Jump to content
Sam

Eurofighter Typhoon - discussione ufficiale

Recommended Posts

Una supercruise a mach 2 per un EFA, per di più armato, è assolutamente da escludere.

E non solo per il Typhoon! Una velocità del genere in super-crocera non la vedo attuabile con l'attuale classe generazionale di motori. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

E non solo per il Typhoon! Una velocità del genere in super-crocera non la vedo attuabile con l'attuale classe generazionale di motori. ;)

 

 

Beh l'F-22 li fa, però le differenze aereodinamiche sono lampanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma alla fine, qual'è la velocità massima senza postbruciatore del Typhoon non in configurazione "pulita"?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh l'F-22 li fa, però le differenze aereodinamiche sono lampanti.

non in super-cruise "pulita", ovvero entri in supersonico senza usare i post-bruciartori, sennò tutto può andare in SC a Mach 2 per inerzia ....

Che ne sapevo io i limiti di velocità dell'EFA, tipo la Vne a bassa quota sono più che altro strutturali.

Edited by windsaber

Share this post


Link to post
Share on other sites

veramente la super-cruise è proprio questa: entrare in regime supersonico senza usare i post-bruciatori. il tuo discorso, quindi, non ha alcun senso.

inoltre, se il Raptor è capace di ampe velocità supersoniche in regime di super-cruise, non lo fa per inerzia, lo fa perchè motori ed aereodinamica lo consentono... è una cosa molto diversa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non in super-cruise "pulita", ovvero entri in supersonico senza usare i post-bruciartori, sennò tutto può andare in SC a Mach 2 per inerzia ....

 

veramente la super-cruise è proprio questa: entrare in regime supersonico senza usare i post-bruciatori. il tuo discorso, quindi, non ha alcun senso.

inoltre, se il Raptor è capace di ampe velocità supersoniche in regime di super-cruise, non lo fa per inerzia, lo fa perchè motori ed aereodinamica lo consentono... è una cosa molto diversa.

 

Appunto! Si parlava di super cruise da mach 2, che, correggimi se sbaglio, è raggiunta forse solo da mezzi come l'SR-71 (dubbio) o i vari prototipi NASA ....

Edited by windsaber

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ha senso in nessun caso: se un aereo arriva a mach 2 in supercruise, ci arriva per "doti personali", non per inerzia... non è mica un missile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il Raptor dalla sua ha anche il fatto di non aver "resistenza" dovuta ad eventuali carichi esterni, avendo tutto l'armamento stivato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma nessun mezzo da caccia arriva a mach 2 in super crociera! :asd: E' questo il punto. Il Raptor ad oggi arrriva ad 1,5 ed è il caccia con le capacità maggiori in questo senso.

Quel che volevo dire nel primo post è che la super-cruise vera e propria si fà senza A/B, sennò un qualsiasi F-14B o F-15E potrebbe viaggiare "tipo missile" in supersonico senza post-bruciatore (o addirittura col motore in idle :asd: ).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma nessun mezzo da caccia arriva a mach 2 in super crociera! :asd: E' questo il punto. Il Raptor ad oggi arrriva ad 1,5 ed è il caccia con le capacità maggiori in questo senso.

ciò non toglie che il tuo discorso non abbia alcun senso e ti ho anche GIA' spiegato il perchè.

 

Quel che volevo dire nel primo post è che la super-cruise vera e propria si fà senza A/B, sennò un qualsiasi F-14B o F-15E potrebbe viaggiare "tipo missile" in supersonico senza post-bruciatore (o addirittura col motore in idle :asd: ).

e questo non è affatto vero altrmenti, nessuno si sarebbe impegnato tanto per avere aerei dotati di super-cruise, se basta viaggiare per inerzia... anche perchè non siamo nello spazio.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ad essere sinceri, magari chi di voi è giovanissimo non li avrà visti, anche il Concorde e il Tu-144 procedevano routinariamente in regime di supercrociera, ma avevano dei propulsori e prese d'aria ottimizzate per quelle velocità, oltre ovviamente ad una linea aerodinamica molto curata.

Sulla velocità massima effettiva del Typhoon, ad inizio discussione sono riportati i risultati "ufficiosi" delle prove effettuate a Singapore, quando questo piccolo, ma bellicosissimo Stato voleva valutare i mezzi aerei del futuro(per la cronaca avrebbe poi optato per l'F-35...): sembra che in configurazione aria-aria abbia toccato mach 1,2/1,5, in questo superando di molto le prestazioni del Rafale allora equipaggiato con gli SNECMA piuttosto "sgonfi". Tra l'altro ha mostrato, fatto confermato da più piloti, di poter procedere a velocità supersonica anche in salita- nelle stesse condizioni il Rafale andava a 350miglia orarie-

Edited by Simone

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dai documenti accessibili si possono leggere molte notizie utili, però gli "albori" restano un po' nel vago, se così si può dire; soprattutto non è riportato perchè si optò alla fine per la formula ala a delta+ canard (per carità, poi rivelatasi piùbche meritevole) quando invece uno dei primi prototipi era stato riferito essere simile al mezzo che sarebbe poi diventato l'F-18.

