Jump to content
Sign in to follow this  
thunderjet

Colori acrilici, a smalto, Primer, trasparenti

Recommended Posts

Ciao, anche io ho problemi con i Lifecolor. Sto usando un nero Lifecolor per fare il pre-shading di un Bf109G10. L'aerografo si intasa in continuazione, e il colore è diluitissimo con acqua distillata e diluente Lifecolor. Non riesco a lavorare così. Adex provo a pulirlo e vediamo se la situazione migliora..

 

dannati lifecolor :incazz: :incazz: :incazz::sm: :sm: :sm: :sm: :sm: :sm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

copio e incollo un articolo preso da internet, vedi se ti può essere utile.

 

I COLORI

Humbrol: buoni a pennello, a spruzzo necessitano di un aerografo robusto e non troppo preciso, sono indistruttibili una volta asciutti, puzzano, grana poco fine, nelle mimetiche bisogna sempre mascherare! Ci guadagnano parecchio ad essere leggermente carteggiati (una volta sciutti) diventano fini, si rompe la grana e si ottengono superfici perfettamente liscie e molto robuste per ricevere le decals e i lavaggi con gli olii. Per carteggiare meglio usare Micro Mesh oppure un foglio da 1000 molto ma molto vecchio!

 

Testors: finitura troppo opaca, gessosa, non sono abbastanza fini sono difficili da diluire, se li diluisci troppo si stracciano, hanno alcune tinte francesi e svedesi difficli da trovare in altre serie.

 

Tamiya: i miei preferiti, a pennello semplicemente non si stendono ma ad aerografo sono meravigliosi, hanno l'unico bianco che non ingiallisce MAI, sono molto fini, docili, duttili, mediamente delicati, sopportano la copertura con la Future, vanno diluiti col loro diluente specifico oppure con la nitro (!) molti usano alcool o acqua ma vi assicuro che il risultato cambia, eccome!

Hanno il difetto di avere pochi colori utili per gli aerei ma sono facili da mescolare per crearsi nuove tinte.

 

Gunze Aqueos: sarebbero acrilici ma danno il meglio di sè se diluiti con Mr. thinner che è una nitro! Hanno il vantaggio di essere raccomandati da molti produttori (Hasegawa, Eduard, Fujimi, etc..) in questo modo è sempre facile trovare il colore che ci serve,specie se non disponiamo di ampia documentazione. Hanno una gamma di colori pressocchè infinita. Indispensabili per i grigi dei caccia moderni. Non sopportano la copertura con Future (usate Clear Tamiya) sono poco resistenti anche da asciutti, possono scioglirsi anche solo coi prodotti per decals, occhio alle ditate!

 

Mr. Colour: sono i Gunze non acrilici ma alla nitro, un prodotto meraviglioso ma venduto in una bottiglietta quasi priva di diluente, vanno quindi preparati a parte prima di spruzzare e diluiti fino al 70%!! Diversamente sparerete ragnatele! Sono bellissimi, l'effetto è quello della seta e sono pure resistenti. Poco costosi (visto che ti vendono quasi solo pigmaneto) sono difficili da trovare in Europa.

 

ACLAD II ottimi per le finiture metalliche, non vanno diluiti pe rnulla, abbisognano di un abase solida; nero lucido pe ril cromo, di qualsiasi colore per le altre tinte. Possono darsi anche sulla plastica lucidata (compound Tamiya o Gunze).

 

Xtracolor: si diluiscono col loro solvente che è petrolio lampante ( o rettificato- UNA PUZZA!!!), sono lucidi quindi non abbisognano di Future, odiosi i barattoli tipo Humbrol, non durano a lungo come quelli con tappo a vite, sono resistenti ma non quanto gli Humbrol. Dello stesso tipo sono i colori della DACO. Si spruzzano benissimo anche senza mascherature(Vedi mio F-104C)

 

Xtracrilic: colori acrilici VERI,molto validi, si diluiscono vermente con acqua, se dalle vostre parti c'è acqua molto calcarea meglio usare acqua minerale o distillata per diluirli. Sono delicati, necessitano di base e di protettivo finale altrimenti si pelano con le dita. Sono facili da stendere a pennello.

 

Vallejo: i migliori acrilici (veri) in commercio, ci sono sia in versione AIR, spruzzabili che in versione standar da stendere a pennello. Comodissimo il tappo con contagocce, io li uso per le ruote, i sedili, il cockpit e tutti i dettagli minuti, anche rosa e bianco sono coprenti! Sono delicati vogliono base e protettivo altrimenti si pelano.

