Jump to content

Cosa sono le SID e STAR?


Recommended Posts

Ciao, chi ma sa spiegare cosa sono e a cosa servono le SID e STAR? grazie

Sono sentieri strumentali, rispettivamente per il decollo e l'atterraggio, che si trovano all'interno di un CTR, che portano verso l'ATZ.

 

Puoi immaginarteli come gli svincoli di un'autostrada che portano al casello e viceversa.

Link to post
Share on other sites
Quindi sono punti di uscita dopo un decollo e un punto di entrata per un atterraggio? poi scusa una cosa ma cosa intendi per ATZ?

No, non sono punti di riporto. Sono proprio dei sentieri da seguire con procedure prestabilite per posizione, rotta, quota, velocità...

 

ATZ: Aerodrome Traffic Zone. Zona di spazio aereo controllata (e ora non chiedere cos'è uno spazio aereo controllato sennò si finisce in una lezione di traffico aereo) per la protezione del traffico di aerodromo. Generalmente è di responsabilità di un Avvicinamento.

Link to post
Share on other sites
No, non sono punti di riporto. Sono proprio dei sentieri da seguire con procedure prestabilite per posizione, rotta, quota, velocità...

 

ATZ: Aerodrome Traffic Zone. Zona di spazio aereo controllata (e ora non chiedere cos'è uno spazio aereo controllato sennò si finisce in una lezione di traffico aereo) per la protezione del traffico di aerodromo. Generalmente è di responsabilità di un Avvicinamento.

In teoria sarebbe della TWR (ToWeR), ma i voli IFR in pratica si mettono in contatto con l'APP ancor prima della rotazione.

 

a proposito di traffico aereo, sai mica come un pilota avvicinandosi ad un aeroporto, come fa a sapere le modalità per uscire o entrare da un traffico aereo? è scritto sulle "carte "? grazie ancora...

Solitamente si segue la procedura prestabilita (la STAR, appunto, che sta per STandard Arrival Route), e a seconda della direzione di provenienza ne viene assegnata una. Negli aeroporti meno trafficati di solito si semplifica (per risparmiare un po' di tempo, e quindi carburante, si richiede il direct, quando possibile).

 

Negli aeroporti molto trafficati, invece, spesso prima di passare al controllo di avvicinamanto (l'APP, APProach) si è vettorati dall'ACC (Area Control Centre), ossia vengon costantemente forniti all'aereo prue, livelli e velocità da mantenere in modo da separarsi dall'altro traffico. Questo accade in aeroporti posti all'interno delle TMA (TerMinal Area), ed i traffici in arrivo seguono spesso un circuito simile a quello VFR, ossia formato da un tratto in sottovento, virata in base, tratto base, virata in finale e tratto finale d'avvicinamento, il tutto nelle dovute proporzioni (adatte ai liners).

 

Sono informazioni un po' vaghe poichè l'argomento è ampio, se volete apriamo un topic apposito, magari in "Aerei civili".

Link to post
Share on other sites
  • 11 years later...

In Italia tutti gli aeroporti civili e militari hanno le SID-STAR. Sono proprio percorsi prestabiliti da seguire. Spesso per risparmiare carburante e qualche minuto si taglia qualche punto di riporto che si trova lungo la SID/STAR.

Negli aeroporti minori e nelle aviosuperfici invece, come già detto, vengono dati i DCT (Diretti).

Una STAR o un DCT partono normalmente da un Aerovia in prossimità di radiofari o Fix Point e ti portano all'aeroporto. 

Una SID o un DCT partono da un aeroporto e ti portano in aerovia su Radio Fari o Fix Point. 

Normalmente vengono scelti dei Fix Point dove confluiscono più aerovie.

Ad esempio se tu vieni da Roma e vuoi raggiungere Aviano,  Rivolto, Istrana, Venezia, Treviso, Trieste, Campoformido, Caorle, Piancada, Carrer, ecc... ti danno come punto di riporto ultimo di aerovia il VOR di Chioggia. Da questo VOR partono le STAR per Istrana, Treviso, Venezia, Aviano, Rivolto, Trieste, Rimini e i Diretti per le varie Aviosuperfici. Bisogna conoscerle.

