Jump to content
Sign in to follow this  
LC_Revenge

tecniche di modellismo, dai primi passi ai metodi più avanzati

Recommended Posts

asd.. un compressore quanto potrebbe costare? ho visto anke sito su cui te lo fanno costruire partendo da estintore e motore di frigo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

si te lo puoi fare....altrimenti ne basta uno da fai da te...che lavori almeno a 2bar...costa un centinaio di euro....solo che è molto rumoroso

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora: sono andato su ebay come mi avete consigliato per comprare un modellino di un caccia moderno. io comunque cercavo un modellino già completo in scala 1/72. ne ho trovati 2 (un f-14 e un f-16) della marca Witty Wings. veniamo al dunque. dalle immagini il modellino pareva molto bello ma volevo sapere da voi se la marca è affidabile, se sapete qualcosa sulla qualità in generale dei modellini di questa marca, e se il prezzo del venditore, 60€ è giusto. infine.. conoscete altri siti dove comprare modellini come questi(già costruiti e in metallo)? scusate per il disturbo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

:rolleyes: 60 euro è un buon prezzo per un usato anche se devi accertarti che sia in buone condizioni.

se lo vuoi comprare nuovo per principianti ti verra a costare 190 e oltre.... :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites
:rolleyes: 60 euro è un buon prezzo per un usato anche se devi accertarti che sia in buone condizioni.

[b]se lo vuoi comprare nuovo per principianti ti verra a costare 190 e oltre.... :unsure:[/b]

 

 

cosa vuoi dire con questo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti! :)

Sono nuovo del forum è un piacere essere approdato qui!

Se volessi cominciare a fare modellismo, con cosa mi consigliereste di cominciare?

Sono assolutamente nuovissimo del campo, quindi ogni consiglio è fortemente ben gradito! Grazie, ciao! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un po poco se vuoi una mano... che cosa vuoi fare modellismo statico o dinamico? Navi, aerei o elicotteri o mezzi militari

figurini, trenini ecc.. ecc c'e' davvero di tutto!

Ti si da volentieri una mano ma comincia tu a dire cosa ti piacerebbe fare...

 

Navigator

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sin da piccolo che andavo a vedere le manifestazioni aeromodellistiche vivino casa ho sempre sognsto di costruire uno di quegli aerei jet, soprattutto le riproduzioni di caccia, e avendo pensato che il momento sia arrivato vorrei delle indicazioni.

Secondo voi qual'è il miglior produttore di aeromodelli? migliore intendo per qualità,

Quale aeromodello mi conviene comprare (lasciando stare il budget economico)?

Che differenza c'è tra un modello in plastica e uno di resina?

 

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ariciao!

volevo solamente precisare che mi interesserebbe il modellismo dinamico, ma non so a chi rivolgermi!

Grazie ancora.

 

 

Semplice curiosità in giro per il web:

 

giovani ingenieri

Edited by wingrove

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao :)

 

ti stai riferendo, immagino, all'aeromodellismo statico

 

non so dirti di preciso la differenza tra i due diversi tipi di plastica...credo che la seconda sia molto migliore cmq, ma + costosa!

 

Darti dei consigli...dunque...non saprei da che parte iniziare, e se ti dicessi davvero TUTTO quello che ho da dirti (che non è però TUTTO quello che C'E' da dire!)

finirei solo con l'asciugarti...

 

Quindi, per essere brevi...vediamo...

 

Per prima cosa, se si tratta del primo modello (ma anche dei primi 5-6, a voler essere ottimisti!) sappi una cosa: ti verrà 'na schifezza!!! :D

 

E non sarà di certo un buon motivo per arrabbiarsi...il tuo primo proposito deve essere quello di DIVERTIRTI nel montaggio ed IMPARARE...il "modellino perfetto" non esiste (soprattutto se ci si limita, come è giusto che sia le prime volte, a seguire pari pari le istruzioni!) e penso che neanche il + esperto modellista è mai veramente soddisfatto del suo prodotto finale...quindi, DIVERTITI e non prendertela se, come in quella puntata dei Simpson, il tuo modellino finale sarà per metà il muso di un F-16 e per l'altra la coda di un veliero! :D

 

Discorso marche: un modello della Italeri o della Revell va benissimo, che sono poi quelli che si trovano facilmente in tutti i negozi...chiedevi delle plastiche, vero? Beh, so che quelli della Tamiya in effetti hanno delle plastiche migliori, infatti se non sbaglio costano di +...ma non ho mai provato!!!

