Jump to content

Quale Bombardiere Preferite?


Quale bombardiere preferite?  

187 members have voted

  1. 1. Quale bombardiere preferite?

    • B-2 Spirit
      54
    • B-52 Stratofortress
      43
    • F-117 Nighthawk
      31
    • Tu-160 Blackjack
      11
    • B-1 Lancer
      27
    • Tu-95 Bear
      5
    • F-111 Aardvark
      7


Recommended Posts

viper visto che eri un pilota di caccia, qual è il bombardiere che temevi di più?cioè quello che i russi temevano di più, perchè da quello che ho letto utilizzavate tattiche russe

Link to post
Share on other sites
  • Replies 245
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

viper visto che eri un pilota di caccia, qual è il bombardiere che temevi di più?cioè quello che i russi temevano di più, perchè da quello che ho letto utilizzavate tattiche russe

Beh.... direi che per i cacciatori e' difficile temere un anatra :P;) ....ma prima vorrei rispondere alla domanda se l'Albania faceva o on parte del Trattato di Warsavia...e la riposta e' si, ma ne siamo usciti fuori prima di tutti se non erro nell' 68.

Per quanto riguarda i bombardieri, l'unico che e diventato quasi una leggenda tra i nostri reparti ed era rispettato(non temuto)era il TU-22Backfire, per la sua capacita di portare armamento nucleare a velocita supersonica e la manovrabilita di un caccia.Per il resto si diceva :tutto quello che vola si puo anche abbattere B) .

 

Invece eranno diversi caccia dei nostri ex-nemici che erano a dir la verita anche temuti(perche l'informazione su di loro era pocchissima prima di tutto e perche muniti di radar e missili a guida radar alcuni anche con "Jammers" ).

L'Aeronautica Militare Albanese ha visto il suo splendore fino alla meta degli anni settanta....quando siamo stati la prima AM nel Maditerraneo ad avere caccia supersonici armati di missili A-A, il MiG-19PM, nel lontano 56, e quando paesi come l'Italia volavano ancora sugli F-84,F-86, gli Greci quasi non possiedevanno un aeronautica militare..ecc ecc. Il regime comunista instalato in Albania ha rotto i legami con tutti e dopo gli anni 80 nessun nuovo caccia e stato introdotto nell' AM Albanese...e cosi e' cominciata l'epocha dell tramonto per essa!!

 

scansione00119dr.th.jpg

 

scansione00085vk.th.jpg

 

anche uno dei nostri MiG-21F-13

rinasafbairshow40uk.th.jpg

 

rinasafbairshow13mig21f135qn.th.jpg

 

rinasafbairshow11mig21f131un.th.jpg

Edited by Viper766
Link to post
Share on other sites
Ah, ok l'Albania era nel patto fino al'68, grazie non me lo ricordavo.

Bhè, interessante questa discussione.

Come esce il Mig-19 dalla vite?

Vorrei che la domanda fosse piu' precisa...vuoi sappere la procedura ....o altro :)

Poi c'e ne sono di tre tipi ,piatta(la piu' pericolosa) profonda, e rovescia??!!

Vorrei anche precisare che far entrare in vite un MiG-19 e assai difficile,perche e' molto stabile (anche perche c'e un limitatore di corsa della cloche che non te lo permette, togliendo quello, si puo' fare) almenoche non si faccia volutamente.

Edited by Viper766
Link to post
Share on other sites

Si, m'interessava sapere quanto ha la tendenza ad entrarvi, se diventa subito piatta e come si comporta in uscita, ma mi hai gia risposto parzialmente parlando del limitatore. Ho visto la linea bianca al centro del panello strumenti che mi ha fatto ricordare che il pilota dovrebbe portare la cloche fino a quella linea, in caso di vite. Se non erro.

Link to post
Share on other sites

eehhmm....mi spiegate la differenza tra vite profonda piatta.....????ewcc.....???

