Jump to content
Sign in to follow this  
Fede88

Missili invisibili

Recommended Posts

Mi sono sempre chiesto se fosse possibile rendere i missili invisibili quanto lo possono essere gli aerei...che ne dite?Prima di inchiodarmi al muro per la domanda vi informo che non so nulla di tutto questo, però mi verrebbe da dire che se lo hanno fatto per gli aerei potrebbero farlo anche per le armi

Ciao a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

i missili crusie sono già relativamente stealth. esistono, poi, armi quali lo ACM che sono veramente stealth. quindi si, i missili si possono rendere invisibili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non lo sapevo ma allora mi chiedo....visto che la tecnologia attuale permette di renderli invisibili per quale motivo non allargano questa capacità a missili per i caccia?che ne so se l'f 22 avesse anche i missili pseudo stealth volete mettere che cosa salterebbe fuori... forse troppi soldi oppure dimensioni inadatte?

ciao a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non lo sapevo ma allora mi chiedo....visto che la tecnologia attuale permette di renderli invisibili per quale motivo non allargano questa capacità a missili per i caccia?che ne so se l'f 22 avesse anche i missili pseudo stealth volete mettere che cosa salterebbe fuori... forse troppi soldi oppure dimensioni inadatte?

ciao a tutti

ma forse risulterebbe inutile perchè se puta caso parliamo di n f22 che potrà sfruttare effetto sorpresa grazie alla sua invisibilità,può tranquillamente lanciare un missile a medio raggio un AMRAAM senza che l'aereo avversario se ne accorga e poi vista la rapidità del missile Mach 4 dubito che se non attui per tempo contromisure e manovre evasive possa scamparla, poi se non al primo al secondo tentativo l'f22 è già bello sulla strada del ritorno per il cornetto e cappuccino al bar

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma forse risulterebbe inutile perchè se puta caso parliamo di n f22 che potrà sfruttare effetto sorpresa grazie alla sua invisibilità,può tranquillamente lanciare un missile a medio raggio un AMRAAM senza che l'aereo avversario se ne accorga e poi vista la rapidità del missile Mach 4 dubito che se non attui per tempo contromisure e manovre evasive possa scamparla, poi se non al primo al secondo tentativo l'f22 è già bello sulla strada del ritorno per il cornetto e cappuccino al bar

 

 

Probabilmente hai ragione..... inutile fare sia aereo che missile....tanto per il missile non serve l'aereo e viceversa...però devi anche considerare che non tutti sono l'f 22...missili tipo Amos o Phoenix lanciati da aerei "visibili" che non vengono notati devono essere dei brutti affari...visto che comunque sono difficili da schivare anche quando vengono illuminati...

Cose del genere permetterebbero (sempre in teoria)di riequilibrare le sorti di uno scontro...da una parte aereo stealth con missili normali e dall'altro aereo normale con missili stealth

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ha senso implementare le doti stealth di un missile A-T, per non essere intercettato prima dell'obbiettivo, ma non di un missile AA che, per sue stesse caratteristiche, viene visto all'istante data la sua traccia IR e la sua altissima velocità, senza contare, cosa ben più importante, che un missile AA a guida attiva aggancia il bersaglio e non c'è bisogno certo del radar per rilevarlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Probabilmente hai ragione..... inutile fare sia aereo che missile....tanto per il missile non serve l'aereo e viceversa...però devi anche considerare che non tutti sono l'f 22...missili tipo Amos o Phoenix lanciati da aerei "visibili" che non vengono notati devono essere dei brutti affari...visto che comunque sono difficili da schivare anche quando vengono illuminati...

Cose del genere permetterebbero (sempre in teoria)di riequilibrare le sorti di uno scontro...da una parte aereo stealth con missili normali e dall'altro aereo normale con missili stealth

fede su questo hai ragione perfettamente, riequilibrerebbe però ci troviamo allo stesso fatto di prima se l'aereo stealth, ricitando l'f22 è stato progettato per colpire prima ancora che l'qaereo avversario riconosca la tua presenza, evoglai ad avere missili invisibili, lo stesso l'f22 ti prenderà, al primo o al secondo missile lanciato a me aereo visibile mi avrà beccato ed invece l'f22 proprio per non svelare ne posizione e ne presenza se ne sarà gà defilato.

Riguardo al senso dei missili A-T si è vero ma come qualcuno ha già detto sono già cerati in modo tale da profilare una riduzione della traccia stealth.