E' possibile che sia stata una sorta di pressione da parte dei piloti, desiderosi di un mezzo "perfettamente manovrabile"?

Oppure vi è stato un forte influsso esercitato dagli aerei francesi dell'epoca?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diciamo che il delta-canard veniva considerato la panacea di tutti i mali, nel senso che effettivamente si voleva un velivolo di semplice costruzione, medie dimensioni ma capace di surclassare i fighters russi in termini di manovrabilità. Non a caso in quegli anni hanno preso forma anche il Gripen ed il Rafale (a dire il vero questo derivato dall'EFA). Diciamo che la formula del delta canard è vincente sotto molti aspetti, un po' meno sotto quello della furtività, caratteristica però non comune agli euro-canard.

 

Poi, sinceramente, non capisco il riferimento all'F-17... Erano davvero molti i concept per l'EFA, uno addirittura prevedeva due gondole subalari, una sorta di Me-262!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente le alette canard, servirebbero anche per compensare aerodinamicamente, lo squlibrio dei pesi che si hanno in quei velivoli.

L' Efa, come i suoi "cugini", è stato progettato con un baricentro spostato verso il posteriore, il che gli consente di essere molto instabile, quindi, con le dovute applicazioni del Fly By Wire, è capace di dimostrare un agilità incredibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appunto, il delta-canard è l'evoluzione del delta puro, reso ancora più instabile da questa caratteristica, indipendentemente dal FBW. Poi non entro nello specifico perchè non sono un esperto.

Edited by Tuccio14

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Brasile, con oltre 10 anni di ritardo, si è riaperto il concorso per il nuovo caccia per l'aeronautica, giunto in una fase di stallo per il cambio di leadership nel paese. Pare che i gerarchi delle forze armate brasiliane siano rimaste positivamente impressionate dalla loro visita in Europa, e nonostante l'impegno di Sarkozy e la campagna di Libia è stato riammesso alla gara l'EF-2000, insieme con F-16 e Su-35.

 

Probabilmente le visite in Spagna hanno fatto ripensare il capo di stato maggiore che ha visitato personalmente le linee di montaggio di Eurofighter e Airbus Military. L'EF-2000 è considerato una soluzione ideale perchè è un sistema più aperto rispetto al Rafale francese e permetterebbe più facilmente l'integrazione di armamenti statunitensi (oltre a quelli già integrati). E nonostante il caso Battisti, sul quale probabilmente si è messa una pietra sopra, finalmente, nel nome degli interessi economici, sono riprese le trattative in ambito di cooperazione militare con il governo italiano, in particolar modo sul tema marina militare, ma questa è un'altra storia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti i Paesi Sudamericani- comunque non proprio intrinsecamente pacifici, seppur dopo molti anni di relativa tranquillità alle frontiere- sembrano impossibilitati all'acquisto di mezzi stealth,o per motivi economici, o per veti più o meno palesi. C'è da dire che se il Brasile acquisisse l'Eurofighter, anche l'Argentina- Paese comunque a suo modo non poverissimo, e molto ambizioso- potrebbe spingere per acquisire mezzi aerei molto moderni, magari rivolgendosi alla Francia. Insomma, si rimetterebbe in moto un "mercato" piuttosto asfittico...

C'è da dire però che il Brasile non è un Paese che possa- giustamente! con i problemi sociali che ancora esistono- permettersi spese folli, e purtroppo a penalizzare gli aerei europei sono i costi ingenti, visto che non si vuole/può prendere in considerazione una vendita "in pareggio" od addirittura "sottocosto"

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'argentina non ha soldi per piangere, si aggrappa con le unghie e con i denti a quello che ha per mantenere il know-how che aveva acquistato. In ogni caso i rapporti col brasile sono buoni, tant'è che la marina argentina addestra la sua componente imbarcata sulla portaerei brasiliana.

 

In generale se potrà l'argentina punterà a qualche F-16 a prezzo di favore che in quel teatro vale tantissimo.

