Jump to content

F-22 Raptor - discussione ufficiale


Recommended Posts

L’aereo svolgerebbe in effetti il compito di forward target identification, grazie alla sua capacità di penetrare in uno spazio aereo ostile e di identificare con i suoi sensori tutte le minacce persenti.

Sia chiaro che, anche se probabilmente sono inoperativi, l'isis si è appropriata dei sistemi antiaerei siriani presenti nel territorio che ha occupato, mentre delle intenzioni della difesa aerea siriana è opportuno non fidarsi troppo...

D’altra parte il teatro è sicuramente ostile e in effetti, se anche l’utilizzo dell’ F-22 può risultare ad alcuni eccessivo e meramente propagandistico, non si può dire altrettanto dell’utilizzo di F-16CJ con missili Harm e di EA-6B da guerra elettronica che fanno da corollario.

 

https://medium.com/war-is-boring/u-s-stealth-fighters-escorted-jordanian-revenge-strikes-cb1715094e97

Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...
  • Replies 1.7k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Anche nei radar a bassa frequenza ( banda VHF) il ritorno è debole ma è possibile localizzare un bersaglio stealth, a distanze superiori. Non bisogna però esagerarne le capacità. Si dice che un P-18 (

Prendendo un esempio matematico, potremmo dire che una retta (la rotta dell'aereo) è definibile quando sono conosciuti due punti della stessa nello spazio. Il problema è proprio questo: un singolo eco

Comunque l'unico riferimento al 2017 è che lo studio deve essere completato entro il gennaio 2017... Già era chiaro nell'iniziale articolo di Fightglobal Da qui a rimetterlo in produzione nel 2017 co

http://www.janes.com/article/51375/f-22-notches-first-guided-aim-9x-sidewinder-firing

 

Janes riporta il lancio di due aim-9x da parte del raptor. Il primo, avvenuto in data piu' arretrata rispetto al recente periodo, sarebbe stato tenuto segreto. Entrambi i lanci sono andati a buon fine. Si aspetta l'integrazione totale entro il 2017.

Link to post
Share on other sites

Su analisi e difesa riferiscono che i raptor scortano gli f16 giordani. Presumo con funzione jammer. Ma sbaglio o il super caccia americano si sta domostrando ancora più flessibile e utile del Typhoon??

Superiorità aerea. E li vabbe'. Interdizione di obiettivi paganti prestabiliti e non, ricognizione del suolo ognitempo, scorta e protezione elettronica degli assetti aerei d attacco. Insomma niente male per un aereo da guerra fredda..

Ma il typhoon non è nato per essere flessibile... E' forse l'aereo concepito, negli ultimi tempi, con la maggiore specializzazione del ruolo, con buona pace degli inglesi e la loro voglia di strike....

 

Quello che fa il raptor oggi lo farà domani (con le dovute limitazioni) l' F35. In questo senso per un paese come l'italia diventa un sistema d'arma strategico che in nessuno modo andrebbe limitato.

Detto ciò, che il raptor sia un livello superiore a ogni aereo esistente viene dimostrato in modo ormai continuativo...

Link to post
Share on other sites

E se gli Americani fossero furbi una trentina di esemplari li costruirebbero ancora. Rimane ancora adesso una macchina rivoluzionaria, con i dovuti aggiornamenti sulle comunicazioni, casco visore e un missile tipo il nostro meteor chi lo ferma più? ?

Link to post
Share on other sites

E se gli Americani fossero furbi una trentina di esemplari li costruirebbero ancora.

 

La catena di produzione sarà smantellata , se ancora non lo si è fatto .

Per riaprire la produzione , cosa non impossibile, basta pensare a quello che accadde al B-1 , bisogna riassemblare tutto .

