Jump to content
Sign in to follow this  
W L'ITALIA

articolo 11 della costituzione italiana

articolo 11 della costituzione italiana  

9 members have voted

  1. 1. secondo voi andrebbe eliminato l'articolo 11 della costituzione italiana?



Recommended Posts

E' una cosa stupida tenersi un articolo del genere quando siamo sia in iraq e in afghanistan, non è una missione di pace!

Io sarei a favore dell'abolizione dell'articolo 11, nessuno stato ha una costituzione che gli impedisce di andare con i soldati a fare la guerra e la fa lo stesso.

Comunque io non credo che questo articolo 11 sia stato voluto dagli italiani ma dagli alleati che dal '43 al '45 hanno rimandato i tedeschi a casa loro.

Da ricordare che se loro avessero voluto ora saremmo potuti essere il 51 stato degli usa (forse sarebbe stato meglio :drool: saremmo potuti essere una potenza mondiale :pianto: ).

Share this post


Link to post
Share on other sites

perché la guerra è una cosa orribile e a meno che qualcuno provi ad invaderci è bene fare tutto il possibile per evitare ad ogni essere umano del pianeta di viverla sulla propria pelle?

Edited by Blabbo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora non voglio aprire una polemica ma se la guerra è una cosa bruttissima, ti ha fatto piacere vedere le torri gemelle crollare??

Lo sai che dentro c'erano centinaia di persone, tutte morte???

Se fossi stato io bush ci avrei mandato 10 b 52 a ripulire l'afghanistan,le guerra è brutta ma secondo me questa è più che giusta, i talebani che credono in quello che ha fatto il suo sporco capo bin laden dovrebbero ricevere almeno una bomba da 1000 libbre sulla loro testa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora non voglio aprire una polemica ma se la guerra è una cosa bruttissima, ti ha fatto piacere vedere le torri gemelle crollare??

Lo sai che dentro c'erano centinaia di persone, tutte morte???

Se fossi stato io bush ci avrei mandato 10 b 52 a ripulire l'afghanistan,le guerra è brutta ma secondo me questa è più che giusta, i talebani che credono in quello che ha fatto il suo sporco capo bin laden dovrebbero ricevere almeno una bomba da 1000 libbre sulla loro testa.

 

Le torri gemelle (in cui morirono più di 3000 persone, altro che centinaia) furono un atto terroristico, l'invasione dell'afghanistan invece fu un atto di guerra. Le cose sono ben diverse. Un conto è un'organizzazione criminale internazionale che opera sul tuo territorio, su quello dei tuoi alleati, e in altri stati (come appunto l'afghanistan), un conto è bombardare e invadere uno stato, rovesciare un governo, e causare migliaglia di morti innocenti.

Insomma si poteva trovare una risposta migliore al terrorismo,

 

Detto questo io in linea di massima sono per non fare la guerra, l'articolo 11 è sacrosanto e sta bene dove sta.

Certo è ipocrita dire "guerra no" a priori. Ci sono situazioni nello scenario internazionale che purtroppo possono essere risolte solo con la violenza. D'altra parte la costituzione fornisce le linee guida al legislatore, senza entrare nello specifico. Essendo volutamente un codice generico, lascia spazio ad alcuni distinguo.

Quindi si può tranquillamente essere contro la guerra e riservarsi la possibilità di schierare le proprie forze armate all'occorrenza, a patto che sia per una "buona ragione". Il tutto ovviamente, a discrezione dei rappresentanti del popolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le torri gemelle (in cui morirono più di 3000 persone, altro che centinaia) furono un atto terroristico, l'invasione dell'afghanistan invece fu un atto di guerra. Le cose sono ben diverse. Un conto è un'organizzazione criminale internazionale che opera sul tuo territorio, su quello dei tuoi alleati, e in altri stati (come appunto l'afghanistan), un conto è bombardare e invadere uno stato, rovesciare un governo, e causare migliaglia di morti innocenti.

Insomma si poteva trovare una risposta migliore al terrorismo,

 

Detto questo io in linea di massima sono per non fare la guerra, l'articolo 11 è sacrosanto e sta bene dove sta.

