Jump to content
Sign in to follow this  
thunderjet

Colori acrilici, a smalto, Primer, trasparenti

Recommended Posts

Questa si...!! che è una novità.... proverò sicuramente a diluire i colori Tamiya con la nitro...

 

Qualcuna ha già provato la nitro con i Tamiya..??!! :adorazione:

 

Per rispondere a Bostik....io uso i Tamiya acrilici e mi trovo benissimo, hanno sì pochi colori ma sono perfettamente miscelabili. Usati con l'aerografo hanno una bellissima resa....sono facili da gestire e la pulizia dell'aerografo non è molto impegnativa.

Aggiungo una tabella anche questa copiata ed incollata da internet.... ;) molto utile per la schiaritura o meno dei colori :

Nella tabella sottostante sono riportati i colori da utilizzare per ottenere delle ombreggiature cromaticamente corrette.

Ombreggiature

Per scurire

 

Tinta base -Scurire con

Bleu, Nero,

Marrone Scuro, - Nero

Verde Scuro, - Nero

Celeste o Azzurro, - Bleu Scuro

Verdi medi e chiari, -Verde Scuro

Giallo, - Marrone Scuro

Marroni medi o chiari, - Marrone Scuro

Rosso, - Marrone Scuro

Tinte camoscio, - Marrone Scuro

Seta Bianca (indumenti degli ufficiali e bandiere), - Bleu Scuro

Panno pesante (Tipo napoleonico), -Grigio Ferro

Tela (Tipo marinai & stoffe coloniali, - Marrone medio

 

Per schiarire

 

Tinta base -Schiarire con

Per tutte le tinte escluse le varie tonalità di rosso, -Bianco

Tutte le tonalità' di rosso, -Giallo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ciaoooo sono molto belli i tuoi modellini ma come hai fato a fare quelle belle sfumature di colore???poi ti volevo chiedere quanto costa l'aerografo??? io non sapevo nenache della sua esistenza io li dipingo con i pennelli usando colori della tamiya adesso sto usando quelli lucidi

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ Danieleostia...

Adesso sei praticamente all'inizio di questo fantastico Hobby, ma con il procedere (assemblando kit) oltre ad acquisire esperienza ti renderai conto che uno strumento come l'aerografo, o più correttamente ....aeropenna, è uno strumento non utile ma INDISPENSABILE per la colorazione dei modelli. Io lo uso praticamente per tutto (o quasi). esistono vari tipi di aerografo e il prezzo varia anche di molto, ma per l'aerografo ti rimando al Topic dedicato dove troverai tutte le informazioni e risposte alle tue domande. La colorazione a pennello, ha i suoi limiti oltre i quali si può essere molto bravi ma non si và oltre...comunque per l'uso con il pennello ti sconsiglio i colori Tamiya specialmente quelli lucidi....questi sono ottimi colori ma danno il meglio solo se utilizzati tramite aeropenna. Per il pennello, molto meglio gli smalti tipo Humbrol...ma ti consiglio di passare il prima possibile all'aeropenna, così imparerai a fare le sfumature come sui miei modelli ;) .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho bisogno delle lucidazioni! devo acquistare gli Alcald II...vorrei acquistare le tonalità esatte per ottenere esattamente questo effetto sugli scarichi motore!

ef2000a35.jpg

Inoltre vorrei sapere esattamente se come base posso utilizzare il nero lucido Tamiya acrilico....o il nero lucido deve essere obligatoriamente uno smalto!?

Grazie a chi risponderà!

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non conosco bene gli Alclad (ho solo l'alluminium ma lo uso solo quando devo verniciare grandi superfici perchè dopo pulire l'aerografo è un incubo! :ph34r: )

Comunque puoi trovare alcune informazioni qua (è il sito dell'AlcladII)

Come base per gli Alclad io uso il bianco Tamyia, non ho mai provato il nero ma credo che oltre allo smalto, anche il nero lucido Tamyia va bene.

 

Questa è un'immagine con tutte le tinte degli Alclad se ti può servire.

