Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
nove90

UAV nel film "Ultimatum alla Terra"

Messaggi consigliati

Ciao a tutti mi sono appena registrato!

L'altra sera ho guardato questo film e sono rimasto incuriosito dai droni che hanno utilizzato nel combattimento contro "l'automa alieno" XD guardando su internet e leggendo un po su questo forum mi pare di aver capito che gli UAVs vengono utilizzati esclusivamente per missioni di spionaggio o bombardamenti tattici... mi chiedevo se esistessero veramente aerei senza pilota in grado di affrontare battaglie aeree di un certo livello (tipo riuscire a contrastare caccia pilotati da persone per esempio) o se quelli del film erano solo "fantascienza" :) grazie in anticipo per la rispostaa :adorazione:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bè, so che esistono aerei UAV in grado di trasportare un armamento per bombardamenti al suolo, ma non credo che ci siano UAVs in grado di abbattere caccia pilotati da umani.

Modificato da topgun97

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bè, so che esistono aerei UAV in grado di trasportare un armamento per bombardamenti al suolo, ma non credo che ci siano UAVs in grado di abbattere caccia pilotati da umani.

Negli anni 70 vennero fatti esperimenti di dogfights in seno all'USAF tra F-4 e Drones a controllo remoto (credo i firebees).. negli scontri prevalevano i drones in grado di eseguire manovre ad un numero di g ineguagliabile per un pilota a bordo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non si è ancora in grado ma è sicuramente il futuro. Il discorso che un conto è far incontrare gli aerei all'appuntamento, stabilire le regole e poi combattere, un altro conto è garantire la flessibilità e la situational awarness che un caccia pilotato fornisce al sistema. E' vero che la tendenza è quella, ma è anche vero che fino ad ora l'assenza del pilota è stata più che altro sfruttata in favore dell'autonomia, vero limite degli uomini, e che per le missioni più delicate si preferisce avere il pilota in cabina ed affidare la missione ad assetti più convenzionali. In Afghanistan, è vero, i Predator sono tra i protagonisti delle operazioni, ma è anche vero che è una guerra asimmetrica, nella quale un assetto come il Predator si inserisce bene, al contrario dei conflitti ad alta intensità per i quali si preferisce continuare a proggettare aerei pilotati (vedi B-3 ed F-35).

 

Poi chissà cosa ci riserva il futuro, fatto sta che al giorno d'oggi manovrare stretto è sempre meno importante, e che anche lo Starfighter sarebbe dovuto essere l'ultimo aereo pilotato. Staremo a vedere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

l'avrò già detto 50000000 volte,ma non mi stancherò mai di dirlo,ora per l'ingegneria il pilota è il limite!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

l'avrò già detto 50000000 volte,ma non mi stancherò mai di dirlo,ora per l'ingegneria il pilota è il limite!!

Ti sei mai chiesto perchè si continui a fabbricare aerei con pilota?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

lo so,perchè il pilota è in grado di discernere le situazione oltre all'evidenza,ma se va avanti cosi l'ultimo caccia sarà l'f-35

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Di conseguenza non è un limite, a meno che non si voglia considerare che l'unica cosa che devono fare gli aerei sia volare per molto tempo tirando un'infinità di G. Anche nella nuova dottrina NATO l'equipaggio (in generale, non solo degli aerei) è parte integrante del processo decisionale, in particolar modo nelle COMAO e nei conflitti ad alta intensità. Nessun computer è ancora in grado di avere la totale intelligenza artificiale, nessuna macchina infatti si adatta e reagisce così velocemente come un uomo. Tutti gli interventi tecnologici, infatti, sono volti non tanto ad automatizzare certi processi, quanto a migliorare l'interfaccia uomo-macchina e la situationl awarness dell'equipaggio. Probabilmente ci arriveremo, anche se spero di no in fondo, il film "Stealth - Arma suprema" pur nella sua spettacolarità fornisce spunti interessanti a tal proposito, ma al momento siamo ancora al connubio macchine che non sbagliano - umani che imparano e si adattano molto velocemente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×