Jump to content
Sign in to follow this  
easy

LCS - Littoral combat ship, What about USS Freedom?

Recommended Posts

Per Israele le FREMM sono troppo grosse e lente mentre a loro serve una nave da Brown Water non da Blue W. inoltre le FREMM le avrebbero dovute pagare invece le LCS...be si sà :rolleyes:

 

La SA'AR 5 sono solo la versione diabolica delle nostre Fulgosi/NUMC infatti sono dimensionalmente simili ma con l'aggiunta di 1 TAG e di tutti quei optional

 

Versione diabolica si... finché non ha incontrato lui... chinaflag.gif

 

Yj86lg.jpg

Edited by SU-27

Share this post


Link to post
Share on other sites
Versione diabolica si... finché non ha incontrato lui...

Il problema è che non credo si aspettassero tale conpagnia sottocosta, è questo giustifica il netto incremento delle capacità AAW delle prossime fregate, perchè fregate saranno e non corvette come si ostinano a chiamarle.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma queste navi sono state anche concepite anche far parte di una task force di protezione alle portaerei vero? se no non capirei per cosa le utilizerebbero a fare

Share this post


Link to post
Share on other sites

bhe... pur avendo tutti i sistemi di difesa spenti, il "diabolico" cinese ha solo distrutto una gru per gommoni... direi quindi di non andarne tanto fieri :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest iscandar
... O per evitare di atterrare sulla riva opposta.

anche questo è vero...

Share this post


Link to post
Share on other sites
bhe... pur avendo tutti i sistemi di difesa spenti, il "diabolico" cinese ha solo distrutto una gru per gommoni... direi quindi di non andarne tanto fieri :asd:

 

Davvero?

mi par qualcosina di più...

 

Attack on July 14, 2006

 

During the 2006 Lebanon War, the vessel was patrolling in Lebanese waters ten nautical miles off the coast of Beirut. It was damaged on July 14, 2006 on the waterline, under the aft superstructure [1][2] by a missile (likely a Chinese-designed C-802 or the smaller C-701) fired by Hezbollah. Reportedly, the missile started a fire aboard the ship and critically damaged the vessel's steering capability, requiring it to be towed out of the danger zone. A large explosion caused the landing pad to cave in and be engulfed in flames that threatened the aviation fuel storage below, and flames were not fully extinguished until several hours later. After securing the vessel, it was able to make the rest of the journey back to Ashdod for repairs on its own. Four crew members were killed. [3].

 

Idf-saar5-hit3.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh ma se c'è stato un centro pieno mi stupisco che i danni siano stati cosi limitati...nel senso...mi sarei aspettato di vedere un bel cratere nel punto d'impatto ad esempio uno dei nostri teseo che ha una quantità di esplosivo di poco superiore riesce a creare un "buco" di 6 metri.

 

comunque mi sembra ci furono diverse teorie, tra cui il fatto che abbia colpito la gru o che sia stato utilizzato un'altro tipo di missile.

peccato che il phalanx fosse spento... avremmo potuto testare la sua efficacia in combattimento.

 

per gli israeliani prendere le lcs sarebbe un bel salto di qualità rispetto alle loro corvette/fac

Share this post


Link to post
Share on other sites

wiki non è una fonte affibabile al 100% dato che chiunque può scriverci sopra e la foto, apparte una macchina di smog sullo scafo, non riporta nè data nè danni evidenti. inoltre, facendo una rapida ricerca, si vede come wiki sia, in questo come in altri casi, vero e proprio veicolo di disinfromazione! il cialtrone, che ha redatto l'articolo postato da SU-27, spaccia per punto d'impatto del missile le normali macchie di smog dei gas di scarico (ma a quanto pare non è il solo nella rete), oltre ad inventarsi di sana pianta i danni. queste due foto aiutano a capire meglio:

 

saar5_2b.jpg

 

dotz06080604153e7aso3.jpg

 

per giunta, quando un missile di classe come l'Harpoon, l'Exocet o il bidone cinese colpisce fa questo effetto:

 

ship_uss_stark.jpg

 

1810073040_38be2185d0_o.jpg

 

 

qui è riportato in dettaglio l'avvenimento: http://aereimilitari.wordpress.com/2007/02...-dellinchiesta/

 

 

in ogni caso, venire a sapere che di 3 missili sparati: uno è esploso in volo, un altro ha centrato un mercantile posto dietro la nave ed un altro ha beccato la gru, anzi, per essere più preciso la ringhiera del ponte di volo, quindi, non ha manco colpito decentemente il bersaglio (diciamo pure che se non fosse stato per la sensibilità della spoletta, anche questo missile avrebbe mancato il bersaglio)... bhe, si commenta da solo :asd: :asd: :asd:

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ehm, veramente lo sbaglio è mio: la pagina non parla specificamente dell'attacco ma della INS Hanit e quindi di quel che le è capitato... la foto è riferita alla nave e non alla sua condizione dopo l'attacco. Mi son fatto ingannare da una macchia di sporco... :pianto:

 

Mi spiace :sm:

 

Personalmente non mi pare che il C-802 sia un bidone: su sinodefence dicono che le ultime versioni hanno ben poco da invidiare ad harpoon ed exocet... certo si dice possa esser stato anche il ben più misero C-701 e comunque... bisogna anche tener presente in che condizioni erano arrivati in mano agli hezbollah...

 

una cosa è certa: per caso o per capacità, il primo missile nella storia a colpire una nave stealth era cinese chinaflag.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

è un errore che può capitare, la macchia ed il buco per le acque di scarico possono ingannare facilmente e non tutti conoscono i danni creati da un missile antinave, su di una nave. il problema non è tanto chi cade in errore, ma chi, pur sapendo che si tratta di altro, lo spaccia per danno. ad esempio, oggi, mentre cercavo delle foto mi sono imbattuato in più di un sito che falsificava tale foto con tanto di didascalia ;)

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites
è un errore che può capitare, la macchia ed il buco per le acque di scarico possono ingannare facilmente e non tutti conoscono i danni creati da un missile antinave, su di una nave. il problema non è tanto chi cade in errore, ma chi, pur sapendo che si tratta di altro, lo spaccia per danno. ad esempio, oggi, mentre cercavo delle foto mi sono imbattuato in più di un sito che falsificava tale foto con tanto di didascalia ;)

 

Effettivamente ci trovavo qualcosa che non andava: mi era venuto il dubbio che il missile non fosse esploso.

 

Il C-802 infatti è della stessa classe dell'exocet e dell'harpoon, avendo visto come era ridotta la Stark dall'exocet che è 3 volte più grande della Hanit... stavo proprio cercando di capire come stessero le cose, infatti non mi sarebbe mai venuto in mente di pensare a uno scarico proprio lì... :blink:

 

Grazie per il chiarimento Vorthex! :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

si, qui i conti tornano meglio... il C-802 ha puntato sulla gru evidentemente perché ingannato dalla schermatura stealth della fiancata. Il botto è stato comunque tuttaltro che trascurabile come dimostra il solco lasciato sul ponte di volo...

 

Spiace pensare che, se non avessero avuto la bella idea di disattivare i sistemi di protezione, 4 marinai sarebbero, con ogni probabilità, ancora vivi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi rivolgo ai vari arruolati in marina che bazzicano per il forum: in situazioni operative come il caso in discussione, i sistemi di difesa non dovrebbero essere sempre attivi? o quanto ci si mette ad attivarli?

Share this post


Link to post
Share on other sites
mi rivolgo ai vari arruolati in marina che bazzicano per il forum: in situazioni operative come il caso in discussione, i sistemi di difesa non dovrebbero essere sempre attivi? o quanto ci si mette ad attivarli?

Nì: dipende in primis dal piano emcon in vigore ed inoltre dalle informazioni sulla situazione strategico/tattica in atto al momento. Non si può tenere indefinitamente il personale in ruolo combattimento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma i sistemi CIWS non dovrebbero rimanere sempre attivi, o almeno attivarsi con l'avvicinarsi di una minaccia? dovrebbero essere totalmente automatici, del resto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma i sistemi CIWS non dovrebbero rimanere sempre attivi, o almeno attivarsi con l'avvicinarsi di una minaccia? dovrebbero essere totalmente automatici, del resto.

 

No. Per motivi di sicurezza si attivano solo in caso di minaccia, altrimenti potrebbero ingaggiare per sbaglio gli aeromobili imbarcati sulla stessa unità o comunque rappresenterebbero un rischio per l'equipaggio e le navi amiche. Del resto, nessun sistema d'arma è mai attivo quando non serve, tanto meno funziona totalmente in automatico, salvo casi speciali (il famoso AUTOMATICO SPECIALE dell'AEGIS che però scambiò un Airbus iraniano per un MiG!).

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma i sistemi CIWS non dovrebbero rimanere sempre attivi, o almeno attivarsi con l'avvicinarsi di una minaccia? dovrebbero essere totalmente automatici, del resto.