 

Lifecolor, grana un po' grossa, più che acrilici sono vinilici, delicati, si spellano facilmente, non è possibile spuzzarci una mimetica fine.

 

Polly's acrilici USA, ottimi, economici, si diluiscono davvero con acqua, sono anche resistenti.

 

La diluizione dei colori cambia da prodotto a prodotto, da aerografo ad aerografo e dal tipo di risultato che si cerca, impossibile dare una formula, i Vallejo air sono già diluiti, pronti all'uso, i Mr color sono densissimi, la IWATA 0,2 vuole colori come acqua, la badger 1,0 o lo spruzzatore Revell non credo proprio..

 

La riduzione del colore in scala dipende da molti fattori, i Warbird colours della Aeromaster erano già schiariti da barattolo, altre tinte come Xtracolor sono piuttosto scure. Si trova tuttavia comunemente un Faded Olive Drab e altri simili.

Per decidersi se aggiungere giallo, bianco o grigio al colore base bisogna guardarsi quante più foto possibili (e qui i fotografi come Max diventano gli Dei del Modellismo!).

 

Si chiamano acrilici tutti i colori con una base di acqua nella composizione, Alcuni come Vallejo e Xracrilic sono VERAMENTE acrilici e se aggiungi acqua li diluisci e non li danneggi. Altri sono acrilici per modo di dire...I Gunze ad sempio contengono acqua ma anche alcool di vari tipi e nitro. Si diluiscono al meglio solo con la nitro! I Tamiya vanno sempre diluiti col loro diluente che è un mix di acqua e un tipo di alcool sintetico (credo sia metanolo ma non sono un chimico e potrei sbaglairmi sul nome), quindi se aggiungi solo acqua per diluirli li indebolisci, non avranno più il loro potere grippante e salteranno via dalla plastica con estrema facilità.

Acqua ed alcool sono pessimi diluenti in generale e vanno evitati quando possibile perchè sono quelli che creano i maggiori tappi nell'aerografo.

Altri colori acrilici come i Lifecolor sono in realtà vinilici, se aggiungi solo acqua nel diluirli li disgreghi, il loro diluente invece contiene acqua ma anche un grippante tensioattivo che li tiene insieme.

In conclusione risparmia sui prodotti per pulire pennelli e aerografo (acqua e alcool denaturato) ma usa sempre i diluenti specifici per ogni colore, alla fine risparmi sia tempo che denaro e i risultati saranno migliori.

E' vero che il diluente spesso costa molto ma in fondo se ne usano poche gocce ogni vlta...quindi dura anche molto.

 

Pulire l'aerografo. se si usano colori acrilici di qualsiasi tipo (Vallejo, Gunze, Tamiya,e etc..) l'acquaragia non è molto raccomandata, meglio l'alcool denaturato, è meno costoso, meno nocivo e più efficace. L'acquaragia va bene per gli enamels (Humbrol, Model Master, etc..) per i laquers ci vuole la nitro (Xtracolor, WEM, DACO, MR COLOR; GAIANTEOS, etc..).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gunze Aqueos:...Non sopportano la copertura con Future (usate Clear Tamiya)

Cavolo, questo non lo sapevo! Qualcuno che ha provato mi può confermare questa affermazione. Grazie

Edited by Hicks

Share this post


Link to post
Share on other sites
copio e incollo un articolo preso da internet, vedi se ti può essere utile.

 

Tamiya: vanno diluiti col loro diluente specifico oppure con la nitro (!) molti usano alcool o acqua ma vi assicuro che il risultato cambia, eccome!

 

Questa si...!! che è una novità.... proverò sicuramente a diluire i colori Tamiya con la nitro...

 

Qualcuna ha già provato la nitro con i Tamiya..??!! :adorazione:

 

Per rispondere a Bostik....io uso i Tamiya acrilici e mi trovo benissimo, hanno sì pochi colori ma sono perfettamente miscelabili. Usati con l'aerografo hanno una bellissima resa....sono facili da gestire e la pulizia dell'aerografo non è molto impegnativa.

 

 

Aggiungo una tabella anche questa copiata ed incollata da internet.... ;) molto utile per la schiaritura o meno dei colori :

 

 

Nella tabella sottostante sono riportati i colori da utilizzare per ottenere delle ombreggiature cromaticamente corrette.