Certo è ipocrita dire "guerra no" a priori. Ci sono situazioni nello scenario internazionale che purtroppo possono essere risolte solo con la violenza. D'altra parte la costituzione fornisce le linee guida al legislatore, senza entrare nello specifico. Essendo volutamente un codice generico, lascia spazio ad alcuni distinguo.

Quindi si può tranquillamente essere contro la guerra e riservarsi la possibilità di schierare le proprie forze armate all'occorrenza, a patto che sia per una "buona ragione". Il tutto ovviamente, a discrezione dei rappresentanti del popolo.

 

l'articolo 11 è la legge più stupida mai fatta, andrebbe eliminato subito.

 

è sottinteso che uno stato cerchi di evitare le guerre non c'era bisogno di fare quell'articolo.

Poi uno stato deve difendere i propri interessi anche con la guerra se serve.

E vi ricordo che nel 2003 quando gli U.S.A fecero una guerra di aggressione nei confronti dell'Iraq (l'ONU non gli aveva autorizzati) l'Italia appoggiò la guerra diplomaticamente e con supporti logistici.

Quindi per fortuna l'articolo 11 non è stato mai rispettato. (ho votato SI)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se tanto non è stato mai rispettato, a che scopo eliminarlo?

 

"Art. 11

L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo."

Tutto giusto, daccordo, ma solo sette anni prima non eravamo tutti in folla oceanica in Piazza Venezia ad ascoltare "...un'ora segnata dal destino...." battere nel cielo della Patria, tutti ariani alla ricerca dello spazio vitale, liberatori delle piccole abissine, non avevamo noi stramaledetto i britannici, dichiarato guerra al mondo intero, spezzato le reni alla Grecia (che ci aveva fatto poi a noi, boh?), abbeverato i nostri cavalli in Piccadilly Circus, invaso l'Unione Sovietica, declassato gli ebrei italiani a subumani, invaso la Francia già sconfitta dai tedeschi e dichiarato la fine delle demoplutocrazie decandenti che " soffocavano l'Italia nel suo mare" ? Non eravamo noi?

Boh, che strano paese che siamo.

Non sarà che dopo aver preso un fracasso di botte chissà perchè si diventa tutti più boni e più bravi, almeno per una settimana, poi si ricomincia ...

Boni ragazzi, che noi italiani saremo anche ottimi uomini d'arme e mercenari da almeno seicento anni, presi da soli, ma la guerra vera è meglio che la lasciamo fare agli altri date retta e fate i bravi ...

 

http://www.youtube.com/watch?v=w90tsLB5rgE

Edited by Hobo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se tanto non è stato mai rispettato, a che scopo eliminarlo?

 

"Art. 11

L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo."

Tutto giusto, daccordo, ma solo sette anni prima non eravamo tutti in folla oceanica in Piazza Venezia ad ascoltare "...un'ora segnata dal destino...." battere nel cielo della Patria, tutti ariani alla ricerca dello spazio vitale, liberatori delle piccole abissine, non avevamo noi stramaledetto i britannici, dichiarato guerra al mondo intero, spezzato le reni alla Grecia (che ci aveva fatto poi a noi, boh?), abbeverato i nostri cavalli in Piccadilly Circus, invaso l'Unione Sovietica, declassato gli ebrei italiani a subumani, invaso la Francia già sconfitta dai tedeschi e dichiarato la fine delle demoplutocrazie decandenti che " soffocavano l'Italia nel suo mare" ? Non eravamo noi?

Boh, che strano paese che siamo.

Non sarà che dopo aver preso un fracasso di botte chissà perchè si diventa tutti più boni e più bravi, almeno per una settimana, poi si ricomincia ...

Boni ragazzi, che noi italiani saremo anche ottimi uomini d'arme e mercenari da almeno seicento anni, presi da soli, ma la guerra vera è meglio che la lasciamo fare agli altri date retta e fate i bravi ...

 

http://www.youtube.com/watch?v=w90tsLB5rgE

 

l'Italia è capacissima a fare la guerra "vera" e non abbiano nulla a cui invidiare agli altri paesi europei: spendiamo il 3% della spesa militare mondiale, spendiamo circa 35 miliardi l'anno per la difesa, siamo la sesta potenza mondiale...mi sembra che siamo più che capaci a fare una guerra "vera" come la chiami tu.

