Jump to content
Sign in to follow this  
D182

Affondata nave sudcoreana

Recommended Posts

La guerra fredda è finita.Chi sostiene ancora la corea??La cina??

Non penso che interverrebbe a difendere i nord coreani, quindi perchè i sud coreani senza ovviamente l'appoggio degli stati uniti non gli bastonano??

Share this post


Link to post
Share on other sites

la faccenda si scalda potrebbe scatenarsi una nuova guerra

 

P:S MA CHE DIAVOLO PRIMA DI APRIRE UN POST CONTROLLATE NE ESISTE GIA UNO!!!!

Edited by Brando

Share this post


Link to post
Share on other sites

spero non scoppi un'altra guerra. credo in ogni caso che la notizia dell'espresso sia meno attendibile perché pare scritta dopo quella del corriere, più precisa e risolutiva, a mio parere. comunque c'è sempre la possibilità che le cose possano degenerare per qualche motivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La guerra fredda è finita.Chi sostiene ancora la corea??La cina??

Non penso che interverrebbe a difendere i nord coreani, quindi perchè i sud coreani senza ovviamente l'appoggio degli stati uniti non gli bastonano??

 

Io credo che sia diversa.

La Nord Corea non è che un'appendice politica della Cina. La Cina infatti NON desidera avere uno stato democratico direttamente sul suo confine interno; questo creerebbe problemi di natura varia ai dirigenti cinesi, soprattutto perchè una delle più strategiche regioni cinesi, la Manciuria ed alcune tra le più importanti città, tra cui Harbin e la stessa Pechino, verrebbero a trovarsi a soli 660 chilometri da un confine che per il celeste impero è da sempre considerato caldo. Da non dimenticare poi che nella regione la Cina è circondata solo da nemici giurati: Russia, Giappone e Taiwan. Non gliene serve certo un quarto: una "Grande Corea".

La Corea del Nord quindi non è che un paese cuscinetto e chi lo tocca colpisce gli interessi cinesi in quell'area.

La Corea è sempre stata schiacciata tra Cina e Giappone, che se la sono contesa per millenni e per millenni la Corea è stata una semplice provincia del celeste impero, dal quale ha assorbito tutto: lingua, religione, arte, sistema di governo ..., ma i cinesi sono sempre stati visti come conquistatori dai coreani. Al contrario, i giapponesi assorbirono tutto dai coreani, una antica e ferrea tradizione militare (il Taekwondo è un arte marziale dei monaci coreani e non thai), perfino il buddismo, perfino l'educazione dei rampolli della casta dirigente giapponese era coreana, ma nonostante tutto anche il Giappone ha sempre trattato con sprezzante (e ingiustificata) superiorità la Corea (l'invidia di chi riceve favori gratis da chi sa che gli è di molto superiore) e nel 1910 la invase, soggiogandola e umiliandola al punto da volerle imprimerle un marchio giapponese indelebile, un edificio governativo in puro stile nipponico a Seoul, ai piedi del Monte sacro dei coreani, il Pugak, nel luogo in cui da 5.000 anni gli abitanti del posto credono fermamente che viva lo spirito della Corea, il paese "delle 10.000 vette, 10.000 cascate e delle 10.000 isole". L'edificio eretto dai giapponesi ai piedi del Pugak ha la forma dell'ideogramma giapponese che significa "sole", l'emblema del Sol Levante .... (Secondo me, solo chi ha un forte complesso d'inferiorità si spinge a fare cose simili).

Nel 1945 gli americani cacciarono i giapponesi e liberarono la Corea. E sempre nel 1945, per separare le forze sovietiche in Manciuria da quelle occidentali, venne tracciata semplicemente una linea sulla carta geografica a livello del 38° parallelo, linea che i comunisti filocinesi violarono nel 1950, causando la guerra che tutti sanno.

A quanto ne so io, i coreani odiano il 38° parallelo; dicono (a ragione secondo me) che: "Almeno i tedeschi furono divisi in due a causa delle loro colpe, ma noi che colpe abbiamo?".

