Jump to content
Sign in to follow this  
topogun

mig1.44

Recommended Posts

è da molto che conosco quest'aereo ma non mai trovato molte info su du di lui e neanche ho trovato una discussione già esistente quindi ne creo una nuova vi chiedo scusa in caso io abbia visto male

potreste dirmi storia e caratteristiche di quest'aereo ?

grazie in anticipo per le risposte

Share this post


Link to post
Share on other sites

è un caccia da superiorità aerea del 2000.

vel. max:mach 2.5

2 turbofan lyulka al 41 da 18000 kg spinta ciascuno

peso a secco:18.500 kg

massimo al decollo:35000;

molto maneggevole e secondo me un ottimo caccia, anche se con alcuni problemi....

Share this post


Link to post
Share on other sites

fondamentalmente è un veivolo "nuovo" di concezione oramai passata, arrivato fuori tempo massimo. Con gli aereoplani di 5^ generazione invisibili ai radar svilupparlo fino in fondo sarebbe stato assolutamente sconvieniente, sopratutto considerando che nemmeno che anche per gli export sarebbe finito a competere con macchine non tanto inferiorio e Combat Proven (F-16/Su-30 per darti un idea).

 

Fosse stato un arereoplano cinese avrebbe avuto senso costruirlo per permettere all'industria nazionale di crescere, ma in Russia la situazione è decisamente diversa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' roba di un quarto di secolo fà. Quando apparve fu una cosa grossa, ma si dimostrò poco più di un dimostratore. L'ufficio Mig aveva grossa esperienza nell'ala a delta con o senza canard. Come aereo era bello grosso, potente, veloce e molto manovrabile, con avionica per quei tempi avanzata, specie per i russi, ma le versioni più moderne del Su-27 l'hanno fregato. Inoltre il 144 s'è beccato in pieno lo sfascio dell'URSS, come anche il Tu-144 e il programma spaziale del Buran. Se sviluppato come prevedevano, chissà dove avrebbe portato...

A giudicare da dov'è finito e da come lo tengono a Zhukovski direi che è una storia chiusa anche se con i russi non si può mai dire, possono sempre raccontare ai cinesi o agli indiani che è un caccia di sesta generazione e mezza e venderglielo a peso d'oro se quelli ci credono... .

Notare le proporzioni con il Su-27 li vicino, che anche lui è bello grande, ma sembra piccolo rispetto al 144.

 

6070dfef-2e32-4207-93fc-5161adc0ec7d.Full.jpg

Edited by Hobo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente sembra un Mig-29, anche la scritta sul muso dice: RSK MiG...

 

Ma la foto è poco chiara.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' roba di un quarto di secolo fà. Quando apparve fu una cosa grossa, ma si dimostrò poco più di un dimostratore. L'ufficio Mig aveva grossa esperienza nell'ala a delta con o senza canard. Come aereo era bello grosso, potente, veloce e molto manovrabile, con avionica per quei tempi avanzata, specie per i russi, ma le versioni più moderne del Su-27 l'hanno fregato. Inoltre il 144 s'è beccato in pieno lo sfascio dell'URSS, come anche il Tu-144 e il programma spaziale del Buran. Se sviluppato come prevedevano, chissà dove avrebbe portato...

A giudicare da dov'è finito e da come lo tengono a Zhukovski direi che è una storia chiusa anche se con i russi non si può mai dire, possono sempre raccontare ai cinesi o agli indiani che è un caccia di sesta generazione e mezza e venderglielo a peso d'oro se quelli ci credono... .

Notare le proporzioni con il Su-27 li vicino, che anche lui è bello grande, ma sembra piccolo rispetto al 144.

 

 

 

Hobo scusami se mi intrometto in quello che hai scritto ma volevo correggerti sulla foto quello vicino al 144 è un MIG-29 al 100%

 

 

una foto simile a quella di Hobo meno bella però

mig144.jpg

Edited by matteo16

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si si m'ero fermato solo alla mimetica, sembrava un po' piccolo per un Su-27

Edited by Hobo

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi immagino non ci siano le sue carattesristiche (anche fossero imprecise)?!?!

