Jump to content
Sign in to follow this  
marco9023

arruolarsi nelle forze armate statunitensi

Recommended Posts

Saranno le musiche di sottofondo ma io pur di farmi assumere lavorerei gratis:http://www.youtube.com/watch?v=TyaESMrOxts

è impossibile trovare un compromesso, ripeto io lavorerei gratis un anno pur di andare su una nave del genere possibile che devono assumere solo americani????Se io vado là e gli dico che lavorerò un anno totalmente gratis che fanno mi mandano a casa con un calcio nel sedere??? :pianto: :pianto:

Mi è venuta una idea!!!

Se io vado nella repubblica democratica del congo e inizio a fare casino prendo la cittadinanza congolese e poi scappo e vado negli stati uniti perchè sono un profugo!!!Che dite potrebbe funzionare, il giorno dopo corro ad arruolarmi!!

Edited by marco9023

Share this post


Link to post
Share on other sites
Saranno le musiche di sottofondo ma io pur di farmi assumere lavorerei gratis:http://www.youtube.com/watch?v=TyaESMrOxts

è impossibile trovare un compromesso, ripeto io lavorerei gratis un anno pur di andare su una nave del genere possibile che devono assumere solo americani????Se io vado là e gli dico che lavorerò un anno totalmente gratis che fanno mi mandano a casa con un calcio nel sedere??? :pianto: :pianto:

Mi è venuta una idea!!!

Se io vado nella repubblica democratica del congo e inizio a fare casino prendo la cittadinanza congolese e poi scappo e vado negli stati uniti perchè sono un profugo!!!Che dite potrebbe funzionare, il giorno dopo corro ad arruolarmi!!

Non è assolutamente necessaria la cittadinanza americana per arruolarsi nelle loro FF.AA.... anzi: al termine dell'addestramento a Pensacola mi è stato palesemente richiesto se fossi interessato, a fine della ferma obbligatoria, ad entrare nella Navy mantenendo grado e qualifiche.

Però sappi che la qualità della vita a bordo delle navi statunitensi è alquanto scarsa. Altre considerazioni, etico-morali comprese, te le lascio in quanto sono, ovviamente, personali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
al termine dell'addestramento a Pensacola mi è stato palesemente richiesto se fossi interessato, a fine della ferma obbligatoria, ad entrare nella Navy mantenendo grado e qualifiche.

Spiegati meglio, tu avresti fatto un addestramento (per conto dei piloti della marina italiana??)e ti avrebbero chiesto se volevi entrare??

C'è qualcosa sotto perchè da quanto so io è impossibile entrare senza la cittadinanza, comunque vado in uno stato dove c'è la guerra e poi scappo e divento rifugiato forse mi credono!! :rotfl: :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
C'è qualcosa sotto perchè da quanto so io è impossibile entrare senza la cittadinanza,

 

Spesso, invece, servire nelle forze armate USA è una corsia preferenziale per ottenere la cittadinanza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Spesso, invece, servire nelle forze armate USA è una corsia preferenziale per ottenere la cittadinanza.

Questo lo so ma il problema è entrare, se si entra dopo 3 anni si ha la cittadinanza ma questo non è solo per l'esercito??

Non mi va di andare in afghanistan in prima linea a questo punto andrei nell'ei, a me piacerebbe andare nella us navy ma posso entrarci senza dover sposare una americana???

Share this post


Link to post
Share on other sites
Spesso, invece, servire nelle forze armate USA è una corsia preferenziale per ottenere la cittadinanza.

Per la precisione la si ottiene dopo tre anni di servizio (o in tempi anche più brevi se si è compiuti periodi in teatri operativi).

Il recruitment di personale già formato presso i loro istituti è una prassi comune: sostanzialmente è un'opportunità che viene fornita a tutti i frequentatori NATO.

Edited by Berty

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per la precisione la si ottiene dopo tre anni di servizio (o in tempi anche più brevi se si è compiuti periodi in teatri operativi).

