Jump to content
red giacomo

indian's medium multi role combact aircraft

Recommended Posts

L' India è in una posizione strategica............

E' al centro di due zone piuttosto sensibili nello scacchiere politico e diplomatico mondiale.....

Uno è il medio Oriente con tutti i fatti che noi sappiamo, e l' altro sicuramente importante è la Cina e la Corea del Nord sempre più rilevanti allo sguardo degli amricani.

Per questo, avere dei propri mezzi in India risulterebbe un vantaggio in caso di guai.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L' India è in una posizione strategica............

E' al centro di due zone piuttosto sensibili nello scacchiere politico e diplomatico mondiale.....

Uno è il medio Oriente con tutti i fatti che noi sappiamo, e l' altro sicuramente importante è la Cina e la Corea del Nord sempre più rilevanti allo sguardo degli amricani.

Per questo, avere dei propri mezzi in India risulterebbe un vantaggio in caso di guai.

 

si ma gli americani in genere mettono dei limiti al trasferimento di tecnologie, inoltre se gli gira male ti bloccano il supporto sul prodotto.

se non sbaglio gli indiani di recente hanno avuto problemi con l'acquisto delle turbine navali americane.

 

di russo hanno già comprato su-30 , mig-29k e il derivato del pak-fa e dubito che vogliano avere un unico fornitore estero.

 

il gripen risulterebbe un pò ridondante in quanto si trova nella stessa classe di peso del tejas.

 

per esclusione opterei per rafale o typhoon.

 

inoltre pare che il motore eurojet sia in vantaggio su quello americano nella gara indiana per la motorizzazione del tejas che metterebbe il tifone in grande vantaggio rispetto ai concorrenti

Edited by IamMarco

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma pak fa e sukoy 30 non valgono perchè i pezzi di ricambio sono e saranno prodotti in india su licenza!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non vorrei che la risposta sia " l'aereo proposto da chi corromperà meglio l'addetto alla selezione", perchè al Mondo non tutti hanno una moralità impeccabile, meno che meno quando si tratta di soldi. Tanti soldi come in questi casi. Ammettendo, invece, che tutto fili senza corruzione, viene da pensare che l'India voglia

a)un mezzo di dimensioni e masse "medie", che possa operare dalle piste attuali (sotto l'aspetto della pressione scaricata dagli pneumatici sulla pavimentazione), quindi non molto più pesante di mig-21 e mig-29, nonchè dalla portaerei che prima o poi entrerà in servizio.

b)possibilmente "avanzato" come prestazioni e tecnologie, che non risulti irrimediabilmente sorpassato dopo pochi anni. Indicativamente, prestazioni cinematiche almeno come l'F-16, radar AESA, traccia radar molto limitata, compatibilità con tutte le armi offensive, contromisure elettroniche assai sviluppate.

c) con autonomia indicativa da Delhi al Pakistan e ritorno a quota zero, e di circa 2000Km ad alta quota

e come indicazioni preferibili

a)possibilità di usare carburanti alternativi

b)relativa facilità di manutenzione

A mio avviso la loro scelta ovvia potrebbe essere- se volessero aspettare un altro pò- l'F-35, a parte la facilità manutentiva e problemi politici non facilmente superabili.

Tra i mezzi attuali, allora, visto che poi ci sarà il Pak-Fa "locale" come aereo "di alta classe", la scelta buona sarebbe il Grippen, facile da gestire, prestante, relativamente economico, razionale

Edited by Simone

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se questi sono i requisiti richiesti dall' India sicuramente il Gripen può soddisfare le richieste anche se io otterrei anche per il Typhoon, anche se non potrebbero soddisfare il requisito del caccia imbarcato, almeno su portaerei relativamente piccole.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Simone se parliamo di carburanti alternativi allora l' f-18 S.H. perche gli usa gli stanno testando,poi perfetto per la portaerei,altamento avanzato,il catalogo armi mi sembra molto vasto,forse la pecca e l' autonomia ma esistono sempre i serbatoi supplementari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra i mezzi attuali, allora, visto che poi ci sarà il Pak-Fa "locale" come aereo "di alta classe", la scelta buona sarebbe il Grippen, facile da gestire, prestante, relativamente economico, razionale

Come hanno già anticipato scegliere il Gripen sarebbe ancora più folle di quanto già non lo sia avere una prima linea così variegata. E allora che ce l'hanno a fare il Tejas? La Indian Air Force vuole una prima linea incentrata su un Hi-Mi-Lo mix, un po' come l'USAF degli anni '60. Il Gripen sarebbe un vero e proprio doppione.