 

 

Ombreggiature

Per scurire

 

Tinta base -Scurire con

Bleu, Nero,

Marrone Scuro, - Nero

Verde Scuro, - Nero

Celeste o Azzurro, - Bleu Scuro

Verdi medi e chiari, -Verde Scuro

Giallo, - Marrone Scuro

Marroni medi o chiari, - Marrone Scuro

Rosso, - Marrone Scuro

Tinte camoscio, - Marrone Scuro

Seta Bianca (indumenti degli ufficiali e bandiere), - Bleu Scuro

Panno pesante (Tipo napoleonico), -Grigio Ferro

Tela (Tipo marinai & stoffe coloniali, - Marrone medio

 

Per schiarire

 

Tinta base -Schiarire con

Per tutte le tinte escluse le varie tonalità di rosso, -Bianco

Tutte le tonalità' di rosso, -Giallo

Edited by Kit

Share this post


Link to post
Share on other sites

Strano però... La nitro scioglie la plastica !?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il diluente nitro (ammesso che si intenda questo...) lo utilizzavo con gli smalti Humbrol e non ho mai avuto inconvenienti....sinceramente ho dei dubbi che il diluente nitro sia compatibile con gli acrilici Tamiya, ma....tentar non nuoce (ammesso che la prova sia fatta su un modello cavia... :whistling: ).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarà, di sicuro su molti modelli di aerografo il diluente nitro intacca le guarnizioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sarà, di sicuro su molti modelli di aerografo il diluente nitro intacca le guarnizioni

 

:hmm: anche questo è vero.....!! Fortunatamente i modelli in mio possesso hanno guarnizioni in teflon che resistono alla nitro....credo che proverò questo "nuovo metodo" di diluizione, male che vada....non funziona ;).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate se reitero la domanda ma qualcuno può confermarmi che i Gunze non sopportano la copertura con la Future come indicato sopra?

 

Grazie... almeno così me la metto via

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Peppe
Tamiya: vanno diluiti col loro diluente specifico oppure con la nitro (!)

 

Protossido di Azoto???

Share this post


Link to post
Share on other sites
Protossido di Azoto???

 

:blink: ......ma non è un gas....!? mi sa che stiamo andando sul "difficile" :ph34r::rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate, sfrutto il topic per chiedere alcune cose:

 

come sono i colori acrilici di marca Citadel? so che si usano per colorare i figurini ma questo non vuol dire che non si possano usare per i modelli. sto per usarne uno ma prima si fottere l' aerografo vi chiedo dei consigli: per pulire l' aerografo che solvente è meglio utilizzare? Alcohol etilico? Alcohol 90 gradi? nitro? ditemi un pò voi....

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao,

dopo aver bip.....dietro ai life,uso l'acqua demineralizzata da ferri da stiro,con una diluizione "abbondante",senza problemi,quelli che mi hanno procurato l'emicrania sono proprio i gunze,saro' stato sfortunato,ma di problemi ne ho avuto,oltre alla totale irreperibilita' nella mia zona,e ho poca fiducia nell'esattezza delle tonalita'.

Che battano comunque gli oramai introvabili aeromaster acrilici,non ne ho trovati.

Sfumature,nel caso del P38,non sono poi marcatissime,e si riducono alla linea di separazione dei 2 colori,ci vuole una certa "mano",ma si fa'.

marco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Folgore

Allora, direi posso dire la mia sui Lifecolor..

 

Sono colori a Base di acqua, nati in origine per il pennello (come i Vallejo) e non per l'aerografo.. Quindi, se li diluite con l'acqua.. non ci riuscite. Solo il loro diluente Lifecolor (c'è in boccetta da 22ml e da 250ml).

 

Quando li caricate nell'aerografo mettete 3-4 gocce di colore e 1 di diluente. Diluito sempre al 20-30% a volte anche un pò di più. Mettete il colore in canna (:asd:), la pressione di solito si aggira tra il 0.5bar e l'1.5bar.. (nel Br20 ho fatto alcune macchie con 0.2 bar) e sparate.

 

I Lifecolor non coprono molto, anzi, fanno uno stratto più sottile di altri come i Gunze. E soprattuto, fate una linea sottile, ma non insistete. Aspettate un attimo che il colore si aggrappi alla superficie poi ripassate. Se insistete troppo va a finire che lo fate sparpagliate e viene male..

