Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Gian Vito

Bombe nucleari della Francia

Messaggi consigliati

Bombe nucleari della Francia.

 

A differenza delle armi impiegate dall’Unione Sovietica e dalla Cina, i dati delle bombe francesi sono facilmente reperibili. Anche se, a volte, contraddittori.

 

La AN-11 (denominata anche AS-2 Gamma) è stata la prima bomba entrata in servizio, nel 1964. Sperimentata nel 1962 con una potenza dichiarata di “meno di 150 kt” ma stimata attorno a 20 kt, era una bomba ad implosione al plutonio 239. Il lancio era previsto ad alta quota da parte del Mirage IV e, forse, dal Vautour. Pesava 1500 kg ed aveva una potenza nominale di 60 kt. La testata era in realtà disponibile in diverse varianti, da 18 , 60 e 60-80 kt. Lunga 6,6 metri era dotata di spoletta a tempo per lancio da alta quota e di spoletta radar per lancio (teorico) a quote basse. Ma la spoletta radar non era a punto e non dava alcuna garanzia di funzionamento. La produzione, iniziata nel 1963, terminò nel 1968 con 40 unità. Dal 1967 venne sostituita dalla AN-22.

 

34pnqww.jpg

 

La AN-22 (denominata anche MR-22) era una bomba a caduta libera derivata o convertita dalla AN-11. Nata per rimediare agli inconvenienti di quest’ultima era prevista per il lancio a bassa quota, considerato essenziale visti i progressi nelle difese aeree sovietiche. Molto simile nel peso e nelle linee generali, era anch’essa al plutonio, con una potenza ufficiale indicata in 60-70 kt (in realtà almeno 75 kt). Era dotata di migliorati dispositivi di sicurezza. Dopo il 1973 i progressi nella miniaturizzazione consentirono, mantenendo inalterata la potenza, di diminuirne il peso da 1400 a 760 kg e ridurne le dimensioni. L’arma aveva un parafreno ritardante ed era dotata di spoletta a tempo per lanci da alta quota o di spoletta radar per le basse quote (finalmente funzionante). Ne vennero prodotte 36. Entrata in servizio nel 1967 venne ritirata nel 1988 con l’arrivo dell’ASMP.

 

jzbgx1.jpg

 

La AN-52 (MR-50) era una bomba tattica, anch’essa al plutonio, e condivideva la testata MR-50 CTC (charge tactique commune) del missile Pluton, provata nel 1966 con uno scoppio da 30 kt. La AN-52 era un ordigno a basso potenziale lanciato da Mirage IIIE, Jaguar A, Super Etendard. Sperimentata nel 1973, entrò in servizio lo stesso anno. Aveva due opzioni di potenza, 6-8 kt e 25 kt (ma qualche fonte indica 14-18 kt ed un peso di 600 kg) . Pesava 455 kg ed era lunga 4,2 metri con un diametro di 0,6m. L’altezza ottimale di scoppio era prevista in 150 metri. Il parafreno utilizzato precedentemente si attivava solo quando il velivolo iniziava la salita per il lancio (toss bombing), venne poi sostituito con quello attuale per lancio orizzontale. Fino al 1991 ne vennero costruite un centinaio. Dal 1992 venne sostituita anch’essa dall’ASMP.

 

8ww8yq.gif

 

E’ interessante osservare che la Francia ha deciso, in quel periodo, di non sviluppare bombe termonucleari a caduta libera. Non fanno eccezione alla regola le B28 americane, impiegate dagli F100D francesi dal 1961 al 1966, fornite solo con testate da 70 kt sotto controllo americano e situate in Germania ovest.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×