 

Ah, ecco...sempre riguardo la plastica...non appena apri il modello SPLASH, via tutti i pezzi (tanto sono appena due-tre mascherine con i pezzi attaccati, quindi non c'è il rischio di perderli!) in un catino (non nel lavandino che poi ti vanno giu') con dentro acqua tiepida e sapone o detersivo delicato tipo quello dei piatti.....questo è un modo per rimuovere via la pellicola protettiva che di solito è sulla plastica non appena escono di fabbrica...la vernice in questo modo aderirà meglio!!!

 

Riguardo la scelta del modello......come primo acquisto di consiglio un jet in scala 1/48...la grandezza maggiore dei pezzi, in effetti, ti sarà di aiuto e di solito i jet, rispetto ad aerei della seconda guerra mondiale o peggio ancora elicotteri (per questi ultimi aspetta di diventare un po' + bravino!) hanno meno pezzi piccoli e + difficili da montare!!!

 

Poi...questa non è una regola fissa, ovvio, e cmq devi scegliere in base al tuo gusto......io per esempio, se la memoria non mi inganna, ti consiglierei il Kit della Italeri in scala 1/48 dell'F-117 che, ricordo, era davvero semplice semplice (praticamente, quasi due pezzi e basta da incollare uno sull'altro!) :D :D :D

 

L'unico problema però che potresti avere con questo kit è che ricordo che era di colore nero lucido...

 

Mi spiego: immagino che essendo alle prime armi utilizzerai per la pitturazione del modellino un pennello...ed i colori lucidi (quindi il bianco neve, il grigio metallizato, il nero lucido etc. etc.) tendono, rispetto agli opachi (verde mimetico, marrone terra...) a lasciare le tracce del pennello (per questo qualsiasi modellista con un minimo di esperienza acquista poi subito un aerografo...)

 

So che recentemente alcuni F-117 sono stati dipinti di un nuovo nero opaco...potresti cercare informazioni al riguardo e prenderti la tua prima "libertà" di modellista esperto: e cioè scavalcare il manuale e dipingere l'aereo di questo nuovo colore!!!

 

Un altro kit che mi veniva in mente molto semplice era un B-1B scala 1/72...ma non ricordo la marca...cmq per te sarebbe, immagino, una spesa eccessiva!

 

( Chissà se un giorno troverò mai il tempo di montare quel B-1B scala 1/48 della Revell...e soprattutto lo spazio dove metterlo! Ma come mi è venuto di comprarlo? :D )

 

In bocca al lupo!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao.

 

Non ho capito..... ma il "jet" lo vuoi fare statico o dinamico a turbina ?? <_<

 

Se lo vuoi fare dinamico.. beh... di strada ce n'è.... prima devi imparare a pilotare e/o costruire aerei tradizionali a elica e poi, dopo qualche ANNO di esperienza, puoi passare ai caccia a turbina.

 

Comunque, se è questa la strada che vuoi intraprendere, ti consiglio di ceracre un campo di volo vicino a casa tua, dove si svolga questo tipo di attività.

 

Nel frattempo, se vuoi, puoi vedere il nostro sito, dove qualche modello a turbina lo trovi... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sai che non ho capito se ti interessa costruire un'aereo che vola "modellismo dinamico" o uno che non vola "modellismo

statico"?

 

In caso di modellismo statico ti consiglio di partire dalla scala 1/72, magari con aerei della seconda guerra mondiale.

Se ti piace il tipo ovvio... Spitfire, Hurricane, Corsair, Zero ecc ecc.. Perchè sono facili da montare, hanno pochi dettagli

e la colorazione è semplice. Ci sono pochi colori e le mimetiche sono semplici da riprodurre.

 

Cominci a comprarti un tronchesino, almeno un taglierino, qualche foglio di carta abrasiva a grana piccola 800, 1200. Colla apposita per modellismo,un tubetto di attack,stucco tamiya, qualche penellino a setole piatte e a punta. Poi prendi il foglio di istruzioni e ti compri tutti i colori che saranno necessari per il montaggio. Compra quei barattolini di smalti Humbrol. Li trovi nei negozzi che vendono vernici, e fatti dare anche un rotolo di nastro adesivo quello di carta tipo carrozzieri. Digli che ti serve per mascherare così ti danno quello migliore. Fatto? Come direbbe Muciaccia di art attack?

 

Per cominciare secondo me:

La scala 1/72 è l'ideale. Se uno comincia a imparare sull'1/72 è più facile che poi passi alla 1/48 e 1/32. Le imperfezioni si

vedono meno, e poi si possono verniciare benissimo con gli smalti a pennello. NOn ha senso spendere soldi per l'aerografo

Occupano poco spazio e si finiscono in poco tempo. Agli inizzi i modellisti non vendono l'ora di finire il modello...

