Jump to content
Axta

Aeronautica Militare Italiana - AMI

Recommended Posts

B767 diretto verso l'Islanda : rifornimenti per il reparto già laggiù  ?

screenshot_550.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, engine ha scritto:

La fonte originale ... con qualche foto in più ...

... aeronautica.difesa.it ... http://www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/Pagine/addestramento.aspx ...

Mi sono sempre chiesto se operazioni di questo genere abbiano un reale valore operativo ... o se, come in questo caso, si stia cercando di scimmiottare quello che fanno gli Americani che, nonostante i tempi, dimostrano di aver sempre quattrini da buttare ... 

🇮🇹 😱

Share this post


Link to post
Share on other sites

Suvvia ! 

Hanno fatto solo un giretto della pista , mica una maratona .

In tempi come questi , un po' di scena la fanno tutti, per tenere alta l'immagine istituzionale.

Un'incongruenza in quell'immagine è che gli aerei sono equipaggiati con i travetti per l'aria-aria , mentre la missione dichiarata dovrebbe essere CAS , vista la presenza dei fucilieri  in supporto .

Share this post


Link to post
Share on other sites

I travetti esterni sono compatibili solo ed esclusivamente con missili aria-aria.

In questo caso c’è solo un Iris-T a quello sinistro, mentre le sedi semi-annegate in fusoliera per AMRAAM o Meteor sono vuote. Questi 6 punti di attacco sono comunque incompatibili con le missioni aria-suolo e anzi consentono al velivolo capacità non solo di autodifesa, ma swing role, se gli altri sono utilizzati per armamento aria-suolo.

Piuttosto questi altri travetti hanno serbatoi o sono vuoti o addirittura non sono manco stati messi come quelli davanti al carrello principale o come quello centrale sotto la fusoliera che non ha manco un pod di illuminazione dei bersagli, che credo sarebbe utile nelle missioni CAS, anche simulate in cui l’armamento reale può essere salvaguardato.

Per intendersi una cosa del genere in addestramento va più che bene...

2015-Decimomannu-EF-2000-Typhoon-002.jpg

Senza la necessità di fare cose del genere...

m02011061300001.jpg

Poi, per quanto riguarda la foto, se non altro la trovo meno surreale di quelle americane dove si vede uno sproposito di aerei che occupa centinaia di metri di pista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno 'scramble' dei nostri F-35 attualmente in Islanda ...

Quote

La Task Force Air 32nd Wing, rischierata in Islanda per la missione NATO di Air Policing Northern Lightning II, si è esercitata congiuntamente alla Royal Danish Air Force (RDAF) nell’ambito delle attività di cooperazione internazionale utili a garantire sempre più elevati standard di addestramento.
Il velivolo Challenger della RDAF è stato intercettato nei cieli islandesi durante un volo di trasferimento verso la Groenlandia.

... difesa.it ... Missione in Islanda: esercitazione di scramble con la RDAF ...

🇮🇹 🇩🇰 🇮🇸

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' stato notato un diverso tipo di finitura su uno degli F-35A italiani attualmente presenti in Islanda ...

Quote

The new coating was already applied to US-built aircraft since 2017, but this seems to be the first time it’s applied to aircraft assembled internationally.
As you may already know, six Italian Air Force’s F-35As are currently deployed in Iceland for the second time in support of NATO Icelandic Air Policing. 
A few days ago, two F-35s performed a Tango Scramble (or Training Scramble) to intercept a Challenger CL-604 of the Royal Danish Air Force (RDAF) on its way to Greenland, which acted as a “zombie” for this training mission. 
“Zombie” is the term used by Quick Reaction Alert pilots to refer to the unidentified aircraft that they are going to intercept.
The RDAF later posted a photo of the two fighter jets flying in formation with the Challenger at the end of the training event on their social media channels. 
What’s interesting about this photo is that we can see side by side both the new and the old coating of the F-35. 
To be more precise, the aircraft in the background is the one with the older livery, while the other one in the foreground is the F-35 with the new livery.

... theaviationist.com ... New and Old F-35 Coatings Compared in Recent Photo of Two Italian Lightning II Jets ...

🇮🇹 🇮🇸

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, TT-1 Pinto ha scritto:

E' stato notato un diverso tipo di finitura su uno degli F-35A italiani attualmente presenti in Islanda ...

... theaviationist.com ... New and Old F-35 Coatings Compared in Recent Photo of Two Italian Lightning II Jets ...

🇮🇹 🇮🇸

E' stato notato? Beh, ci hanno messo qualche mese di troppo a notarlo...

