Vai al contenuto
Ospite intruder

McDonnell Douglas/Boeing F-15 Eagle/Strike Eagle/Silent Eagle - discussione ufficiale

Messaggi consigliati

f-15se_1.jpg

 

www.difesanews.it mette questa foto, la medesima del sito Boeing, per la cronaca.

Fantastico.

Gran bel modo di risparmiare!

Secondo me sarà un successone commerciale.

Povero il nostro Typhoon :pianto:

 

Guardando bene dalla foto le modifiche ce ne sono e in abbondanza sebbene il progetto sia quello.

Da notare l'assenza quasi totale di bulloneria, le modifiche alla cabina di pilotaggio che ha un aspetto più a bolla e le derive di coda leggermente inclinate.

 

Una nota di merito alle stive interne dove sono posizionati gli Amraam.

Guardandole dalla foto mi viene da dire solo una cosa: "geniale".

Spero ed immagino abbia pure una stiva centrale.. o no? :ph34r:

 

EDIT: posto altro succulento link con video http://www.flightglobal.com/blogs/the-dewl...tealthy-f-.html

Chiedo l'aiuto di un "english teacher"

Modificato da F/A Fede

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me dobbiamo un pochino cambiare ottica per comprendere il valore di questo aereo (che correttamente Dominus ha definito "ammazza Typhoon/Rafale").

 

Con il Silent Eagle Boeing mira a coprire tutte le tipologie di mercato:

1)Mercato del nuovo:

tutte le forze aeree che hanno esigenze immediate di avere un aereo connotato dalla Low Obervability ed un budget elevato. In questo insieme spicca ovviamente il Giappone, il quale più di tutti ha manifestato la sua necessità di a)dotarsi di un aereo stealth e b)rinnovare la flotta aerea (questa seconda necessità ci aveva fatto ben sperare per il Typhoon).

Oltre al Giappone ci sono anche la Korea del Sud, Israele e Singapore....curiosamente sono tutte forze aeree che già adottano lo Strike Eagle ma che hanno hanno già emesso il requisito per un aereo stealth: ora, non essendo il Raptor sul mercato e mancando diversi anni alla distribuzione dell'F-35 (specialmente a clienti esterni al programma JSF), questo Silent Eagle mira ad accontentare tutti nel breve termine (nel 2010 sono previste già le prove di lancio dei missili, quindi presumibilmente entro il 2011 l'aereo potrebbe essere consegnato).

Questo il senso del comunicato Boeing quando si afferma di non volersi mettere in concorrenza con Raptor e LightningII: insomma la Boeing vuole offrire il miglior Gap-filler immaginabile!

 

2)Mercato dell'usato:

l'azienda di Everett vuole però assicurarsi anche la fedeltà dei vecchi clienti che magari non sono disposti a spendere i 100 milioni di dollari preventivati (specifico dollari, che equivalgono a soli 77 milioni di euro per un aereo nuovo con tanto di pezzi di ricambio) e che magari preferiscono spendere meglio i propri fondi attendendo la distribuzione dell'F-35.

Sono quindi forze aeree che già adottano lo Strike Eagle, anche nelle sue versioni più recenti come l'F-15I Ra'am israeliano (sulla cui base è stato concepito il Silent Eagle) o l'F-15K Slam Eagle koreano (attualmente versione più evoluta dell'F-15E) piuttosto che l'F-15SG ordinato da Singapore. A questi clienti la Boeing offre la capacità di aggiornare il loro Strike Eagle con un retrofit che certamente non sarà pari al modello nuovo (il kit offrirà "solo" i nuovi serbatoi conformal con stive interne, la suite avionica DEWS ed il rivestimento RAM) ma che senza dubbio garantirà un bel passo avanti circa la Low Observability.....altrimenti Boeing non avrebbe pensato neppure ad offirlo.