 

Ciao Navigator

Edited by navigator

Share this post


Link to post
Share on other sites
In caso di modellismo statico ti consiglio di partire dalla scala 1/72, magari con aerei della seconda guerra mondiale.

Se ti piace il tipo ovvio... Spitfire, Hurricane, Corsair, Zero ecc ecc.. Perchè sono facili da montare, hanno pochi dettagli

e la colorazione è semplice. Ci sono pochi colori e le mimetiche sono semplici da riprodurre.

 

Cominci a comprarti un tronchesino, almeno un taglierino, qualche foglio di carta abrasiva a grana piccola 800, 1200. Colla apposita per modellismo,un tubetto di attack,stucco tamiya, qualche penellino a setole piatte e a punta. Poi prendi il foglio di istruzioni e ti compri tutti i colori che saranno necessari per il montaggio. Compra quei barattolini di smalti Humbrol. Li trovi nei negozzi che vendono vernici, e fatti dare anche un rotolo di nastro adesivo quello di carta tipo carrozzieri. Digli che ti serve per mascherare così ti danno quello migliore. Fatto? Come direbbe Muciaccia di art attack?

 

oddio...sicuramente uno Spitfire 1/72 è + facile di uno Hind 1/48......ma consigliarlo per iniziare......ricordo ancora le eliche spezzate, le mitragliatrici perse, l cupolino macchiato dalla colla......no no...meglio un jet scala 1/48......pochi pezzi, colorazione uniforme......

 

Tutto ok per il resto, ma lo stucco potrebbe anche lasciarlo perdere...se non lo sai usare fai + porcherie che migliorare il modello...e poi i modellini di adesso non sono come quelli di 30 anni fa...i pezzi combaciano bene e per giunta basta prendere una colla (io uso quelle delle Revell...le ho tutte, per ogni impiego!!!) di quelle che tendono a "fondere" i pezzi tra di loro......

Share this post


Link to post
Share on other sites

come fai a spezzare un elica???

 

e cmq più il modello è grande, più è alto il numero di pezzi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

lo spitfire in 1:72 in particolare dell'italeri non lo consiglierei neanche al mio peggior nemico...

 

per iniziare... qualsiasi aereo che ti prenda bene...lo assembli e poi via via , kit dopo kit , accumulerai esperienza e realizzerai modelli sempre migliori...

 

poi per qualsiasi consiglio sul da farsi basta che lo chiedi qua sul forum e avrai tutte le risposte che cerchi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille a tutti per i consigli ma non ho ancora capito una cosa, se sbaglio la verniciatura (cosa da voi definita molto probabile) oppure non mi piace, basta dipingerci sopra, oppure bisogna ricorrere a solventi o cose del genere e poi se voglio raggiungere, dopo qualche modellino s'intende, un livello maggiore di accuratezza dei dettagli, dovrei autocostruirmi qualcosa? (vedo che voi ci andate sotto alla grande) :lol:

 

 

Grazie ancora! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
come fai a spezzare un elica???

 

basta essere un po' impediti all'inizio!!! :D

 

beh, cmq ognuno ha le sue opinioni al riguardo...c'è chi consiglierebbe uno spitfire 1/72 come primo modello e chi come il sottoscritto invece ritiene molto + difficile sbagliare su un F-117 1/48......in ogni caso se avessimo letto meglio avremmo visto che lui parlava di jet DINAMICI quindi...è inutile "scannarci" :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

SI è VERO :blushing: non ve l'ho detto perchè eravate talmente presi nelle spiegazioni che mi avete appassionato al modellismo statico!!!

Deve essere una grande passione da coltivare sapientemente... non so se la mia pazienza reggerà a tanti pezzi in scatola, ma se il risultato risulterà comunque soddisfacente, perchè no?

Grazie!!! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'unico modo accertato per sverniciare è immergere i pezzi nell'olio da freni. Ma.... è elquanto corrosivo e tossico. Il mio

consiglio è imbelina via il modellino e ricomincia. Anche se carteggi ti porti via tutti i dettagli e a reincidere bene ci riesce solo

Barone! Guarda il suo Tornado e poi capisci...

 

Ma perchè non cominciare da aerei tipo uno spit 1/72? Ci si abitua subito a maneggiare con pezzi piccoli. All'inizio gli interni

vanno bene anche semplici tipo italeri. Si deve cominciare a imparare a incollare bene! Senza lasciare le classiche ditate. A

incollare le ali e gli alettoni dritti! Cosa si impara a montare un f-117 in 1/48? E poi ce lo vedete uno che non ha aerografo a

verniciare a pennello un "mostro" così?

