Jump to content
AlfaAndOmega86

Sukhoi Su-57 - discussione ufficiale

Recommended Posts

L'anno prossimo i tests operativi ....

 

PAK-FA to start operational testing in 2014 ....

 

"In 2013 we are expected to wrap up its preliminary tests and start operational testing.

In 2014, we are planning to start official state tests," says United Aircraft Corporation president Mikhail Pogosyan.

The first stage of those state trials should be completed by 2015.

 

 

Fonte .... http://www.flightglobal.com/blogs/the-dewline/2013/04/pak-fa-to-start-operational-te.html

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
bell'articolo, a firma Sergio Coniglio,su RID di questo mese, di una dozzina di pagine e davvero molto completo.


Peraltro, si ribadisce quello che si sospettava: ovvero che le missioni previste e prevedibili per il SU-50 saranno lievemente diverse rispetto a quelle dello F22-F35, e che, nella tradizione russa, si è preferita una evoluzione con riduzione del rischio, piuttosto di un completo salto in avanti.


A detta dell'autore (che condivido) il progetto parebbe molto ben equilibrato, con capacità di manovrabilità, ad esempio, ottime, che potrebbero farlo eccellere in un combattimento a distanza ravvicinata con caccia a bassa osservabilità (ogni riferimento alle caratteristiche non esaltanti, pare, dello F35 credo NON sia casuale) se le caratteristiche 'stealth' costringessero entrambi a serrare le distanze.


Insomma, quello che è il dubbio, da sempre, di puntare solo o quasi sulla low observability.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare che questo aerei sia piu il frutto del vorrei ma non posso. La questione della supermanovrabilita nel combattimento aria aria mi lascia perplesso

dato che nell'attuale e futuro contesto la diffusione di missili IR con ingaggio frontale ad oltre 15km di distanza cambiano molto i parametri del cosidetto dog fight

cosi come li conosciamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ed ora tocca ai piloti della VVS ....

 

Russian Air Force pilot flies PAK-FA for first time ....

 

A Russian Air Force test pilot has flown the PAK-FA fifth-generation stealth fighter for the first time, Sukhoi says.

Pilot VP Chkalov, who is assigned to the Gromov Flight Research Institute, flew the aircraft from the Zhukovsky airfield near Moscow on 25 April.

Sukhoi says that the two-hour flight was successful.

 

Fonte .... http://www.flightglobal.com/news/articles/russian-air-force-pilot-flies-pak-fa-for-first-time-385182/

 

OKB Sukhoi ....

 

The flight was a success, in full conformity with the flight mission ....

 

Link .... http://www.sukhoi.org/eng/news/company/?id=5136

 

La qual cosa mi riporta alla mente la consueta frase risalente all'era sovietica .... "Tutto si è svolto secondo i piani prestabiliti" .... ;)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ogni riferimento alle caratteristiche non esaltanti, pare, dello F35 credo NON sia casuale) .

Come si suol dire:ognuno tira acqua al suo mulino. Leggevo (forse sul forum o su A&D) che l'introduzione dell' F-35 portera' scompenso nelle esercitazioni USA poiche' una macchina stealth quale l' F-35 andra' a simulare e interpretare (aggressors) il ruolo di macchine NON stealth quali J-20 e Su-50.. questa e' stata la dichiarazione di qualcuno nelle alte sfere USA/USAF .Appena ho tempo mi riguardo bene la notizia e vi aggiorno...

 

Ps: L'aim 9x ormai tira i 40km :)

Edited by fabio-22raptor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima che l'F-35 verrà assegnato agli aggressors ne deve passare di acqua sotto i ponti, e francamente quello detto dalle alte sfere dell'USAF mi sa tanto di pseudo minaccie folkloristiche stile pre incontro di wrestling. Io fossi in loro non farei tanto ironia sui caccia 5nta generazione che si stanno realizzando in Russia e Cina: si vede che hanno la memoria corta (l'esperienza della fantascientifica serie 100 in Vietnam è un lontano ricordo?). Quanto alla nuova minaccia dei prossimi missili IR BVR, credo che la supermanovrabilità sia l'arma in più per evitare di venire colpiti e in qualche modo cercare di rispondere al mittente. In questa ottica a parità di prestazioni del missile IR, sarei più preoccupato come pilota attaccato a bordo di un F-35, che come pilota attaccato a bordo di un T-50

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Quanto alla nuova minaccia dei prossimi missili IR BVR, credo che la supermanovrabilità sia l'arma in più per evitare di venire colpiti e in qualche modo cercare di rispondere al mittente. In questa ottica a parità di prestazioni del missile IR, sarei più preoccupato come pilota attaccato a bordo di un F-35, che come pilota attaccato a bordo di un T-50

 

 

 

La supermanovrabilita e' limitata al numero di g-accelleazioni che un pilota puo sopportare che non va oltre i 9g. Un missile invece raggiunge valori molto piu elevati. Un arma IR nelle ultime versioni, e quelle future, puo ingaggiare un bersaglio frontale a 15km senza problemi con un alto rateo di successo, tali valori sono ancora piu alti con un tiro da posizione ore 6.