 

Il pericolo per il brasile, invece, è sempre più il venezuela, fonte di destabilizzazione della regione, con i suoi SU-30 in arrivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Brasile, ha selezionato il 1º ottobre 2008 per la competizione FX-2 (Project FX-2) il Rafale, l'F/A-18 Super Hornet e il JAS 39 (per 12 poi diventati 36 aerei). L'eliminazione del Sukhoi Su-35, che aveva firmato un importante contratto con il Venezuela, è stata una sorpresa tale che il Dipartimento della Difesa del Brasile si è sentito obbligato a negare la "presunta interferenza politica" nella competizione FX-2 e ad affermare che l'aereo sarà scelto "esclusivamente su criteri tecnici". Tuttavia, non è chiaro cosa succederà circa l'accordo firmato con la Russia per lo sviluppo congiunto di un caccia 5a generazione. La scelta finale sarebbe dovuta essere annunciata a metà ottobre 2009, e comprende anche una seconda tranche di attrezzature destinate a sostituire tutti gli aerei da combattimento della Força Aérea Brasileira. Il 5 gennaio 2010, è stata riportata dai media che la relazione finale di valutazione del gruppo di esperti dell'Aeronautica Brasiliana ha posto il Saab JAS 39 Gripen avanti degli altri due contendenti. Il fattore decisivo fu apparentemente il costo complessivo di nuovi caccia, sia in termini di costi unitari e sia di costi operativi e di manutenzione. Finalmente, dopo accordi con la Dassault su una riduzione di prezzo, il Rafale è scelto dal Presidente Lula da Silva. Ma sembra che questa decisione non sia ancora definitiva e che il Gripen è tornato in gara. In ogni caso, dopo le elezioni presidenziali brasiliane, sarà il prossimo presidente, che farà la scelta finale

quindi i caccia europei a cui è interessato il brasile sono rafale e gripen, non credo proprio che sceglieranno il typhoon.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certamente l'aereo svedese ha dalla sua la facilità manutentiva e il propulsore americano, però non sembra che i Gripen possano "tenere a rispetto" un grande numero di Su-30 di un Paese che sembra più aggressivo di quello che vuol far credere. Poi se i Brasiliani sono piloti "dall'animo latino" il typhoon con le sue doti di manovrabilità potrebbe essere il mezzo che più piace a loro,

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema del gripen è anche che nasce per la difesa di punto in un paese relativamente piccolo come la svezia, specie se consideriamo la concentrazione delle aree abitate nel sud, mentre il brasile è immenso e vede i maggiori rischi per la sicurezza arrivare dalle grandi estensioni a nord-ovest (senza considerare l'area economica esclusiva da proteggere), di conseguenza un grosso aereo come il super hornet potrebbe rivelarsi senz'altro più adatto alle loro necessità (poi tra gli aerei in gara è senz'altro il meglio sviluppato e il più modulare).

Share this post


Link to post
Share on other sites

io do per favorito il rafale non solo perchè ha dato ottima prova di se ultimamente ma perchè la trovo una macchina migliore del gripen, anche se pure su quest'ultimo ho trovato notizie su un'eventuale acquisto da parte del brasile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema del gripen è anche che nasce per la difesa di punto in un paese relativamente piccolo come la svezia, specie se consideriamo la concentrazione delle aree abitate nel sud, mentre il brasile è immenso e vede i maggiori rischi per la sicurezza arrivare dalle grandi estensioni a nord-ovest (senza considerare l'area economica esclusiva da proteggere), di conseguenza un grosso aereo come il super hornet potrebbe rivelarsi senz'altro più adatto alle loro necessità (poi tra gli aerei in gara è senz'altro il meglio sviluppato e il più modulare).

 

 

Paese "relativamente piccolo la Svezia"? ...Non mi pare. L'Italia, allora, è piccola senza "relativamente" . Beh, a parte i giochi sulla superficie degli Stati. E' vero che un apparecchio di un dato Paese è fatto, per principio, per la difesa del proprio Paese. Però, per la Svezia, era il caso per di anni fa. La flotta di centinaia di apparecchi della Flygvapnet durante la guerra fredda appartiene al passato e ora SAAB deve vendere all'estero per giustificare la costruzione di un aereo... Superhornet al Brasile? Ma sì... No alla Svizzera, allora, perché (in confronto del Brasile) è microscopica? Semmai, a mio avviso, è piuttosto il numero di apparecchi (certamente dio qualità) che conta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, relativamente piccolo visto che la sua difesa aerea è basata su intercettori di punto dispersi principalmente nella zona sud del paese, ed è per questo che hanno puntato su velivoli leggeri multiruolo. Riguardo alla svizzera la richiesta è un pò diversa e si vuole armonizzare la linea, però il super hornet è sin troppo esuberante per le caratteristiche del paese.

 

Per il Brasile, invece, trovo il gripen un pò leggerino, anche se è sempre un passo avanti rispetto ai Tiger e ai Mirage.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il super hornet poi non potrebbero usarlo anche come aereo imbarcato sulla sao paolo? o è troppo pesante (30 ton circa)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...