 

r299a0.jpg

16ie3qv.jpg

2wn5p5i.jpg

2r7rapy.jpg

 

Spero di esserti stato di aiuto ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premetto che non so niente di modellismo e questo è il primo modellino che faccio. Volevo vedere se mi piaceva fare modellismo, quindi mi sono buttato su un F-5A della Airfix per iniziare. Ora ho finito di montarlo e devo colorarlo. Userò il pennello e i colori Humbrol compresi nel kit. Ho visto che i colori "scivolano", cioè non restano fissati bene come vorrei. Prima di colorare devo passare qualcosa sul modello?

Share this post


Link to post
Share on other sites

probabilmente questo succede perchè hai girato poco il colore..negli humbrol infatti il colore tende a separarsi dal 'diluente' già presente nel barattolino e si deposita sul fondo.. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

molto meglio..girandolo dovresti sentire che sul fondo c'è una specie di 'massa'..smuovila con un basoncino abbastanza resistente..come il manico di un pennello che non usi..e giralo fino a quando quella 'massa' si è completamente sciolta e rimane solo il colore ^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, ci proverò, grazie mille!

Ah, cosa si usa per fare le "righe" fini (dovrebbero essere le righe di unione dei vari pannelli) come qui?

Immagine%20061.jpg

Il modello è di un utente del forum (f12aaa), chiedo scusa se l'ho postata senza il suo consenso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

per quelle usi i colori ad olio:

diluisci un po di colore(in genere o nero o terra bruciata di siena,a seconda del risultato che si vuole) con dell'acqua ragia(si possono usare anche altri prodotti che ora non ricordo,ma sicuramente quello da me citato è il più reperibile) fino ad ottenere un liquido con una densità simile a quella del latte..poi con un pennello molto piccolo prendi una goccia di questo liquido e lo fai scorrere lungo la pannellatura(se il colore è abbastanza diluito questo 'correrà'attraverso i pannelli)..aspetti 5-10 minuti e rimuovi gli eccessi con un panno ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Rox...benvenuto nel forum!!

Se hai deciso di dedicarti al modellismo sicuramente ti piacerà, è un Hobby molto appassionante grazie anche ad internet e a forum come questo che ti aiuteranno molto nel tuo "cammino"...non commettere però l'errore di voler arrivare subito a risultati come per esempio la foto di F12aaa che hai postato...

I consigli che Thunderjet ti ha dato riguardo i colori Humbrol mi trovano daccordo...un po meno il metodo per il lavaggio ad olio non tanto per il metodo che è correttom ma per la eccessiva semplicità e "riassuntiva" spiegazione.... attenzione se utilizzi l'acquaragia o diluenti simili direttamente sulla colorazione fatta con gli Humbrol rovineresti irrimediabilmente il tutto....ci sono accorgimenti e metodi da seguire scrupolosamente in base al tipo di colore che utilizzi....sintetico o acrilico, in ogni caso nel forum l'argomento lavatura con gli olii è trattato abbastanza di frequente fai una ricerca e troverai tutte le risposte.. ;). Per il momento comunque ti consiglio di concentrarti maggiormente sull'assemblaggio delle parti e l'apprendimento di una eventuale corretta stuccatura...senza la quale anche la miglior verniciatura servirebbe a poco.

 

Se puoi posta immagini del lavoro in corso, ti potranno essere dati consdigli più "mirati"!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un OT:

Percaso, il tuo F-5 dell'Airfix aveva il tettuccio?