Altra soluzione credo possa essere fare lo stealth inverso; ossia portarsi con se un fake , un falso bersaglio che appositamente studiato nelle forme sia in grado di amplificare la sua riflessione radar e dare l'idea di essere un qaulcosa di più grande , lo studarono gli americani era un specie di missile cruise che simulava i b52 e se non sbaglio anche i missili cruise ingannando i radar e le contoffensive sovietiche , l'ADM-20 Quail .

Era un esempio di stealth inverso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

unaereo invisibile giustifica il suo costo con la sopravvivenza, un missile invisibile viene comunque distrutto, non so se vale la pena svilupparne uno o ,piuttosto, saturare l'erea con missili normali e più economici, considerando anche che un missile, a meno che sia IR , deve essere illuminato ( radar, laser ecc) quindi addio sorpresa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si sono d'accordo che il missile venga distrutto ma se in uno scontro ipotetico lanciando due missili e uno di questi viene evitato è comunque uno spreco mentre con missili invisibili sarebbe ipotizzabile un 100% di abbattimento....scuaste l'ignoranza ma cosa intendete per illuminato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si sono d'accordo che il missile venga distrutto ma se in uno scontro ipotetico lanciando due missili e uno di questi viene evitato è comunque uno spreco mentre con missili invisibili sarebbe ipotizzabile un 100% di abbattimento....scuaste l'ignoranza ma cosa intendete per illuminato?

No, no il tuo ragionamento ha una logica però il 100% non verrebbe mai seguito, diciamo che incrementerebbe il rateo di efficenza di qualche punto percentuale , diminuendo le possibilità di essere visto con largo anticio e quindi quando viene intercettato dall'aereo si hanno meno chance di amnovre evasive, più che altro bisognerebbe diminuire la traccia infrarosso lasciata dal missile, agiree sull'assorbimento del calore, però come sappiamo entrano in campo vari fattori quali la precisione del missile perchè come qualcuno diceva non è detto assolutamente che un bersaglio agganciato dal radar poi si tramuti in un obiettivo abbattuto

Edited by Gianfra1987

Share this post


Link to post
Share on other sites

....scuaste l'ignoranza ma cosa intendete per illuminato?

 

per la precisione è il bersaglio ad essere illuminato da un fascio radar o laser che, riflettendosi, permette al missile di vedere il bersaglio: di conseguenza si può avere un missile totalmente invisibile ma, nel momento che ti accorgi di essere stato illuminato, sai che un missile punta su di te e puoi provare ad usare le contromisure........solo se il missile è a guida totalmente passiva, infrarosso o ottica, non puoi accorgerti di essere sotto tiro.

PS l'illuminazione laser si usa contro mezzi di terra, o eventualmente imbarcazioni, non sono sicuro che esista un modo per accorgersi di essere stati illuminati e conseguenti contromisure, ora sono ignorante anch'io, e sto andando un po O-T

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma quando sei sotto attacco e ti accorgi di avere un missile che ti punta vieni anche anche informato da quale parte sta arrivando?perchè in questo caso illuminato o no con roba stealth il pilota si accorgerebbe da dove sta arrivando solo quando fosse in grado di vederlo fisicamente...

Per farmi capire meglio...io sto svolazzando allegramente quando il mio aereo mi segnala un missile che sta arrivando ma che il radar non ha indicato......se io non lo vedo ancora cosa faccio?vado su, vado giù....ci do di contromisure?si ma magari il missile è di fronte a me e allora ti saluto.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per le tecniche di evasione vi consiglio:

 

http://www.aereimilitari.org/forum/topic/1473-come-si-evade-un-missile/

 

Per quanto riguarda il laser impiegato come illuminatore, esistono sistemi d’arma antiaerei che ne fanno uso ( es.: RBS-70). Ed esistono sensori passivi che avvisano i piloti dell’”aggancio” laser, per esempio sugli elicotteri (es.: AN/AVR-2), oltre che, naturalmente, le relative contromisure.

