Jump to content
Sign in to follow this  
Diguz

Come l'asse avrebbe vinto la guerra

Recommended Posts

Fortunatamente gli alleati hanno vinto la guerra, ma grazie anche agli errori dell'asse.

Secondo voi, cambiando strategia, i nazi-fascisti avrebbero vinto la guerra?

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, bastava non attaccare la russia, fare il 262 come caccia, piu mc205 per l'italia e per la battaglia d'inghilterra distruggere i radar inglesi.

poi sono stati sfortunati mi sembra anche nella battaglia delle Midway (decisiva) perche l'aereo che doveva pattugliare dove erano le navi americane si ruppe (mi sembra)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fortunatamente gli alleati hanno vinto la guerra, ma grazie anche agli errori dell'asse.

Secondo voi, cambiando strategia, i nazi-fascisti avrebbero vinto la guerra?

 

Posticipando l'invasione della Russia forse?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posticipando l'invasione della Russia forse?

 

già, non solo. un'altra ottima idea per vincere (parlo dell'Europa) era non far proprio entrare l'Italia in guerra e quindi non aprire il fronte in Nord Africa. Inoltre non dichiarare guerra agli USA in Europa dopo Pearl Harbor. Anche perchè, diciamo la verità, i Giapponesi non potevano proprio vincere contro gli USA al completo. Riguardo all'aviazione sì, 205 (o meglio ancora G.55) e 262 ma soprattutto focalizzare l'obbiettivo nella battaglia d'Inghilterra. Comunque so x certo che l'idea di Diguz si riferiva a tutte le forze armate

Edited by mustang

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto voglio precisare che non sarei stato così felice se avessimo vinto, hanno ucciso un sacco di ebrei i nazisti.

Comunque hitler era uno stupido ha aperto il fronte sulla russia che era alleata!!!

Era da vedere che dichiarare guerra a un paese grande 10 volte la germania e con un inverno freddissimo si sarebbe ripetuta la disfatta di napoleone!!

Comunque se non avessero avuto anche la russia da combattere potevano senza problemi segare le gambe a l'inghilterra, da notare che la francia era già dell'asse e con tutti gli uomini e mezzi che l'asse perse in russia avrebbe ben potuto segare le gambe anche all'inghilterra e quindi senza inglesi le operazioni in nord africa non sarebbero mai iniziate.

Rimanevano solo gli stati uniti ma dubito che sarebbero riusciti a rovesciare l'asse, erano già impegnati contro il giappone e se ci si fosse messa anche l'asse allora avrebbero capitolato insomma è stata tutta colpa della campagna in russia ora noi avremmo uno stato più grande e più ricco a meno che hitler dopo aver conquistato europa e stati uniti non decidesse di attaccare italia giappone e russia ma questa è fantascienza, è pazzesco, forse avremmo potuto vincere la guerra!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

CREDO che nonostante tutto l' apparato tecnico-scientifico- militare - industriale di Russia - USA- Commonwealth - e alleati vari alla fine avrebbe prevalso sull' asse in ogni caso , certo la guera sarebbe potuta andare avanti sino al 47/48 con un incremento esponenziale di perdite di vite umane.

In particolare RoBerTo ( Roma Berlino Tokio) si è trovato vicino alla vittoria in delicate battaglie poi perse , che avrebbero cambiato ( forse l' esito della guerra), oppure ha avuto mancanza di mezzi che potessero portare all' offensiva strategica.

1) la battaglia dell' atlantico - gli Uboat di Doenitz stavano strangolando l' inghilterra , fondamentale la sottrazione dei codici Enigma di decrittazione posizione U-boat all' insaputa di Berlino, come fondamentale l' entrata in guerra degli USA (l'arsenale della Democrazia) che hanno messo a disposizione un enorme quantitativo di navi da carico e da scorta e di grandi quadrimotori che assieme al sonar hanno sconfitto i branchi di lupi tedeschi.

