Jump to content
Guest intruder

McDonnell Douglas/Boeing F-15 Eagle/Strike Eagle/Silent Eagle - discussione ufficiale

Recommended Posts

Guest intruder

More photos are available at the Ares defense technology blog, and in a series of photos in our Defense Showcase gallery, starting here.

 

Boeing unveiled the prototype of a new variant of the F-15 Strike Eagle aimed at the Asian and Middle East markets that will incorporate stealthy coatings and structure here on Mar. 17.

 

 

StealthF-15profile-Boeing.jpg

 

Company officials hope the new aircraft will garner up to 190 orders, extending the F-15 line beyond the current backlog of 38 aircraft for South Korea and Singapore. Since the company lost the Joint Strike Fighter contest to Lockheed Martin, the future of its St. Louis manufacturing facility has been uncertain. Continued F-15 sales, as well as additional orders for F/A-18E/Fs and EA-18Gs, are the only work in the foreseeable future for the plant.

 

Major design changes in the new "Silent Eagle" version include internal bays within the existing conformal fuel tanks that can carry a variety of air-to-air and air-to-ground weapons. Each tank will be configured to hold two air-to-air missiles, including the AIM-9 and AIM-120 or a combination of the two.For the air-to-ground mission, 1,000- and 500-pound Joint Direct Attack Munitions can be carried or four 250-pound Small Diameter Bombs per tank. Weapons loadout can also be split between the AIM-120 and JDAM for a multirole mission.The Silent Eagle configuration includes 15-degree outward-canted V-tails - a shift away from the characteristic vertical fins of the F-15 that reduces the radar cross-section.

 

The Mach 2.5 speed of the Strike Eagle is maintained, but the cost is about 180-200 nautical miles of range capability because of the reduce fuel in the conformal tanks, says Brad Jones, program manger for F-15 future programs.

 

The new design includes a digital electronic warfare system (DEWS), made by BAE Systems, that can operate simultaneously with the aircraft's Raytheon active electronically scanned array radar.

 

Stealth coatings, though not yet applied to Boeing's prototype, could be added at a later time. Boeing says the coatings could contibute to an equivalent amount of front-aspect stealth as that offered by Lockheed's F-35. This includes reducing radar returns from sharp edges on the aircraft, including antennae.

 

Stealthiness for the F-15 was explored about a decade ago for the U.S. Air Force as an alternative to the Lockheed-led F-22, but was never pursued. "The internal carriage is what is new. The stealth is not," Jones says, adding "We are not really after the F-22 market or the F-35 market" with this new design.

 

The level of stealthiness exportable on the F-15 is up to the U.S. government to decide, Jones says. Though USAF officials have been given courtesy briefings on the Silent Eagle, talks on stealth exportability have not yet occurred.

 

A radar blocker for engine inlets, already fitted in F/A-18E/Fs, could be added depending on how much radar cross-section reduction is required by the customer and allowed by the government.

 

Jones estimates the cost of a Silent Eagle will be about $100 million per aircraft, including spares, if built new. A retrofit kit including the conformal fuel tanks, DEWS and coatings could be added to existing Strike Eagles, he says.

 

The target market includes South Korea, Singapore, Japan, Israel and Saudi Arabia, Jones says. The first likely customer is South Korea, which is looking for two new fighters, including its F-X Phase III program, which calls for 60 aircraft in the F-15 class.

 

South Korea's Agency for Defense Development is also pushing for a KFX program, which calls for about 120 domestically developed stealth fighters. Jones says coproduction of stealth materials would be subject to U.S. government review and a tough case to sell.

 

Japan and Saudi Arabia are also looking for new F-15-class fighters. And if the Silent Eagle were sold to the Saudis, Israel likely would want a chance to buy the aircraft too to maintain balance of power in the Middle East.

 

Boeing's willingness to integrate indigenous systems, such as electronic warfare suites, onto the Silent Eagle is an option that could be of interest to these customers - especially Israel. Israeli industry was recently rebuffed by U.S. officials unwilling to add foreign EW systems under the F-35 development program.

 

The weapons-carrying fuel tanks, which are affixed to the aircraft with two bolts, and can be removed within about 2.5 hours. Reinstalling the original fuel tanks restores the F-15 to its nonstealthy configuration, which is capable of hauling more and larger weapons, including anti-ship missiles.

 

The Silent Eagle prototype is based on F-15E1, the program's flight test aircraft. To date, it has been outfitted with the conformal tanks and the canted tails, which are for demonstration only and not structurally integrated. The actual canted tails would be added later if a customer requested them. Stealth coatings and engine intake blockers have not been added.