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi immagino non ci siano le sue carattesristiche (anche fossero imprecise)?!?!

Basta googlare e le sue caratteristiche ci sono...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La stessa mimetica di quel Mig-29 lì vicino che ho scambiato per un Su-27. Visto che ci siamo noto una certa somiglianza nella pianta alare del Mig 144 con quella dell'odierno J-20 cinese, anche la doppia deriva e i canards sono simili. Le derive del cinese sono solo inclinate (più stealth?).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti,

Volevo aggiungere qualche info per chi dovesse essere interessato..

Innanzitutto direi che il MiG 1.44 non è stato fregato né dal Su-27 né da altri aerei, tutt’altro (e ora andrò a spiegare il perché).. mentre sono ovviamente d’accordo che il disfacimento dell’URSS abbia effettivamente messo una pietra sopra questo progetto.

Tutto nacque a metà circa degli anni ’70 quando vennero lanciati i progetti I90 (quello che ci interessa in questa sede), Sh90 e B90 i quali avrebbero dovuto portare alla progettazione di una totalmente differente generazione di caccia – da leggersi come V generazione - (I90) di aerei d’attacco (Sh90) e di bombardieri (B90) da mettere in linea nel corso degli anni ’90. A quell’epoca il Su-27 era già in avanzato stadio di progettazione, era già stato approvato ed avrebbe effettuato il primo volo nel ’77 percui non ebbe mai a doversi “scontrare” con il MiG 1.44

Questo anche perché (o soprattutto) i requisiti richiesti per questi nuovi aerei erano effettivamente già quelli che conosciamo noi tipici dei caccia di V generazione come bassa osservabilità, supermanovrabilità, supercruise ecc. i quali non erano assolutamente richiesti al Su-27.

A questa gara vennero invitate sia la MiG che la Sukhoi la quale peraltro in un primo momento declinò l’invito sia perché già oberata dal lavoro che stava svolgendo sul T-10 sia perché era convinta che negli anni ’90 la spina dorsale dell’aviazione sarebbe stato il suo gioiello e relativa famiglia. Al secondo invito decise di partecipare ma presentò un progetto (il celeberrimo S-37 Berkut) che era sicurissima non sarebbe stato accettato per motivi che ho illustrato in un altro mio post. Tra l’altro, probabilmente per risparmiare un po’ di tempo e un po’ di denaro, non progettò da zero l’aereo ma anzi utilizzò una delle configurazioni aerodinamiche che la TsAGI e l’Istituto Siberiano di Ricerche Aeronautiche stavano prendendo in considerazione e studiando in galleria del vento per decidere la configurazione aerodinamica del Su-27.

L’occasione venne ovviamente ugualmente sfruttata per studiare e inserire e testare nel Berkut moltissime tecnologie, materiali (compresi materiali e vernici radar assorbenti) e tecniche di costruzione fino a quel momento inutilizzate in URSS: fu a tutti gli effetti da subito designato come puro dimostratore.

Curiosamente alla gara partecipò anche Yakovlev con un progetto ad occhio abbastanza interessante ma fece il tragico errore di prevedere che fosse monomotore, non accorgendosi che ormai da anni in URSS aveva preso piede l’idea che i bimotori sarebbero sempre stati vincitori nelle gare.

Quindi in un certo senso MiG concorse da sola, perché il progetto della Yakovlev venne scartato all’istante mentre quello della Sukhoi non venne in pratica nemmeno preso in considerazione.

A questo punto molti non sanno che effettivamente il MiG 1.44 ricevette il via libera per la definizione completa del progetto per andare verso la costruzione del prototipo, passaggio questo che in Unione Sovietica significava “Hai vinto tu”.