Qui avevamo battezzato il nuovo anno con uno spirito di osservazione più puntuale di quello di David Cenciotti che, prima del 32-12, si era perso il terzo B italiano e il primo A olandese montato a Cameri...

 

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, TT-1 Pinto ha scritto:

Da fonte ufficiale ... aeronautica.difesa.it ... http://www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/Pagine/addestramento-congiunto-RAF-.aspx ...

🇮🇹

Share this post


Link to post
Share on other sites

Generazioni

 

Notare al minuto 1:51 : il Typhoon entra a malapena nello shelter e al minuto 2:33  l'aereo non sembra  ancora avere il codice di reparto.

Edited by engine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi era sfuggito che i Typhoon fossero ad Istrana.

Comunque gli shelter erano su misura per gli spilloni, che avevano un'apertura alare ridicola. Siamo a 6 metri e qualcosa per i 104, contro gli 11 del Typhoon.

Ma da quanto tempo sono presenti gli EFA ad Istrana?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dell’EF-2000 a Istrana ne avevamo parlato nella discussione ufficiale.

Comunque da Wiki...

Quote

 

Dal gennaio 2017 sono schierati sull'aeroporto trevigiano una coppia di Eurofighter Typhoon per l'attivazione di una cellula d'allarme di difesa aerea assicurata a rotazione da velivoli del 4º Stormo di Grosseto, del 36º Stormo di Gioia del Colle e del 37º Stormo di Trapani Birgi.

Dal 9 aprile 2020 lo stormo torna a essere formalmente parte della difesa aerea nazionale. Il 132º Gruppo, infatti, sta operando contemporaneamente con 2 linee volo: quella Eurofighter, per la difesa aerea nazionale, e quella AMX per la ricognizione tattica, le operazioni di Close Air Support (C.A.S.) e la capacità di attacco aria-suolo, che sarà progressivamente ritirata[7].

 

Francamente non so quanti anni abbiano quegli shelter corazzati, ma Istrana prima e dopo i 104 ha avuto di tutto, compresi F-84 ed F-86, che avevano aperture alari di oltre 11 metri.

Da istrana opera anche l’AMX con un’apertura alare di 10 metri (solo un metro meno del Typhoon) e comunque non credo che gli shelter siano stati costruiti intorno al 104 come un calzino facendoli più piccoli di quanto necessario ai predecessori.

A guardare le immagini l’EF-2000 ha all’ingresso tra un metro e un metro e mezzo per lato (all’interno il margine è maggiore). Non è tanto ma nemmeno poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con su misura intendevo che ci entravano comodi, con i Typhoon si vede che lo spazio è risicato.

Ma d'altra parte questo è l'inconveniente nel tenere le stesse strutture per tanto tempo.

In effetti gli F86 erano anche più grandi dei Typhoon come apertura alare.

Ma quindi sostituiranno gli AMX con gli EFA? Pensavo fossero gli F35 i designati per la sostituzione.

Edited by aviatore_gilles

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non credo che questi shelter esistessero all' epoca dei kapponi.

Perlomeno non ho immagini che li mostri  dentro uno di essi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da misurazione effettuata, in verità un pò alla grossa, su immagini di Google Earth si direbbe che le dimensioni esterne degli shelter di Istrana si aggirino intorno ai 18 metri ...

Se poi qualcuno avrà la bontà di verificare ...  

Edited by TT-1 Pinto
***

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facendo la proporzione con l'apertura alare dell'EF-2000 al minuto incriminato 1:51 effettivamente viene 17 metri e rotti, ma non cambia nulla perchè quella è la larghezza esterna alla base: in mezzo c'è un po' di cemento armato e le pesanti porte corazzate dello shelter. Sicuramente il 104 ci passava più comodo (sebbene vada detto che l'apertura alare doveva contemplare anche i serbatoi di estermità con i quali avrebbe dovuto raggiungere i 7,64 metri, se il dato che ho trovato è corretto), ma come detto trovo logico che lo shelter non fosse disegnato a suo uso e consumo. Piuttosto sarà stato su standard NATO per ospitare in caso di rischieramenti anche altro (come in coevo F-4 che aveva 11,7m di apertura alare).

Poi come detto, dentro c'è comunque più spazio per consentire tutte le movimentazioni di materiale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso anch'io che gli Shelter siano costruiti con uno standard, in modo da poter ospitare anche altri velivoli della NATO in caso di bisogno. Ovviamente velivoli come F-15 o A-10 li dentro non ci entrerebbero, se non a pezzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...