 

Jones says Boeing hopes to begin flight testing the weapons-carrying conformal tanks on the aircraft in the first quarter of next year. Design work on the Silent Eagle concept began in September last year in response to feedback from F--15 customers, he says.

 

www.aviationweek.com

Share this post


Link to post
Share on other sites

Incredibile, non pensavo lo facessero davvero senza un ordine consistente.

Qualcuno ha qualche foto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

f-15se_1.jpg

 

www.difesanews.it mette questa foto, la medesima del sito Boeing, per la cronaca.

Edited by intruder

Share this post


Link to post
Share on other sites
Le stive interne mi incuriosiscono molto

 

 

Mmmm....Sarebbe interessante avere delle immagini più dettagliate!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Fra qualche giorno penso le avremo, a me è appena arrivato il "lancio" di aviationweek sul computer, la notizia quindi è abbastanza fresca.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fra qualche giorno penso le avremo, a me è appena arrivato il "lancio" di aviationweek sul computer, la notizia quindi è abbastanza fresca.

 

 

Si, infatti, ho dato un'occhiata rapida (piuttosto superficiale) e non ho trovato altre foto oltre a quelle da te postate!

 

Restiamo in attesa per i prossimi giorni ;)

Edited by Blue Sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sopratutto sarebbe interessante vedere le dimensioni e l'esatta posizione delle stive interne.

 

Ma quanto è estesa la riprogettazione rispetto all'F-15E originario? Mettere delle stive interne non rischia di alterare tutta l'aerodinamica dell'aereo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me più che altro hanno colpito quelle derive verticali divergenti... Con quelle sì che dai un bel taglio alla RCS, altro che Tifone e Tornado!

Share this post


Link to post
Share on other sites
La South Korea -per vincoli politici, militari e tradizione- quando compra, compra solo Made in USA. Come è stato già detto l'esperienza francese coi Rafale insegna.... In questo caso le cose andranno in modo molto prevedibile: se la Korea avrà una esigenza a breve termine metterà mano alla nuova versione dell'F-15 (il quale assieme all'F-16 si sta dimostrando un campione di longevità, a testimonianza di quanto fosse valido il progetto iniziale). Se invece le esigenze della Korea saranno meno legate al fattore tempo aspetteranno l'F-35.

 

In realtà il vero concorrente del Typhoon in Giappone non è l'F-22 (che come si può leggere nel seguente estratto difficilmente verrà esportato, visto che il nuovo governo di Obama vuole perfino tagliare la produzione del costosissimo caccia), ma il nuovo modello di F-15 che Boeing si sta apprestando a sviluppare (e che verrà offerto anche alla Korea del Sud) e soprattutto l'F-35.

 

Ahhhh, detesto autocitarmi.... :rotfl:

 

Che spettacolo questo F-15! Lo avevo anticipato mesi fa che Boeing stava per calare il Jolly nel tavolo da gioco di Giappone e Korea....con tanti saluti al Typhoon e al contratto Giapponese.

 

Questo splendido nuovo Eagle sarà la garanzia, per stati come Giappone, Israele e Korea del Sud, che l'attesa per l'F-35 non sarà così preoccupante (e dispendiosa)....

 

EDIT: ancora una volta il ritardo con cui il Typhoon si è affacciato sul mercato rischierà di penalizzarlo enormemente.

Edited by paperinik

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sopratutto sarebbe interessante vedere le dimensioni e l'esatta posizione delle stive interne.

 

Ma quanto è estesa la riprogettazione rispetto all'F-15E originario? Mettere delle stive interne non rischia di alterare tutta l'aerodinamica dell'aereo?

Da una prima occhiata sembrano essere state in parte posizionate dove c'erano i CFT che non facevano parte della struttura originale dell'Eagle.Comunque si RCS ridotta ma non saprei quanto;tra ala e fusoliera c'è ancora quel bell'angolo retto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bà, a me non sembra tutto sto aereo.

 

Sarà pure più stealth del normale F-15, ma a che prezzo?

 

Primo porta solo quattro armi interne, secondo, è difetto ben più grave, in questa configurazione ha 200mn di raggio, il tutto per 100 milioni di dollari.

 

Preferisco di gran lunga un Eurofighter o un F-35 (che almeno di armi ne porterà probabilmente 6, più lontano ed è uno stealth vero).

 

Per me rimane il tentativo di Boeing di affiacciarsi nel settore stealth per confrontarsi con F-22 e F-35, ma è un tentativo vano.

Edited by Little_Bird

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bà, a me non sembra tutto sto aereo.

