci,nei fatti li lasci fare.Se nel 2000 avessi chiesto un intervento contro i talebani avresti risposto allo stesso modo,oppure nella conferenza di Monaco.Invece come ha detto Churchill avremo la guerra comunque.Se i talebani hanno ammazzato 3000 americani dall'Afghanistan,il Califfato a 350km ci ammazza senza dubbio come ha detto il generale Mori.Non è "armiamoci e partite",ma se il vicino di casa sta caricando l'artiglieria puntandola verso di te lo lasci fare o lo fermi con la forza prima che ti ammazzi?Nel frattempo,mentre li lasciamo fare gli jihadisti si sono procurati gli Stinger e le milizie islamiste di Tripoli stanno passando al Califfato perchè più pagati.Quindi l'Isis sta per vincere in Libia,mentre il governo di Tobruk e l'Egitto ci avevano chiesto l'intervento per fermarli.La guerra la dovremo fare comunque e più rimandiamo più sarà difficile.

Link to comment
Share on other sites

ma in quale realtà parallella esiste un ISIS più forte dell'Italia?

 

e tu che dici? l'articolo 5 della NATO esiste apposta.

 

quale gioranale? linka la notizia. non esiste alcuna prova che l'ISIS abbia degli aerei. inoltre, anche se li avessero, non sarebbero di certo un problema.

 

denota solo che non sono dei fessi: sanno benissimo che Israele ci mette una manciata di minuti per spianarli dal globo terra-acqueo.

 

ma nessuno ha mai anche solamente pensato di lasciare che l'ISIS pascia dall'altra parte del mediterraneo, diamo tempo al tempo. inoltre, Mori? quello che faceva intrallazzi con la mafia? ma lasciamolo stare che è meglio!

che poi... non si capisce come l'ISIS possa attraversare il mediterraneo, non vista, per fare attentati o ti riferisci a cellule di dormienti/rientrati di cui solo tu conosci l'esistenza?

 

no perchè, per adesso, sono solo tue fobie... di concreto non abbiamo nulla, se non un vago pericolo, così come ci siamo tenuti per eoni Gheddafi che ci mitragliava le fregate e l'URSS che ci voleva conquistare.

l'Italia entrerà in una futura coalizione anti-ISIS, se questa si dovesse formare in chiave atlantica (esiste già in chiave araba) per contrastarla in Libia? sicuramente... ma non è ancora giunto il tempo di scappare nel ricovero anti-aereo, suvvia!

Il 10 settembre 2001 avresti parlato ugualmente.Mori è stato assolto ma comunque la sua esperienza nel settore è indipendente dai processi.L'articolo 5 della Nato riguarda nazioni,se neanche qui sul forum si considera l'Isis uno stato ma un gruppo terrorista anche gli altri paesi potrebbero farlo.Poi con questo pacifismo si direbbe "gli effetti di una guerra eccetera eccetera", non mi pare scontato nessun intervento neanche dopo un attacco all'Italia.L'Isis se lasciato fare diventa più potente logisticamente dell'Italia nel senso che neanche volendo potremo toglierlo dalla Libia,se si arroccano con difese antiaeree e prendono il controllo delle coste cosa faremo,lo sbarco in Normandia?Per questo chiedo(con Egitto e governo libico) di intervenire ora perchè ora siamo in grado di vincere,tra un anno o due l'Isis sarà troppo forte.La notizia dei Mig 21 era su tutti i giornali http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/ESTERI/isis_migranti_missili/notizie/1191126.shtml

 

doppio post, +10%

Edited by vorthex
Link to comment
Share on other sites

 

Il 10 settembre 2001 avresti parlato ugualmente.

e allora? non vedo cosa c'entri. quando con un Jumbo tirano giù il Colosseo, poi ne parliamo.

 

L'articolo 5 della Nato riguarda nazioni,se neanche qui sul forum si considera l'Isis uno stato ma un gruppo terrorista anche gli altri paesi potrebbero farlo.

ma anche no. in A-stan ci siamo andati per l'articolo 5. basterebbe informarsi per non gridiare "al lupo" in ogni post.

 

 

Poi con questo pacifismo si direbbe "gli effetti di una guerra eccetera eccetera", non mi pare scontato nessun intervento neanche dopo un attacco all'Italia.

ma, infatti, il piano è di farci invadere. l'arte astratta musulmana è decisamente più cool del caravaggio.

 

 

L'Isis se lasciato fare diventa più potente logisticamente dell'Italia nel senso che neanche volendo potremo toglierlo dalla Libia,se si arroccano con difese antiaeree e prendono il controllo delle coste cosa faremo,lo sbarco in Normandia? Per questo chiedo(con Egitto e governo libico) di intervenire ora perchè ora siamo in grado di vincere,tra un anno o due l'Isis sarà troppo forte.

quali difese aeree? quale controllo delle coste? F-104, devi essere un pò più realista e fantasticare di meno, vedrai che i tuoi incubi si ridimensioneranno enormemente.