Link to post
Share on other sites
Si, m'interessava sapere quanto ha la tendenza ad entrarvi, se diventa subito piatta e come si comporta in uscita, ma mi hai gia risposto parzialmente parlando del limitatore. Ho visto la linea bianca al centro del panello strumenti che mi ha fatto ricordare che il pilota dovrebbe portare la cloche fino a quella linea, in caso di vite. Se non erro.

Come dicevo, il MiG-19 e' un aereo abbastanza stabile(p.es-se lo fai picchiare con un angolo di 15-20° a 5000m-7000m ne esce furoi da solo in horizzontale a 2500-3000m), vorrei precisare pero una cosa che forse la troverai interessante: I MiG-19S in forza alle FAAlb. sono di due tipi, la versione originale avuta dai sovietici, cioe' proprio il MiG-19S originale, e la sua copia cinese J/F-6S (F- per l'esportazione, donata alle FAA da quelle cinesi, dopo la rottura con i sovietici nel 68), il motivo di questa precisazione e quanto segue: non solo le due versioni differiscono nell' aspetto esterno uno dal altro ma anche nella strumentazione ed equipaggiamento. Cioe, nel J/F-6S il vano del paracadute freno si trova alla radice della parte verticale della coda, invece sul MiG-19S nel suo "ventre" in un compartimento subito dopo gli aerofreni laterali; il tipo dell HUD (primitivo) del MiG-19S e diverso da quello montato sugli J/F-6S (un po' piu' avanzato); il J/F-6S e' dotato di un sistema primitivo ILS ( o come veniva chiamato nel nostro gergo "il sistema dell'aterraggio alla cecca", perche dovevi vedere solo lo strumento durante l' atterraggio notturno e non fuori dalla cabina), sistema che sul MiG-19S manca, e quindi il volo notturno era permesso solo ai pilotti anziani e piu' esperti sul 19S; l'eiezione sul J/F-6S e l'esplosione del tettuccio si effettuava soltanto tirando la maniglia di eiezione posta sopra il poggiatesta del pilota,invece sul MiG-19S c'erano due maniglie separate, una per il tettuccio e l'altra per il seggiolino, quest'ultima sempre sul poggiatesta; i cannoni del J/F-6S erano dotati di diffusori (di gas) finali della canna per diminiuire il bagliore e le vibrazioni, sul MiG-19S manacavano, e dopo una raffica, anche breve (di un solo secondo, perche in 4-5 secondi sparavi tutti gli 201colpi dei tre cannoni), dovevi aspettare 4-5 secondi che gli occhi ci si abbituavanno di nuovo alle luce esterna e che la vista ritornava normale; ed in "fine" i motorri del J/F-6S erano piu' potenti di quelli del MiG-19S e rispondevanno piu' velocemente agli movimenti della manetta sia in accelerazione che in decceleraczione. E tutto questo non perche' i cinesi erano piu' bravi dei sovietici, ma perche sono stati costruiti in periodi diversi, il MiG-19S nel 56 invece lo J/F-6S nel 67 mi pare.

 

Ed ho lasciato per ultimo anche il limitatore, che sul MiG-19S manca pure, invece c'e' una specie di maniglia a croce, alla base della cloche , che girandola in senso orario la fa diventare piu' "pesante" ,oppure in antiorario, piu' "leggera" in modo da far si che si "limitino" i movimenti bruschi e gli errori che possono far cadere l'aereo in vite.

 

La linea bianca sul panello strumenti e presente in quasi tutti i MiG (eccetto al MiG-29 in su') e si chiama, "la linea di fiducia", e sta ad indicare la posizione neutrale dei comandi di volo, viene "usata" anche in caso di avvitamento del aeroplano, perche la prima cosa da fare in quei casi e' proprio mettere la cloche in posizione neutrale. allineata con la linea bianca, poi impostare i comandi di volo secondo l'avvitamento sinistro o destro dell ' aereo , e tentare di farlo uscire dalla vite impostando i comandi nella direzione opposta dell'avvitamento e subito poi in neutrale.Se non riesci a tirarlo fuori fino a 2000m ...rimane soltanto il seggiolino ...per salvarti il sedere :)

 

(qualche foto a breve...)

