Jump to content

Libia - Discussione Ufficiale


Recommended Posts

sempre della serie 'ma che ci siamo andati ad inventare'.....

 

Il Pentagono ha riunito nella base siciliana di Sigonella la forza d'intervento rapido approntata per evacuare in caso di necessità l'ambasciata di Tripoli e i cittadini statunitensi che non hanno ancora lasciato la Libia ormai in preda al caos. Si tratta di unità di forze speciali appartenenti ai Navy Seal e a circa un centinaio degli oltre 500 marines presenti nelle basi spagnole di Rota e Moròn, la cui mobilità è assicurata da due aerei cargo C-130 e 6 "convertiplani" MV 22 Osprey, aerei in grado di mutare l'assetto dei motori atterrando e decollando come elicotteri. Velivoli già impiegati dai marines in Afghanistan rivelatisi preziosi in operazioni d'emergenza in cui non è sempre possibile disporre di aeroporti. "Così saremmo pronti a rispondere rapidamente se necessario, se le condizioni in Libia peggiorassero o se ci fosse richiesto" ha spiegato il portavoce del Pentagono George Little.

 

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-05-14/marines-navy-seal-sigonella-110651.shtml?uuid=AbdtkjvH

Link to post
Share on other sites
  • 1 year later...
  • Replies 1.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

scusa f104, toglimi una curiosità. In che modo secondo te attaccare la libia renderebbe più difficile ai terroristi commettere un attentato in italia? Pensi forse che il fatto che la libia sia vicina

non è una questione di avere o meno gli attributi, ma di farti dispetto no vabè, seriamente, non si giudica conveniente intervenire adesso e non a torto, considerando anche i precedenti.   che c'

F-104 spero, vivamente, tu stia scherdando.

Aggiorno la discussione inerente la Libia, che precipita di ora in ora. I fondamentalisti islamici, dopo aver preso Bengasi, hanno dichiarato l'emirato arabo.

 

http://www.lastampa.it/2014/07/31/esteri/libia-mogherini-oltre-morti-a-tripoli-e-bengasi-KertFDWMWaE1AdWnbqcxYN/pagina.html

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...
  • 2 months later...
  • 3 weeks later...

va detto che a parte qualche mirage (e poco altro), il grosso dello standard libico e' comunque sovietico.

Con un conflitto in atto era abbastanza complesso che l'europa riuscisse a fornire sistemi d'arma piu' complessi di fucili o altro.

Edited by nik978
Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

Era una motovedetta della guardia costiera, se non disarmata quasi.

Ma non è stata assaltata!

L'imbarcazione lasciata ai trafficanti era quella che questi stavano utilizzando per trasportare i clandestini.

Edited by Einherjar
Link to post
Share on other sites

"Al largo di Tripoli, intanto, una nostra motovedetta impegnata nel trasbordo di alcuni migranti, è stata assaltata da uomini armati: i connazionali, che non hanno armi in dotazione, sono stati costretti a lasciare loro l'imbarcazione."

 

 

Scusate ma alcune delle nostre navi militari viaggiano disarmate?

Bruno

Ho controllato, anche la ns. nave più piccola dovrebbe essere armata con una mg da 7,62 oltre ad avere la predisposizione per poter installare altre armi

Link to post
Share on other sites

non lanceranno mai nulla verso l'italia.

il problema sono i pochi contratti che ci rimanevano legati alle nostre aziende, l'immigrazione ed il rischio di attentati su suolo italiano.

 

un paese serio avrebbe già spinto qualche generale libico a riprendere le redini del paese.

Link to post
Share on other sites

Perché da soli non abbiamo ne i denari ne le forze per agire.

Come non abbiamo forze e denari,allora a cosa serve la spesa militare?

Ma allora cosa abbiamo fatto a fare la missione in Afghanistan?C'erano i talebani che preparavano attentati,l'Isis li prepara a 400 km. Se non interveniamo ci sarà l'11 settembre italiano.

Link to post
Share on other sites

Come non abbiamo forze e denari,allora a cosa serve la spesa militare?