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'Italia è capacissima a fare la guerra "vera" e non abbiano nulla a cui invidiare agli altri paesi europei: spendiamo il 3% della spesa militare mondiale, spendiamo circa 35 miliardi l'anno per la difesa, siamo la sesta potenza mondiale...mi sembra che siamo più che capaci a fare una guerra "vera" come la chiami tu.

Scusa qualche fonte?Considerando che spendiamo lo 0,9% o meno del nostro PIL mi sembra abbastanza irrealistico quello che hai scritto.Addirittura 6a potenza mondiale..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa qualche fonte?Considerando che spendiamo lo 0,9% o meno del nostro PIL mi sembra abbastanza irrealistico quello che hai scritto.Addirittura 6a potenza mondiale..

 

che spendiamo lo 0,9% del pil (quest'anno è la percentuale è aumentata sensibilmente) non vuol dire niente visto che il nostro pil è uno dei più alti al mondo. non per niente ma facciamo parte del G8.

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'articolo 11 è la legge più stupida mai fatta, andrebbe eliminato subito.

 

è sottinteso che uno stato cerchi di evitare le guerre non c'era bisogno di fare quell'articolo.

Poi uno stato deve difendere i propri interessi anche con la guerra se serve.

E vi ricordo che nel 2003 quando gli U.S.A fecero una guerra di aggressione nei confronti dell'Iraq (l'ONU non gli aveva autorizzati) l'Italia appoggiò la guerra diplomaticamente e con supporti logistici.

Quindi per fortuna l'articolo 11 non è stato mai rispettato. (ho votato SI)

 

L'articolo NON è scontato, evidentemente non ti rendi minimamente conto dei requisiti che una fonte del diritto primaria, quale la costituzione di uno stato, deve avere. Uno stato mderno non può essere governato alla "volemose bbene", i principi DEVONO essere scritti (scusate lo stampatello, non lo uso mai) e chiari.

 

Uno stato deve tutelare i propri interessi, è vero, ma deve comunque essere ispirato da principi liberali, il che significa non usare la violenza per opprimere gli altri popoli. Per quanto riguarda la guerra in Iraq c'è già un'altra discussione a riguardo per cui se intendi sollevare nuovamente la questione dovresti andare nella seziuone giusta. Vorrei soio comunque ricordarti che è costata decine di migliaglia di morti fra civili innocenti, e militari, miliardi di dollari dei contribuenti dei paesi della coalizione, e che dopo 7 anni durante i quali non si sa bene quale obiettivo abbiamo cercato di perseguire abbiamo ancora chi mette le autobombe a baghdad. Altro che fortuna, a mne sembra una sciagura, oltre che un totale fallimento.

 

In fin dei conti era meglio rispettarla la nostra costituzione, che magari contiene anche qualche barlume di saggezza.

 

 

 

 

Bellissima la scena di trinità!! :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'articolo NON è scontato, evidentemente non ti rendi minimamente conto dei requisiti che una fonte del diritto primaria, quale la costituzione di uno stato, deve avere. Uno stato mderno non può essere governato alla "volemose bbene", i principi DEVONO essere scritti (scusate lo stampatello, non lo uso mai) e chiari.

 

Uno stato deve tutelare i propri interessi, è vero, ma deve comunque essere ispirato da principi liberali, il che significa non usare la violenza per opprimere gli altri popoli. Per quanto riguarda la guerra in Iraq c'è già un'altra discussione a riguardo per cui se intendi sollevare nuovamente la questione dovresti andare nella seziuone giusta. Vorrei soio comunque ricordarti che è costata decine di migliaglia di morti fra civili innocenti, e militari, miliardi di dollari dei contribuenti dei paesi della coalizione, e che dopo 7 anni durante i quali non si sa bene quale obiettivo abbiamo cercato di perseguire abbiamo ancora chi mette le autobombe a baghdad. Altro che fortuna, a mne sembra una sciagura, oltre che un totale fallimento.

 

In fin dei conti era meglio rispettarla la nostra costituzione, che magari contiene anche qualche barlume di saggezza.

 

 

 

 

Bellissima la scena di trinità!! :rotfl:

 

se in Iraq e Afghanistan fossero ancora al potere i terroristi, in questi anni avrebbero fatto decine di attentati contro l'occidente con centinaia di morti.

 

quindi alla fine è meglio che è andata così come è andata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

signori, vediamo di non andare Off-Topic e di mantenere i toni pacati.