1bis) l' apertura del fronte orientale con l' operazione Barbarossa. Milioni di kmq in più da controllare , linee di rifornimento , e un nemico formidabile in più da battere con il clima e i numeri dalla propria parte. In quel momento vigeva il patto Ribbentrop-Molotov di non agressione e Stalin aveva fatto piazza pulita di molti stati maggiori, quindi per molto tempo ancora non avrebbe certamente fatto nessuna mossa.

2) l' assenza di quadrimotori pesanti da bombardamento ( i vaneggiati Amerika Bomber o gli Ural bomber della Lufthawe il sostanziale fallimento del renzan e del P108)da parte di RoBerTo che potessero portare l' offesa al cuore strategico degli alleati , avendo anche un effetto "fleet in being" da parte di caccia e antiaerea da destinare alla protezione di industrie/città.

3) la mancanza di testate atomiche o chimiche per le V1 o le inintercettabili V2.

4) più che del me262 il fatto che il caccia a reazione heinkel era già pronto nel 43..questo avrebbe dato un contributo alla air superiority tedesca maggiore.

5) una condotta di guerra da parte di Supemarina ( specie nel primo1/2anni) totalmente sulla difensiva , quando ancora sugli inglesi si aveva un discreto margine di vantaggio su corazzate e naviglio pesante operante in mediterraneo e la Fleet Air Force non aveva ancora mezzi avanzati. Gibilterra e Malta hanno impedito che il Mediterraneo fosse il mare Nostrum, e questa insurezza dei traffici è stata pagata con perdite mercantili e di rifornimento per le truppe in nordafrica e con la sconfitta finale in questo importante schacchiere.

6) La battaglia d' Inghilterra , è stata vinta , certo se i me109 avessero avuto serbatoi sganciabili? se avessero attacato le stazioni radar? ma chi dice che poi una invasione tedesca attraverso la manica non si tramutasse in un bagno di sangue in suolo inglese per i tedeschi?

7) Le battaglie fondamentali del 1943 Midway e Stalingrado sono state perse per sfortuna ( il ricognitore) ma anche per incapacità di comprendere la situazione bellica in atto ( prima siluri poi bombe poi siluri sugli aerei giapponesi stipati sul ponte portaerei , e l' ordine di non ritirarsi alla 6° armata ormai logara e nella sacca).

8) la perdita della battaglia di Kursk ( la più grande di tutti i tempi tra mezzi corazzati) che consegno definitivamente l' offensiva nelle mani armata rossa.

9) tutti parlano delle armi segrete tedesche dei mezzi della lufthawe del 46 etc etc ma pensiamo a quante portaerei stava mettendo in campo gli stati uniti ( di squadra) che avrebbero avuto mezzi superbi come bearcat , tigercat , al Meteor degli inglesi , al Centurion , e a quanti JSIII era in grado di lanciare all' attacco l' URSS.

10) l' arma atomica era un esclusiva degli stati uniti , che avevano i mezzi per recapitarla dove serviva.

11) gli alleati si scambiavano mezzi e tattiche , combattevano più integrati tra loro ( basti pensare ai B25 e Aircobra con la stella rossa che ottenenro molti successi, alle navi , al thompson in dotazione agli inglesi) invece questo è avvenuto in maniera molto marginali per RoBerTO dovesi può quasi dire che ognuno agisse secondo dei propri piani

Certo la storia non si fà con i ma e i se , ma se gli alleati fossero intervenuti subito all' annessione di Austria e Cecoslovacchia invece di aspettare l' invasione della Polonia? Se i francesi avessero costituito una retrovia meccanizzata della Maginot intuendo che poteva essere aggirata? Se stalin non avesse fatto tutte quelle "purghe" tra gli ufficiali e soldati del suo esercito fosse la disfatta dell' inizio operazione Barbarossa non ci sarebbe stata ?