 

Ma allora cosa abbiamo fatto a fare la missione in Afghanistan?C'erano i talebani che preparavano attentati,l'Isis li prepara a 400 km. Se non interveniamo ci sarà l'11 settembre italiano.

In Afghanista facevamo la guardia ai villaggi e alle basi organizzare un azione offensiva tra l'altro via mare é cosa ben diversa.

 

Comunque al momento i soldi non ci sono giá la possibilita di far partire i bombardieri sarebbe grasso che cola.(le bombe JDAM costano)

Link to post
Share on other sites

Era una motovedetta della guardia costiera, se non disarmata quasi.

Ma non è stata assaltata!

L'imbarcazione lasciata ai trafficanti era quella che questi stavano utilizzando per trasportare i clandestini.

 

underrated post

 

non lanceranno mai nulla verso l'italia.

il problema sono i pochi contratti che ci rimanevano legati alle nostre aziende, l'immigrazione ed il rischio di attentati su suolo italiano.

 

un paese serio avrebbe già spinto qualche generale libico a riprendere le redini del paese.

 

Berlus+Ghedda+jpg.jpg

 

Liek if u cri erritiem ;_;7

 

Stando più sul serio, una no fly zone non risolverebbe nulla, e un'invasione via mare non è bruscolini. Almeno non nel nostro senso.

E poi ti ci voglio a 'pacificare' once and for all certi soggetti senza passare la linea in qualche modo (basta pensare a come gestiva le cose Gheddafi), è quello sarebbe un gigantesco no-no, specie sotto gestione ONU.

 

Che adda fà, abbiamo vicini problematici.

Link to post
Share on other sites

 

underrated post

 

 

Berlus+Ghedda+jpg.jpg

 

Liek if u cri erritiem ;_;7

 

Stando più sul serio, una no fly zone non risolverebbe nulla, e un'invasione via mare non è bruscolini. Almeno non nel nostro senso.

E poi ti ci voglio a 'pacificare' once and for all certi soggetti senza passare la linea in qualche modo (basta pensare a come gestiva le cose Gheddafi), è quello sarebbe un gigantesco no-no, specie sotto gestione ONU.

 

Che adda fà, abbiamo vicini problematici.

Potremmo accordarci con gli egiziani per suddividerci i ruoli: a loro l'intervento di terra a noi il supporto aereo.

 

Così ci toglieremo anche le rogne della maggior parte delle vittime civili collaterali.

 

L'unico problema é l'impatto internazionale di questa alleanza molti paesi South Stream passerà per la Turchia e i Turchi odiano i paesi arabi che non abbiano almeno un pizzico di feccia islamica estremista al potere.

 

Odieranno anche noi?

Link to post
Share on other sites

In Afghanista facevamo la guardia ai villaggi e alle basi organizzare un azione offensiva tra l'altro via mare é cosa ben diversa.

 

Comunque al momento i soldi non ci sono giá la possibilita di far partire i bombardieri sarebbe grasso che cola.(le bombe JDAM costano)

Non è via mare,sarebbe un appoggio alle truppe del governo di Tobruk e dell'Egitto. I soldi ci sono perchè lo Stato deve difendere i cittadini e se non interveniamo faranno un 11 settembre. Aspettiamo una cinquantina di italiani massacrati per tirare fuori le palle? L'Isis ci ha dichiarato guerra

Link to post
Share on other sites

Non è via mare,sarebbe un appoggio alle truppe del governo di Tobruk e dell'Egitto. I soldi ci sono perchè lo Stato deve difendere i cittadini e se non interveniamo faranno un 11 settembre. Aspettiamo una cinquantina di italiani massacrati per tirare fuori le palle? L'Isis ci ha dichiarato guerra

anch'io ho dichiarato guerra all'Italia sono un terorista maskerato epiko come lelush xddddd

mi sembra di leggere le discussioni della primavera araba 'oh ma l'Egitto ha gli Abhrams': c'è un mare che ci divide.