Edited by Fulco Ruffo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come si suol dire:ognuno tira acqua al suo mulino. Leggevo (forse sul forum o su A&D) che l'introduzione dell' F-35 portera' scompenso nelle esercitazioni USA poiche' una macchina stealth quale l' F-35 andra' a simulare e interpretare (aggressors) il ruolo di macchine NON stealth quali J-20 e Su-50.. questa e' stata la dichiarazione di qualcuno nelle alte sfere USA/USAF .Appena ho tempo mi riguardo bene la notizia e vi aggiorno...

 

Ps: L'aim 9x ormai tira i 40km :)

Con la differenza che Sergio Coniglio l'acqua non la deve tirare al mulino di nessuno.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

nell'ingaggio frontale un caccia molto manovrabile ha qualche chance in più di evitare di venire colpito da un missile IR, vista l'elevata velocità relativa tra i due oggetti. Semmai la nuova generazione di missili IR minimizza il vantaggio dell'essere stealth, vanificando in parte gli sforzi fatti nei vari F-22 F-35 T-50 e compagnia bella nel ridurre la loro traccia radar. Il futuro dell'A-A è nell'IR.

E comunque come mai tutta questa enfasi per l'F-35 che a prima vista sembra di avere come problema il fatto che è troppo avanzato? Come mai queste domande non se le sono poste per l'F-22????

A me sembra più una campagna pubblicitaria (il Lighting s'ha da vendere, il Raptor no).

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

La supermanovrabilità va a braccetto con bassa velocità e perdita di energia, entrambe cose che nel BVR è bene evitare (sarebbe bene evitarle a prescindere).
Accelerazione, supercrociera e elevati ratei di virata sostenuta invece servono di più in quel contesto.
Il SU-27 già presentava eccellenti doti di supermanovrabilità, ma la sua reale utilità in combattimento è ancora molto controversa, persino in dogfight dove dei meno prestanti F-15 americani, sfruttando però velocità e accelerazione, hanno impallinato dei SU-30 indiani praticamente fermi in aria.

 

Se da un lato è logico attendersi un miglioramento delle capacità di rilevazione degli stealth, dall’altro è indubbio il cospicuo incremento della letalità dei sistemi missilistici che sono sempre più in grado di star dietro alle manovre violente senza perdere energia e che vanno a nozze con la bassa cura nella soppressione della traccia radar e infrarossa in settori che non siano quello anteriore del T-50.

Concordo sul fatto che il velivolo sia superbo, ma ci sono tanti altri aspetti che entrano nell’equazione, come la capacità data al pilota di gestire le informazioni provenienti dai tanti sensori di bordo e la capacità di essere visti per ultimi, che vengono prima delle manovre per evitare i missili dell’avversario, perché ti mettono nelle condizioni attaccare per primo o quantomeno evitare la minaccia.

 

Per lo scopo che si propone (primariamente è un caccia da difesa aerea), il velivolo è già da ora un punto di riferimento ma, visto il ruolo per cui sono stati concepiti, F-22 ed F-35 sono ottimizzati i in maniera differente perché differenti erano i requisiti e non solo le capacità tecnologiche per soddisfarli. Stando così le cose aspetterei a dire che un aproccio sia giusto o sbagliato e non è un caso se l'articolo di RID non si propone di giudicare le soluzioni in senso assoluto (e Coniglio si guarda bene dal farlo anche considrato quanti aspetti tecnici non ancora chiari metta in evidenza).

 

Se da un lato i russi sono arrivati fin dove hanno voluto (e potuto) con la stealthness, dall’altro tutti questi “accessori aerodinamici” sono incompatibili con una stealthness all aspect e quindi con le capacità richieste all’F-22 di imporre la superiorità aerea in uno scenario molto impegnativo e nello stesso tempo non consentirebbero a un relativamente piccolo cacciabombardiere di penetrare in profondità le difese nemiche con un carico bellico e un’autonomia sufficienti: quanto si paghino certi scelte se riportate in scala ridotta lo si vede anche nel confronto fra Su-27 e Mig-29.

 

Anche nel T-50 questa grande superficie bagnata e i motori ultrapotenti hanno il loro prezzo in termini di autonomia, ma le grandi dimensioni dell’aereo e la soluzione in futuro di motori a ciclo variabile ne diluiscono sicuramente gli effetti negativi, anche se ovviamente avranno il loro costo che limiterà la diffusione del velivolo.