 

Ciao Navigator

Share this post


Link to post
Share on other sites
l'unico modo accertato per sverniciare è immergere i pezzi nell'olio da freni. Ma.... è elquanto corrosivo e tossico. Il mio

consiglio è imbelina via il modellino e ricomincia. Anche se carteggi ti porti via tutti i dettagli e a reincidere bene ci riesce solo

Barone! Guarda il suo Tornado e poi capisci...

 

Ma perchè non cominciare da aerei tipo uno spit 1/72? Ci si abitua subito a maneggiare con pezzi piccoli. All'inizio gli interni

vanno bene anche semplici tipo italeri. Si deve cominciare a imparare a incollare bene! Senza lasciare le classiche ditate. A

incollare le ali e gli alettoni dritti! Cosa si impara a montare un f-117 in 1/48? E poi ce lo vedete uno che non ha aerografo a

verniciare a pennello un "mostro" così?

 

Ciao Navigator

 

 

 

appunto, impara a non lasciare le ditate maneggiando pezzi grandi (a parte la cabina) e non piccoli

 

l'hai mai montato un F-117 1/48 Italeri? Sono praticamente 4 pezzi in croce :D :D :D

 

Verniciatura uniforme ed assenza di parti tondeggianti...l'unico problema, come ho già scritto, è che è "lucido"... :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Verniciatura uniforme ed assenza di parti tondeggianti...l'unico problema, come ho già scritto, è che è "lucido"... "

 

Anche se non hai l'aerografo, potresti sempre comprarti una bomboletta di trasparente spray. Ci sono con effetto

lucido, satinato o opaco. Nei colorifici vendono un sacco di cose carine. E spesso ti consigliano ottimamente.

Il trucco è dare una passata leggera, fare asciugare, un'altra passata leggera.. ecc ecc.. :rolleyes::rolleyes:

 

Ciao Navigator

Share this post


Link to post
Share on other sites

...mm sverniciare un aereo... compra un altra scatola di montaggio e rifallo , fidati , ottieni risultati migliori o se proprio proprio ti è venuto bene carta vetrata dal 400 al 600 al 1000 sotto acqua corrente fino a togliere decal e lisciare la vernice , (utilizzando il pigmento sbagliato come...sottofondo) poi via con la nuova livrea...

 

Mio consiglio sulla verniciatura a pennello con smalti Humbrol :

 

1) diluisci il colore al 50% con l'apposito diluente

2) dai una prima mano (che essendo diluita lascerà trasparire la plastica sottostante) tirando molto la vernice

3) con lo stesso sistema ripeti il punto 2 per 2 o 3 volte a distanza di 10-12 ore tra una mano di vernice e l'altra.

 

Gli smalti molto diluiti hanno una capacità di copertura quasi ridicola ma hanno il vantaggio di "livellarsi" molto bene in questo modo puoi ovviare al segno delle pennellate...

 

A... il verso delle pennellate ... dalla punta alla coda.. sempre.

 

ma se ti garba questo hobby compra un aerografo...vedrai che saranno i soldi spesi meglio !

Share this post


Link to post
Share on other sites

forse sarebbe meglio prendere un acrilico della lifecolor o della vallejo... almeno risparmia sui diluenti :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

è vero, ha ragione Navigator......almeno all'inizio una bomboletta può essere una validissma alternativa all'aerografo, soprattutto appunto con i colori LUCIDI che tendono a lasciare i segni del pennello......anche se devo dire che quando ero pischello trovavo la verniciatura la parte + rilassante della costruzione di un modello!!! :D :D :D

 

che poi non capisco...perché sverniciarlo? Magari dico una cavolata ma...non basta verniciarci sopra, semplicemente? A me personalmente non è mai capitato, di dover sverniciare un aereo, intendo......

 

Cmq...siete sicuri di questa cosa dell'OLIO, che secondo me la plastica te la scioglie? :D

 

Non basta pulirlo bene con dell'acquaragia?

 

Fatto sta che adesso voglio vedere il "mitologico" Tornado del Barone! :D :D :D

 

Intanto, caro WinGroove...se vuoi rifarti gli occhi

 

01.jpg

 

01.jpg

 

02.jpg

 

01.jpg

 

20.jpg

 

01.jpg

 

02.jpg

 

10.jpg

 

 

 

http://www.aircraftresourcecenter.com/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×