Jump to content

Tornado operazione locusta


easy

Recommended Posts

  • 3 weeks later...

me so dimenticato di dirvelo ^^

il video ke ho scaricato e fantastico..parla di kuesta operazione e poi c'e anke l'audio col video ripreso dal tanker e anke dall'abitacolo dei 2 piloti!fantastico!! :P

 

il file si kiama " Iraq Guerra del golfo - Operazione Locusta - Aeronautica Militare Italiana (Il video dell'aereo italiano abbattuto) "

 

400 mega circa =P

se a kualkuno interessa...emule! =P

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...
  • 9 months later...

gli audio non li trovo io o trovato il video x caso oggi (e non ne sapevo nulla di questa cosa, forse perché ero bambino)...t mette un po di tensione intorno..anke se non capivo cosa li avesse colpiti....secondo voi uno shilka..

 

il video c'è anke su youtube

Edited by Gabu86
Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Io ricordo abbastanza bene la vicenda. Dopo l'abbattimento del tornado in Italia si ebbero le solite reazioni isteriche: da una parte i pacifinti che chiedevano il ritiro immediato, stavolta supportati dai soliti saccenti che dicevano che non eravamo in grado di combattere, sottoaddestrati etc etc. In effetti la figuraccia aveva messo in difficoltà l'areonautica soprattutto per l'incapacità di fare il rifornimento in volo..

Poi le cose andarono meglio nelle successive missioni e quasi tutti si zittirono.

La telenovela sul maggiore Cocciolone invece andò avanti per mesi, anche dopo il ritorno in patria, e il regista del polpettone nazional-sentimentale non poteva essere altri che il mitico Emilio Fede, allora conduttore del primo embrione di quello che sarebbe diventato studio aperto. (la fininvest iniziò a fare telegiornali proprio per raccontare la guerra del golfo, e studio aperto nacque ancor prima del TG5, non perdendo mai l'impostazione sensazionalistica e popolare della propria informazine). Il nostro simpatico Emilio se non ricordo male rovinò la carriera a Cocciolone, facendone una stella del gossip, al punto di trasmettere in diretta nazionale il suo matrimonio.. Quando il capo dello stato distribuì le medaglie ai reduci della guerra del golfo fece scalpore il fatto che Cocciolone non la ricevette...

Correggetemi se sbaglio, io ricordo la storia così.

Link to comment
Share on other sites

Non ricordo le vicende gossip, però rammento le polemiche sulla capacità di fare i rifornimenti in volo da parte dei nostri. Peraltro, leggendo diversi libri sulla guerra del Golfo, il rifornimento in volo fu un vero e proprio incubo per tutti i piloti, a partire da quelli USAF, per via del gran numero di velivoli che si dovevano affollare in aree ristrette, a luci spente e talvolta in pessime condizioni meteo.

Link to comment
Share on other sites

Non ricordo le vicende gossip, però rammento le polemiche sulla capacità di fare i rifornimenti in volo da parte dei nostri. Peraltro, leggendo diversi libri sulla guerra del Golfo, il rifornimento in volo fu un vero e proprio incubo per tutti i piloti, a partire da quelli USAF, per via del gran numero di velivoli che si dovevano affollare in aree ristrette, a luci spente e talvolta in pessime condizioni meteo.

 

Vicende gossip neanche io....ma le polemiche circa l'addestramento al rifornimento in volo le ricordo eccome!!!

Addirittura alcuni giornali scrissero che i nostri piloti non si erano mai addestrati a questa operazione.

 

Una cosa è certa, quell'abbattimento ebbe due effetti tangibili.

Il primo di carattere pratico, ovvero l'AMI sentì la necessità di dotarsi il prima possibile di un aereo tanker, e arrivarano quei vecchi 707 dismessi dagli americani. Perchè se era certamente falso che i nostri piloti non si erano mai confrontati con la pratica del "cestello", è sicuramente vero che non lo avevano potuto fare frequentemente (tutte le riviste specializzate all'apoca scrissero che i nostri piloti erano quelli che dimostravano più difficoltà con la sonda, e la prova è che quella sera dei nostri Tornado solo quello abbattuto riuscì a completare l'operazione).