Edited by blue max

Share this post


Link to post
Share on other sites

se qualcuno avesse ucciso Hitler, Roosvelt e Churchill, la Germania avrebbe vinto la guerra, ovvero con una guida meno pazza per la Germania ( ricordo l'uso di stimolanti e il Parkinson del " baffetto") e le capacità a fermezza degli altri due............. :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Intanto voglio precisare che non sarei stato così felice se avessimo vinto, hanno ucciso un sacco di ebrei i nazisti.

 

concordo in pieno

 

1bis) l' apertura del fronte orientale con l' operazione Barbarossa. Milioni di kmq in più da controllare , linee di rifornimento , e un nemico formidabile in più da battere con il clima e i numeri dalla propria parte. In quel momento vigeva il patto Ribbentrop-Molotov di non agressione e Stalin aveva fatto piazza pulita di molti stati maggiori, quindi per molto tempo ancora non avrebbe certamente fatto nessuna mossa.

2) l' assenza di quadrimotori pesanti da bombardamento ( i vaneggiati Amerika Bomber o gli Ural bomber della Lufthawe il sostanziale fallimento del renzan e del P108)da parte di RoBerTo che potessero portare l' offesa al cuore strategico degli alleati , avendo anche un effetto "fleet in being" da parte di caccia e antiaerea da destinare alla protezione di industrie/città.

5) una condotta di guerra da parte di Supemarina ( specie nel primo1/2anni) totalmente sulla difensiva , quando ancora sugli inglesi si aveva un discreto margine di vantaggio su corazzate e naviglio pesante operante in mediterraneo e la Fleet Air Force non aveva ancora mezzi avanzati. Gibilterra e Malta hanno impedito che il Mediterraneo fosse il mare Nostrum, e questa insurezza dei traffici è stata pagata con perdite mercantili e di rifornimento per le truppe in nordafrica e con la sconfitta finale in questo importante schacchiere.

6) La battaglia d' Inghilterra , è stata vinta , certo se i me109 avessero avuto serbatoi sganciabili? se avessero attacato le stazioni radar? ma chi dice che poi una invasione tedesca attraverso la manica non si tramutasse in un bagno di sangue in suolo inglese per i tedeschi?

7) Le battaglie fondamentali del 1943 Midway e Stalingrado sono state perse per sfortuna ( il ricognitore) ma anche per incapacità di comprendere la situazione bellica in atto ( prima siluri poi bombe poi siluri sugli aerei giapponesi stipati sul ponte portaerei , e l' ordine di non ritirarsi alla 6° armata ormai logara e nella sacca).

11) gli alleati si scambiavano mezzi e tattiche , combattevano più integrati tra loro ( basti pensare ai B25 e Aircobra con la stella rossa che ottenenro molti successi, alle navi , al thompson in dotazione agli inglesi) invece questo è avvenuto in maniera molto marginali per RoBerTO dovesi può quasi dire che ognuno agisse secondo dei propri piani.

 

diciamo che gli errori che avrebbero potuto cambiato l'esito della guerra si ebbero nelle fasi iniziali, gli altri avrebbero al massimo potuto allungarla.

 

Certo la storia non si fà con i ma e i se , ma se gli alleati fossero intervenuti subito all' annessione di Austria e Cecoslovacchia invece di aspettare l' invasione della Polonia? Se i francesi avessero costituito una retrovia meccanizzata della Maginot intuendo che poteva essere aggirata?

 

il primo avrebbe potuto evitare 5 anni di guerra. il secondo avrebbe potuto trasformare la guerra in una disfatta iniziale dei tedeschi, anche se non c'era da scherzare sulle divisioni Panzers.

io aggiungerei anche un po' + di furbizia da parte dell'URSS che se avesse capito prima che dei tedeschi non c'era da fidarsi avrebbe potuto come minimo preparasi ad un'attacco nemico, o avrebbe potuto attaccare preventivamente (ipotesi che fu anche valutata). solo mezza Polonia ed un pezzettino di Germania li separavano da Berlino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
concordo in pieno

sugli orrori della "soluzione finale" credo tutti concordiamo

 

 

diciamo che gli errori che avrebbero potuto cambiato l'esito della guerra si ebbero nelle fasi iniziali, gli altri avrebbero al massimo potuto allungarla.

