Jump to content
Sign in to follow this  
thunderjet

Colori acrilici, a smalto, Primer, trasparenti

Recommended Posts

Bene .....allora sei già esperto e non hai bisognoo di consigli........ -_-;)

 

Ciao!

 

No, non sono esperto, ho solo preso quello perchè sapevo di dover verniciare non con gli acrilici ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

su questo aspetto concordo pienamente... tutti parlano dei Gunze ma nessuno li ha!

 

comunque, proverò ancora... o darò fuoco al kit (che a breve vedrete) :asd:

 

p.s.

Bostik domandava degli Humbrol... credo vadano diluiti con l'apposito diluente. in ogni caso, se puoi, evita di aereografare con gli smalti, se ne vanno litri di acqua regia e salute ;)

modellismo Baracca a Monza li ha

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

r299a0.jpg

16ie3qv.jpg

2wn5p5i.jpg

2r7rapy.jpg

 

Spero di esserti stato di aiuto ;)

grazie, molto interessante, effetti molto belli.

vorrei chiederti un consiglio, devo colorare un motore Sakae 21 (A6M2 1:16 modello in alluminio e lega) le varie opzioni questa è quella che più mi aggrada:

1. corpo motore lega acciaio ghisa naturale

2. copri punterie e le paratie laterali nero semi-lucido compresi i bulloni di serraggio,così anche i tubi di raccordo dell'olio fra i cilindri,e le aste dei bilancieri.

3. flange e base cilindri nero semi-lucido

4. teste alettate dei cilindri acciaio

5. Il flauto circolare del condotto benzina alluminio neutro

6. canalizzazioni della benzina con i cilindri acciaio cotta di maglia

7. Lo scarico anulare era in acciaio naturale

intendo usare gli Alclad 2, cosa proponi per i vari numeri?

l' usura la farò alla fine , il motore e le teste con dei lavaggi, gli scarichi con colori bruciati.

essendo il modello in alluminio non penso ci sia bisogno di dare primer, o è meglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto ne so, ed ho sperimentato personalmente, per i Lifecolor bisogna usare solo ed unicamente il diluente specifico, sempre Lifecolor.

Se esistono altre possibilità, sono anch'io interessato a conoscerle.

Alberto

 

 

scusate l'intromissione ma , essendo acrilici vinicili io uso il Vetril comune ( a base di ammoniaca) con ottimi risultati ma solo se i colori sono nuovi...sui vecchi il diluente specifico è obbligatorio..... :rolleyes: :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti anche per me è la prima volta e cerco qualche dritta sui colori, avevo in mente di usare i Lifecolor acrilici opachi,

cose ne pensate? uso a pennello

cosa mi cosniglaite di fare? :adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve, avrei bisogno di consigli in base alle vostre esperienze. Ho notato che l'acqua ragia ed in particolare quella inodore non diluisce più i nuovi smalti humbrol, anzi si separa la vernice creando del deposito tipo sabbia. Ricordo che invece i vecchi smalti humbrol venivano diluiti dalla ragia, ho trovato che invece il diluente per smalti sintetici è ottimo.

Qualcuno ha fatto esperienze sul diluente sintetico ? come si comporta nella verniciiatura a pennello ? ha controindicazione se usato con aerografo ?

Grazie e buona giornata.

Franco

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sto ancora utilizzando l'acquaragia, fai magari qualche tentativo con quella inodore. Col diluente sintetico non ho provato ma con altro tipo di diluente ho avuto pessime esperienze, fonde la plastica dei kit :huh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sto ancora utilizzando l'acquaragia, fai magari qualche tentativo con quella inodore. Col diluente sintetico non ho provato ma con altro tipo di diluente ho avuto pessime esperienze, fonde la plastica dei kit :huh:

 

Ma la ragia la usi con i nuovi Humbrol ? Cioè quelli acquistati da un paio d'anni. ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, gli ultimi li ho acquistati un mese fà, prova a cambiare acquaragia. Non ricordo la marca, ma quella che uso io ha il contenitore completamente verde

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve io personalmente per gli smalti Humbrol usa il diluente NITRO è ottimo per l'aerografo e nella diluizione della vernice stessa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve io personalmente per gli smalti Humbrol usa il diluente NITRO è ottimo per l'aerografo e nella diluizione della vernice stessa

Dicono che la nitro rovina le guarnizioni dell'aerografo tranne quelle in teflon.