Che l'ISIS sia più organizzata lo si è visto, ma stiamo parlando di gente che rivendica tutto questo. Non so come dirlo senza suonare offensivo, ma non mi sembrano tutta sta minaccia. Ovviamente averli a proliferare a due passi da casa non ha lo stesso effetto del menefrego che in Iraq, ma la situazione non mi pare così drammatica da nemico alle porte allarmi allarmi. Poi magari sbaglio.

 

Il punto è che mi guarderei bene dall'appoggiare 'governi locali'. Vorrei ricordare come i boveri sudditi maltrattati - che io stesso all'epoca supportavo, lo ammetto - si sono rivelati una massa di allahusnackbar che non hanno saputo stabilizzare né costruire una beata mazza. E non scordiamoci il 'legittimo governo irakeno' che con la sua inettitudine e connivenza ha dato il la a 'sta mascherata dell'ISIS.

Sisi sembra uno a posto, he removes Muslim Brothers and he doesn't afraid of anything, ma vatti a fidare? Il governo di Tobruk non ne parliamo, sunona come l'ennesimo governo fantoccio.

 

Tutta sta situazione, anche in Iraq con le dovute differenze, è stata causata da un vuoto di potere, e dove c'è un vuoto di potere non ci si installa una democrazia xddddd ci si installa da sè chiunque abbia i mezzi per prenderselo quel potere. E non ci vedo nessun Gheddafi in Libia che sia in grado di tenere tutto il potere. Poi magari sbaglio anche su questo.

Edited by windsaber
Link to post
Share on other sites

E olè

 

 

ISIS threatens to send 500,000 migrants to Europe as a 'psychological weapon' in chilling echo of Gaddafi's prophecy that the Mediterranean 'will become a sea of chaos'

 

che stupidoni questi dell'ISIS, ci mandano mezzo milione di dottori e ingegneri sxkY3az.gif

E' nostro dovere accogliere queste povere vittime che sfuggono dalla violenza e dalle barbarie dello stato islamico ... oh wait

 

EDIT: "vittime", disgraziati non suona bene

Edited by windsaber
Link to post
Share on other sites

Dico solo che l'errore a monte è stato quello di combattere Gheddafi, ma questo anche le pietre lo sanno. (forse bloccare la Francia sarebbe stato possibile, ma Inghilterra ed Usa, era impossibile).

Il paese è allo sbando, per di più esiste un problema interno tra le stesse tribù.

Una guerra di terra per l'Italia? Per favore cerchiamo di essere seri, improponibile. Forse qualche raid dal cielo coadiuvati da altre nazioni.

L'unica soluzione è appoggiare ed armare la tribù che ti darà più garanzie:

- di vittoria contro gli estremisti e le altre tribù,

- di contratti futuri a noi favorevoli,

- per il blocco dell'immigrazione selvaggia.

 

Ma ritengo, a mio modestissimo parere, che questi argomenti siano totalmente sconosciuti ad un 65% dei politicanti che ora sono in parlamento a legiferare.

 

windsaber, la mia ignoranza è palese a tutti, ma ti chiederei di parlare franco (non "francofono" per le battute).

Comunque, la democrazia vera, in paesi arabi dove per centinaia di anni hanno commandato famiglie reali, dittatori, califfi etc etc, credo sia difficile da far applicare in pochi anni.

Quindi chi si dovrebbe prendere l'onere di una missione di peacekeeping?

Io seppur di ideali diversi, preferivo una Libia comandata da un dittatore che una guerra civile tra tribù, cittadini libici, jihadisti trogloditi etc etc.

Edited by Guglielmo
Link to post
Share on other sites

Mosca, per bocca del rappresentante permanente russo all'ONU, si dice pronta ad aderire ad una coalizione imponendo un blocco navale in caso di attacco alla Libia.

 

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2015/02/16/libia-isis-oggi-riunione-consiglio-sicurezza-onu.-telefonata-gentiloni-kerry._a3943585-c1e3-424c-b8ee-d62191dc5617.html

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...