Perchè alcuni stampi dell'F-5 dell'Airfix non ce l'hanno (la versione A proprio non ce l'ha)

Edited by HornetFun

Share this post


Link to post
Share on other sites

Faccio la stessa domanda di hornet..ce l'ha il tettuccio per caso?perchè il mio non ce l'aveva :pianto: :pianto:

Comunque il kit è di una 20ina di anni fà se non sbaglio :unsure: :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites
un po meno il metodo per il lavaggio ad olio non tanto per il metodo che è correttom ma per la eccessiva semplicità e "riassuntiva" spiegazione.... attenzione se utilizzi l'acquaragia o diluenti simili direttamente sulla colorazione fatta con gli Humbrol rovineresti irrimediabilmente il tutto....ci sono accorgimenti e metodi da seguire scrupolosamente in base al tipo di colore che utilizzi....sintetico o acrilico, in ogni caso nel forum l'argomento lavatura con gli olii è trattato abbastanza di frequente fai una ricerca e troverai tutte le risposte.. ;). Per il momento comunque ti consiglio di concentrarti maggiormente sull'assemblaggio delle parti e l'apprendimento di una eventuale corretta stuccatura...senza la quale anche la miglior verniciatura servirebbe a poco.

hai ragione Kit, sono stato troppo riassuntivo e ho completamento tralasciato il pre-lavaggio :rolleyes:

essendo un neofita ho voluto semplificare le cose.. :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Kit: Grazie dei consigli,comunque era solo curiosità, adesso non sono ancora in grado di montare tutto correttamente xD

@HornetFun e Bl4ckH4wk: il tettuccio c'era, ma comunque era molto impreciso e non si è attaccato benissimo...

Edited by Rox

Share this post


Link to post
Share on other sites
@Kit: Grazie dei consigli....

 

Non c'è di chè....! ;)

 

.....comunque era solo curiosità, adesso non sono ancora in grado di montare tutto correttamente xD

 

Non sottovalutarti mai....come Ti ho già "consigliato" non prendere mai come punto di arrivo il lavoro altrui, ma....prendilo solo come riferimento o spunto, cerca di fare del tuo meglio e mettici un po di inventiva personale....vedrai che i risultati arriveranno!! -_-:P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domand: fugando tra un cassetto dell'armadio, sepolto da una pila di warhammer ho trovato delle boccette di colore della Humbrol che ho odiato a morte perchè mi hanno distrutto 2 pennelli...la domanda è...per metterli nell'aerografo (o per stenderli a pannello) devo diluirli per caso?

sapete com'è...non ho voglia di impastare un aerografo

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi serve un anima pia che mi spieghi, finanche alle virgole, come usare i LifeColor con l'aereografo.

ho provato sia il metodo di folgore, che diluendo con acqua (50%) e diluente specifico (25%). in ambo i casi ho avuto risultati più o meno pessimi: col primo metodo, aereografo bloccato e colore indefinibile, col secondo metodo colore fin troppo liquido ed alcquanto inefficace.

 

sto anche inziando a pensare che la colpa sia da ricercarsi nell'aereografo (benchè non mi dia problemi nè coi Tamyia, nè coi ModelMaster a smalto)... <_>

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao,

io li uso con acqua distillata da sola come diluente,un pelo piu' del 50%,prima li giro molto bene,e tolgo l'eventuale"fondo",spesso,che si forma,una specie di "gomma",e' quella che puo' provocare guai,e rimettendo la vernice avanzata dentro il barattolo,li diluisco quasi come fosse latte,e coprono,quelli che invece non mi hanno mai "entusiasmato"sono stati i tamiya ad aerografo,anche se non ho ancora trovato alternative agli splendidi aeromaster,oggi fuori produzione,anche se gli a.color sono quasi pari.

Aerografo,non credo sia suo il problema,io ho 2 badger,e funzionano egregiamente,credo sia semplicemente questione d'abitudine,e di mano.

Spero di esserti stato esauriente.

marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

nada. anche diluendo solo con acqua distillata, il colore continua ad uscire troppo acquoso... cosa che comporta macchie, spargimenti, rivoli (nonostante abbia abbassato la pressione del compressore a 1.2 bar).

ho provato pure con una miscela di acqua distillata ed alcool: pare la soluzione migliore, anche se sarebbe meglio dire il male minore.

in ogni caso il mio aereografo non è nè un Badger, nè un iwata o un clone dei due... è una cosa cinese da 30euro, che forse inizia a mostrare i suoi limiti.