 

Simone se parliamo di carburanti alternativi allora l' f-18 S.H. perche gli usa gli stanno testando,poi perfetto per la portaerei,altamento avanzato,il catalogo armi mi sembra molto vasto,forse la pecca e l' autonomia ma esistono sempre i serbatoi supplementari.

La Indian Navy ha gia scelto il suo caccia imbarcato, il MiG-29.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Indian Navy ha gia scelto il suo caccia imbarcato, il MiG-29.

 

E con grandi risultati......

Stavo leggendo le impressioni dei militari indiani sul Mig 29 K, rappresentandolo come un aereo eccezzionale che li ah resi totalmente soddisfatti e contenti di questa scelta.

Tantè che le nuove versioni del 29, cioè le smt, mig 35, derivano direttamente dal 29 k.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E con grandi risultati......

Stavo leggendo le impressioni dei militari indiani sul Mig 29 K, rappresentandolo come un aereo eccezzionale che li ah resi totalmente soddisfatti e contenti di questa scelta.

Tantè che le nuove versioni del 29, cioè le smt, mig 35, derivano direttamente dal 29 k.

E speriamo che non influenzino le scelte dell'aeronautica!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo letto che oltre ad aver convertito in ordine l'opzione sul secondo lotto di Mig-29K la Marina Indiana (così in tutto dovrebbero essere un quarantina) avevano inviato richieste di informazioni anche per il SUPER HORNET,il RAFALE e per una versione imbarcata di GRIPEN ed TYPHOON....

Si vede che non vogliono avere una linea monotipo nemmeno per l'aviazione imbarcata... :D

 

Per l'MMRCA voterei per gli eurocanard.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E speriamo che non influenzino le scelte dell'aeronautica!

 

ma è ovvio che influenzera la scelta!!!! i rapporti tra india e russia sono ottimi,stanno portando avanti una miriade di progetti insieme,tra i quali anche un cargo,i piloti dell'indian air force sono familiari al mig 29 e hanno l'opportunità di avere un caccia di 4++ sul quale i piloti si troverebbero benissimo,in più come ha detto s939 hanno avuto ottime impressioni sul mig 29k che è una fotocopia del 35, avere tutti i caccia dello stesso fornitore per l'india sarebbe più un vantaggio che uno svantaggio,dato che le possibilità che i rapporti tra le due nazioni si incrinino sono quasi nulli!!!poi un caccia con grande autonomia già ce l'hanno,il su 30,comunque anche il mig 35 ha un autonomia buonissima,e leggermente superiore al primo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma è ovvio che influenzera la scelta!!!! i rapporti tra india e russia sono ottimi,stanno portando avanti una miriade di progetti insieme,tra i quali anche un cargo,i piloti dell'indian air force sono familiari al mig 29 e hanno l'opportunità di avere un caccia di 4++ sul quale i piloti si troverebbero benissimo,in più come ha detto s939 hanno avuto ottime impressioni sul mig 29k che è una fotocopia del 35, avere tutti i caccia dello stesso fornitore per l'india sarebbe più un vantaggio che uno svantaggio,dato che le possibilità che i rapporti tra le due nazioni si incrinino sono quasi nulli!!!poi un caccia con grande autonomia già ce l'hanno,il su 30,comunque anche il mig 35 ha un autonomia buonissima,e leggermente superiore al primo.