Una persona su quattro in Sud Corea ha parenti al Nord e sono in genere parenti stretti, mai più visti nè sentiti tra l'altro. Nello sforzo di mantenere la propria identità, cosa che in pratica i coreani fanno da millenni (passati sotto dominatori stranieri), ognuna delle due Coree si è sempre sforzata di eccellere e di superare l'altra, in modo da dimostrare di essere lei la vera Corea. Ovviamente questa competizione sappiamo tutti da chi è stata vinta (anche perchè il Sud è stato un democrazia, ma pensata e organizzata in modo MILITARE da presidenti-generali, di cui quasi tutti i coreani erano tra l'altro fierissimi perchè vedevano in loro l'autorità custodita dall'antico spirito della Corea), ma la linea sul 38° parallelo ancora rimane, ma questo NON significa che i coreani del nord e del sud si odino e possano pensare di "bastonarsi". Questo magari lo pensiamo noi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Combat Lancer ha già fatto una buona analisi della situazione per cui non aggiungo altro, voglio solo rimarcare che la Corea del Sud esclude ( diplomaticamente) che la nave abbia subito un attacco dai nordcoreani.

 

Nave affondata, Sud Corea ora esclude attacco da parte del Nord

 

Reuters.Italia

 

 

 

-affaire à suivre-

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate se faccio OT,ma se non erro non è corretto mettere soltanto il link senza un minimo do commento da parte dell'autore....

 

Detto questo,stamattina i giornali non ne hanno parlato più di tanto,Sul Carlino c'era un articoletto e per di più estremamente approssimativo....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tuo post è davvero molto interessante, Combat Lancer...Immagino che tu sia un appassionato di storia orientale vero? In tal caso complimenti, perchè penso che tutti dovrebbero approfonidire la propria conoscenza sulle culture asiatiche.

 

Comunque hai ragione, sul piano umano i Coreani del nord e del sud non sono nemici, hanno la stessa lingua, la stessa cultura ecc. e come Combat Lancer ha giustamente fatto notare, la divisione è stata imposta per motivi politico-strategici...Però secondo me guardando la cosa da un punto di vista politico, la rivalità c'è. Insomma, il sud è una democrazia moderna e filoamericana, mentre il nord è tra le più ferree dittatura comuniste oggi esistenti. Quindi sono due sistemi opposti che non possono essere politicamente amici, visti anche i precedenti storici (mi riferisco alla guerra del 1950-1953), e siccome le forze armate sono comandate dagli ambienti politici, è naturale che anche dal punto di vista militare i due paesi siano avversari. Ad ogni modo non dico che vogliano la guerra, perchè non gioverebbe a nessuno, questo è chiaro.

 

Si è poi scoperto com'è affondata la nave? Se non è stato un siluro cosa è stato? I media (come al solito) hanno abbandonato la questione non appena si è esaurito il potenziale scoop...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che sia diversa.

La Nord Corea non è che un'appendice politica della Cina. La Cina infatti NON desidera avere uno stato democratico direttamente sul suo confine interno; questo creerebbe problemi di natura varia ai dirigenti cinesi, soprattutto perchè una delle più strategiche regioni cinesi, la Manciuria ed alcune tra le più importanti città, tra cui Harbin e la stessa Pechino, verrebbero a trovarsi a soli 660 chilometri da un confine che per il celeste impero è da sempre considerato caldo. Da non dimenticare poi che nella regione la Cina è circondata solo da nemici giurati: Russia, Giappone e Taiwan. Non gliene serve certo un quarto: una "Grande Corea".

La Corea del Nord quindi non è che un paese cuscinetto e chi lo tocca colpisce gli interessi cinesi in quell'area.

La Corea è sempre stata schiacciata tra Cina e Giappone, che se la sono contesa per millenni e per millenni la Corea è stata una semplice provincia del celeste impero, dal quale ha assorbito tutto: lingua, religione, arte, sistema di governo ..., ma i cinesi sono sempre stati visti come conquistatori dai coreani. Al contrario, i giapponesi assorbirono tutto dai coreani, una antica e ferrea tradizione militare (il Taekwondo è un arte marziale dei monaci coreani e non thai), perfino il buddismo, perfino l'educazione dei rampolli della casta dirigente giapponese era coreana, ma nonostante tutto anche il Giappone ha sempre trattato con sprezzante (e ingiustificata) superiorità la Corea (l'invidia di chi riceve favori gratis da chi sa che gli è di molto superiore) e nel 1910 la invase, soggiogandola e umiliandola al punto da volerle imprimerle un marchio giapponese indelebile, un edificio governativo in puro stile nipponico a Seoul, ai piedi del Monte sacro dei coreani, il Pugak, nel luogo in cui da 5.000 anni gli abitanti del posto credono fermamente che viva lo spirito della Corea, il paese "delle 10.000 vette, 10.000 cascate e delle 10.000 isole". L'edificio eretto dai giapponesi ai piedi del Pugak ha la forma dell'ideogramma giapponese che significa "sole", l'emblema del Sol Levante .... (Secondo me, solo chi ha un forte complesso d'inferiorità si spinge a fare cose simili).

