Jump to content
Sign in to follow this  
dindon

se bevi non guidi, se guidi non bevi

Recommended Posts

Che poi è fondamentalmente sbagliato perchè se diamo per accertato che sotto lo 0,5 si può guidare non vedo perchè una persona adulta sia diversa da un altra.

Un conto è il raddoppio di punti scalati, ma se è sobrio un sessantenne a maggior ragione un ventenne non ha problemi.

Poi, ripeto, se uno decide di ubriacarsi alla guida non sarà certo il limite a fermarlo, tanto lo troveranno positivo ben oltre allo 0,5, mentre con l'abbassamento del limite il ragionamento può essere un altro: tanto se un bicchiere o una bottiglia è uguale a questo punto mi scolo la bottiglia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che poi è fondamentalmente sbagliato perchè se diamo per accertato che sotto lo 0,5 si può guidare ...............

Ma cosa vuoi dare per accertato?

Ci sono paesi (vedi sotto) dove il limite è inferiore .... e forse c'è anche un motivo!

Slovacchia, Rep. Ceca e Ungheria 0.0 per mille.

Svezia, Norvegia, Estonia e Polonia è dello 0,2 per mille.

Germania 0.3

Edited by dindon

Share this post


Link to post
Share on other sites

America, regno unito, canada e altri paesi stanno a 0,8, la germania, come la maggior parte dei paesi europei, accetta lo 0,5 e credo che il buonsenso stesso, senza le ricerche, dica che un adulto con massa corporea normale un bicchere di vino lo regge tranquillamente, infatti i problemi di incidenti dovuti all'alcol stanno venendo alla luce adesso, quando il consumo di superalcolici e l'alcolismo sono aumentati, e non in passato dove l'italiano medio il suo buon bicchiere-bicchiere e mezzo di vino se l'è sempre fatto (com'è giusto che sia aggiungo).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh io vi dico come ragionerei se fossi 18 enne:

- uscire voglio uscire

- bere qualcosina lo si fa sempre

- alcool per alcool a questo punto mi scolo le mie 4 medie invece di una sola. Tanto sopra lo zero ci sono comunque.

 

Dindon, sei irrecuperabile :asd:

Edited by Rick86

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beh io vi dico come ragionerei se fossi 18 enne:

- uscire voglio uscire

- bere qualcosina lo si fa sempre

- alcool per alcool a questo punto mi scolo le mie 4 medie invece di una sola. Tanto sopra lo zero ci sono comunque.

 

ecco vedi .... ragioni proprio male!

... ma, per fortuna, molti 18enni ragionano meglio di te!

Edited by dindon

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma scusate ci sono medici che dicono "bere vino (un bicchire o due ) a pasto fà bene", però se lo bevo mi ritirano la patente :blink: .

Considerando che in Italia abbiamo quasi 2 auto a cranio, o diventiamo tutti astemi o tutti in bici.

 

L'ennesima legge all'italiana, populista e inapplicabile

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'ennesima legge all'italiana, populista e inapplicabile

 

Probabilmente hai ragione: la medesima legge è in vigore altrove ove è applicabile e rispettata, ma in Italia vivono per lo più gli italiani e quindi - come affermi - è inapplicabile.

Bene disse un tale: " Governare gli italiani? .... non è difficile! .... è inutile! "

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho vissuto molti anni all'estero e 6 in RFD dove vige la regola: "Tutti i titolari di patenti rilasciate da meno di due anni e tutti coloro che non hanno ancora compiuto il 21esimo anno di età devono risultare completamente sobri alla guida; per essi il divieto di assunzione d’alcool è assoluto: il limite è dunque dello 0,0 periodico per mille"

 

Hai parlato senza sapere! .... ora che sai, comncia a modificare i tuoi giudizi e lascia il mondo delle favole!Che dire di più? .... forse che con l'agente tedesco non te la cavi con una ramanzina!

 

<p> Doppio post unificato. </p>

 

Bravo! ... c'è da esserne orgogliosi!

 

Certo che ne sono orgoglioso, perchè per la strada trovo molta ma molta gente che è ben più spericolata di quanto lo sia io (che non lo sono) quando bevo, macchine che sorpassano a più di 100km/h su una strada dove il limite è 70, che sorpassa su un lungomare dove la strada è stretta ed affollata, nel centro città, e tutto questo lo vedo di giorno dove è abbastanza presumibile che non ci siano ubriachi.

 

La differenza sta nel riconoscere il propri limiti, e quando si sta per fare una cazzata o meno.

Oltre al fatto già detto da Dominus dove una persona può benissimo reggere 1 bicchiere e mezzo di vino, e un'altra meno, o due mezze birre e via via.

 

Sta quì la differenza dindon.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dindon forse non ti è chiara la differenza culturale tra come l'alcool viene visto al nord e come viene visto in Italia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dindon forse non ti è chiara la differenza culturale tra come l'alcool viene visto al nord e come viene visto in Italia.

Al nord è potenziale causa di incidenti .... in italia invece è innocuo!? ... non è così !

 

... e non è questione di culture acooliche ma di quella differenza che consiste nella cultura dell'obbedienza alle leggi, tipica dei paesi europei, e quella della libertà di disobbedire, tipica degli italiani specialmente del centro/sud.

 

C'è un problema pratico: altrove lo affrontano con decisione, in Italia, come al solito, si filosofeggiava.

Ora finalmente si è provveduto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mapperfavore Dindon!!!

 

Rispondi a quello che ti ho detto, e non a quello che pare te.

 

Noi beviamo a pranzo due bicchieri di vino perchè e tradizione e cosa normale associarlo al cibo. In Svezia, tanto per fare un esempio, bere del vino ad un pranzo di lavoro è considerato sconveniente e da ubriaconi. La vedi la differenza o è troppo complicato da afferrare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Noi beviamo a pranzo due bicchieri di vino perchè e tradizione e cosa normale associarlo al cibo. In Svezia, tanto per fare un esempio, bere del vino ad un pranzo di lavoro è considerato sconveniente e da ubriaconi. La vedi la differenza o è troppo complicato da afferrare?

Non è un problema di tradizione ma un dato di fatto: l'alcool altera le capacità degradandole.

Chi vuole bere, non guidi, chi vuol guidare, non beva.

Non entro nel merito delle percentuali - lo considero un esercizio di banali distinguo - e credo sia giusto che lo Stato tuteli le potenziali vittime adottando ogni provedimento diretto a ridurre il costo sociale degli incidenti: sono assolutamente favorevole alle nuove disposizioni.

Edited by dindon

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Non è un problema di tradizione ma un dato di fatto: l'alcool altera le capacità degradandole.

Chi vuole bere, non guidi, chi vuol guidare, non beva.

Non entro nel merito delle percentuali - lo considero un esercizio di banali distinguo - e credo sia giusto che lo Stato tuteli le potenziali vittime adottando ogni provedimento diretto a ridurre il costo sociale degli incidenti: sono assolutamente favorevole alle nuove disposizioni.

 

Io pure. Le variabili in gioco sono troppo elevate, massa corporea, resistenza singola all'alcol, stomaco pieno o vuoto... e, attenzione, non ve lo dice un astemio e nemmeno un alcolizzato anonimo, ma un discreto bevitore con una buona resistenza all'alcol.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×