 

inoltre, vi state accapigliando per nulla: il termine "ripudia" non sta a significare che l'Italia non fa la guerra, ma che la reputa come l'ultima alternativa... il che mi sembra molto logico e normale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora non voglio aprire una polemica ma se la guerra è una cosa bruttissima, ti ha fatto piacere vedere le torri gemelle crollare??

Lo sai che dentro c'erano centinaia di persone, tutte morte???

Se fossi stato io bush ci avrei mandato 10 b 52 a ripulire l'afghanistan,le guerra è brutta ma secondo me questa è più che giusta, i talebani che credono in quello che ha fatto il suo sporco capo bin laden dovrebbero ricevere almeno una bomba da 1000 libbre sulla loro testa.

 

 

 

Prima di giudicare giusto o sbagliato il comportamento di uno Stato bisognerebbe informarsi.. X certo non si sa quale sia la verità ma prova a vedere questo video: Inganno globale! Chi lo sa qual è lo stato da "ripulire" poco ma sicuro i buoni e i cattivi ci sono ovunque.. E non sono UNO STATO sono PERSONE PESSIME!!

 

ero stato chiaro in merito: niente off-topic... +10% e non iniziamo col complottismo da due soldi!

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora non voglio aprire una polemica ma se la guerra è una cosa bruttissima, ti ha fatto piacere vedere le torri gemelle crollare??

Lo sai che dentro c'erano centinaia di persone, tutte morte???

Se fossi stato io bush ci avrei mandato 10 b 52 a ripulire l'afghanistan,le guerra è brutta ma secondo me questa è più che giusta, i talebani che credono in quello che ha fatto il suo sporco capo bin laden dovrebbero ricevere almeno una bomba da 1000 libbre sulla loro testa.

 

 

 

No, furono scene orribili. Ma non mi è mica chiaro in che modo dovrei essere contento nel vedere i responsabili trucidati con eguale brutalità.

 

Per spirito di vendetta? Ehh... si si, una cosa ragionevole. Fare il deserto e chiamarlo pace.

 

Proprio non capisco per quale motivo l'idea di "rubare" uccidendo e trucidando terre e ricchezze di altrui sembri tanto bella.

E la cosa diventa ancora piu incomprensibile al pensiero che il nostro paese anche se pieno di problemi, non è di quelli dove manca alla maggior parte delle persone manca il pane.

 

Se ci attaccano ci difendiamo. Se attaccano un alleato lo difendiamo. Se cominciamo a morire di fame e di sete dubito che qualcuno avrà da ridire messo davanti alla semplice sopravvivenza. Ma fintanto siamo belli e pasciuti e liberi di campare lavorando senza dar fastidio a nessuno per qual motivo dovremo andare a rompere le scatole agli altri? Per giocare con le pistole?

Edited by Blabbo

Share this post


Link to post
Share on other sites

inoltre, vi state accapigliando per nulla: il termine "ripudia" non sta a significare che l'Italia non fa la guerra, ma che la reputa come l'ultima alternativa... il che mi sembra molto logico e normale.

 

Il discorso è esattamente questo. La guerra è una sorta di ultima spiaggia considerata in senso negativo ma pur sempre possibile. Non dimentichiamo che era appena finita la seconda guerra mondiale e la guerra fredda era una realtà: se ci fosse stato un conflitto diretto fra Occidente e U.R.S.S. l'Italia molto probabilmente vi avrebbe preso parte insieme agli alleati. Credo che il senso dell'articolo sia quello che dipinge la guerra come uno strumento da evitare assolutamente e appunto da ripudiare, ma è pur sempre una possibilità, estrema ma possibile. Non bisogna dimenticare, infine, che quello che poteva essere definito come codice internazionale della guerra, è stato rinominato nel secolo scorso in codice internazionale umanitario*: ciò significa che è poi una tendenza diffusa quella di evitare di menzionare direttamente l'uso delle armi..