Nel 1945 gli americani cacciarono i giapponesi e liberarono la Corea. E sempre nel 1945, per separare le forze sovietiche in Manciuria da quelle occidentali, venne tracciata semplicemente una linea sulla carta geografica a livello del 38° parallelo, linea che i comunisti filocinesi violarono nel 1950, causando la guerra che tutti sanno.

A quanto ne so io, i coreani odiano il 38° parallelo; dicono (a ragione secondo me) che: "Almeno i tedeschi furono divisi in due a causa delle loro colpe, ma noi che colpe abbiamo?".

Una persona su quattro in Sud Corea ha parenti al Nord e sono in genere parenti stretti, mai più visti nè sentiti tra l'altro. Nello sforzo di mantenere la propria identità, cosa che in pratica i coreani fanno da millenni (passati sotto dominatori stranieri), ognuna delle due Coree si è sempre sforzata di eccellere e di superare l'altra, in modo da dimostrare di essere lei la vera Corea. Ovviamente questa competizione sappiamo tutti da chi è stata vinta (anche perchè il Sud è stato un democrazia, ma pensata e organizzata in modo MILITARE da presidenti-generali, di cui quasi tutti i coreani erano tra l'altro fierissimi perchè vedevano in loro l'autorità custodita dall'antico spirito della Corea), ma la linea sul 38° parallelo ancora rimane, ma questo NON significa che i coreani del nord e del sud si odino e possano pensare di "bastonarsi". Questo magari lo pensiamo noi.

 

 

mah, un po di confusione, però....

 

partiamo dall'inizio:

 

la Corea in tempi antichi non e' MAI stata contesa da Cina e Giappone, e comunque mai occupata: e' da secoli una delle più brillanti civiltà dell'Oriente (per dire, una macchina da stampa a caratteri metallici fu inventata nel XIII secolo... 200 anni prima di Gutemberg).

 

Nel 1231 i Mongoli cominciarono le loro campagne contro la Corea e, dopo 25 anni di lotta, la famiglia reale cedette firmando un trattato con il nemico. il Re Goryeo sopravvisse per i successivi 80 anni, ma divenne un vassallo della dinastia Yuan governata dai Mongoli in Cina.

 

Peraltro, Nel 1392, il generale Yi Seong-gye fondò la dinastia Joseon (1392-1910) con un colpo di stato in gran parte incruento. E' con ogni probabilità la dinastia che abbia governato attivamente più a lungo in Asia orientale.

 

Fra il 1592 ed il 1598, i Giapponesi invasero la Corea. Le forze nipponiche di tentare di invadere il continente asiatico attraverso la Corea, ma alla fine furono respinto grazie al Retto esercito, all'ammiraglio Yi Soon Sin ed all'aiuto della Cina Ming. Proprio in seguito alle sue imprese in questa guerra, ebbe inizio l'ascesa della carriera dell'ammiraglio Yi Soon Sin con la "nave tartaruga". Negli anni 1627 e 1637 Joseon subì le invasioni dei Manciù, che infine conquistarono anche la dinastia Ming cinese. In sostanza, per 200 anni, la Corea rimase del tutto autonoma, ma sotto una forma di 'protettorato', soprattutto economico, cinese.

 

 

Non di conquista: ma di guerre combattute sul suo territorio, che e' tutt'altra cosa. Al massimo, dopo la prima e la seconda invasione Manciù (

 

La Dinastia Joseon, fra l'altro creò l'alfabeto coreano, che e' tutt'altra cosa rispetto a quello cinese o giapponese. Anche la lingua ha poco da spartire con le altre due: e' infatti una lingia altaica, assieme alle turche, le mongole o le tunguse. Il Cinese e' comunque un altra cosa.