Poi successe quello che successe in Unione Sovietica, ed alla fin fine questo MiG 1.44 riuscì a volare per la prima volta nel 2000! Un po’ tardino, direi.. dal punto di vista dei dati tecnici ancora ora non è che si sappia molto (incredibilmente questo aereo venne considerato classificato per anni ed anni mentre il Berkut te lo facevano vedere a momenti anche in trasparenza) a parte le info abbastanza corrette date dall’ utente Stefasaki. L’unico dubbio riguarda la velocità, poiché a quanto ne so quella calcolata dai progettisti era Mach 2.35 anche se ovviamente non venne mai raggiunta.

Se qualcuno ha qualche altra curiosità cercherò di essere più preciso, ed anzi mi scuso per l’estrema lunghezza del mio post ma quando parlo di cose che mi appassionano….. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccessiva lunghezza? Ma no!

 

Figurati se a qualcuno qui dispiace leggere qualche rigo in + su un argomento del genere... grazie per le info e se hai altro da raccontarci accomodati!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per l’apprezzamento Blabbo!

Bhe, ci sono molte particolarità circa questo aereo benché purtroppo non abbia mai avuto la possibilità di essere messo in linea. Dal punto di vista aerodinamico non pare molto esotico anche se diverse particolarità si possono osservare.

Innanzitutto la definizione aerodinamica occupò una quantità di ore in galleria del vento davvero notevole e diversi modelli vennero presi in considerazione, tra cui una abbastanza simile a quella del Gripen ed un’altra (molto bella) un lifting body molto marcato senza canard e con pese d’aria ventrali a V in stile Valkyrie.

Le prese d’aria ventrali (ovviamente a geometria variabile) furono oggetto di molti studi e scelte per le ottime prestazioni anche a elevati angoli di attacco, ed incorporavano materiali radar assorbenti oltre che paratie interne attive che davano al condotto una forma ad esse in senso verticale (gli ugelli di scarico sono posizionati molto più i alto rispetto alle prese stesse). Alla fine la TsAGI suggerì l’aerodinamica generale come la vediamo ora: vennero testati diversi modelli volanti radiocomandati con la configurazione definitiva (questo metodo veniva usato spesso in URSS) ed i dati raccolti anche dalle gallerie del vento indicavano che l’aereo era in grado di rimanere controllabile fino ad angoli di attacco di 60° (fosse vero e considerando che un modello ha ovviamente comandi solo meccanici non è male). L’aereo era ovviamente staticamente instabile. Un gran lavoro veniva svolto dalle canard, dalla superficie molto estesa e con bordo d’attacco che riporta un dogtooth allo scopo di energizzare ovviamente il flusso verso le superfici di comando. Le quali a loro volta avevano delle particolarità: le pinne ventrali infatti sono fisse solo nella parte anteriore (quella che porta il dielettico) mentre la parte posteriore si muovevano in concerto con i timoni verticali, inoltre c’erano delle ulteriori superfici posizionate tra i timoni stessi e gli ugelli di scarico. I quali erano fin dall’inizio previsti a spinta vettoriale: inizialmente la scelta era per una vettorazione 2D che Lyul’ka stava testando su un Su-27.

Nelle foto che si vedono in giro si può notare che le ali hanno 2 punti d’attacco i quali però potevano essere tolti a seconda della necessità, perché le armi erano trasportate internamente. Addirittura venne presa in considerazione la possibilità che il compartimento fosse piazzato internamente ma in posizione dorsale anziché ventrale! Idea alquanto strampalata perché si sarebbe dovuto prevedere un sistema di “lancio” per allontanare il missile dalla fusoliera prima che accendesse il propulsore, senza contare che riarmare un aereo in questo condizione sarebbe stato tutto da ridere!