Sono d'accordo con te. Continuare a fare accordi con la Russia è un vantaggio sia per i rapporti, sia per i piloti che già guidano il mig-29 e che quindi saranno avantaggiati a guidare un altro aereo russo che sicuramente avrà un' avionica molto simile. Ciò può facilitare anche l' uso di questo aereo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No ma anch'io sono d'accordo, il MiG-29 è un ottimo aereo e OPERATIVAMENTE sarebbe un non senso acquistare un altro modello per l'MMRCA. Solo che giocano anhe fattori non operativi, bensì politici, economici e tecnologico-industriali, per cui io continuo a fare il tifo per il nostro Tifone nella speranza che l'India perseveri nell'incubo logistico di una prima così eterogenea! :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma.........!

Il fornitore unico per l' India non è un problema, dato che attualmente si trovano una prima linea formata da vari velivoli tra cui, Il Su 30, mig 21, mig 27, Jaguar e Mig 29 K e una miriade di velivoli russi e occidentali.

Secondo recenti interviste che ho letto un pò dappertutto, gli indiani non avrebbero problemi ad operare con diversi fornitori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

gli indiani hanno scelto motori general eletric F414 per il tejas, questo significa che l'eurofighter ha perso la possibilità di avere la comunanza logistica dei motori, tale vantaggio ora spetta al super hornet.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questi casi le parole stanno a zero...........................!

Questi requisiti sono sempre un incognita per gli analisti e i curiosi, è la politica che purtroppo gestisce il tutto.

Tutto dipende dal ruolo che l' India, ormai una potenza economica mondiale vuole avere agli occhi delle parti mondiali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

poi l'india molto probabilmente entrerà nell'organizzazione di shangahi per la cooperazione,il che vuol dire che avrà maggiori contatti militari con i paesi del SCO,che adoperano praticamente solo aerei russi, e se comprasse un aereo dell'occidente non verrebbe vista molto bene da un gruppo di paesi che si vogliono svincolare militarmente ed economicamente dall'occidente.credo che questo fattore secondario non sia da sottovalutare ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

gli indiani hanno scelto motori general eletric F414 per il tejas, questo significa che l'eurofighter ha perso la possibilità di avere la comunanza logistica dei motori, tale vantaggio ora spetta al super hornet.

Azz... Eurofighter ha la metà delle possibilità ora!

Share this post


Link to post
Share on other sites

poi l'india molto probabilmente entrerà nell'organizzazione di shangahi per la cooperazione,il che vuol dire che avrà maggiori contatti militari con i paesi del SCO,che adoperano praticamente solo aerei russi, e se comprasse un aereo dell'occidente non verrebbe vista molto bene da un gruppo di paesi che si vogliono svincolare militarmente ed economicamente dall'occidente.credo che questo fattore secondario non sia da sottovalutare ;)

 

già adesso grand parte dell'hardware militare indiano è di provenienza russa (ad esempio su-30,mig-29, t-90,sottomarini e navi) l'india ha indetto questa gara per svincolarsi dalla russia in quanto dipendere da un unico fornitore estero non è una bella cosa per una nazione come l'india.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma l'india dipende dalla russia quanto la russia dipende dall'india!!! e questo è sottolineato dal numero di progetti che portano avanti insieme,il rapporto tra le due potenze è stabile e di collabborazione comune

Share this post


Link to post
Share on other sites

già adesso grand parte dell'hardware militare indiano è di provenienza russa (ad esempio su-30,mig-29, t-90,sottomarini e navi) l'india ha indetto questa gara per svincolarsi dalla russia in quanto dipendere da un unico fornitore estero non è una bella cosa per una nazione come l'india.