In questa fascia rientrerebbe anche l'Arabia Saudita (che utilizza sia gli F-15C/D che gli F-15E), ma fortuntamente il contratto con Erofighter è già stato siglato, altrimenti state certi che gli arabi avrebbero preferito il Silent Eagle!!!!

 

Curiosamente in entrambe le tipologie sono indicate praticamente le stesse forze aeree.....questo è l'ennesimo punto a favore del Silent Eagle!!!!

Sia che venga acquisito un aereo nuovo, sia che venga acquisito un kit retrofit, tutte queste forze aeree risparmieranno milioni e milioni di dollari standardizzando la propria componente aerea d'attacco. Ad esempio il Giappone: eliminando i vecchi F-4J e gli esemplari di F-15J più anziani si troverà una linea composta solo da F-2, F-15J ed F-15 Silent Eagle. Idem la Korea del sud, che in attesa dell'eventuale F-35 avrà in flotta gli F-15 più avanzati al mondo: F-15 Slam Eagle (magari retrofittati allo standard Silent) ed F-15 Silent Eagle.

Il tutto senza nuovi costosi training per il personale, senza dover modificare la logistica, senza dover modificare le procedure....etc etc.

 

Per il resto del mercato, che potremmo definire "povero", Boeing può offrire invece quello che è attualmente il miglior aereo disponibile assieme al Typhoon e al Rafale: il Super Hornet!....con la differenza che l'F-18E/F costa la metà di un Typhoon ed è un aereo ormai affinato e "combat proved" mentre l'EF-2000 è ancora lì a fare le prove per implementare le Paveway! :censura:

L'unico aereo che veramente può mettere il bastone fra le ruote nel breve termine a Boeing è l'intromontabile F-16

 

Ancora una volta: complimenti a Boeing.......ed ennesimo biasimo per il consorzio Eurofighter (ecco a cosa portano le lungaggini dell'europeismo).

Modificato da paperinik

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche se per il giappone, alla luce delle ultime catastrofi economiche, non farei molto conto.

Può darsi che riducano drasticamente la flotta aerea e per adesso si limitino a ritirare gli F4 senza sostitutiti.

Per il resto concordo con paperinik anche se continuo a chiedermi cosa comporti il retrofit.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite intruder

Per adesso ha fatto rumore, e, dal punto di vista commerciale, è giù un bel successo. Poi, ritengo anch'io che sia pensato soprattutto per certe aviazioni come quella coreana, Taiwan, Singapore e soci. Ma non dimenticherei India e Brasile, e se qualcuno ne ha già parlato mi scuso per non averlo notato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite intruder

Anche a Taiwan parlando han (è il termine corretto per mandarino). E comunque, vale quanto osservavo per i rapporti sino-americani: gli interessi economici (esistono anche fra Pechino e Taipei: da dove credete arrivino i capitali che hanno permesso alla Cina di diventare, de facto e in breve tempo, la prima potenza economica del pianeta?) sono enormi e non invogliano ad avventure militari, forse Taipei non ha bisogno di Silent Eagle, ma Seoul sì, Singapore sì, e credo anche New Delhi e Brasilia.

Modificato da intruder

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Anche se per il giappone, alla luce delle ultime catastrofi economiche, non farei molto conto.

Può darsi che riducano drasticamente la flotta aerea e per adesso si limitino a ritirare gli F4 senza sostitutiti.

Per il resto concordo con paperinik anche se continuo a chiedermi cosa comporti il retrofit.

 

Ne dubito, e parecchio.