 

Se farlo o meno, lo deciderà il prossimo presidente

Link to post
Share on other sites

Infatti. Credo che il prossimo presidente debba farci un pensierino. La Cina è messa che costruisce isole-portaerei che potrebbe riempire di su35, coi Russi si sa come sta andando, la sesta generazione chissà quando arriverà e l America starà i prossimi 30 anni con un pugno di Raptor?

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

"It’s amazing what that airplane can do” .....

 

Raptor Keeps Amazing .....

John A. Tirpak (6/2/2015)
​No Air Force missions into Syria happen without F-22s playing a pivotal role, said Gen. Hawk Carlisle, head of Air Combat Command, on Monday.
“What we have learned” about using the F-22 in combat is its "ability … to enhance everybody else," he told the audience at an AFA-sponsored Air Force breakfast event in Arlington, Va.
"It’s amazing what that airplane can do,” he said, noting its impressive situational awareness, "its ability to get there, its sensor suite, its ability to pass information,” and, of course, to defend airspace and drop weapons.
Carlisle recounted the story of one F-22 pilot who recently conducted an extraordinary mission.
“He did a mission, took off at about 6:05 at night and landed about 6:30 the next morning," he explained.
The pilot switched to different roles numerous times during the mission.
He "went to the tanker about seven times, did strikes, escort …. He did redirect, did [intelligence surveillance, and reconnaissance], and passed data," said Carlisle.
Navy F/A-18 pilots, after an early exercise with Raptors in a wargame called Northern Edge, said they would never disparage the F-22 again, because it’s “making everyone all that much more effective,” said Carlisle.
It wasn’t possible to tell whether he called the 2010 “decision not to buy any more of the F-22s” a “fateful” one or “fatal.”

 

Fonte ..... il 'Daily Report' dell' AFA .....

Link to post
Share on other sites

In sostanza, ha fatto il lavoro che faceva , in Vietnam, il Douglas EB 66 .

 

Intanto, però, l'ISIS si è presa Palmira.

 

Ci sono degli A-10 laggù ?

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Gli USA potrebbero inviare a rotazione nuclei di F-22 in Europa in un futuro più o meno prossimo .....


USAF May Send F-22s to Europe .....
Marc V. Schanz (6/18/2015) - ​Le Bourget, France -
As part of an expanding theater security cooperation plan, USAF forces, possibly including the F-22 Raptor, will deploy more frequently to Europe, service Secretary Deborah Lee James told reporters at the Paris Air Show.
"I could foresee the day ... when the F-22, for example, might rotate in," James told reporters during a brief meeting at the Paris Air Show.
"I see no reason why that couldn't happen at some point in the future."
US Air Forces in Europe-Air Forces Africa boss Gen. Frank Gorenc said USAF has sent temporary duty rotations to Europe for many years, often for several weeks at a time to participate in exercises.
But, since the Crimea Crisis, the size and duration of US military deployments have changed greatly.
"What's different now in our contribution to Operation Atlantic Resolve ... is our contribution to theater security packages," Gorenc said.
TSPs are six-month rotations of key capabilities, but prior to 2014, "We were not able to get [TSPs] because of other priorities in the world," he added.
This year, USAF has sent two TSP packages, an A-10 deployment and an F-15C rotation.
Other initiatives, such as the National Guard's State Partnership Program, and visiting global strike forces, are serving as a "robust response" to Russian activities, he said.

 

Fonte ..... il 'Daily Report' dell'AFA .....

Link to post
Share on other sites

Gli USA potrebbero inviare a rotazione nuclei di F-22 in Europa in un futuro più o meno prossimo .....

 

Fonte ..... il 'Daily Report' dell'AFA .....

 

Probabilmente si tratta di una normale misura di deterrenza.

Secondo me il grosso del lavoro lo faranno ancora F-15 , F-16 e , guarda caso, gli A-10 aereo del quale l'America sembra non poter fare a meno .