E’ abbastanza inutile parlare dell’avionica perché non montò quasi nulla di quello che era previsto per la produzione (del resto questo 1.44 pare abbia volato solamente 2 volte). Certamente era previsto che fosse ciò che di più avanzato avesse mai volato in URSS fino ad allora, ma la sfortunata breve vita di questo (secondo me) promettentissimo progetto non ci potrà mai dare la controprova di questo. Le uniche curiosità che hanno attirato la mia attenzione e che voglio riportare sono che era previsto un sistema di monitoraggio continuo dello stato fisico del pilota in grado di riportare l’aereo automaticamente in volo livellato da qualsiasi assetto nel caso in cui si fosse accorto che il pilota per qualche motivo avesse perso conoscenza a causa di qualche manovra garibaldina. Era previsto anche che il sedile fosse regolabile su diverse inclinazioni (non mi è dato sapere se automaticamente o in che modo) allo scopo di contrastare meglio l’incasso di G dovuto al volo in quel momento.

 

Scritto un altro mattone! credo di avere detto tutto quello che so di questo MiG, a parte che ho appena finito di costruirne il modello (della Revell) ed è molto molto bello :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo voi è possibile che alcune soluzioni di questo velivolo siano state "trasfuse" nel successivo Pak-Fa? Ovviamente non so quale sia la RCS frontale, però con le stive interne immagino che avrebbe potuto restare intorno a valori interessanti; capisco ora perchè oltreoceano si siano affrettati a disegnare quello che sarebbe stato poi il Raptor. Non sarebbe stato facile per F-15 ed F-16 conquistare la supremazia aerea nei cieli della MittelEuropa contro un buon numero di questi bestioni ad aiutare i "parenti poveri" Su-27 e Mig-29

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo voi è possibile che alcune soluzioni di questo velivolo siano state "trasfuse" nel successivo Pak-Fa?

 

io ho trovato solo questo:

Coinvolgimenti nel Programma PAK FA

Nel 2001, l'India accettò di partecipare ad una joint-venture assieme alla Russia per completare lo sviluppo del PAK FA. Sia la Mikoyan-Gurevich che la Sukhoi proposero dei prototipi ai Ministeri della Difesa di entrambe le nazioni: MiG presentò una versione aggiornata del Progetto 1.44, ma il Ministro della Difesa della Federazione Russa scelse l'atelier di progettazione Sukhoi per lo sviluppo e la produzione del nuovo caccia. Nonostante l'esito a loro poco favorevole, la MiG-MAPO e la Yakovlev riuscirono ad ottenere un coinvolgimento nel programma come sviluppatori secondari, e presero alcuni spunti tecnici proprio dal dimostratore 1.44: ad esempio, per quanto riguarda la motorizzazione il futuro PAK FA verrà equipaggiato con un Lyulka AL-41F ulteriormente sviluppato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà la mig sta lavorando sottotraccia ad un caccia leggero monomotore che incorpora alcune delle soluzioni del mig 1.44, pare che il progetto cominci anche ad avere i primi fondi.

 

Dovrebbe essere lo stesso caccia che è stato offerto in sviluppo congiunto all'india, che però ha preferito andare sul più solido PAK-FA.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà la mig sta lavorando sottotraccia ad un caccia leggero monomotore che incorpora alcune delle soluzioni del mig 1.44, pare che il progetto cominci anche ad avere i primi fondi.

 

Dovrebbe essere lo stesso caccia che è stato offerto in sviluppo congiunto all'india, che però ha preferito andare sul più solido PAK-FA.

una specie di f35 russo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà la mig sta lavorando sottotraccia ad un caccia leggero monomotore che incorpora alcune delle soluzioni del mig 1.44, pare che il progetto cominci anche ad avere i primi fondi.

 

Dovrebbe essere lo stesso caccia che è stato offerto in sviluppo congiunto all'india, che però ha preferito andare sul più solido PAK-FA.

 

Verissimo. In effetti (non lo avevo specificato prima) già all'epoca dell'inizio della progettavione dell'1.44 la MiG propose contestualmente proprio un caccia leggero tattico monomotore (LFI) che venne abbandonato dopo qualche anno di studi. Sicuramente il motivo principale fu economico oltre che di sforzo sostenibile, tanto che alla fine venne richiesto alla MiG di concentrarsi soltanto sull'1.44. E' ipotizzabile che i due progetti fossero per lo meno simili, quindi non dubito che attualizzando il discorso certe soluzioni verranno "riciclate".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...