1) gli F-4J sono già stati ritirati da parecchio tempo. Quelli in servizio sono solo gli F4EJ Kai da ricognizione

Attualmente, su 200, si avrà un collasso della flotta a metà del 2015, poichè la metà delle cellule avrà un'ammontare di ore di volo tali da rendere necessaria la sostituzione, non possono usare i kit d'uprade perchè non operano F15E ma F-15J, basati sugli F-15A. Inoltre l'esportazione in giappone prevederebbe come con ogni caccia l'assemblaggio e la costruzione su licenza con relativo tech transfer. Dubito altamente che la Boeing voglia fare una cosa del genere col suo ultimo modello. Coi tempi che corrono probabilmente preferiranno sostenere l'industria nazionale seguendo il progetto ATD-X (su cui hanno fatto calare il silenzio più totale, e se il processo che ha seguito il carro Type 10 è di qualche esempio (annunciato intorno al 2001, scomparso nel nulla e quindi riemerso quasi completo poco tempo fa, sviluppato dallo stesso instituto che ha in design l'ATD-X , traparentesi), ci staranno lavorando come dei folli e lo tireranno fuori dal cappello all'improvviso, e probabilmente si ritroveranno con un equivalente dell'F-35, con prestazioni focalizzate sull'AA invence dell'ATG.

Modificato da Garrick

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Anche se per il giappone, alla luce delle ultime catastrofi economiche, non farei molto conto.

Può darsi che riducano drasticamente la flotta aerea e per adesso si limitino a ritirare gli F4 senza sostitutiti.

Per il resto concordo con paperinik anche se continuo a chiedermi cosa comporti il retrofit.

Penso che l'aereo sia stato studiato proprio per i Japs....la crisi economica ha avuto una pesante ricaduta sul bilancio della difesa e come avevo scritto in passato il Giappone nel manifestare l'interesse per il Typhoon no aveva escluso proprio la terza via, ovvero l'acquisto di nuovi F-15 (senza ulteriri specificazioni circa la versione).

 

Il retrofit in definitiva dovrebbe offrire:

-la sostituzione degli usuali conformal tanks dell'F-15E con quelli nuovi che implementano le 4 stive interne.

-il rivestimento dell'aereo con la nuova pellicola RAM ad elevate capacità stealth

-l'adozione degli schermi sugli ugelli di scarico

-la sostituzione dell'avionica d'attacco con il sistema DEWS (Digital Electronic Warfare System)

...tutti gli F-15E d'esportazione dovrebbero già essere dotati di radar AESA (APG-63, eccetto israele che monta APG-70), nel caso mancasse il kit probabilmente offrirebbe anche quello

 

Per adesso ha fatto rumore, e, dal punto di vista commerciale, è giù un bel successo. Poi, ritengo anch'io che sia pensato soprattutto per certe aviazioni come quella coreana, Taiwan, Singapore e soci. Ma non dimenticherei India e Brasile, e se qualcuno ne ha già parlato mi scuso per non averlo notato.

Non condivido....

Brasile e India: per questi mercati che non hanno manifestato interesse a breve per un velivolo stealth, la Boeing ha deciso di puntare sul Super-hornet: affordable, reliable and combat proved!!!

Fra l'altro in India ormai è tardi per qualsiasi inserimento nel bando MMRCA (forse è l'unico contratto che l'EF-2000 ha ancora possibilità di concludere fuori dall'Europa),

 

A Taiwan non credo che verrebbe offerto per i motivi a cui alludeva velatamente Dominus...la vicinanza della Cine pone inoltre problemi relativi ad eventuali veti posti dal Congresso sul trasferimento di tecnologie sensibili

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Credo che i quattro missili siano da intendere in una configurazione da "primo giorno", poi sull'eagle a voglia di armi.

Rimane il fatto che nel 90% delle missioni quattro missili bastano e avanzano, poi penso che Israele punterà deciso sul JSF visto che i suoi ra'am sono nuovi e già belli evoluti di per sè.

Israele credo che continuerà a mantenere la doppia linea F-15 / F-16&JSF per un bel pezzo e non credo si limiteranno al solo JSF. Il non poter installare le proprie apparecchiature, EW specialmente, sul JSF gli sta rodendo assai.

 

Per AA "pesante" or ora le alternative sono 3, F-22, F-15 & EFA ma il primo se lo scordano.