 

In realtà, quindi, l'impero coreano finisce nel 1910, con l'annessione giapponese e gli annessi e connessi tristemente noti...

Ma non dire mai ad un coreano che 'sempbra' un cinese, o vi da una coltellata.

 

attenzione anche sulle motivazioni delle 'due coree'.

 

In una proposta avversata da quasi tutti i coreani, gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica decisero di occupare l'area dividendola in zone d'influenza lungo il 38° parallelo. La proposta di protettorato era di stabilire un Governo provvisorio di Corea che sarebbe dovuto divenire "libero ed indipendente". Sebbene le elezioni fossero state programmate, le due superpotenze supportarono i rispettivi leader e vennero stabiliti effettivamente due stati, ognuno dei quali reclamava la sovranità sull'intera penisola. Si giunse così all'insediamento di due regimi antitetici nelle rispettive zone d'influenza: il 13 agosto 1948 il governo sudcoreano venne istituito e cominciò la repressione dei comunisti. Il 9 settembre 1948 fu la volta della Corea del nord a dichiarare la propria sovranità e dopo soli tre mesi, nel dicembre 1948, furono richiamate le truppe russe d'occupazione. Nonostante le proteste degli alti vertici sudcoreani, anche gli statunitensi completarono l'evacuzione (giugno 1949

 

La colpa, come spesso succede, e' da dividere accuratamente in due....

Share this post


Link to post
Share on other sites

signori non andiamo "off-topic". se volete discutere sulla penisola coreana, fatelo qui, altrimenti creaiamo un doppione ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il corriere stamttina scrive che le ricerche dei dispersi sono state sospese a causa delle condizioni meteo (articolo)

 

I superstiti (58 marinai) raccontano di una violenta esplosione a poppa a fianco dell'elica; una domanda banale: un siluro in avvicinamento non può essere rilevato dal sonar o altri dispositivi atti a questo durante la normale navigazione? So che esiste lo SLAT ma di certo le forze sudcoreane non hanno un sistema simile.

 

Grazie per le eventuali risposte

Share this post


Link to post
Share on other sites

bisogna capire di che nave si tratta, visto che le unità combattenti coreane di un "certo livello" li hanno eccome i sistemi antisiluro. tuttavia, resto dell'idea di una mina alla deriva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La nave è la Cheonan (1200 ton) e in quel momento stava trasportando missili e siluri. Sembra che l'esplosione abbia strappato la parte posteriore della nave, staccandola. La nave si è successivamente capovolta prima di affondare.(articolo da Cnn.com)

 

full.jpg1269873488569.JPEG

 

Una mina è infatti una delle teorie più accreditate. Potrebbe, secondo voi, l'esplosione essere legata al carico trasportato? dov'è localizzata la stiva in una nave come questa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

mmm quindi secondo voi la mina avrebbe provocato l'esplosione del carico bellico spaccando in 2 la nave? sarebbe piu che fattibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' una possibilità, tieni conto però che io non me ne intendo.

 

I fattori da tenere in considerazione nel caso sia stata una mina sono molti: caratteristica dell'ordigno "vagante", corazzatura e struttura della nave in quella sezione, contenuto area investita dall'esplosione.

 

Di solito durante il trasporto il materiale bellico viene reso "inerte" e stipato in sicurezza quindi non so in che modo si possa comportare in un esplosione, ammesso che fosse li.

 

 

Anche se oramai è da escludere come causa un siluro possiamo dire che quella sarebbe la zona ideale dove colpire una nave? Naturalmente è solo una curiosità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabè ma è una navina... è normale che, qualora colpita da una mina o da un siluro, si spezzi in due. non serve tirare in ballo la santa barbara ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabè ma è una navina... è normale che, qualora colpita da una mina o da un siluro, si spezzi in due. non serve tirare in ballo la santa barbara ;)

ah...Ok! Direi che hai ridimensionato i nostri dubbi. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://www.defensenews.com/story.php?i=4591988&c=ASI&s=SEA

 

Report: N. Korean Torpedo Sank S. Korean Warship

AGENCE FRANCE-PRESSE

Published: 21 Apr 2010 06:00

SEOUL, South Korea - North Korean soldiers believe a South Korean warship which sunk last month was hit in a premeditated military operation approved by leader Kim Jong-Il, a South Korean activist said April 21.