Ma questo è già contemplato, perché i russi hanno specificamente richiesto un velivolo di simili capacità e sanno che dovrà giocoforza essere affiancato da qualcosa di più economico perché più semplice (Su-35) o più leggero (magari un futuro velivolo di quinta o sesta generazione più piccolo).
Ma ci sarà tempo per vedere come si evolveranno le cose.

 

Per i futuri sviluppi dell’aereo trovo comunque più utili le capacità dinamiche della macchina insite nella sua esuberanza e l’ampio margine di intervento consentito dalle grandi dimensioni e da eventuali riprogettazioni associate ai motori e alla criticabile sezione posteriore, piuttosto che nelle prestazioni di manovra che già coi velivoli di quarta generazione hanno raggiunto limiti oltre i quali molti altri (europei, americani e cinesi) non hanno ritenuto utile andare con le loro più recenti realizzazioni.

 

Gli stessi velivoli di 6 generazione, da quel poco che si è saputo, paiono andare in questa direzione: motori, aerodinamica (privilegiando però la porzione superiore dell’inviluppo di volo), sensori e ancora tanta stealthness.
Anche il T-50, nei limiti consentiti dalla sua impostazione ormai congelata, con i suoi futuri sviluppi andrà probabilmente in questa direzione da cui ora si discosta maggiormente a causa della sua concezione evolutiva “a basso rischio”.

Share this post


Link to post
Share on other sites

nell'ingaggio frontale un caccia molto manovrabile ha qualche chance in più di evitare di venire colpito da un missile IR, vista l'elevata velocità relativa tra i due oggetti. Semmai la nuova generazione di missili IR minimizza il vantaggio dell'essere stealth, vanificando in parte gli sforzi fatti nei vari F-22 F-35 T-50 e compagnia bella nel ridurre la loro traccia radar. Il futuro dell'A-A è nell'IR.

E comunque come mai tutta questa enfasi per l'F-35 che a prima vista sembra di avere come problema il fatto che è troppo avanzato? Come mai queste domande non se le sono poste per l'F-22????

A me sembra più una campagna pubblicitaria (il Lighting s'ha da vendere, il Raptor no).

 

 

 

 

Un missile IR dell'attuale e futura generazione ha velocita e accellerazioni di gran lunga superiori a quelle che puo sopportare un pilota nella carlinga del suo jet.

Il Raptor non e' stato venduto perche contiene tecnologie molto avanzate, sopratutto nella riduzione della traccia stealth e nei sensori passivi.

Edited by Fulco Ruffo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nell'ingaggio frontale un caccia molto manovrabile o anche poco manovrabile ha pochissime possibilità di fuga di fronte a un missile guidato.

Come regola generale il segreto sta sempre nello sparare missili non nell'evitarli.

Quando si finisce nel campo o cono d'inviluppo di un'arma guidata, la frittata è già fatta e il risultato è quasi scontato; essendo il pilota inquadrato dal missile nemico appeso a quel quasi nella frase, lascio al lettore giudicare la sua condizione e le sue probabilità di sopravvivenza, motivo per cui rimando a quanto sopra: è meglio sparare che essere sparati. Da qui poi deriva tutto il resto.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nell'ingaggio frontale un caccia molto manovrabile o anche poco manovrabile ha pochissime possibilità di fuga di fronte a un missile guidato.

Come regola generale il segreto sta sempre nello sparare missili non nell'evitarli.

Quando si finisce nel campo o cono d'inviluppo di un'arma guidata, la frittata è già fatta e il risultato è quasi scontato; essendo il pilota inquadrato dal missile nemico appeso a quel quasi nella frase, lascio al lettore giudicare la sua condizione e le sue probabilità di sopravvivenza, motivo per cui rimando a quanto sopra: è meglio sparare che essere sparati. Da qui poi deriva tutto il resto.

In un ambiente di guerra tradizionale a parità di asset e addestramento credo che le probabilità di sfuggire al missile in arrivo sono molte visto che neanche le armi aria-aria più efficaci come l'AA-11 Archer o l'AMRAAM hanno superato una PK del 50%.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve, nell'ultimo numero di RID è presente un bell'articolo sul PAK-FA in cui tra le varie cose si parla di un sistema elettro-ottico costituito da 6 sensori attorno all'aereo, io sapevo di quello singolo frontale sul modello SU-30/ MiG 29 mentre quello radar era effettivamente composto dai 6 sensori, un errore dell'articolista o mi è sfuggito il particolare?

 

Ciao a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il filmato è in lingua russa .... e Dave teme di non averlo compreso del tutto ....

 

Sukhoi PAK-FA spin recovery footage ....