 

Sarà pure più stealth del normale F-15, ma a che prezzo?

 

Primo porta solo quattro armi interne, secondo, è difetto ben più grave, in questa configurazione ha 200mn di raggio, il tutto per 100 milioni di dollari.

 

Preferisco di gran lunga un Eurofighter o un F-35 (che almeno di armi ne porterà probabilmente 6, più lontano ed è uno stealth vero).

 

Per me rimane il tentativo di Boeing di affiacciarsi nel settore stealth per confrontarsi con F-22 e F-35, ma è un tentativo vano.

Più che altro,secondo me,è ciò che gli USA vogliono offrire al posto dell'F22 a chi diffida di Super Hornet ed F35 per i soliti noti discorsi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma io continuo a dubitare sulle sue doti stealth, inclinare le derive e mettere le armi in stiva da solo non basta a rendere un aereo a bassa osservabilità, credo ci vogliano altri tipi di accorgimenti ben diversi.

 

E poi continuo ad essere dell'idea che 200mn sono veramente poche per un caccia di quel genere.

Edited by Little_Bird

Share this post


Link to post
Share on other sites
Primo porta solo quattro armi interne, secondo, è difetto ben più grave, in questa configurazione ha 200mn di raggio,

 

Sicuro? forse ho capito male io ma mi sembra che siano 200mn in meno rispetto alla versione originale,e non 200 complessivi; anche perche in inglese usano il termine range in modo controintuitivo indicando l'autonomia anziche il raggio d'azione :hmm:

Edited by Einherjar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio inglese è un pò maccaronico quindi potrei aver capito male, ma se è così, vuol dire che tre serbatoi esterni più i serbatoi conformal garantiscono 400mn di autonomia in più su un F-15 che sfrutti solo i serbatoi interni :scratch:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Major design changes in the new "Silent Eagle" version include internal bays within the existing conformal fuel tanks that can carry a variety of air-to-air and air-to-ground weapons. Each tank will be configured to hold two air-to-air missiles, including the AIM-9 and AIM-120 or a combination of the two.For the air-to-ground mission, 1,000- and 500-pound Joint Direct Attack Munitions can be carried or four 250-pound Small Diameter Bombs per tank. Weapons loadout can also be split between the AIM-120 and JDAM for a multirole mission.The Silent Eagle configuration includes 15-degree outward-canted V-tails - a shift away from the characteristic vertical fins of the F-15 that reduces the radar cross-section.

 

The Mach 2.5 speed of the Strike Eagle is maintained, but the cost is about 180-200 nautical miles of range capability because of the reduce fuel in the conformal tanks, says Brad Jones, program manger for F-15 future programs.

 

The new design includes a digital electronic warfare system (DEWS), made by BAE Systems, that can operate simultaneously with the aircraft's Raytheon active electronically scanned array radar.

 

Stealth coatings, though not yet applied to Boeing's prototype, could be added at a later time. Boeing says the coatings could contibute to an equivalent amount of front-aspect stealth as that offered by Lockheed's F-35. This includes reducing radar returns from sharp edges on the aircraft, including antennae.

 

Stealthiness for the F-15 was explored about a decade ago for the U.S. Air Force as an alternative to the Lockheed-led F-22, but was never pursued. "The internal carriage is what is new. The stealth is not," Jones says, adding "We are not really after the F-22 market or the F-35 market" with this new design.

 

A radar blocker for engine inlets, already fitted in F/A-18E/Fs, could be added depending on how much radar cross-section reduction is required by the customer and allowed by the government.

 

Jones estimates the cost of a Silent Eagle will be about $100 million per aircraft, including spares, if built new. A retrofit kit including the conformal fuel tanks, DEWS and coatings could be added to existing Strike Eagles, he says.

 

Signori leggiamo bene! Da questo comunicato ufficiale di Boeing comprendiamo che:

 

1)per ottenere la Low Observability (direi che è preferibile parlare di LO anzichè di Stealthness) si è fatto ricorso a:

-rivestimento RAM altamente assorbente capace di portare la RCS frontale a valori simili all'F-35

-inclinazione dei timoni di coda

-dotazione di stive interne alloggiate nei serbatoi conformal

-schermature degli ugelli di scarico

-una nuova suite avionica da combattimento (DEWS) abbinata al radar AESA.

....non direi che sono trucchetti da 4 soldi!

 

2)Le stive interne di ogni serbatoio conformal possono contenere fino a 2 missili AA: 2 Aim-9 o 2 Aim-120 o una combinazioni di essi. Oltre a missili AA questo Eagle può adottare tutta una serie di sistemi d'arma AG (specialmente le JDAM), anche in combinazione ai missili AA.