Il secondo risultato fu di carattere sociale: l'abbattimento minò seriamente le possibiltà di avere una forza aerea liberamente impiegabile nello scenario mondiale. Se ben ricordate ci furono già molte polemiche prima ancora del'invio nello scenario di guerra degli 8 Tornado (sottolineo otto, quando altre nazioni europee hanno inviato decine di aerei), l'abbattimento non fece altro che rafforzare ed allargare il partito dei contrari. Era la prima volta dai tempi del 2° conflitto mondiale che l'Italia mandava fuori dai propri confini aerei d'attacco per condurre operazioni di guerra e alla primissima mizzione ecco che ci scappa la perdita del velivolo e la prigionia dell'equipaggio....Quel giorno ci siamo giocati le possibilità di mutare l'atteggiamento dei nostri governi riguardo l'impiego dei nostri aerei in azioni militari future.

Link to comment
Share on other sites

Di gossip intorno a Cocciolone non ricordo.

Semmai di vero gossip si può parlare nel caso della vicenda di Donatella Di Rosa, moglie del tenente colonnello ed amante di un generale della Folgore, che nel 1992 divenne famosa come Lady golpe appunto perché denunciò l'imminenza di un colpo di stato...

Link to comment
Share on other sites

Di gossip intorno a Cocciolone non ricordo.

Semmai di vero gossip si può parlare nel caso della vicenda di Donatella Di Rosa, moglie del tenente colonnello ed amante di un generale della Folgore, che nel 1992 divenne famosa come Lady golpe appunto perché denunciò l'imminenza di un colpo di stato...

 

Più che di gossip si potrebbe parlare di una continua e invadente intromissione nella vicenda anche privata della famiglia Cocciolone, e della ricerca forzata del patetico nella notizia. C'era l'inviato fuori casa Cocciolone appostato 24 su 24, le interviste ai familiari... La spettacolarizzazione del dramma, una cosa a cui ormai abbiamo fatto l'abitudine.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...
  • 4 months later...

Ciao a tutti

mi sono appena iscritto al forum, e volevo fare una domanda agli iscritti sicuramente piu informati di me !

Volevo chiedere , durante la prima guerra del golfo nell'operazione locusta quali armi hanno utilizzato i tornado italiani?

In giro su internet ho trovato solamente le bombe MK-83 , ma da altre parti venivano indicate altre armi senza pero specificarne il tipo, mi potete aiutare?

Ringrazio tutti anticipatamente !

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

All'epoca l'AMI non aveva LGBs, solo iron bombs poco più che residuato bellico. E mi sa che non ne aveva nemmeno molte, all'epca di Desert Storm ero in Arabia Saudita, nella raffineria di Ras as Tanura, e ricordo che a un certo punto girò la voce che avevano dovuto farsi prestare le bombe dagli americani perché le avevano finite... non so se sia la solita battuttaccia sugli italiani, ma è sintomatica.

Link to comment
Share on other sites

Non sbagli, praticamente l'AMI in quell'operazione finì tutte le sue scorte di bombe serie mk-80, evidente sintomo dell'effettiva preparazione delle nostre FFAA alla minaccia che arrivava da est.

E' anche girata la voce che gli alleati ci abbiano dovuto prestare delle loro armi.

A questo punto è una fortuna che il governo Andreotti abbia rifiutato l'invio di un contingente di terra, come richiesto, con quella preparazione anche gli Haji ci avrebbero dato filo da torcere.