 

Come si sa quale percorso prendere? Beh, ogni Diretto ed ogni Star hanno delle radiali che trovi sulle carte aeronautiche di ogni aeroporto (si chiamano PIV)  per gli Aeroporti maggiori.

Per gli aeroporti minori e aviosuperfici ci sono le carte di Avioportolano. Con il programma Skydemon puoi costruire le rotte VFR/IFR e trovare le radiali giuste per l'atterraggio. 

Es: STAR CHI8 (Chioggia-Aviano)

CHI Star CHI8 LIPA

CHI Chioggia Vor (012° T - 008° M)

DM25A (Meolo) Intersezione Aerovia Z495 

DME14  (Periferia Nord Oderzo)

DER05 (fine pista est Aviano)

LIPA

 

Es: Diretto da Chioggi a Caorle

CHI DCT LIKE (Codice ICAO di Caorle)

CHI VOR (35° T 31°M - 40 Miglia nautiche). devi guardare sempre i gradi "T" che sta per True.

Per raggiungere Caorle arrivato sul radio faro di Chioggia metti la prua   35° e dopo 40 miglia ti troverai sulla mezzadria dell'Aviosuperficie. Da qui ti immetti nel circuito aeroportuale 

Circuiti Aeroportuali.

Normalmente se non ci sono ostacoli il circuito è standard (sinistro) per entrambe le piste. In caso di ostacoli il circuito può essere sempre standard per una pista e destro per l'altra pista. Normalmente il circuito aeroportuale va percorso in atterraggio (mentre in decollo si può omettere di ripercorrerlo), tranne in alcuni casi.

Esempio Pordenone La Comina (si trova all'interno dello spazio D di Aviano): ad Ovest di Comina c'è l'aeroporto di Aviano a due Km e pertanto da Ovest è vietato l'ingresso. In questo caso per decollare e atterrare sei obbligato a fare il circuito anche in decollo.

Comunque quando fai il piano di volo in base da dove vieni o arrivi ti  danno già tutte le indicazioni. Venendo da Bruxelles su Caorle, San Stino, Piancada  ti danno come ultimo punto in rotta Nivas o Lampo. Da qui le rotte "senteri" VFR ti portano negli aviocampi.

 

 

 

Link to post
Share on other sites
Il 9/2/2009 in 08:19 , Tuccio14 ha scritto:

In teoria sarebbe della TWR (ToWeR), ma i voli IFR in pratica si mettono in contatto con l'APP ancor prima della rotazione.

 

Solitamente si segue la procedura prestabilita (la STAR, appunto, che sta per STandard Arrival Route), e a seconda della direzione di provenienza ne viene assegnata una. Negli aeroporti meno trafficati di solito si semplifica (per risparmiare un po' di tempo, e quindi carburante, si richiede il direct, quando possibile).

 

Negli aeroporti molto trafficati, invece, spesso prima di passare al controllo di avvicinamanto (l'APP, APProach) si è vettorati dall'ACC (Area Control Centre), ossia vengon costantemente forniti all'aereo prue, livelli e velocità da mantenere in modo da separarsi dall'altro traffico. Questo accade in aeroporti posti all'interno delle TMA (TerMinal Area), ed i traffici in arrivo seguono spesso un circuito simile a quello VFR, ossia formato da un tratto in sottovento, virata in base, tratto base, virata in finale e tratto finale d'avvicinamento, il tutto nelle dovute proporzioni (adatte ai liners).

 

Sono informazioni un po' vaghe poichè l'argomento è ampio, se volete apriamo un topic apposito, magari in "Aerei civili".

---> Ad esempio la SID/STR CHI8 di Aviano ed i DIRETTI per Aviano e Aviocampi come Baracca a Nervasa da quando Tessera ha aumentato il traffico difficilmente vengono assegnate. Si preferisce dare entrate ed uscite via Chi-Brav05 oppure Chi-Jesolo.

Guardando Flightradar24 in due mesi estivi solo due volte sono state assegnate ad Aviano e Comina PN uscite dirette su Chioggia. Normalmente si preferisce dare Roska 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...