 

ma forse più che vincerla l' Asse poteva concordare la pace con clausole positive ( i giapponesi infatti pensavano di arrivare sino alle soglie delle Haway per imporre la propria pace agli USA, Yamammoto sapeva benissimo che gli USA non si potevano battere) , invece nelle varie conferenze di Yalta gli alleati decisero solo per la resa incondizionata,

 

 

il primo avrebbe potuto evitare 5 anni di guerra. il secondo avrebbe potuto trasformare la guerra in una disfatta iniziale dei tedeschi, anche se non c'era da scherzare sulle divisioni Panzers.

io aggiungerei anche un po' + di furbizia da parte dell'URSS che se avesse capito prima che dei tedeschi non c'era da fidarsi avrebbe potuto come minimo preparasi ad un'attacco nemico, o avrebbe potuto attaccare preventivamente (ipotesi che fu anche valutata). solo mezza Polonia ed un pezzettino di Germania li separavano da Berlino.

 

beh a Stalin non mancava la furbizia e la malignità,comunque gli errori li fecero anche gli alleati ( la Francia moltissimi) e ne pagarano le conseguenze , ti faccio una controdomanda la Francia la consideri vincitrice o no della IIGM?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Probabilmente le cause della disfatta sono state piu' di una ma la principale a livello tattico è stata sicuramente l'invasione della Russia, mentre a livello strategico sicuramente una ritenuta superiorità (inizialmente esistente) non sfruttata a pieno per colpa di sfortuna (enigma) ma soprattuto per non essersi focalizzati su di un unico obiettivo alla volta. Cio' è tanto vero che lo stesso Hitler dichiarò piu' volte che no voleva aprire un secondo fronte (e le cose andavano bene) solo che poi lo fece ( e le cose andarono male).

<_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fondamentalmente in nessun modo, ovvero i Tedeschi avrebbero anche potuto chiudere la partita con la Russia ma difficilmente avrebbero preso l'Inghilterra e, poi, ci sarebbe stata sempre l'america, ovvero uno stato che per risorse è su altri ordini di grandezza rispetto alle potenze dell'asse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ti faccio una controdomanda la Francia la consideri vincitrice o no della IIGM?

 

beh, una nazione che viene sconfitta in poche settimane, subisce 4 anni di dominazione nemica e si riduce ad implorare clemenza agli avversari dando loro in cambio la fedeltà incondizionata penso non vada considerata vincitrice perchè era all'alleata dei vincitori all'inizio della guerra. certo c'era la Francia Libera, ma era ben poca cosa rispetto alla Francia di Vichy.

 

ma forse più che vincerla l' Asse poteva concordare la pace con clausole positive

 

penso che dopo le iniziali vittorie e l'ingresso in guerra di USA e URSS gli alleati, in una possibile pace, non avrebbero mai lasciato la Francia in mano ai nazisti. inoltre la IIGM sarebbe finita proprio come la prima, senza praticamente ne veri vinti, ne veri vincitori. ciò non avrebbe giovato a nessuno e probabilmente si sarebbe sfociati in una nuova guerra, con il risultato che la IIGM sarebbe stata una inutile strage.

Edited by mustang

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guardate io ripeto la mia:se i nazisti non avessero invaso la russia si sarebbero potuti concentrare contro l'inghilterra e con tutti i mezzi e uomini che avevano potevano benissimo prenderla una volta fatto questo il nord africa non si sarebbe mai aperto o anche se fosse stato aperto senza rifornimenti erano spacciati,ho guardato un documentario tempo fa e se gli aerei che erano in nord africa non fossero stati chiamati in russia l'asse stava vincendo perchè le navi inglesi venivano intercettate dagli aerei tedeschi, stavamo vincendo!!