Grazie ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti un po di domande a chi di buon cuore mi aiuta.

 

Quando comincio a colorare un aereo spesso ci sono parti da verniciare in opaco, altre in lucido o satinato e magari anche in colori metallici. Ora

il mio dubbio è questo. Ma come riesco a mantenere queste diversità di colore se poi devo passare il trasparente su tutto l'aereo per attaccare le decals e poi al caso un opaco o un satinato per dare un senso di usura?

 

L'effetto "silvering" delle decals mi perseguita ma non capisco perchè si verifica. Si può correggere l'errore una vota che si verifica o non c'è modo?

 

In fine una sensazione. Ho l'impessione guardando i siti di modellismo come questo e le riviste specializzate che si tenda a sporcare meno gli aerei

rispetto a qualche anno fa. L'usura viene fatta schiarendo i colori e non passando tutto con i colori ad olio. Post shading si dice? Voi cosa

ne pensate? E' un ritorno al passato?

 

Ciao Navigator.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti un po di domande a chi di buon cuore mi aiuta.

 

Quando comincio a colorare un aereo spesso ci sono parti da verniciare in opaco, altre in lucido o satinato e magari anche in colori metallici. Ora

il mio dubbio è questo. Ma come riesco a mantenere queste diversità di colore se poi devo passare il trasparente su tutto l'aereo per attaccare le decals e poi al caso un opaco o un satinato per dare un senso di usura?

 

L'effetto "silvering" delle decals mi perseguita ma non capisco perchè si verifica. Si può correggere l'errore una vota che si verifica o non c'è modo?

 

In fine una sensazione. Ho l'impessione guardando i siti di modellismo come questo e le riviste specializzate che si tenda a sporcare meno gli aerei

rispetto a qualche anno fa. L'usura viene fatta schiarendo i colori e non passando tutto con i colori ad olio. Post shading si dice? Voi cosa

ne pensate? E' un ritorno al passato?

 

Ciao Navigator.

Per mia antica esperienza ti dico che in fase di colorazione ti conviene ignorare la brillantezza o meno delle vernici che adopri tanto,come hai giustamente notato,il lucido predecal uniformerà ogni cosa. Il lavoro di invecchiamento sul modello che seguirà ti darà modo di ripristinare,accentuare o smorzare ogni variazione cromatica che riterrai adatta. Per evitare il silvering oltre a coprire il modello con un fondo lucido perfettamente liscio e oltre all'uso di liquidi emollienti ti suggerisco di eliminare il problema alla fonte: armati di infinita pazienza e di una lama affilatissima e scontorna le decal,cioè togli la parte di film in eccesso.

Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo in linea di massima con quanto scritto da bradipo59, ma, a mio giudizio, l'invecchiamento dipende molto dal soggetto che si sta riproducendo. Ad esempio i motori tedeschi della 2GM avevano la tendenza a bruciare molto oilo, con conseguenze immaginabili facilmente. In questo caso la cosa migliore é procurarsi buone foto del soggetto e basarsi su quelle.

Esempio:

 

G5525f-vi.jpg

 

Per quanto riguarda le decals, certo l'ideale sarebbe scontornarle completamente, però un buono strato di lucido (io uso la crra Future) prima e dopo la posa delle decals, normalmente risolve il problema del silvering.

 

Anche la finitura finale dipende dal soggetto: quasi sempre opaca con l'eccezione di quelli in metallo naturale e gli aerei giapponesi imbarcati nei primi anni della 2GM per i quali io ho usato un satinato.

Spero di esserti stato d'aiuto.

Ciao

Alberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per i suggerimenti. Pensavo che la "future" non la producessero più. "Crra Future" è la stessa cosa?. Scontornare le decals forse è più

semplice in aerei a elica dove, e sto pensando agli aerei della WWII le decals erano poche e piuttosto grandi. Negli aerei moderni che sono i miei

preferiti sarebbe impossibile viste le decals spesso piccolissime. Meglio allora dare una bella mano di lucido penso...

 

Ammetto che dopo ore e passate a creare la livrea di un modellino devo sempre trovare un bel coraggio per mettermi a fare i fumi. E quasi mai sono

soddisfatto. Trovo i miei fumi ordinati mentre dovrebbero essere casuali e frutto dell'aerodinamica. Non so se mi riesco a spiegare. Non c'è dubbio una foto

del soggetto è indispensabile.