 

Non proprio, i su-30MKI prodotti a licenza in India montano l'avionica nazionale-francese e sistemi ECM israeliani.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io penso che l' acquisto di un aereo che non sia prodotto in Russia possa rompere i rapporti. Finché c' è uno che compra e un altro che guadagna non ci sono problemi, che sia un paese occidentale o che sia la Russia. Sicuramnete i rapporti ra la Russia e l' India nel caso in cui non comprassero un aereo russo non si romperanno perché in futuro il commercio tra questi due paesi continuerà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma l'india ha l'ambizione di diventare una superpotenza, per cui c'è la possibilità che i suoi interessi cozzino con quelli della russia o degli stati uniti, e in questi casi il paese fornitore smette di fornire assistenza al paese cliente, se i rapporti tra india e russia si raffreddassero improvvisamente l'india si ritroverebbe col sedere per terra in quanto l'industria locale non è in grado di soddifare al 100 per cento le esigenze di materiale militare e con i vari mig/sukoi a terra gli rimarrebbero utilizzabili solo mirage e jaguar

 

per come la vedo io i russi hanno trovato l' el dorado perchè i soldi in ballo con questo contratto sono una bazzecola rispetto all'insieme dei contratti stipulati nei tempi recenti dai due paesi, ma tali contratti e tutti i vari progetti congiunti si possono riassumere con "i russi ci mettono il know how e gli indiani ci mettono i soldi" per cui in caso di rottura i russi si ritroverebbero in casa tutte le tecnologie sviluppate e dovrebbero solo trovarsi altri clienti a cui venderle.

 

da questo punto di vista l'india è indietro rispetto alla cina che ha già cominciato a sfornare dei caccia nazionali (problemi di licenze a parte) e con questa gara sta cercando di recuperare il vantaggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Segnalo questo sito con dell'informazione interessante.

 

http://ceoworld.biz/ceo/2010/03/04/indian-mrca-competition-who-will-win

 

 

CITAZIONE :

 

MiG-35

Zhuk AE AESA radar the most powerful amidst the MMRCA contenders.

Russia, on top of a full technology transfer, is offering India help in building its own advanced radar.

100 per cent technology transfer for the MiG-35, including the radar and all its systems.

Airframe barely improved from MiG-29

Life cycle cost of Russian fighters is traditionally high

 

Super Hornet

Battle-tested, frontline fighter with the US Navy

can function as refuelling tanker with external fuel tanks

US restrictions on modifications and end usage

Earlier generation design, dating back to 1980s

Heavy, 30-ton aircraft, expensive

 

Super Viper

Tested modern fighter, has logged over 100,000 combat missions globally

Single-engine, 19-tonne fighter, price competitive

Advanced Northrop Grumman APG-80 AESA radar

Four F-16 production lines functioning world-wide

Earlier vintage F-16s in service with Pakistan Air Force

 

Typhoon

Contemporary fighter, still evolving

High performance, high-end technology, including supercruise

Offering India development partnership

No end user restrictions, easy transfer of technology

EADS already helping to develop India’s LCA

No combat experience

Heavy, 25-ton aircraft, expensive

AESA radar still under development

 

Gripen

Can land, refuel, rearm and take off in 10 minutes

Light, single-engine, highly cost-effective

Selex Raven AESA radar with advanced swashplate technology

Willing to hand over source codes for high-tech equipment

SAAB offering an advanced version of a state-of-the-art a second generation AESA (advanced extended search array radar), The radar will come with its software source code.

Gripen is way to dependent on other countries (engine, radar, or the main weapons), what would be a problem if India face sanctions again and it could not share any techs with LCA without permission of them.

Has US components, including engines and avionics

India has never operated a Swedish fighter

 

Rafale

France deploys on land and aircraft carriers

IAF’s Mirage-2000 fleet creates comfort level with Dassault

Transfer of technology smooth; no end user restrictions

Only non-US fighter with deployed AESA radar

Limited combat experience

25-tonne, twin-engine aircraft, expensive

 

----------------- Punti Salienti -------------------

Mig-35

Russia, on top of a full technology transfer, is offering India help in building its own advanced radar.

100 per cent technology transfer for the MiG-35, including the radar and all its systems.

 

Super Hornet

US restrictions on modifications and end usage

 

Typhoon

Contemporary fighter, still evolving

High performance, high-end technology, including supercruise

Offering India development partnership

No end user restrictions, easy transfer of technology

Edited by cloyce

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×