Oltre allo sterminio di F-16 da sostituire con i JSF hanno un bel gruppetto di F-15 (A o C non ricordo) da sostituire e l'Eagle steltizzato potrebbe essere la soluzione più economica (visto che non lo pagano :asd: )

Secondo me dobbiamo un pochino cambiare ottica per comprendere il valore di questo aereo (che correttamente Dominus ha definito "ammazza Typhoon/Rafale").

 

Per il resto del mercato, che potremmo definire "povero", Boeing può offrire invece quello che è attualmente il miglior aereo disponibile assieme al Typhoon e al Rafale: il Super Hornet!....con la differenza che l'F-18E/F costa la metà di un Typhoon ed è un aereo ormai affinato e "combat proved" mentre l'EF-2000 è ancora lì a fare le prove per implementare le Paveway! :censura:

L'unico aereo che veramente può mettere il bastone fra le ruote nel breve termine a Boeing è l'intromontabile F-16

Se da un lato l'aereo è decisamente attrattivo logisticamente per chi ha già lo Strike, quello che lascia qualche dubbio è la manovrabilità dell'aereo di cui dobbiamo ricordarci che le ha prese di santa ragione dai Typhoon inglesi.
Ma non dimenticherei India e Brasile, e se qualcuno ne ha già parlato mi scuso per non averlo notato.
Peccato che nelle 2 gare non hanno presentato l'Eagle ma il Super Hornet
A taiwan non lo daranno mai, sennò gli strilli in mandarino li sentiamo fin qua.
Gli rifiutano anche l'F-16, fate un pò voi...

 

Che possa essere un temibile avversario della coppia europea EFA&Rafale lo è di certo, ma la piattaforma ormai è al limite come lo è l'F-16.

Che in Europa si vada piano è una nota dolente :thumbdown: ma già ora con un EFA acerbo possiamo essere contenti perchè fa egreggiamente il lavoro per cui è stato concepito, l'AA pesante

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il fatto è che la piattaforma sembrava già al limite con l'F-15K e simili, però ci hanno stupito un altra volta, mentre l'EFA è sicuramente al limite, ovvero già sarà tanto se si riuscirà a fare la T3 mentre questo viene costantemente aggiornato e vengono garantite certe capacità provate e chiavi in mano.

Purtroppo questo conta più rispetto a non meglio precisate prospettive di sviluppo che mai si concretizzeranno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non è possibile che il Governo USA abbia incentivato sottobanco la Boeing, magari anche solo promettendo l'appoggio politico per l'export, in quanto gli tolgono la "castagna rovente" costituita dal Raptor inesportabile, offrendo la chance di uno Silent Eagle proprio per taluni paesi che gia lo adottano (sognando l'F-22)?

Modificato da -{-Legolas-}-

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Regalino della notte :ph34r: :

 

f15se_side.jpg

 

Wow, penso che ci sia da riflettere parecchio, in quanto, se andiamo avanti di questo passo, le possibilità di penetrazione del mercato da parte del nostro Typhoon vanno via via assottigliandosi! :(

Modificato da Blue Sky

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non è possibile dire che l'EFA sia "al limite" Dominus: è una macchina che andrà avanti almeno altri 30 anni, con chissà quanti MLU e aggiornamenti.

Invece quest'ultimo F-15, diciamocelo, è il solito eagle aggiornato, eagle che le ha prese di santa ragione da Typhoon, SU-30, Raptor ecc..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Non è possibile dire che l'EFA sia "al limite" Dominus: è una macchina che andrà avanti almeno altri 30 anni, con chissà quanti MLU e aggiornamenti.

...