Il recruitment di personale già formato presso i loro istituti è una prassi comune: sostanzialmente è un'opportunità che viene fornita a tutti i frequentatori NATO.

 

 

Berty ma c'è effettivamente chi rimane?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Berty ma c'è effettivamente chi rimane?

Che rimane, nel senso proprio del termine, no perchè comunque ci sono le ferme dei Paesi d'origine da rispettare... chi successivamente a queste torna negli State sì.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che rimane, nel senso proprio del termine, no perchè comunque ci sono le ferme dei Paesi d'origine da rispettare... chi successivamente a queste torna negli State sì.

 

 

ma per un pilota non è sempre più conveniente un impiego civile ? suppongo che chi fa questa scelta sia chi si accorge di non avere prospettive di carriera in Italia. Da loro vale la regola tre stikes e sei fuori , però da noi ho sentito lamentarsi che il merito non sia affato determinante per essere promossi nelle FF.AA

 

tornando in topic è la prima nimitz improved se non sbaglio, quali sono le migliorie ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facciamo un pò di chiarezza perchè ho capito poco!!

In quanto l'italia membra della nato se io andassi negli usa e facessi domanda per entrare nella navy mi prenderebbero???

Mi spiego meglio io vado negli usa con un visto turistico e quando sono là vado alla più vicina base della navy e chiedo di essere recrutato??è possibile o ci vuole almeno la green card, se fosse così semplice c'è qualcosa sotto. :pianto:

O bisogna avere già un addestramento presso un'altro stato, così risparmiano sull'addestramento?? :rotfl:

Edited by marco9023

Share this post


Link to post
Share on other sites

entrambe le opzioni : puoi sia arruolarti da straniero ottenendo la green card prima e la cittadinanza alla fine della ferma ; sia se sei un militare della nato addestrato in una scuola usa puoi arruolarti mantenendo grado e qualifica conseguita ovviamente ,una volta finita la tua ferma nel tuo paese di origine che in Italia è di 9anni per i piloti.

 

bada che la vita nelle FF.AA usa non è come nei film ...

e bisogna dire che chi sceglie questa opzioni, soprattutto la prima, in genere è un disperato che accetta un lavoro pericolosissimo e mal pagato .(discorso piloti a parte ,ma neanche tanto )

tranne che per i miltari che già possiedono qualifiche di pregio , gli stranieri vengono utilizzati per incarichi di bassisimo profilo

Share this post


Link to post
Share on other sites
bada che la vita nelle FF.AA usa non è come nei film ...

e bisogna dire che chi sceglie questa opzioni, soprattutto la prima, in genere è un disperato che accetta un lavoro pericolosissimo e mal pagato .(discorso piloti a parte ,ma neanche tanto )

tranne che per i miltari che già possiedono qualifiche di pregio , gli stranieri vengono utilizzati per incarichi di bassisimo profilo

Ok quindi anche se io mi arruolassi senza cittadinanza mi metterebbero sulla ronald reagan a pulire i bagni???

Non potrei mai sperare di ricevere qualche incarico discreto tipo lavorare sul ponte di volo??

comunque dopo 3 anni posso fare un nuovo contratto e diventare ufficiale??(sarei statunitense dopo 3 anni)

Però il mio futuro non lo vedo a pulire i bagni della ronald reagan sarà pure bello lavorare sulla reagan ma a pulire i bagni non ci vado.

Edited by marco9023

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho modificato il titolo della discussione... visto che di CVN non se ne parla... ed ho spostato la discussione in una sezione più adatta. buon preseguimento ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
comunque dopo 3 anni posso fare un nuovo contratto e diventare ufficiale??(sarei statunitense dopo 3 anni)

Però il mio futuro non lo vedo a pulire i bagni della ronald reagan sarà pure bello lavorare sulla reagan ma a pulire i bagni non ci vado.