 

E' sul MiG-15bis e 17F che devi stare molto attento agli avvitamenti perche e piu' facile finirci dentro .....ma non e' nemmeno tanto difficile venirne fuori ( perche la "ruotazione" del MiG-15 o 17F in avvitamento e' piu' lenta del MiG-19S con le ali 55° di freccia!!) , solo che quando voli ancora su quegli aerei (da noi) vuol dire che sei ancora un pilota non molto esperto, rispetto a quegli che sono gia arrivati sull' 19S o su MiG-21F-13, e quindi il rischio e maggiore di cadere nel panico totale...e di dimentichare che sei seduto su di un seggiolino eietabbile, lo dico perche e' successo)

Edited by Viper766
Link to post
Share on other sites
lo fai cabrare con un angolo di 15-20° a 5000m-7000m ne esce furoi da solo in horizzontale a 2500-3000m

 

perchè se cabra scende di quota?

Giusta osservazione ;) ma e' stato un mio errore nella scrittura del testo :unsure: ,,che infatti ho subito corretto.

Link to post
Share on other sites

Beh...io voterei ...anche se non c'e' nella lista il SU-34 (biposto, affiancati)ed il Tornado IDS.....(perche l'F-117...beh e' troppo facile :)) sono secondo me, aerei d' attacco al suolo puri e dedicati proprio per quel ruolo.

Edited by fabiomania87
Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

Alcuni siti che ho trovato dicono che può portare due AIM-9 Sidewinder!

Ma aspetto la conferam di qualcuno più esperto di me! ;)

 

 

 

CIAO!!! :)

Edited by Berkut
Link to post
Share on other sites

Nulla vieta, in via teorica, all' F-117 di trasportare missili Sidewinder.

 

I Sidewinder sono missili così semplici da interfacciare (basta un cavetto elettrico e un auricolare....) che possono essere montati ovunque, persino sul balcone di casa.

 

In pratica, però, l' F-117 non è mai stato omologato per questo tipo di armamento, per cui possiamo affermare che NON li può portare.

Link to post
Share on other sites
persino sul balcone di casa.

 

:blink::unsure::blink:

------

tornando in topic se l'f-117 potrebbe caricare sidewinder non gli servirebbe mica la scorta!

------

tornando ai sidewinder a cosa serve un auricolare per far partire di quei cosi??

Link to post
Share on other sites

Il Sidewinder ha un sensore che quando aggancia una fonte di calore, produce un suono audio, una specie di ringhio, che aumenta di intensità quanto più la fonte di calore è forte.

 

Ovviamente il sensore (specialmente nelle ultime versioni) fornisce anche altri dati, oltre al "ringhio", dati che possono essere utilizzati da un velivolo dotato di tutte le moderne diavolerie (computer, HUD, casco con puntamento, ecc...).

 

Ma se il velivolo non ha niente del genere, allora basta il "ringhio".

 

Quindi:

 

- Si monta il missile su una slitta.

- Si collega il circuito di attivazione del motore, con un filo elettrico, al pulsante di sparo nell'abitacolo del pilota (preferibilmente sulla cloche).

- Si collega il circuito audio (che produce il ringhio), con un altro filo elettrico, al sistema di fonia dell'abitacolo (un altoparlante, una cuffia, un auricolare).

 

A questo punto il gioco è fatto: il filo audio porterà il suono del ringhio al pilota, e il filo elettrico di sparo consentirà al pilota di lanciare il missile quando lo riterrà opportuno.

 

Non serve altro.

 

Il collegamento del missile all'aereo, può essere fatto in molti modi: la soluzione migliore è quella di dotare la slitta di appositi spinotti, che ovviamente si staccano al momento del lancio (è il missile stesso a strappare il collegamento quando parte), ma nulla vieta di utilizzare un qualsiasi filo elettrico a perdere, destinato a strapparsi quando il missile si stacca.

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...