 

 

La notizia dei Mig 21 era su tutti i giornali http://www.ilmessagg...e/1191126.shtml

come prima e più di prima, è il caso di dirlo... più fatti meno fantasie!!! l'articolo è cristallino e cito:

"È pure vero, però, che la tensione è talmente alta che qualche giorno fa, in assoluta riservatezza, è scattato anche un allarme aereo in Italia. Secondo alcune fonti, i terroristi dell’Isis stavano partendo in aereo da Sirte forse per bombardare le nostre città. La notizia, fortunatamente, si è rivelata un bluff, ma si sono vissuti momenti di vero terrore."

 

e ancora:

"Per il professor Andrea Margelletti, presidente del Centro studi internazionale, «l’Isis non ha nulla di nulla, se non i mitra. Niente missili, né navi, tantomeno aerei». «Il pericolo che rappresentano - afferma - è solo terroristico. La minaccia è politica, non militare»."

 

comunque... F-104, con te l'ISIS ha già vinto, instillando terrore e insicurezza, renditene e conto e cerca di essere meno tragico.

Link to comment
Share on other sites

La penso come Bush o come Netanyau sull'Iran. I talebani non hanno vinto contro Bush,la loro unica vittoria è stata l'11 settembre che Clinton poteva impedire. Il controllo delle coste libiche lo avranno non appena le milizie di Tripoli diserteranno totalmente,armi e finanziamenti li rendono sempre più forti.La Turchia addirittura li avvisa prima di fare le operazioni,il califfato è aiutato non solo dagli jihadisti ufficiali.

Link to comment
Share on other sites

Il controllo delle coste libiche lo avranno non appena le milizie di Tripoli diserteranno totalmente,armi e finanziamenti li rendono sempre più forti.

 

Decisamente la cosa ti fa perdere il sonno se alle 4.40 del mattino non hai nient'altro da scrivere... Anche assumessero il controllo di tutta la Libia, la distanza tra la Sicilia e le coste libiche sarebbe di oltre 450 km, 120 più della portata degli scud (280 km).

 

Ti dico cosa ne penso. Finchè sono organizzati in modo terroristico a cellule, colpire le singole cellule è dispendio in termini di ricerca e ingaggio. Qualora si organizzassero come Stato, incredibilmente sarebbe più facile colpirli anche nelle figure più di spicco perchè costretti a venire allo scoperto...

Link to comment
Share on other sites

Ma poi che c'entrano i talebani con le torri gemelle?

 

La prima cosa da capire dell'ISIS e la logica con la quale agiscono e quali paesi arabi traggono reale vantaggio su di loro (Turchia,Arabia Saudita ecc) fare pressioni su quei paesi affinché annullino il loro sostegno.

 

Solo dopo ciò conviene agire militarmente sennò il problema del fondamentalismo si ripresenterá sempre che si chiamino Ceceni, Al Aqueda o ISIS.(molti dei comandanti della terza organizzazione facevano parte delle prime due fazioni).

Link to comment
Share on other sites

I talebani hanno fatto l'11 settembre e in ritardo abbiamo dovuto fare una guerra.Clinton ha ammesso che doveva attaccare l'Afghanistan quando la CIA aveva scoperto che facevano campi e addestramenti per attaccare gli Stati Uniti.Vedremo chi ha ragione,tra un anno dovremo fare una guerra con migliaia di vittime perchè il Califfato si è armato fino ai denti grazie al tempo supplementare che gli abbiamo dato.Nessuno voleva morire per la Polonia e molti di più sono morti per avere lasciato fare Hitler.Non avranno solo Scud,avranno aviazione carri missili controcarro artiglieria.Qualcuno di molto potente li aiuta,fino a un anno fa l'Isis neanche esisteva.

Link to comment
Share on other sites

 

I talebani hanno fatto l'11 settembre e in ritardo abbiamo dovuto fare una guerra.

cosa??? :asd:

 

 

Clinton ha ammesso che doveva attaccare l'Afghanistan quando la CIA aveva scoperto che facevano campi e addestramenti per attaccare gli Stati Uniti.

da quando in Libia ci sono campi di addestramento per terroristi che vogliono attaccare l'Italia? soprattutto, da quando gli attentatori dell 9/11 si addestravano in A-stan??? non sapevo fornissero anche corsi di pilota!!! :asd:

 

 

Vedremo chi ha ragione,tra un anno dovremo fare una guerra con migliaia di vittime perchè il Califfato si è armato fino ai denti grazie al tempo supplementare che gli abbiamo dato.

migliaia??? ma che dici!!! bilioni e blioni di morti, l'ISIS a breve diventerà una potenza nucleare con la classica triade di vettori :osama:

 

 

Nessuno voleva morire per la Polonia e molti di più sono morti per avere lasciato fare Hitler.

con la differenza che baffetto aveva alle spalle uno delle più potenti nazioni del mondo, l'ISIS non ha e non avrà un bel niente.

 

 

Non avranno solo Scud,avranno aviazione carri missili controcarro artiglieria.

i famigerati cannonissimi che tirano Tripoli-Roma in un colpo solo :saddam:

 

 

uno di molto potente li aiuta,fino a un anno fa l'Isis neanche esisteva.

non che è questa eminenza grigia sia molto potente, è che ha un bacino di utenza sconfinato. là sta il problema da risolvere, non certo nello spianare 4 tecniche buffe.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...