 

se qualcuno ha altre idee si faccia avanti, perchè cmq il risultato è semi-scadente (nulla a che vedere con la perferzione dei Tamyia o dei Vallejo).

Share this post


Link to post
Share on other sites
in ogni caso il mio aereografo non è nè un Badger, nè un iwata o un clone dei due... è una cosa cinese da 30euro, che forse inizia a mostrare i suoi limiti.

 

In questo caso potrebbe essere anche un "limite" dell'aerografo :unsure:

Vorthex secondo me dovresti prendere i lifecolor e... buttarli nel cestino. Anche io ho provato a cercare la miscela giusta ma ci ho rinunciato ormai <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites
In questo caso potrebbe essere anche un "limite" dell'aerografo unsure.gif

bhe, a questo punto forse mi conviene salire di gamma, così da essere certi.

 

Vorthex secondo me dovresti prendere i lifecolor e... buttarli nel cestino. Anche io ho provato a cercare la miscela giusta ma ci ho rinunciato ormai dry.gif

il problema è che io vorrei una liena di colori unica, sia per aereografo che per pennello. ovviamente, i candidati migliori sarebbero i Vallejo, ma a Napoli solo modellismo2000 li ha (o li aveva) ed è un tantinello lontano da casa mia. di conseguenza, insisterò un altro poco coi lifecolor, almeno per la mia ultima creazione (vittima delle miscele :asd:).

Share this post


Link to post
Share on other sites

se abitavi vicino a casa mia,stasera ti facevo vedere come la badger lavorava con i lifecolor,la miscela indicata e' da lasciare perdere,i tamiya saranno ottimi per l'uso,ma come tonalita',per gli aeronautici vanno bene 2/3 colori,gli altri sono da cestinare.

Poi senza fare polemiche,ci mancherebbe altro,ma come mai quasi nessun negozio tiene i gunze?,e almeno nel raggio milano/varese,tengono quasi tutti i life?,e i tamiya?,e i modelmaster?,parlo di 6/7 negozi,che vanno da monza,ex soldatino a varese citta'.

Leggo che sei napoletano,splendida citta',ho un caro amico che ci e' nato e abita per motivi di lavoro a s.ta maria capua vetere,chiedero' "lumi"a lui,se esistono altri negozi a napoli,comunque esistono i negozi online,io prendo,spero di non tirarmi le ire dei responsabili del sito,nel caso mi scuso,compro spesso da mondordotto di pisa,dove trovo sia le poche scorte di a.colors,vedi valleyo,che gli agama.

marco

 

nada. anche diluendo solo con acqua distillata, il colore continua ad uscire troppo acquoso... cosa che comporta macchie, spargimenti, rivoli (nonostante abbia abbassato la pressione del compressore a 1.2 bar).

ho provato pure con una miscela di acqua distillata ed alcool: pare la soluzione migliore, anche se sarebbe meglio dire il male minore.

in ogni caso il mio aereografo non è nè un Badger, nè un iwata o un clone dei due... è una cosa cinese da 30euro, che forse inizia a mostrare i suoi limiti.

 

se qualcuno ha altre idee si faccia avanti, perchè cmq il risultato è semi-scadente (nulla a che vedere con la perferzione dei Tamyia o dei Vallejo).

Edited by mkobau

Share this post


Link to post
Share on other sites
mi serve un anima pia che mi spieghi, finanche alle virgole, come usare i LifeColor con l'aereografo.

ho provato sia il metodo di folgore, che diluendo con acqua (50%) e diluente specifico (25%). in ambo i casi ho avuto risultati più o meno pessimi: col primo metodo, aereografo bloccato e colore indefinibile, col secondo metodo colore fin troppo liquido ed alcquanto inefficace.

 

sto anche inziando a pensare che la colpa sia da ricercarsi nell'aereografo (benchè non mi dia problemi nè coi Tamyia, nè coi ModelMaster a smalto)... <_<

ho trovato 2 modi...

1)usare i Tamyia

2)diluirli con alcool e diluente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×