 

"Despite Pyongyang's denial, many North Korean soldiers believe a torpedo sank the ship," Choi Sung-Yong, a campaigner for the return of South Koreans abducted by Pyongyang, told AFP.

He said his claim was based on a telephone conversation with an unnamed North Korean army officer.

 

South Korean officials refused to comment.

 

The sinking of the 1,200-ton Cheonan on the tense maritime border killed 46 sailors and suspicions are hanging over North Korea, although Seoul has not directly accused Pyongyang.

 

South Korean officials say an "external explosion" was the most likely cause, while Pyongyang has accused Seoul of seeking to shift the blame in order to justify its hard-line policy toward its communist neighbor.

 

"I heard the ship was sunk in a premeditated operation approved by Kim Jong-Il," Choi said. The officer said Kim gave an order to exact revenge for a sea skirmish last November, Choi added.

 

Choi said 13 commandos using a small submarine appeared to have launched a torpedo attack.

 

South Kprea's defense minister has raised the possibility that a mine or torpedo may have sank the ship March 26 near the disputed sea border, the scene of deadly naval clashes in 1999 and 2002, and the November firefight.

 

The November incident left a North Korean patrol boat in flames, and local media reports said one North Korean sailor was killed and three wounded.

 

North Korea has vowed to take "merciless" military action to protect its own version of the Yellow Sea border.

[/Quote]

Share this post


Link to post
Share on other sites

La situazione si fa molto tesa

 

Coree, Pyongyang minaccia Seul«Con nuove sanzioni sarà guerra» - La Corea del Sud comunica l'esito di un'indagine sulla corvetta Cheonan: «Affondata da siluro nordcoreano»

Pyongyang ha minacciato Seul di adottare «misure forti», fino alla «guerra generale», se la Corea de Sud dovesse promuovere anche a livello internazionale l'adozione di nuove sanzioni, in scia ai risultati del comitato di inchiesta sull'affondamento della corvetta Cheonan.

[...]

Seul, tra gli elementi a supporto delle responsabilità di Pyongyang, ha presentato parti di un siluro trovate sul luogo del naufragio, nel mar Giallo, su cui è stato possibile anche ritrovare un numero di serie.

[...]

 

fonte Corriere.it

Share this post


Link to post
Share on other sites

"I heard the ship was sunk in a premeditated operation approved by Kim Jong-Il".

Certo può appare strano che ciò che fin da subito (27 marzo) era stato escluso il (un coinvolgimento nk) sia ora addirittura considerato premeditato. La commissione di esperti sk dovrà presentare queste "prove schiaccianti", (parole di Yoon Duk-Yong, coopresidente della commissione) per ottenere approvazione internazionale, più che altro un accordo USA-CINA.

 

Certo il "Caro Leader" parrebbe essersi chiuso ancor di più in un angolo.

Edited by Alpino_sommerso

Share this post


Link to post
Share on other sites

"I heard the ship was sunk in a premeditated operation approved by Kim Jong-Il".

Certo può appare strano che ciò che fin da subito (27 marzo) era stato escluso il (un coinvolgimento nk) sia ora addirittura considerato premeditato. La commissione di esperti sk dovrà presentare queste "prove schiaccianti", (parole di Yoon Duk-Yong, coopresidente della commissione) per ottenere approvazione internazionale, più che altro un accordo USA-CINA.

 

Certo il "Caro Leader" parrebbe essersi chiuso ancor di più in un angolo.

La commissione d'inchiesta, come si legge dall'articolo che ho indicato sopra, composta da membri sudkoreani e internazionali porta come prova d'accusa "parti di un siluro trovate sul luogo del naufragio, nel mar Giallo, su cui è stato possibile anche ritrovare un numero di serie."

 

"L'arma del delitto" sembrano averla trovata, bisogna capire chi l'ha usata, il modello e numero di serie deovrebbe restringere il cerchio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra qualche giorno si avrà l'esito delle indagine condotte dagli esperti russi su richiesta dal governo sud-koreano. (articolo completo).

 

Perchè secondo voi Mosca è stata coinvolta?

 

159301226.jpg159329120.jpg

Edited by Hicks

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×