Comunque non credo che dopo aver sottomesso tutta l'europa gli stati uniti sarebbero prevalsi perchè i giappo gli stavano facendo il sedere e se ci si fossero messi anche i nazisti e italiani non so se sarebbero riusciti a vincerla a meno che non avessero buttato una bomba atomica cosa improbabile perchè senza la campagna in russia la guerra sarebbe durata di meno e ora ci sarebbe una specie di impero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ormai siamo tutti d'accordo che la russia non andava invasa ,comunque marco ,non credo che colpire a tradimento uno stato senza preavviso ne dichiarazioni significhi farli il sedere penso che significhi invece " distruggiamogli più roba possibile prima che ci faccia il culo a strisce".

 

per vincere la guerra invece la Germania doveva aiutare sotto il punto di vista tecnologico-militare l' Italia.

perché si trattava sempre di Germania contro Alleati e mai di Asse contro Alleati.

Poi i progetti italiani buoni c'erano ( reggiane 2005, G50) bisognava solo svilupparli più velocemente ,cosa che non poteva fare l'italia da sola perchè aveva troppe poche fabbriche.

Per fortuna i pazzi sogni di hitler ostacolarono un po' l'asse.

Altrimenti oggi il mondo sarebbe diverso.

 

 

un'ultima cosa possiamo fare un confronto fra reggiane, G50 e Spitfire e Bf109?

se volete posso farlo io stesso, ma ho poco materiale sul G50

Share this post


Link to post
Share on other sites
ormai siamo tutti d'accordo che la russia non andava invasa ,comunque marco ,non credo che colpire a tradimento uno stato senza preavviso ne dichiarazioni significhi farli il sedere penso che significhi invece " distruggiamogli più roba possibile prima che ci faccia il culo a strisce".

 

per vincere la guerra invece la Germania doveva aiutare sotto il punto di vista tecnologico-militare l' Italia.

perché si trattava sempre di Germania contro Alleati e mai di Asse contro Alleati.

Poi i progetti italiani buoni c'erano ( reggiane 2005, G50) bisognava solo svilupparli più velocemente ,cosa che non poteva fare l'italia da sola perchè aveva troppe poche fabbriche.

Per fortuna i pazzi sogni di hitler ostacolarono un po' l'asse.

Altrimenti oggi il mondo sarebbe diverso.

un'ultima cosa possiamo fare un confronto fra reggiane, G50 e Spitfire e Bf109?

se volete posso farlo io stesso, ma ho poco materiale sul G50

continuo a pensare in maniera simile a Dominus e a quanto scritto sul mio primo post , l' America è ben difficilmente battibile , teniamo presente che Russia , Inghilterra , Fermania , Giappone , Italia hanno tutte subito devastazioni terribili , città e fabbriche rase al suolo , a differenza degli USA con in pratica una economia di pace che finanziava la guerra..inoltre l' Inghilterra era Gran Bretagna era Commoweatlth , soldati e risorse NeoZelandesi , Australiani , canadesi e i ghurka indiani a cui attingere. Forse la germania con una condotta diversa avrebbe potuto cambiare le sorti dello scontro all' Est, ma battere gli anglo americani no, neppure con l' aiuto del Giapppone nel pacifico.

un confronto fra reggiane ( quale) G 50 e Spitfire e Bf109 mi sembra bello , ma perchè il g50 , secondo me antagonista Spit e Bf109 era il Macchi 202, io adoro i reggiane e so che erano molto rispettati all' estero e temuti dagli avversari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non capisco questa idea abbastanza radicata secondo cui la germania avrebbe tranquillamente invaso l'inghilterra, stiamo parlando di un paese con zero esperienza e capacità nelle azioni anfibie che si sarebbe trovata davanti un paese intero agguerrito, compresi i civili mobilitati, la RN ancora essenzialmente integra, a fronte di una kriegsmarine praticamente inesistente e la RAF agguerrita dopo la battaglia d'inghilterra.