 

Torniamo alla domanda. L’idea è già stata presa in considerazione. In passato i radar a bordo dei caccia non avrebbero potuto individuare i missili aria-aria, caratterizzati da una velocità decisamente elevata unita ad una traccia radar di poche decine di centimetri quadrati. Le cose sono cambiate con l’arrivo dei radar AESA, naturalmente su portate ridotte. Al punto che missili come gli R-77 vengono pubblicizzati come in grado di colpire missili aria-aria avversari. Vero o falso che sia, è un fatto che “nascondere” un missile è difficile. La vampa, alla partenza, emette nell’ultravioletto, ma per pochi istanti. La “firma” infrarossa è notevole e caratteristica, ma quando il motore si spegne si riduce molto. La scia di fumo, molto visibile nei primi missili, è oggi contenuta. Il sensore primario, radar o infrarosso, restituisce una traccia debole ma individuabile. Le alette contribuiscono anch’esse, per non parlare delle eventuali prese d’aria (Meteor). Nel momento in cui il sensore radar si attiva, di solito a 15-20 km di distanza, i sensori RWR allertano il pilota che reagirà con manovre evasive e sistemi di contromisure. Ed è questo il problema maggiore.

 

La traccia infrarossa è difficilmente eliminabile. Materiali e vernici radar assorbenti possono ridurre la traccia radar e si sospetta la loro adozione già su diversi missili. Il profilo di volo può anch’esso ritardare l’eventuale avvistamento. Alette di dimensioni ridotte sono ottimali, alette a “griglia” come quelle degli R-77 sono controindicate (fonti russe, però, le definiscono a bassa RCS). L’approccio americano al problema è però differente. I nuovi AIM-120D vengono ritenuti in grado di dirigersi sui bersagli in modalità totalmente passiva, aggiornando la piattaforma inerziale/GPS fino a pochi km dal bersaglio, si parla di 1 miglio nautico. A quella distanza sarebbe logico utilizzare un radar attivo in banda millimetrica, tra 40 e 100 GHz. Le sue emissioni non potrebbe neppure essere individuate dai sensori RWR avversari. Ma è solo una mia ipotesi. L’AIM-120 non è, comunque, il missile definitivo: il contenimento della traccia radar è uno degli elementi richiesti al progetto per il futuro nuovo aria-aria americano

Edited by Gian Vito

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma quando sei sotto attacco e ti accorgi di avere un missile che ti punta vieni anche anche informato da quale parte sta arrivando?perchè in questo caso illuminato o no con roba stealth il pilota si accorgerebbe da dove sta arrivando solo quando fosse in grado di vederlo fisicamente...

Per farmi capire meglio...io sto svolazzando allegramente quando il mio aereo mi segnala un missile che sta arrivando ma che il radar non ha indicato......se io non lo vedo ancora cosa faccio?vado su, vado giù....ci do di contromisure?si ma magari il missile è di fronte a me e allora ti saluto.....

Beh apaprte attivare le varie contromisure, dubito riusciresti a vedere o quanto meno accorgerti da che aprte il missile ti stia arrivando, sai dubito un bel missile di 4 mt che ti punta dritto a mach 3 riusciresti a vederlo tutt'alpiù qualora lo schivassi forse potresti con la coda dell'occhio scorgerne la scia appena ti passa affianco , nella peggiore delle ipotesi , te ne accorgi quando vieni colpito

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma forse risulterebbe inutile perchè se puta caso parliamo di n f22 che potrà sfruttare effetto sorpresa grazie alla sua invisibilità,può tranquillamente lanciare un missile a medio raggio un AMRAAM senza che l'aereo avversario se ne accorga e poi vista la rapidità del missile Mach 4 dubito che se non attui per tempo contromisure e manovre evasive possa scamparla, poi se non al primo al secondo tentativo l'f22 è già bello sulla strada del ritorno per il cornetto e cappuccino al bar

 

incredibile!!!!!!

 

cornetto e cappuccino negli USA ????

 

mah

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ha senso implementare le doti stealth di un missile A-T, per non essere intercettato prima dell'obbiettivo, ma non di un missile AA che, per sue stesse caratteristiche, viene visto all'istante data la sua traccia IR e la sua altissima velocità, senza contare, cosa ben più importante, che un missile AA a guida attiva aggancia il bersaglio e non c'è bisogno certo del radar per rilevarlo.

Sacrosanta verità. Una volta che l'aereo accende il suo radar o si attiva quello del missile, ti saluto invisibilità... L'RWR dell'avversario lo localizza... Questo ovviamente per quanto riguarda i missili attivi...

Edited by Gabriele Francsco

Share this post


Link to post
Share on other sites

incredibile!!!!!!

 

cornetto e cappuccino negli USA ????

 

mah

se non ho sbagliato i conti a 50 km ci vogliono circa 5 minuti perchè il missile raggiunga il target, anche se molto dipende dalla velocità e direzione del bersaglio, per cui avrebbe tutto il tempo di rispondere ad un "ex" stealth (dopo il lancio!)

Edited by nabox

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×