 

Ma il consorzio che fabbrica l'EFA come è messo rispetto al Know-how sulle vernici ram? E' realistico ipotizzare in futuro un "Silent-Typhoon" o la possibilità di sviluppare queste tecnologie è per ora off-limits al di fuori degli USA? Da profano, confrontando l'evoluzione dei vari stealth dall' F-117 all'F-35 mi viene da pensare che i rivestimenti stiano diventando più importanti della forma nel ridurre la RCS; oppure si è deciso di ricorrere soprattutto a questa strada per non penalizzare troppo le prestazioni dei velivoli con delle forme troppo "particolari"?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite intruder
Non è possibile dire che l'EFA sia "al limite" Dominus: è una macchina che andrà avanti almeno altri 30 anni, con chissà quanti MLU e aggiornamenti.

Invece quest'ultimo F-15, diciamocelo, è il solito eagle aggiornato, eagle che le ha prese di santa ragione da Typhoon, SU-30, Raptor ecc..

 

Le avrà prese anche di santa ragione, ma ora rischia di restituirle con gli interessi. Giusta l'osservazione di leg, appare una manovra per dare un contentito ai Paesi (Giappone, Israele, Arabia, anche Corea) che vorrebbero il Raptor e non glielo danno, ed essendo la macchina ampiamente rodata in combattimento e, soprattutto, disponibile in tempi non biblici, potrebbe anche battere il JSF (appartiene a una categoria leggermente diversa, ma non sottiliziamo). Inoltre una macchina risente anche dei livelli di manutenzione, e non mi sento di dire che tutti i Paesi sono allo stesso livello, se non altro per problemi economici. Poi, ho la vaga impressione che l'EF non convinca troppo, al di là delle beghe di bottega che ci stanno dietro.

Modificato da intruder

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dipende sempre quello che ti serve. L'EF non è macchina per aviazioni piccole, va bene per chi ha necessità di un vero caccia da superiorità aerea o perchè ha una doppia linea o per la sua posizione geografica

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Non è possibile dire che l'EFA sia "al limite" Dominus: è una macchina che andrà avanti almeno altri 30 anni, con chissà quanti MLU e aggiornamenti.

Invece quest'ultimo F-15, diciamocelo, è il solito eagle aggiornato, eagle che le ha prese di santa ragione da Typhoon, SU-30, Raptor ecc..

 

Nel breve termine, però, potrebbe essere un degno rivale del Typhoon.

 

Per quanto riguarda un "silent Typhoon", penso sia molto difficile, per il semplice fatto che nella parte inferiore dell'aereo non c'è spazio per creare delle stive, si dovrebbe riprogettare il tutto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite intruder
Dipende sempre quello che ti serve. L'EF non è macchina per aviazioni piccole, va bene per chi ha necessità di un vero caccia da superiorità aerea o perchè ha una doppia linea o per la sua posizione geografica

 

Quindi non è una macchina per Singapore, non è una macchina per la Corea, non è una macchina per Israele, non è una macchina praticamente per nessuno dei Paesi verso i quali il Silent appare, secondo me, pensato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma è una macchina per il Giappone. Per la Corea del Sud, penso possano permettersi una doppia linea

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Non è possibile dire che l'EFA sia "al limite" Dominus: è una macchina che andrà avanti almeno altri 30 anni, con chissà quanti MLU e aggiornamenti.

Invece quest'ultimo F-15, diciamocelo, è il solito eagle aggiornato, eagle che le ha prese di santa ragione da Typhoon, SU-30, Raptor ecc..

Eagle che in 30 anni di servizio ha abbattuto,nelle guerre vere,e non nelle esercitazioni,100 caccia nemici.Nei confronti di EF2000 ed F22 ci mancherebbe se non le prendesse dato che sono di una generazione successiva;quanto al SU30 se ti riferisci alla Cope India le avrà anche prese ma con le limitazioni che gli erano imposte le avrebbe prese pure da un 104(in passato in determinati contesti è pure successo);senza contare che alla RED FLAG le ha rese con gli interessi.