Link to post
Share on other sites

L’F-22 è un asset fondamentale nel caso che l’USAF abbia a che fare con potenziali avversari dotati di MiG-29 o Su-27/30, per cui IMHO è corretto considerarli come un deterrente. Le guerre combattute oggigiorno sono comunque soprattutto guerre asimmetriche contro un nemico che non dispone, o non dispone più dopo i primi giorni di conflitto, di una forza aerea. In questo caso, nella maggior parte dei casi le missioni principali sono soprattutto CAS, e per questo certamente l’USAF dell’A-10 non può fare a meno, nonostante le perplessità manifestate nel l’articolo di Military.com, che IMHO lascia soprattutto trasparire l’attuale molto blanda volontà di contrastare militarmente sul serio l’ISIS (se USA, Turchia e Arabia Saudita fossero veramente d’accordo nel risolvere definitivamente la questione, qui sì sono sicuro che il “califfato” sarebbe defunto nel giro di due-tre settimane. Ma c’è di mezzo la guerra civile siriana, la questione curda, l’Iran sciita e quant’altro). Durante la guerra del Vietnam, il buon vecchio A-1 Skyraider, con il suo poderoso carico bellico in rapporto all’aereo e la sua capacità di sopravvivenza, nonché – cosa affatto da non sottovalutare – la sua facilità di manutenzione e il costo relativamente basso delle sue missioni, era IMHO forse più prezioso dei vari F-105 ed F-4. Gli Skyraider per esempio accompagnavano abitualmente gli HH-3 nelle missioni CSAR. L’A-10, erede diretto dell’A-1 in quanto pensato tenendo presente l’esperienza vietnamita, nonostante negli anni Settanta fosse considerato soprattutto un “tank-buster” per fermare le previste ondate di carri sovietici che avrebbero dovuto forzare il “Fulda Gap”, è un aereo IMHO ottimo per le missioni CAS, che non possono essere lasciate solo agli UCAV che hanno operato in Yemen e altrove, o agli AH-64 Apache dell’U.S. Army, che dovrebbero essere ancora più vulnerabili dell’A-10. Attendo con interesse le vostre opinioni.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Oramai da più parti si parla di una guerra non convenzionale fra russia ed Estonia è forse anche contro gli altri paesi baltici, dato che dugin ha già detto che li rivuole a fare parte del nuovo impero zarista, credo che disporre di f 22 in buon numero e in europa sia più che una necessità teorica,però al momento non vedo molta muscolari ta da parte nato per far vedere qualcosa di concreto, certo al momento vi è pace,ma, appunto, e una pace che qualcuno ha già fatto capire di non volere più

Link to post
Share on other sites

Oramai da più parti si parla di una guerra non convenzionale fra russia ed Estonia è forse anche contro gli altri paesi baltici, dato che dugin ha già detto che li rivuole a fare parte del nuovo impero zarista, credo che disporre di f 22 in buon numero e in europa sia più che una necessità teorica,però al momento non vedo molta muscolari ta da parte nato per far vedere qualcosa di concreto, certo al momento vi è pace,ma, appunto, e una pace che qualcuno ha già fatto capire di non volere più

Gli analisti americani e degli stati europei creati a tavolino l'altro ieri come al solito se la cantano e se la suonano.

 

Ma ad iniziare a destabilizzare l'area orientale dell'europa non é stata di certo la Russia senza contare la debolezza intrinseca dei governi post muro che adesso si trovano ad affrontare correnti nazionaliste e antieuropeiste e spinte separatiste da parte delle minoranze russe(zona del Baltico e Ucraina) fagocitate precedentemente e spaventate dall'intolleranza nazionalistica crescente.

 

violazione del regolamento ai punti 1.2b ed 1.2d + 10%

Edited by vorthex
Link to post
Share on other sites

Ok se DUgin rivuole i Baltici, io rivoglio l'Abissinia? Secondo te dopo queste mie affermazioni, quanto saranno calde le relazioni diplomatiche tra Roma e Adis Abeba?

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...