 

In ogni caso ci sono discussioni apposite, prego qualche mod di unire ;)

Link to comment
Share on other sites

Riguardo la domanda iniziale;le armi usate furono 565 bombe Mk83 dotate in parte di kit Matra(con paracadute freno).Si suppone che negli ultimi giorni di operazioni,prevalentemente in CAS,siano state utilizzate anche qualche decina di Mk82 ed in tal senso si sono visti alcuni filmati con i Tornado armati con tali ordigni.L'AM aveva comunque in arsenale anche le cluster BL755 e le MK20 che non furono portate nel Golfo così come i Kormoran(che dovevano servire per la missione originale di copertura al gruppo navale Italiano)mentre ancora non era stato integrato il dispenser MW1.Sembra che all'epoca fossero disponibili dei Kit per LGB così come un esemplare di CLDP,in corso di valutazione,e che si ipotizzasse un uso sperimentale in guerra sulla falsariga della RAF con il TIALD.Tuttavia non esistevano delle procedure d'urgenza e non si poteva quindi impiegare un armamento che non fosse stato debitamente collaudato(sembra che oggi invece sia diverso).

Link to comment
Share on other sites

i Tornado dell'operazione Locusta lanciarono solo bombe Mk82-Mk83 fornite dagli alleati

nessuna bomba dell'arsenale italiano fu trasportata sul posto per due principali motivi

ne avevamo poche (200) e tutte obsolete e costava di più metterle a posto e trasportarle che...bonificarle

non avevamo mezzi logistici come navi capaci al trasporto di esplosivi..la Marina si trasportava il suo

la dotazione standard di missione era di 2 Mk83 o quattro Mk 82 che può sembare poco ma il bisogno di fare tante miglia di volo imponeva un profilo leggero dovendo volare con taniche alari, missili AIM9L e pod Z di protezione

a quella data non erano state acquisite armi intelligenti e per quanto riguarda il MW1 essendo un dispenser di mine (antiuomo o anticarro) non ne fu richiesto l'utilizzo...sul Kormoran è meglio calare un pietoso velo e poi gli Americani con quella Squadra Navale alla difesa della flotta Italiana decisero di pensarci loro

UAVPREDATOR

Link to comment
Share on other sites

Col. Bellini, la sua testimonianza..

 

Come potete leggere anche voi, il carico bellico era composto da 5 mk 83 frenate..

 

Io credo poco al fatto che ci siamo fatti prestare le bombe sistematicamente dagli alleati..

Secondo me è più plausibile che per qualche motivo i rifornimenti dall'italia non siano arrivati e in quel caso, gli USA ci hanno fatto dei "regali" per portare a termine le nostre missioni..

 

200 bombe? 1 per aereo? Secondo voi è plausibile una cifra del genere?

200=88 tornado(nominali),60 G91R/Y/T (tempo di guerra sono buoni pure quelli),20 F104 (il 102° a Rimini era CBO), per i 339 il numero fatelo voi ma a 200 aerei nel 91 ci arrivavamo,obsoleti,inefficaci, ma ci arrivavamo!!

 

E i depositi sussidiari sparsi per la penisola, cosa diavolo custidiscono,caramelle e biscotti per le tanto a noi care missioni umanitarie?

E le varie riservette interne agli aeroporti militari? Scrivanie e sedie per i panciuti marescialli?

No,mi dispiace io a ste cifre non credo. Non siamo un popolo guerriero, non abbiamo armi per attaccare, ma per difenderci si..

Link to comment
Share on other sites

i Tornado dell'operazione Locusta lanciarono solo bombe Mk82-Mk83 fornite dagli alleati

nessuna bomba dell'arsenale italiano fu trasportata sul posto per due principali motivi

ne avevamo poche (200) e tutte obsolete e costava di più metterle a posto e trasportarle che...bonificarle

non avevamo mezzi logistici come navi capaci al trasporto di esplosivi..la Marina si trasportava il suo

la dotazione standard di missione era di 2 Mk83 o quattro Mk 82 che può sembare poco ma il bisogno di fare tante miglia di volo imponeva un profilo leggero dovendo volare con taniche alari, missili AIM9L e pod Z di protezione

a quella data non erano state acquisite armi intelligenti e per quanto riguarda il MW1 essendo un dispenser di mine (antiuomo o anticarro) non ne fu richiesto l'utilizzo...sul Kormoran è meglio calare un pietoso velo e poi gli Americani con quella Squadra Navale alla difesa della flotta Italiana decisero di pensarci loro