 

Non so voi ma trovo molto più realistico un interno di una aereo usurato con colori schiariti e con quelle piccole scrostature, fatte penso con minuscole macchioline di colore che in alternativa passare un dry brush in argento sulle superfici. Volevo mettere qualche immagine per spiegare meglio. Ora ci provo..

 

Ho in costruzione un Tornado ADV Italeri in 1/72. Con quasi tutte le panellature assenti perchè mai stampate.

Ho quasi finito un f-104 Italeri. Questo l'ho colorato troppo scuro.

Un Harrier quasti finito. Questo l'ho colorato troppo chiaro.

Un F-4 corsair Francese Italeri. Questo ho fatto quelle bande a righe nere e gialle storte... Sono un gran casinista. E se smettessi di costuire Italeri?

Pubblico le foto quanto prima....

 

Ciao Navigator

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per i suggerimenti. Pensavo che la "future" non la producessero più. "Crra Future" è la stessa cosa?.

............

Ciao Navigator

Sì, la Cera Future é quella che viene usata in modellismo. Si tratta in effetti di una cera per pavimenti in linoleum

Link

L'ideale sarebbe potersi procurare una bottiglia come quella illustrata che, nei supermercati USA credo costi pochi Euro, però non mi risulta che venga distribuita in Italia se non dai negozi di modellismo, che la fanno pagare a peso d'oro.

La migliore offerta l'ho trovata qui:

Link

Alberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sapreste consigliare un sito affidabile circa la colorazione dei panzer tedeschi, con relative mazzatte e conversioni???

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti, c'è qualcuno che si intende di colori vallejo?

Ho provato recentemente quelli della serie model color, allettato dalla loro atossicità e dalla possibilità di diluirli solo con acqua; ma ho notato che dandoli sulla nuda plastica (a pennello e diluiti sempre con acqua) tendono a non aderire affatto!

Che voi sappiate, è un problema di diluente? (magari usando quello specifico della stessa marca il problema non si pone) O hanno bisogno per forza di un primer per aggrapparsi?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

...hanno bisogno per forza di un primer per aggrapparsi?

Grazie

 

Ciao, io uso abbastanza frequentemente i Vallejo, però sempre con l'aerografo e sempre su fondo già colorato (primer o altro colore). Tra parentesi il primer della Vallejo è uno dei migliori che io abbia mai provato, sempre dato con l'aerografo.

Personalmente credo che i Vallejo siano troppo diluiti per dalli a pennello.

Spero di esserti stato d'aiuto almeno parzialmente.

Alberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

no,i Toffano non li usa praticamente nessuno,per le mimetiche regia,a parte chi li ha creati,li eviterei.

marco

Alla fine ho acquistato poco per volta questi colori "Toffano";per quanto riguarda le tinte Regia Aeronautica sono OK. :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

auguri!,ho un paio di soci che ci hanno perso il sonno e io stò verniciando il Macchi 200 con i Lifecolor,il Vetril lo uso per i vetri di casa mia,ci facevo delle bolle pazzesche roba da giochi da bolle di sapone,e uso per i life l'acqua distillata da ferri da stiro.

Ho 4 soci nel club che fanno aerei regia e tutti hanno abbandonato i tofano prima dei miei tentativi,saranno magari ottimi da verniciare(da vedere)ma come fedeltà non mi convinceranno mai,oltre al fatto che li trovo solo praticamente dal produttore.marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti,

sono nuovo di questo forum e mi presento: mi chiamo Franco e appena cominciato a realizzare un modello di aereo dell Italeri avuto in regalo.ho usato colori della humbroll ma il risultato non mi soddisfa al momento.ho letto che sarebbe meglio usare il primer prima di verniciare per riuscire a stendere meglio il colore.Mi consigliate qualche marca in particolare? Meglio spray o pennello per il primer?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabè è normale che il primo modello sia pessimo... sarebbe strano il contrario.

ti conviene postare le foto del lavoro, in modo che gli altri utenti ti possano aiutare nel migliorare. per quanto riguarda il primer, tralasciando che serve (sempre se serve, io non lo uso) per i lavori ad aereografo, mai in forma di spray, come ogni altro prodotto per modellisimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...