 

Poi, se il colore esce a scatti, molto granuloso e poco prima vi è uscito bene, allontanatevi dal modello, alzate la pressione, e aprite al massimo l'ago e l'aria. Fate uscire una bella macchia su un panno o foglio... Poi vi tornerà perfetto. Se il colore di nuovo esce male, a scatti, ridate tutto gas e fate uscire un pò di colore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

passa ai gunze o ai tamiya diluiti in alcool, riuscirai con il medesimo aerografo, medesima pressione a fare un tratto molto più sottile e non ti si tapperà mai la duse...anche io usavo colori diluiti in acqua fino a qualche modello fa e ne ero convinto...ma ora mi sono ricreduto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

io uso da sempre i life color e mi sono trovato bene quasi sempre, molte volte li diluisco con dei colori della citadel.

dopo aver letto questo topic chiederò al mio modellinaio di farmi arrivare i tamya

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao,

ti ringrazio,ma i tamiya per gli aerei sono quasi tutti inutili,tranne fare terrificanti miscugli/miscele,i gunze,oltre ad essere introvabili,in alcuni casi non mi hanno mai convinto sulla loro esattezza di tonalita',e anni fa' mi rovinarono una portaerei,oramai la mano c'e' con i life,proprio stasera li ho usati,senza intoppi.

Che battano gli introvabili aeromaster non ne vedo.

marco

 

passa ai gunze o ai tamiya diluiti in alcool, riuscirai con il medesimo aerografo, medesima pressione a fare un tratto molto più sottile e non ti si tapperà mai la duse...anche io usavo colori diluiti in acqua fino a qualche modello fa e ne ero convinto...ma ora mi sono ricreduto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao,

ti ringrazio,ma i tamiya per gli aerei sono quasi tutti inutili,tranne fare terrificanti miscugli/miscele,i gunze,oltre ad essere introvabili,in alcuni casi non mi hanno mai convinto sulla loro esattezza di tonalita',e anni fa' mi rovinarono una portaerei,oramai la mano c'e' con i life,proprio stasera li ho usati,senza intoppi.

Che battano gli introvabili aeromaster non ne vedo.

marco

non ho mai sentito la marca sopracitata, vediamo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusate, sfrutto il topic per chiedere alcune cose:

 

come sono i colori acrilici di marca Citadel? so che si usano per colorare i figurini ma questo non vuol dire che non si possano usare per i modelli. sto per usarne uno ma prima si fottere l' aerografo vi chiedo dei consigli: per pulire l' aerografo che solvente è meglio utilizzare? Alcohol etilico? Alcohol 90 gradi? nitro? ditemi un pò voi....

io li uso spesso però bisogna dare uno strato di vernice sotto perchè altrimenti non attacca la pittura dato che sono molto liquidi

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao,

senza volerti "smentire",ma l'acqua distillata o demineralizzata sostituisce il suo diluente per i life,senza problemi,sono in parecchi a farlo,anche i modelmaster si possono usare cosi',ho appena dato un satinato a un F4U1D cosi',personalmente preferisco aumentare di non molto la diluizione,usando le badger,con ugelli piccolo/medi,preferisco evitare intoppi.

Gli unici acrilici che non uso con quel diluente,sono i pochi tamiya che uso,i gunze non mi danno a cercarli,a pennello i life sono magari un po' "rognosi",ma per piccole parti ce la si puo' cavare.

marco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Folgore
ciao,

senza volerti "smentire",ma l'acqua distillata o demineralizzata sostituisce il suo diluente per i life,senza problemi,sono in parecchi a farlo,anche i modelmaster si possono usare cosi',ho appena dato un satinato a un F4U1D cosi',personalmente preferisco aumentare di non molto la diluizione,usando le badger,con ugelli piccolo/medi,preferisco evitare intoppi.

Gli unici acrilici che non uso con quel diluente,sono i pochi tamiya che uso,i gunze non mi danno a cercarli,a pennello i life sono magari un po' "rognosi",ma per piccole parti ce la si puo' cavare.

marco

 

L'acqua distillata non l'ho ancora provata.. appena finisco il diluente provo ;) Grazie

 

A pennello i liefcolor sono fantastici. Dipinde come li dai. Tante passate picoole e diventa come ad aerografo.. Pennellate a mò di mazzocca sul muro ed è orrendo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×