 

3)L'adozione di stive interne ha comportato la rinuncia a una sensibile quantità di carburante che è traducibile in un gap nel raggio operativo di circa 180-200 miglia nautiche...aggiungo io: la minor quantità di carburante è compensata dal minor consumo dettato dalla mancanza di armi agganciati all'esterno.

 

4)Il costo dell'aereo è 100 milioni, nuovo con pezzi di ricambio. Il punto è che la Boeing offrirà anche un kit di retrofit che farà gola a tutte quelle forze aeree che adottano già lo Strike Eagle o una variante di esso (Isrele e Korea in primis)

 

5)L'aereo non si pone in concorrenza con F-22 o F-35, ma si pone come nel mercato come miglior GAP-FILLER. L'unico che -almeno sulla carta- assicura una adeguata capacità stealth su un aereo di 4ta generazione.

 

EDIT: riscritto punto 2 per una migliore chiarezza...

Edited by paperinik

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco, più che l'aereo nuovo sarebbe il kit di aggiornamento a mettere i bastoni tra le ruote ad Eurofighter.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il resto mi era già ben chiaro prima, ma aspetto i numeri, soprattutto sulla LO, come giustamente la chiama pap.

 

Comunque, il punto ancora non mi è chiaro:

 

3)L'adozione di stive interne ha comportato la rinuncia a una sensibile quantità di carburante che è traducibile in un gap nel raggio operativo di circa 180-200 miglia nautiche...aggiungo io: la minor quantità di carburante è compensata dal minor consumo dettato dalla mancanza di armi agganciati all'esterno.

 

Gap di 180-200 miglia nautiche significa come diceva Einherjar che il Silent Eagle ha 200 mn di raggio in meno ad uno F-15E standard (con standard intendo serbatoi conformal + 3 serbatoi)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La RCS frontale simile a quella di uno stealth vero come il JSF mi sa molto di sparata, calcolando che si parte da un aereo che tutto è fuorchè poco osservabile.

Per il resto è l'ennesimo esempio delle capacità tecnologiche americane, chapeau.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che spettacolo questo F-15! Lo avevo anticipato mesi fa che Boeing stava per calare il Jolly nel tavolo da gioco di Giappone e Korea....con tanti saluti al Typhoon e al contratto Giapponese.

EDIT: ancora una volta il ritardo con cui il Typhoon si è affacciato sul mercato rischierà di penalizzarlo enormemente.

Ragionamento che non fa una piega
4)Il costo dell'aereo è 100 milioni, nuovo con pezzi di ricambio. Il punto è che la Boeing offrirà anche un kit di retrofit che farà gola a tutte quelle forze aeree che adottano già lo Strike Eagle o una variante di esso (Isrele e Korea in primis)

 

5)L'aereo non si pone in concorrenza con F-22 o F-35, ma si pone come nel mercato come miglior GAP-FILLER. L'unico che -almeno sulla carta- assicura una adeguata capacità stealth su un aereo di 4ta generazione.

Eh, calma.

100 milioni non sono mica brusolini e il retrofit lo vedo bello sostanzioso, e costoso.

 

Un un investimento così sostanzioso per avere in configurazione pulita solo 4 AMRAAM non mi sembra molto oculata. Ad Israele non credo convenga molto (beh si, tanto non gli costerebbe un cent visto che non lo pagherebbero :asd: ) visto che la bassa invisibilità gli serve più per la fase d'attacco e portare un pò di SDB non è così utile, specie sui bersagli ben protetti.

 

Sono dubbioso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi mi sembra improbabile un retrofit, questo è praticamente un aereo nuovo rispetto all'eagle, ed è appetibile, per l'appunto, per chi vuole comprare un aereo chiavi in mano che garantisca da subito prestazioni valide e confermate, insomma un ammazza typhoon e rafale, nelle intenzioni, calcolando anche la capacità di penetrazione industriale americana.

Un retrofit sugli aerei americani lo vedo davvero improbabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A Israele non conviene per nulla. Vista l'abbondanza di bersagli :asd: nelle forze aeree dei paesi confinanti quello che gli serve è un aereo che porta molti missili, non 4 AMRAAM

Edited by Rick86

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che i quattro missili siano da intendere in una configurazione da "primo giorno", poi sull'eagle a voglia di armi.

Rimane il fatto che nel 90% delle missioni quattro missili bastano e avanzano, poi penso che Israele punterà deciso sul JSF visto che i suoi ra'am sono nuovi e già belli evoluti di per sè.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×