UAVPREDATOR

Non so dire se e quante bombe ci furono fornite dagli alleati;intanto per ciò che concerne il carico delle Mk83 le fonti (anche materiale fotografico)ne hanno sempre documentato un carico di 5;nelle missioni iniziali,svolte BBQ,esse erano dotate di kit frenante Matra,sicuramente non fornito dagli USA.Sull'MW1(che portava anche ordigni antipista oltre a quelli anticarro ed antiuomo)sapevo che all'epoca non era stato ancora integrato e non che non fosse richiesto,dato che i Tornado della RAF usavano il similiare JP233.Da un lato è stato un bene così dato che diversi Tonka di sua maestà sono stati piccionati proprio in missioni di attacco agli aeroporti.Per i Kormoran il discorso non è tecnico ma polititco;la fandonia della protezione della Squadra Navale è servita per portare i Tornado nel Golfo e poi, al momento della decisione di intervenire,di poterli impiegare

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
Col. Bellini, la sua testimonianza..

 

Come potete leggere anche voi, il carico bellico era composto da 5 mk 83 frenate..

 

Io credo poco al fatto che ci siamo fatti prestare le bombe sistematicamente dagli alleati..

Secondo me è più plausibile che per qualche motivo i rifornimenti dall'italia non siano arrivati e in quel caso, gli USA ci hanno fatto dei "regali" per portare a termine le nostre missioni..

 

200 bombe? 1 per aereo? Secondo voi è plausibile una cifra del genere?

200=88 tornado(nominali),60 G91R/Y/T (tempo di guerra sono buoni pure quelli),20 F104 (il 102° a Rimini era CBO), per i 339 il numero fatelo voi ma a 200 aerei nel 91 ci arrivavamo,obsoleti,inefficaci, ma ci arrivavamo!!

 

E i depositi sussidiari sparsi per la penisola, cosa diavolo custidiscono,caramelle e biscotti per le tanto a noi care missioni umanitarie?

E le varie riservette interne agli aeroporti militari? Scrivanie e sedie per i panciuti marescialli?

No,mi dispiace io a ste cifre non credo. Non siamo un popolo guerriero, non abbiamo armi per attaccare, ma per difenderci si..

 

 

Mi pare dimentichi che i Tornado mandati nel Golfo erano 8, solo 4 dei quali partecipavano alle incursioni, essendo gli altri impegnati a fare le cisterne buddy-buddy.

 

 

 

Non so dire se e quante bombe ci furono fornite dagli alleati;intanto per ciò che concerne il carico delle Mk83 le fonti (anche materiale fotografico)ne hanno sempre documentato un carico di 5;nelle missioni iniziali,svolte BBQ,esse erano dotate di kit frenante Matra,sicuramente non fornito dagli USA.Sull'MW1(che portava anche ordigni antipista oltre a quelli anticarro ed antiuomo)sapevo che all'epoca non era stato ancora integrato e non che non fosse richiesto,dato che i Tornado della RAF usavano il similiare JP233.Da un lato è stato un bene così dato che diversi Tonka di sua maestà sono stati piccionati proprio in missioni di attacco agli aeroporti.Per i Kormoran il discorso non è tecnico ma polititco;la fandonia della protezione della Squadra Navale è servita per portare i Tornado nel Golfo e poi, al momento della decisione di intervenire,di poterli impiegare

 

L'RAF pretendeva di volare come a una Display Determination, senza rendersi conto che nel deserto gli aerei non potevano nascondersi dietro gli ostacoli naturali, perché colline e roba del genere ce ne sono pochine... dimostrando fra l'altro di essere comandata da degli incapaci, perché l'Iraq fu mandato britannico della Società delle Nazioni, quindi conoscevano il terreno, e le Red Flags, cui l'RAF partecipa(va), si tengono (o si tenevano, non so se le fanno ancora) a Nellis, nel bel mezzo del deserto del Nevada, che sarà pure diverso da quello iracheno, ma non troppo.