 

*Chiedo scusa se il titolo non è propriamente quello, ma purtroppo non mi ricordo esattamente la denominazione ufficiale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che sarebbe comunque inutile dotarsi di un articolo differente: ogni paese civilizzato prima di dichiarare una guerra dovrebbe ricorrere ad ogni altro mezzo possibile, specialmente la diplomazia e l'ONU. Non bisogna poi lasciarsi prendere giudizi affrettati: l'Italia fa parte di convenzioni internazionali e dell'UE e molto difficilmente procederebbe a dichiarare una guerra da sola. Bisogna partire dal presupposto, infine, che gli eventi possono giustificare un intervento armato qualunque siano gli accordi: è chiaro che il nostro paese, come de resto la maggior parte di quelli europei, ragiona ed agisce in termini di difesa, basti pensare che esiste un ministro per la difesa, non un ministro per la guerra. Avere un articolo costituzionale che accetta il termine guerra sarebbe totalmente inutile e privo di ogni risvolto pratico. Che poi l'Italia partecipi ad azioni armate è pacifico, dalla Bosnia al Libano abbiamo schierato uomini e mezzi senza troppi problemi dovuti alla costituzione. Non credo che sia importante avere o meno un articolo lessicalmente corretto: quello che conta è la ratio dell'articolo e la sua interpretazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma l' Italia con questo stupido articolo non potrebbe mai dichiarare guerra per prima.

 

 

...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volete vedere un articolo della costituzione che secondo me poteva anche andar bene 60 anni fà, ma che oggi si sta rivelando VERAMENTE stupido, anzi dai risvolti secondo me GROTTESCHI che all'estero se lo racconti non capiscono manco di che stai parlando?

Art. 30: 1- E’ dovere e diritto dei genitori MANTENERE, istruire ed educare i figli ...

 

Lo sapete che razza di popolo di Mantenuti buoni a nulla/improduttivi stiamo diventando?

 

E poi ci domandiamo SE siamo buoni per fare la guerra? Ma se manco i figli facciamo più. Boh?!

Edited by Hobo

Share this post


Link to post
Share on other sites

iniziamo a leggerli per intero gli articoli e ad non sconvolgerli:

È dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori dal matrimonio.

Nei casi di incapacità dei genitori, la legge provvede a che siano assolti i loro compiti.

La legge assicura ai figli nati fuori del matrimonio ogni tutela giuridica e sociale, compatibile con i diritti dei membri della famiglia legittima.

La legge detta le norme e i limiti per la ricerca della paternità.

da ciò se ne ricava la correseponsabilità dei genitori i qualli hanno il diritto-dovere di educare i figli, tenendo anche conto delle loro inclinazioni (art.147), e di mantenerli... pena la perdita della patria potestà. ovviamente, il rovescio è che i figli devono sottostare alla patria potestà. da sottolineare anche la tutela dei figli "illeggitimi"... alla faccia del paese cattolico.

non ci trovo niente di strano e non sta scritto da nessuna parte che i figli non debbano lavorare o che vadano mantenuti vita natural durante... senza dimenticare che questa cosa ovvia e scontata si rifà anche all'art.2

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

gli italiani sono mammoni non a causa di questo articolo ma per altre motivazioni sociali ed economiche, che esulano sia dalla discussione, sia dal codice civile... quindi, per cortesia, non facciamoci prendere dal "piove, governo ladro".

 

è indubbio che qualche furbone possa apprifittare di questa cosa, ossia la mancanza di un "termine al mantenimento", ma è uno stravolgimento del significato dell'articolo, anche perchè il mantenimento sottintende la patria potestà e non so cosa convenga di più ad un figlio.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate tanto ma mi dite che c'entra con la discussione sull'articolo 11?????????

Edited by W L'ITALIA

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appunto non c'entra nulla, ed il buon vortex l'aveva predetta questa degenerazione...e come ha già precisato lui:

 

"L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli".

 

" Acconsente alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni"

 

Come visto è l'articolo stesso a fugare ogni dubbio..(la costituzione non è stata elaborata in 24h) e non ci vuole un letterato per ricavarne l'elementare significato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque ricordiamo che l'Italia non potrebbe mettersi a fare la guerra da sola - e per guerra intendo una guerra vera, non semplice peacekeeping - perchè esiste il mercato comune europeo. Generalmente le guerre - convenzionali, non la lotta al terrrorismo - vengono scatenate dietro motivi economici. Economia unica, guerra unica, tant'è che nell'esercito fanno il progetto EUROFORMAZIONE DIFESA. Una guerra costa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×