 

senti marco , parliamoci chiaramente , le tue sono ''pippe'' mentali , le condizioni in cui uno straniero può servire nelle FF.AA sono quelle che ti abbiamo detto , nessuno ti arruola per farti sentire come un eroe dei film ; lo fa perchè tu svolga un duro lavoro pagando ti il giusto (si spera)

 

su sky facevano un reality ambientato su una nimitz , vedilo e poi dimmi se credi che sia tanto eccitante lavorare su una CVN.

 

Se c'è qualcosa a cui gli americani tengono questo è il merito ,la preparazione: ti assegnerebbero un incarico adeguato alle capacità che puoi dimostrare di avere , non è un caso che la proposta ''indecente'' l' abbiano fatta ad un pilota di harrier uscito da una loro scuola.

 

non c'è nessun contratto per fare l'ufficiale ma una durissima selezione , in tutti i paesi seri e gli usa lo sono .

 

 

ne abbiamo già parlato di stranieri nelle FF.AA usa , cerca bene .

 

ps vuoi arruolarti ma ,non vuoi combattere in afganistan , inbarcarti ma certi lavori non li vuoi fare , forse riusciresti ad arruolarti ( i loro reclutatori sono pagati un tanto a ''volontario'' e se non ne trovano abbastanza vengono licenziati), ma sicuramente verresti raddrizzato a dover dal tuo sergente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me risultava che per arruolarsi fosse necessaria almeno la residenza permanente (grenn card)....

 

comunque un italiano che serve nelle forze armate di un paese straniero può perdere la propria cittadinanza italiana

Share this post


Link to post
Share on other sites

i casi in cui si perde la cittadinanza per aver effettuato servizio all estero sono questi:

 

-per aver accettato un impiego pubblico o avere prestato il servizio militare in uno Stato estero, senza seguire l'intimazione di abbandono degli stessi da parte del Governo italiano;

- durante lo stato di guerra con un paese estero, chi abbia accettato o non abbia abbandonato un impiego pubblico o una carica pubblica in quel paese, chi vi abbia prestato servizio militare senza esservi obbligato, chi abbia acquistato volontariamente la cittadinanza di quello Stato;-

 

ex art 149 n.4 c.p.m.pace si è perseguibili anche per diserzione immediata

 

non èautomatica la perdita serve un divieto espresso da parte del governo

Edited by cama81

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusatemi ma un ragazzo italiano ( magari che ha 19 anni e vuole fare il pilota, ma in italia non può) seguendo il vostro discorso potrebbe diventare piloa negli stati uniti?

 

Se si quale sarebbe il percorso da seguire?

 

ciao :)

 

PS: mi avete fatto venire la curiosità, è un pomeriggio che sto provando a chiamare la base di aviano XD

Edited by Maverick1990

Share this post


Link to post
Share on other sites
PS: mi avete fatto venire la curiosità, è un pomeriggio che sto provando a chiamare la base di aviano XD

Quando ci riesci dicci che ti hanno detto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be a U.S. citizen, or a foreign citizen currently practicing in the U.S. (see a Recruiter Officer for details.)

 

Questa e' la dizione standard per l'arruolamento nelle FFAA USA, Marina compresa. Ovvero, O si è cittadini USA, O si fa un lavoro negli USA compatibile con quello che si farebbe nelle FFAA. Per Berty, ovviamente, la seconda ipotesi e' quella giusta (e ci mancherebbe: mi 'compro' un pilota gia addestrato, perchè non dovrei provarci?)

 

per i 'normali', invece:

 

Only U.S. citizens or foreign nationals legally residing in the United States with an Immigration and Naturalization Service Alien Registration Card ("Green Card" -- INS Form I-151/551) may apply. Applicants must speak, write and read English fluently.

 

Can the Navy help me obtain U.S. citizenship?

No. The U.S. military cannot assist foreign nationals in obtaining admittance into the United States.

 

http://www.military.com/Recruiting/Content...s_navy,,00.html

 

Per il resto, mi sa che ci siano molte idee, ma confuse.