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

Mi pare dimentichi che i Tornado mandati nel Golfo erano 8, solo 4 dei quali partecipavano alle incursioni, essendo gli altri impegnati a fare le cisterne buddy-buddy.

 

 

Spiegati meglio perchè non capisco cosa mi vuoi dire con questo

 

L'RAF pretendeva di volare come a una Display Determination, senza rendersi conto che nel deserto gli aerei non potevano nascondersi dietro gli ostacoli naturali, perché colline e roba del genere ce ne sono pochine... dimostrando fra l'altro di essere comandata da degli incapaci, perché l'Iraq fu mandato britannico della Società delle Nazioni, quindi conoscevano il terreno, e le Red Flags, cui l'RAF partecipa(va), si tengono (o si tenevano, non so se le fanno ancora) a Nellis, nel bel mezzo del deserto del Nevada, che sarà pure diverso da quello iracheno, ma non troppo.

 

Le red flags sono irrinunciabili,si tengono ogni anno ( 5 o 6) e la RAF vi partecipa spesso..

L'ultima apparizione dei nostri tornado alla red flag è del 2002, per gli amx il 2003 è stato l'anno della loro unica presenza in Nevada..

 

Per super64des

Non so dire se e quante bombe ci furono fornite dagli alleati;intanto per ciò che concerne il carico delle Mk83 le fonti (anche materiale fotografico)ne hanno sempre documentato un carico di 5;nelle missioni iniziali,svolte BBQ,esse erano dotate di kit frenante Matra,sicuramente non fornito dagli USA.Sull'MW1(che portava anche ordigni antipista oltre a quelli anticarro ed antiuomo)sapevo che all'epoca non era stato ancora integrato e non che non fosse richiesto,dato che i Tornado della RAF usavano il similiare JP233.Da un lato è stato un bene così dato che diversi Tonka di sua maestà sono stati piccionati proprio in missioni di attacco agli aeroporti.Per i Kormoran il discorso non è tecnico ma polititco;la fandonia della protezione della Squadra Navale è servita per portare i Tornado nel Golfo e poi, al momento della decisione di intervenire,di poterli impiegare

 

 

Gli MW1 nel 1991 erano già operativi con i nostri tornado,probabilmente come dici tu non ci fu richiesto l'utilizzo di tali dispenser,che quindi rimasero nei nostri depositi..

Link to comment
Share on other sites

Intende dire che servivano per rifornire gli altri tornado, che avevano trovato grosse difficoltà nel servirsi delle aereocisterne alleate, motivo, questo, di scherno per la nostra AMI per molti anni a venire (non a caso furono presi due tanker 707 subito dopo la guerra).

Quanto alla red flag penso che intruder sappia cosa sia.

Link to comment
Share on other sites

Intende dire che servivano per rifornire gli altri tornado, che avevano trovato grosse difficoltà nel servirsi delle aereocisterne alleate, motivo, questo, di scherno per la nostra AMI per molti anni a venire (non a caso furono presi due tanker 707 subito dopo la guerra).

Quanto alla red flag penso che intruder sappia cosa sia.

 

E che c'entra il rifornimento in volo col discorso del numero delle bombe nei nostri depositi?

 

Tutti o quasi tutti qui sanno cosa è una red flag ed infatti non ho detto cosa è una red flag, ma se intruder scrive che non sa se si tengono ancora,quanto meno non è aggiornato..

 

tornado20del2015620nel2zt7.jpg

 

 

Dal sito AM..

la guerra del golfo

Edited by devil
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...