 

Se pensiamo a cosa hanno dovuto mobilitare gli americani per invadere qualche scoglio nel pacifico o cos'è stata overlord (e, in entrambi i casi, l'opposizione sia di forze aeree che di forze navali era limitata) si può facilmente capire che Seelöwe aveva decisamente poche possibilità di arrivare ad un successo, anzi sarebbe potuta diventare una sconfitta simile a quella patita in russia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io non capisco questa idea abbastanza radicata secondo cui la germania avrebbe tranquillamente invaso l'inghilterra, stiamo parlando di un paese con zero esperienza e capacità nelle azioni anfibie che si sarebbe trovata davanti un paese intero agguerrito, compresi i civili mobilitati, la RN ancora essenzialmente integra, a fronte di una kriegsmarine praticamente inesistente e la RAF agguerrita dopo la battaglia d'inghilterra.

 

Se pensiamo a cosa hanno dovuto mobilitare gli americani per invadere qualche scoglio nel pacifico o cos'è stata overlord (e, in entrambi i casi, l'opposizione sia di forze aeree che di forze navali era limitata) si può facilmente capire che Seelöwe aveva decisamente poche possibilità di arrivare ad un successo, anzi sarebbe potuta diventare una sconfitta simile a quella patita in russia.

sono assolutamente concorde con te , infatti nel mio post al punto 6 avevo scritto

6) La battaglia d' Inghilterra , è stata vinta , certo se i me109 avessero avuto serbatoi sganciabili? se avessero attacato le stazioni radar? ma chi dice che poi una invasione tedesca attraverso la manica non si tramutasse in un bagno di sangue in suolo inglese per i tedeschi?

attarversare la manica contro la Royal navy è sempre stata un impresa dura . come ci tramandano i posteri dai tempi del' invicible armada, siamo troppo legati ad una visione di efficienza dei mezzi tedeschi e ad alone di "invincibilità" delle FA germaniche, la storia dice che le battaglie e le guerre perse dai tedeschi sono più d' una.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se escludiamo l'arma atomica (unica che dal punto di vista strettamente tecnico avrebbe potuto cambiare le sorti del conflitto) ed eventuali patti, accordi e trattati di pace (che avrebbero potuto congelare le conquiste tedesche in Europa) l'Asse non aveva alcuna speranza di poter vincere il conflitto, una volta entrati in gioco USA e URSS.

E' una questione di numeri, di potenziale industriale, di risorse, di popolazioni.

 

Già l'idea di battere l'Inghilterra era peregrina.

Era ben difficile che gli USA avrebbero permesso la conquista di quella che in fondo è la loro madrepatria, ma soprattutto ci si scorda spesso che l'Inghilterra aveva alla proprie spalle un vero e proprio impero coloniale "allargato" che comprendeva India, Australia, Canada e numerose altre nazioni ricche di risorse umane e materiali e indubbiamente fedeli.

 

La Germania poteva soltanto coltivare la speranza di assestare i successi ottenuti in Europa e espandere la sua influenza sulle colonie francesi, ricercando un qualche accordo con Inghilterra e Russia. In pratica poteva sperare di sostituirsi alla Francia, ormai sconfitta e occupata.

Tra l'altro, per realizzare questo obiettivo poteva tranquillamente evitare di trascinare in guerra il Giappone e - conseguentemente - gli Stati Uniti.