Certo, alla faccia della sicurezza!!!! Avete un'idea un po' distorta di come funzioni un sistema di combattimento navale... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, effettivamente non ho mai visto un sistema di combattimento navale da più vicino di qualche centinaio di metri... ^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Freedom Begins Builders Trials

 

All images are courtesy the US Navy, and can be clicked for hi-resolution link to Navy.mil.

 

It is a good day for those at Marinette Marine, or at least the folks who didn't get laid off last week. One wonders how much experience was lost in the layoffs, the ship finally gets to sea and the first thing the yard does is fire the help.

 

Hopefully all goes well with LCS-1, because Lockheed Martin is on a strict schedule and cannot afford any problems. Setbacks mean another winter trapped in the North, and that would put LCS 2 at sea before LCS 1. Based on the images we highlighted last week, the ship appears to be in better condition than LPD-17, another recent first in class ship that had to overcome several cost problems before getting to sea.

 

We should know by the end of the week how builders trials went.

 

thumb_080728-O-XXXXX-003.jpgthumb_080728-O-XXXXX-002.jpg

MARIETTA, Wis. (July 28, 2008) The nation's first Littoral Combat Ship, Freedom (LCS 1) – the inaugural ship in an entirely new class of U.S. Navy surface warships – underway for the first time during day one of the ship's Builders Trials. The agile 377-foot Freedom -- designed and built by a team led by Lockheed Martin -- will help the U.S. Navy defeat growing littoral, or close-to-shore, threats and provide access and dominance in coastal water battle-space. Displacing 3,000 metric tons and with a capability of reaching speeds well over 40 knots, Freedom will be a fast, maneuverable and networked surface combatant with operational flexibility to execute focused missions, such as mine warfare, anti-submarine warfare, surface warfare and humanitarian relief.

thumb_080728-O-XXXXX-001.jpg

 

---

 

First Littoral Combat Ship Gets Underway

 

The U.S. Navy's first Littoral Combat Ship, the Freedom (LCS 1), left its pier for the first time Monday and moved into Lake Michigan to begin a series of underway builder's trials.

"Freedom is now under way," said Joe North, director of Lockheed Martin's LCS program, in a statement.

 

The 378-foot long ship will spend the next two weeks conducting the trials, said Lockheed spokesman Chip Eschenfelder. During that time, engineers from Lockheed Martin, its shipbuilder, Marinette Marine, and other subcontractors will check out the ship's propulsion, communications, navigation and mission systems, as well as other ship systems, Eschenfelder said. The ship will not remain underway for the entire period, but will return to harbor or anchor for most nights.

 

If the builder's trials are successful, the Navy's Board of Inspection and Survey will then conduct acceptance trials to determine if the ship's systems meet standards. If all goes well, the ship should leave the Great Lakes later this year to head for its homeport in San Diego.

 

Marinette Marine and Lockheed have been working hard to prepare for the trials, which the shipbuilders had hoped to carry out last spring.

 

The LCS program, which originally envisioned a two-year construction period for the ships, has experienced multiple design and production difficulties, and Freedom is more than a year behind schedule. The ship's keel-laying was held in June 2005, and it was launched in September 2006.

 

Costs for the first-of-its-kind ship have risen dramatically. Projected in 2004 at $220 million, the price tag has more than doubled. Navy and Lockheed officials won't reveal current numbers, but sources have said the price for the first ship is at least $500 million.

 

Delays and cost growth have also affected Lockheed's competitor in the LCS program, the General Dynamics Independence (LCS 2), which is under construction at Austal USA in Mobile, Ala.

 

Cost growth and a desire to renegotiate the construction contracts caused the Navy last year to cancel construction of each company's second ship, and for now, the Freedom and Independence are the only LCS ships under construction. Three more have been approved or requested, but contracts have yet to be awarded.

 

Navy officials have been loathe to show off the new ships publicly, and shipyard visits by the media and independent analysts have been severely limited or not allowed at all.

 

At 2,862 tons full load, the Freedom represents the first of what the Navy hopes will become a total of 55 ships. The LCS is intended to fight in waters near shore and carry out a variety of missions, including fighting off surface ships, hunting submarines and clearing out mines.