 

Check out this video of the Russian Sukhoi PAK-FA fifth-generation stealth fighter.

There is some good footage of the jet undergoing flight tests--my comprehension of the Russian language is virtually non-existent, but I think the reporter is giving an overview of the jet's capabilities.

 

.... le immagini sono comunque spettacolari e i commenti chiariscono qualche dubbio ....

 

Fonte .... http://www.flightglobal.com/blogs/the-dewline/2013/06/sukhoi-paf-fa-spin-recovery-fo.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok... e' sabato mattina, io sono sveglio dalle 7, quindi potrei essere poco lucido e aver visto il Pak Fa iniziare un avvitamento partendo dal volo livellato per poi riprendersi e continuare come se nulla fosse.. mi e' sembrato di vedere anche un hud..ancora niente casco...

Edited by fabio-22raptor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Pak Fa e' un aereo con una velatura molto generosa ci mancherebbe quindi se non fosse in grado di realizzare certe manovre.

 

Questo e' un piu vecchio F 15E che esegue le stesso "spin", anzi forse le piroette sono ancora piu drammatiche

 

http://www.youtube.com/watch?v=7nvgIS9SJfQ

 

Nel video del caccia russo si vedono o sarebbe meglio dire rivedono alcuni particolari che fanno a pugni con il concetto di stealth almeno a livello occidentale, primo tra tutti le numerose gobbette che spuntano nella parte anteriore della fusoliera e in generale l'utilizzo di materiale metallico per tutto il resto.

 

Sulla faccenda dell' HUD, ma vi risulta che i russi abbiano mai parlato di dover farne a meno?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senza dubbio le aspettative dei militari sono state superate. Alla sukhoi erano molto contenti di fare finalmente un progetto nuovo per il proprio esercito (non soliti upgrade sulla base del planer del su-27) che hanno superato se stessi.

 

Le capacità e facilità di controllo di volo sono straordinarie. per quel che riguarda la supermanovrabilità i piloti che hanno fatto di tutto sul su-27 (30 / 35 ) sono rimasti esterrefatti ;), S. Bogdan ha detto che IA del aereo ti permette di lasciare la cloche anche una manovra complessa e l'aereo tornerà in automatico in volo orizzontale anche senza attivare "autopilot mode", inoltre e capace di atterrare senza alcun aiuto del pilota nel punto dal quale è decollato.

 

P.S. commenti dei piloti

 

P.P.S I quattro aerei complessivamente hanno compiuto piu di 500 voli.

Edited by AlfaAndOmega86

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Pak Fa e' un aereo con una velatura molto generosa ci mancherebbe quindi se non fosse in grado di realizzare certe manovre.

 

Questo e' un piu vecchio F 15E che esegue le stesso "spin", anzi forse le piroette sono ancora piu drammatiche

 

http://www.youtube.com/watch?v=7nvgIS9SJfQ

 

Nel video del caccia russo si vedono o sarebbe meglio dire rivedono alcuni particolari che fanno a pugni con il concetto di stealth almeno a livello occidentale, primo tra tutti le numerose gobbette che spuntano nella parte anteriore della fusoliera e in generale l'utilizzo di materiale metallico per tutto il resto.

 

Sulla faccenda dell' HUD, ma vi risulta che i russi abbiano mai parlato di dover farne a meno?

Scherzi? quello che ha fatto pak fa non ho visto fare nessun altro aereo (su-35 compreso) ovvero spin(360°, 720° e 1080°) CONTROLLABILE ORIZZONTALE senza perdita di quota! Manovra denominata "blin" o "blincik" (letteralmente un pancake sottile)... Possiamo chiamarlo pizza, se volete :))

 

In questo video http://www.youtube.com/watch?v=iz4Ijba2Wss(postato anche prima) al min 1:19 si vede bene un volo laterale molto interessante.

Edited by AlfaAndOmega86

Share this post


Link to post
Share on other sites

spin(360°, 720° e 1080°) CONTROLLABILE ORIZZONTALE senza perdita di quota!

 

...un volo laterale molto interessante.

Scusa Alfa, sul fatto che il velivolo abbia qualità notevoli non si discute, ma lasciamo perdere certe sparate...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa Alfa, sul fatto che il velivolo abbia qualità notevoli non si discute, ma lasciamo perdere certe sparate...

Quali sparate!? mi sembra che nel video si vede chiaramente la manovra che ho citato.... che l'aereo sia pienamente controllabile durante la manovra l'ha detto anche S.Bogdan. Per quello che riguarda il volo laterale (forse mi sono espresso male) è semplicemente fine della manovra che sfrutta l'inerzia dopo la fine dello spin che mostra caratteristiche aerodinamiche del aereo ;).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...