 

Ma nel momento in cui si è arrivati a una situazione in cui da un lato c'erano Germania, Italia e Giappone, dall'altro Inghilterra, URSS, USA, tutta la galassia coloniale inglese e se vogliamo anche la Cina, è davvero inverosimile immaginare un esito diverso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse la manica avrebbero anche potuto superarla, in acque strette la RN puoi tenerla a bada un paio di giorni con i minamenti, ma bisogna anche considerare che le spiagge del sud dell'inghilterra erano fortemente fortificate e esistevano circa 50 linee difensive in profondità con ostacoli anticarro, pillobox e quant'altro ben in grado di tenere a bada i tedeschi il tempo necessario per l'intervento della RN, inoltre l'esercito inglese più quasi 2 milioni di civili agguerriti mobilitati nell'home guard non sono certo un ostacolo facile da superare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

concordo nuovamente sia con te che con Gianni065

 

non sò se Churchill all' epoca poteva accettare un qualche accordo di una grande Germania dalla Polonia alla Francia occupata? Sicuramente no ? forse si? comunque so' che mentre Hitler ( caporale nella prima guerra mondiale proprio sul fronte francese mi pare) aveva delle ragioni d' odio verso i Francesi ( tutti sappiamo la storia della resa firmata in un treno nei luoghi della prima GM etc etc ) , considereva i Soviet come inferiori e da distruggere , l' America come una terra enorme meravigliosa ma debole e decadente nella società per via degli usi e costumi troppo libertari libertini democratici etc , non era contrario all' impero britannico che insiema alla Chiesa vedeva come due aghi di orientamento per il mondo..

Share this post


Link to post
Share on other sites
ormai siamo tutti d'accordo che la russia non andava invasa ,comunque marco ,non credo che colpire a tradimento uno stato senza preavviso ne dichiarazioni significhi farli il sedere penso che significhi invece " distruggiamogli più roba possibile prima che ci faccia il culo a strisce".

 

appunto, i giapponesi erano coraggiosi (e sleali) ma era sconfitti in partenza perchè erano numericamente e industrialmente inferiori.

 

per vincere la guerra invece la Germania doveva aiutare sotto il punto di vista tecnologico-militare l' Italia.

perché si trattava sempre di Germania contro Alleati e mai di Asse contro Alleati.

Poi i progetti italiani buoni c'erano ( reggiane 2005, G50) bisognava solo svilupparli più velocemente ,cosa che non poteva fare l'italia da sola perchè aveva troppe poche fabbriche.

Per fortuna i pazzi sogni di hitler ostacolarono un po' l'asse.

Altrimenti oggi il mondo sarebbe diverso.

un'ultima cosa possiamo fare un confronto fra reggiane, G50 e Spitfire e Bf109?

se volete posso farlo io stesso, ma ho poco materiale sul G50

un confronto fra reggiane (quale) G 50 e Spitfire e Bf109 mi sembra bello , ma perchè il g50 , secondo me antagonista Spit e Bf109 era il Macchi 202, io adoro i reggiane e so che erano molto rispettati all' estero e temuti dagli avversari [/color]

 

Beh, il Reggiane penso si intenda il 2005. il G50 era uno schifo, un ferro da stiro (come la chiamavano i piloti), forse vi riferite al G55. ci aggiungerei anche il macchi 205 così la serie 5 al completo. il mc202 secondo me no perché non era al livello di spit e 109 contemporanei

 

Io non capisco questa idea abbastanza radicata secondo cui la germania avrebbe tranquillamente invaso l'inghilterra, stiamo parlando di un paese con zero esperienza e capacità nelle azioni anfibie che si sarebbe trovata davanti un paese intero agguerrito, compresi i civili mobilitati, la RN ancora essenzialmente integra, a fronte di una kriegsmarine praticamente inesistente e la RAF agguerrita dopo la battaglia d'inghilterra.

si può facilmente capire che Seelöwe aveva decisamente poche possibilità di arrivare ad un successo, anzi sarebbe potuta diventare una sconfitta simile a quella patita in russia.

 

in effetti avete ragione.