Modificato da super64des

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

secondo me non l'hanno fatto solo per l'export ma anche per l'USAF non dimentichiamoci che 183 F-22 son pochini con tutti gli F-15 che devono sostituire quindi anche se il governo non gli finanzia altri F-22 possono sempre ripiegare sul Silent

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite intruder

Che comunque non è proprio regalato...

 

 

Per la Corea del Sud, penso possano permettersi una doppia linea

 

Se l'altra metà e un 15 tradizionale magari sì, ma non ci vedo speranze di piazzare l'EF/Rafale da quelle parti.

Modificato da intruder

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Che comunque non è proprio regalato...

Se l'altra metà e un 15 tradizionale magari sì, ma non ci vedo speranze di piazzare l'EF/Rafale da quelle parti.

Infatti la Corea del Sud ha già una doppia linea con gli F16C-F15K(stessa cosa Singapore) che adottano sistemi ed armamenti comuni;si è trattata di una scelta logica a prescindere dai piagnucolii della Dassault che all'epoca della scelta dell'eagle fece tanto rumore.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Eagle che in 30 anni di servizio ha abbattuto,nelle guerre vere,e non nelle esercitazioni,100 caccia nemici.Nei confronti di EF2000 ed F22 ci mancherebbe se non le prendesse dato che sono di una generazione successiva;quanto al SU30 se ti riferisci alla Cope India le avrà anche prese ma con le limitazioni che gli erano imposte le avrebbe prese pure da un 104(in passato in determinati contesti è pure successo);senza contare che alla RED FLAG le ha rese con gli interessi.

BINGO!!!!

Mi hai tolto le parole di bocca....

 

Tutti quanti lì a scrivere che l'Eagle le ha prese....per quel che riguarda il sottoscritto l'Eagle le ha solo date, e di santa ragione!

Ditemi quanti Mig ha abbattuto un EF-2000? E quanti F-16 ha distrutto un Su-30? Beh l'F-15 sta a oltre 100 avversari abbattuti....e zero sconfitte.

Le esercitazioni spesso sono costruite per capire qual'è il punto debole di un aereo e renderlo di conseguenza invincibile nel teatro di guerra adottando le opportune tattiche studiate ad hoc.

 

Scordatevi che il Giappone comprerà mai l'EF-2000....state ancora a decantarlo ma non vi rendete conto che pur essendo uno stupendo velivolo da Air Dominance non ha ancora lanciato un solo missile, non ha volato un minuto in teatro di guerra, che a distanza di quasi 7 anni dall'inizio delle sue consegne ancora deve essere implementato dei sistemi d'arma fondamentali per lo swing-role e che rischia di non vedere mai concretizzata la sua versione più evoluta (T3)....

E alcuni di voi stanno a scrivere che da qui a 30 anni l'aereo avrà un margine enorme per crescere! Come dicevano su TOP GUN: "Bullshit!". Da qui a 30 anni forse non ci saranno manco più i piloti a bordo degli aerei.

 

A nazioni come Korea del sud, Giappone o Israele, nazioni che giornalmente si sentono in "guerra", non hanno alcuna voglia di aspettare e vedere se lo Storm Shadow sarà adottabile dell'EF-2000 o se il radar AESA verrà mai integrato. Vogliono adesso un aereo che sia il meglio possibile, che sia affidabile e che dia garanzie. Garanzie che si traducono in vittorie nel campo di battaglia, perchè le vittorie in esercitazione stanno a zero....e se fra 30 anni l'EF-2000 sarà un velivolo mostruosamente capace non fregherà a nessuno perchè come minimo per allora l'F-22 sarà svenduto come accade oggi per l'F-15.

 

Questa mentalità, questo continuo non riconoscere che l'EF-2000 è una macchina eccellente ma che è (purtroppo) arrivata troppo tardi sul mercato, mi manda fuori di testa!

Viva l'europeismo, viva i progetti congiunti come l'EF-2000 e l'A400, viva tutto! Specialmente se a dirlo sono i vertici di Lockheed Martin e Boeing!

Modificato da paperinik

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

×