Edited by madmike

Share this post


Link to post
Share on other sites
Can the Navy help me obtain U.S. citizenship?

No. The U.S. military cannot assist foreign nationals in obtaining admittance into the United States.

 

Strano però, io sapevo proprio il contrario :hmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora: nelle FFAA statunitensi, soprattutto l'Esercito, ad oggi sono arruolati soldati NON di nazionalità americana, in gran parte di provenienza sudamericana, clandestini da anni negli USA. Diverse decine sono gia anche morti in Iraq e Afghanistan (su internet c'e' vasta bibliografia sull'argomento).

 

Lo US ARMY, per evidenti motivi (nelle attuali guerre, e' quello dove ci si fa più il mazzo, quindi quello con meno appeal) ha avuto, ha, e avrà, problemi di reclutamento, quindi e' 'costretto' a rimpinguare le fila con non cittadini, che peraltro in quel modo vanno anche a guadagnare sicuramente di più dei lavoretti da giardiniere, facchino, ecc.

 

Ma che le FFAA USA siano una sorta di 'legione straniera', dove chiunque arriva, chiede di arruolarsi, e magari alla fine gli danno anche la green card, proprio no.

 

E specialmente le FFAA più 'prestigiose', come US NAVY e USAF, di sicuro applicano alla lettera QUEL regolamento postato.

 

E il motivo e' evidente: parliamo di lotta al terrorismo, e ci mettiamo sulla Vinson il primo scemo che arriva chissà da dove?

 

Ragazzi, ma per chi li avete presi?

Edited by madmike

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè non ti scaldare mike, abbiamo cercato di dire a marco la stessa cosa per due pagine, semplicemente mi pareva che chi serve almeno 3 anni nelle FFAA usa ha una corsia preferenziale per la cittadinanza americana e anche berty l'ha confermato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che se qui in Italia chiedono i 10 decimi per l'arruolamento è da ridere... Guidando un caccia è normale avere perdite temporanee di vista. Inoltre non dimentichiamoci che uno dei più grandi aviatori che il nostro Paese abbia mai avuto era sopranominato "il Monocolo Volante" (per chi non lo sapesse G. D'Annunzio volata con un occhio di vetro, ferita rimediata durante la guerra). All' AMI dovrebbero sapere che il valore di una persona non dipende solo dalla sua condizione fisica.

Riguardo all'arruolamento nell'USAF, non c'erano programmi di scambio degli addestramenti tra le nazioni della nato? Se non ti prendono qua puoi sempre provare a chiedere se ti spediscono da zio sam, dove penso abbiano criteri di selezione meno severi (ora parliamoci chiaro, qui fanno tutto l'ambaradan delle selezioni solo perché sono in troppi e non possono accettare centinaia di reclute all'anno, non solo in aeronautica). Non sarebbe possibile questa soluzione?

Share this post


Link to post
Share on other sites
(per chi non lo sapesse G. D'Annunzio volata con un occhio di vetro, ferita rimediata durante la guerra

 

D'annunzio era un pallone gonfiato , che però sapeva come fare propaganda , gli assi italiani furonoben altri

 

All' AMI dovrebbero sapere che il valore di una persona non dipende solo dalla sua condizione fisica.

 

non si mette in dubbio il valore di una persona , si dubita della capacità di svolgere determinati incarichi sulla base di requisiti oggettivi ,(conosco campioni di triathlon miopi, dubito che possano diventare sniper tanto fare un esempio )

 

Riguardo all'arruolamento nell'USAF, non c'erano programmi di scambio degli addestramenti tra le nazioni della nato? Se non ti prendono qua puoi sempre provare a chiedere se ti spediscono da zio sam, dove penso abbiano criteri di selezione meno severi

 

no la selezione è comunque affidata ai paesi di origine che poi sono quelli che ti utilizzerebbero come pilota, sicuri che poi l' usaf abbia criteri meno severi dei nostri ? non mi stupirebbe se ci fosse uno accordo standard anche per questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×