 

----

 

un'idea un po' fantasiosa: se ci fosse stata un'alleanza + stretta fra le "due potenze e mezzo" dell'asse i giapponesi non avrebbero potuto posticipare Pearl Harbor e aiutare tedeschi e italani in Europa? finita l'inghilterra tedeschi e italiani li avrebbero aiutati nel pacifico.

Vi immaginate gli Zero a fianco ai 109 nella battaglia d'inghilterra??? :wacko:

Edited by mustang

Share this post


Link to post
Share on other sites
un'idea un po' fantasiosa: se ci fosse stata un'alleanza + stretta fra le "due potenze e mezzo" dell'asse i giapponesi non avrebbero potuto posticipare Pearl Harbor e aiutare tedeschi e italani in Europa? finita l'inghilterra tedeschi e italiani li avrebbero aiutati nel pacifico.

Vi immaginate gli Zero a fianco ai 109 nella battaglia d'inghilterra??? :wacko:

 

L'unico aiuto possibile era attaccare la Russia in congiunzione con barbarossa, come i Tedeschi chiedevano, ma anche lì sarebbe stato difficile perchè un conto è occupare qualche città orientale, un conto portare la guerra oltre migliaia di km di steppa, senza contare che i giapponesi non erano assolutamente attrezzati per la guerra di movimento in campo aperto (infatti i russi li hanno fatti a pezzi in due giorni quando hanno attaccato).

 

Quanto ad un loro impegno in europa è assolutamente impossibile sia per una questione di distanza sia perchè entrando in guerra lì sarebbero stati attaccati anche nel pacifico, dove ancora la presenza Anglo-Franco-olandese era molto forte, in più non avevano alcun interesse strategico in europa e certo non andavano a morire per "l'eterna fraternanza con il popolo tedesco".

 

Un espediente realistico che avrebbe potuto quantomeno prolungare di parecchio il conflitto, invece, sarebbe stato un forte impegno tedesco in africa settentrionale, al posto di barbarossa, che avrebbe permesso, con tutta probabilità, l'occupazione dell'Egitto, con suez, e di buona parte del medio oriente creando non pochi problemi di approvigionamento agli alleati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I giapponesi non potevano venire in europa perchè gli stati uniti avevano sospeso le riforniture di il petrolio, per questo attaccarono pearl harbor, comunque adesso gli indiani contano qualcosa ma allora ci avrebbero messo poco a spazzarli via senza l'inghilterra che gli proteggeva, comunque da ricordare che la russia era alleata e avete visto cosa ha fatto a stalingrado contro i tedeschi, avrebbe benissimo potuto combattere al fianco dei giappo (erano entrambi pazzi si facevano uccidere per la patria e se non lo facevano o si uccidevano o i loro compagni gli sparavano) avrebbero impegnato per bene gli americani e forse gli avrebbero sconfitti intanto la germania avrebbe preso l'inghilterra (sarebbe stata impegnata solo contro l'inghilterra) penso che con i sommergibili,navi,aerei, mezzi e disponibilità di uomini che aveva la germania avrebbe distrutto la royal navy per poi cercare di fare un d day alla tedesca magari dove gli inglesi non si aspettavano insomma la germania se non si fosse dovuta dividere a nord a est e a sud forse sarebbe prevalsa in europa contro l'unica potenza che rimaneva, una curiosità, in francia quelli che volevano liberarsi dai nazisti contavano qualcosa oppure bastavano poche truppe per fare le repressioni?So che gli inglesi aiutavano i francesi ma quanto sarebbero resistiti se la germania avesse continuato a bombardare londra???

Non credo che dopo aver messo fuori gioco la royal navy i tedeschi avrebbero avuto problemi, dopo averne fatto una strage per sbarcare una volta messi i carri tedeschi in suolo inglese sarebbe stata dura difendersi sul proprio suolo.

Edited by marco9023

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×