 

Once the ships are completed, the Navy will carry out competitive trials of the Freedom and Independence and decide whether to build more of each design or concentrate on just one.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nuova infornata di foto

 

ATTENZIONE, le immagini linkano le foto in Hi-Res da 3-5 MB

 

28t8g7c.jpg

 

080728-O-XXXXX-005.jpg

 

080728-O-XXXXX-008.jpg

 

080728-O-XXXXX-006.jpg

 

080728-O-XXXXX-004.jpg

 

Notare i buchi dietro il mast per i moduli

080728-O-XXXXX-009.jpg

 

080728-O-XXXXX-007.jpg

 

The future USS Freedom (LCS 1), the first ship in the Navy's new Littoral Combat Ship (LCS) class, is underway Monday, July 28, 2008 to begin Builder's Trials in Lake Michigan. Builder's Trials test propulsion, communications, navigation and mission systems. LCS is a fast, agile, focused-mission ship designed to defeat threats such as mines, quiet diesel submarines and fast surface craft. The 378-foot future USS Freedom is being designed and built by a Lockheed Martin-led industry team. Following the completion of Builder's Trials, Freedom will return to Marinette Marine to prepare for Acceptance Trials that will be conducted by the U.S. Navy's Board of Inspection and Survey. LCS 1 is scheduled to be delivered to the Navy later this year and will be homeported in San Diego, Calif. The LCS 1 Freedom class consists of two different hullforms – a semiplaning monohull and an aluminum trimaran – designed and built by two industry teams, respectively led by Lockheed Martin and General Dynamics. The seaframes will be outfitted with reconfigurable payloads, called Mission Packages, which can be changed out quickly. These mission packages focus on three mission areas: mine counter measures (MCM), surface warfare (SUW) and anti-submarine warfare (ASW). (Photo courtesy Lockheed-Martin/Released)

 

PS: Mi gusta come vascello, ma il Bofor fa pena...

Preferisco di gran lunga la LCS-Israel

Edited by enrr

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabbè... cosa volevi ci montassero??? un ags :asd:??? (benchè in una ipotetica versione da "appoggio di fuoco" un 127 lo si potrebbe mettere, struttura permettendo)

 

comunque il vascello gusta molto anche a me, la rampa posteriore sara anche a dimensione di EFV :asd:???

 

ma si sa qualcosa circa i vari pacchetti di missione? le informazioni dell'epoca li davano come un poco anemici...

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites
vabbè... cosa volevi ci montassero??? un ags :asd:??? (benchè in una ipotetica versione da "appoggio di fuoco" un 127 lo si potrebbe mettere, struttura permettendo)

comunque il vascello gusta molto anche a me, la rampa posteriore sara anche a dimensione di EFV :asd:???

ma si sa qualcosa circa i vari pacchetti di missione? le informazioni dell'epoca li davano come un poco anemici...

Un AGS no, ma prima di propendere sul 57 avevano pensato all'OTO 76 SR, un pò meno CIWS ma decisamente più multiruolo

 

Della Freedom non lo so (comunque può caricare dei conteiner), ma sicuramente la LCS 2 Indipendence può imbarcare HMMWW e la brutta copia del Cantauro, lo Striker

cargo_cutout.jpg

I moduli non li conosco, ma l'anemicità è evidenziata da molti, specie guardando che offrono i team nella versione Export

Share this post


Link to post
Share on other sites
vabbè... cosa volevi ci montassero??? un ags :asd:??? (benchè in una ipotetica versione da "appoggio di fuoco" un 127 lo si potrebbe mettere, struttura permettendo)

 

comunque il vascello gusta molto anche a me, la rampa posteriore sara anche a dimensione di EFV :asd:???

 

ma si sa qualcosa circa i vari pacchetti di missione? le informazioni dell'epoca li davano come un poco anemici...

 

In origine dovevano metterci il 76/62 (che col Davide/Strales è molto più CIWS del puntaspilli svedese), poi la Guardia Costiera e la GD si sono impuntate, arrivando a sostenere che il nostro pezzo fa schifo e che quello svedese è migliore ( :blink: )... contenti loro.

 

Quanto ai pacchetti di missione, se ti vai a leggere le pubblicazioni (anche autorevoli) di qualche anno fa ci trovi che sarebbero state armate con almeno 150 missili tra LAM e PAM (che nessuno ha mai visto fino ad ora!), decine di missili AA, diversi RHIB, USV, UAV, UUV ed altre simpatiche letterine dell'alfabeto messe assieme. Ma basta guardare i disegni per farsi la seguente domanda: dove @$#! pensano di mettere tutta sta roba? Forse che hanno inventato la borsa di Mary Poppins? Alla fine ho notato che la versione export è abbastanza disarmata, più o meno a livelli di una corvetta... dal costo però di un cacciatorpediniere AAW! Se proprio bisogna spendere tutti quei soldi allora meglio puntare su una FREMM, almeno li una 50ina di missili VERI ce li metti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...