Jump to content

Panavia MRCA Tornado - discussione ufficiale


Recommended Posts

un po' OT e per tutti...

 

credo sia carino e giusto indicare la fonte delle foto che si postano nei forum. Le foto utilizzate sono state scattate da Tato e dai suoi amici che hanno realizzato un bellissimo e completo sito per il loro 155° Gruppo E.T.S.

 

In Italia esistono parecchi siti amatoriali che esplicano meglio la vera realtà militare rispetto a quelli governativi... e tutto questo è a carico dei singoli...

 

Tant'è che non esiste un sito bello del 154° Gruppo perchè al 2004 non si era trovato ancora nessuno che avesse voluto farlo e poi il Gruppo è molto geloso della sua storia...

 

Difatti esistono siti belli del 155° (Tato) e del 102° (gli avionici), per quanto riguarda i Tornado... 154° e 156° nulla purtroppo...

 

Il link è:

http://www.panterenere.it/mainit.html

 

ciao ciao a tutti :okok:

Link to post
Share on other sites
  • Replies 531
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

che il concetto alla base è errato: le cellule sono vecchie e cadono a pezzi.

Se ricordate .... un paio d'anni fa venne messo in vendita su eBay anche un bombardiere Tu-95 "Bear" ....   http://webcommunity.ilvolo.it/lo-compriamo-t11665.html   http://www.md80.it/bbforum/view

Torno su questa vecchia notizia perchè ieri ho visitato Ghedi e il comandante della base ne ha parlato e ha persino mostrato le foto prese con il Reccelite. In pratica, i Carabinieri avevano fortissim

Posted Images

la persona che ha scattato la maggior parte delle immagini dei Tornado di S.Damiano essendo uno specialista di tale Reparto...

Una persona da lodare perchè è uno dei pochi che fa vedere agli esterni uno squarcio di vita quotidiana di un Gruppo Volo dell'Aeronautica Militare.

 

Pubblicare immagine di aerei militari italiani all'interno di infrastrutture militari italiane non è cosa da poco, se sbagli a far comparire qualcosa e qualcuno se ne accorge sono caz*i acidi per il responsabile... A tal proposito sai benissimo di cosa sia successo per il sito degli Incursori della Marina.

 

Di foto di personale italiano in aeroporto ce ne sono a bizzeffe, ma quante ce ne sono in rete??? Saranno neanche il 10% di quelle in possesso dei militari in servizio. Da noi la legge punisce severamente questo tipo di reati e quindi la maggior parte delle persone le tiene per sè ( a tutti i livelli, Avieri di Leva compresi ).

 

ciao ciao :okok:

Link to post
Share on other sites

Il sito degli incursori (http://www.incursori.it) è stato "costruito" con molta perizia e senza diffondere immagini o notizie di tipo classificato da un volenteroso membro di questo glorioso Reparto.

 

Se adesso andate sulla home page appare la scritta "under costrution". In realtà il sito è stato oscurato per volere di qualcuno al Ministero Difesa... Non si sà se prima o poi possa essere riaperto al momento.

Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

Ma i Tornado ADV, sono stati restituiti tutti alla RAF?

 

Sapete perchè ve lo chiedo? Oggi sono stato con la scuola a fare una scampagnata sui monti. Stavamo cucinando, quando all'improvviso, tra un boato assordante, arriva da dietro una montagna un Tronado in volo a bassissima quota. Poco dopo seguito dal suo gragario che era un po piu' alto.

Bhè...quello piu' basso l'ho visto bene, e mi sembrava prorio un Tornado ADV, a causa del cono di prua molto piu' affusolato di quello del Tornado IDS.

Purtroppo non sono riuscito a distinguere di che nazionalità fosse. Perchè se l'italia li ha restituiti tutti, probabilmente quello era un Tornado inglese.

 

TORNADO IDS

galVelSto6534-2.jpg

 

TORNADO ADV

20040429_SF04_F3_02.jpg

 

Vedete? Il tornado ADV ha il cono di prua molto piu' affusolato del Tornado IDS. E quello che ho visto oggi era un Tornado ADV, credetemi!!! Ci vedo ancora bene... -_-

Link to post
Share on other sites

Si restituiti tutti con cerimonia ufficiale presso la Aerobase "Ramirez" di Gioia del Colle (BA) alla fine dello scorso anno.

 

Adesso il XII Gruppo CIO è destinato all'impiego dei MB 339 CD contro la minaccia "slow movers" (pensate alla faccia dei piloti quando gli hanno detto che dovevano scordarsi il tornado e pilotare il macchino... :blink::blink::blink: )

 

I navigatori del XII Gruppo sono stati tutti addrestati di nuovo dal 102° Gruppo di Ghedi per la missione bombardiere e successivamente distribuiti ai tre Gruppi da bombardamento: 154°, 155° e 156°.

 

Sul macchino del navigatore non c'era più bisogno e siccome gli aerei sono pochini... si vola con due piloti...

Link to post
Share on other sites
Si restituiti tutti con cerimonia ufficiale presso la Aerobase "Ramirez" di Gioia del Colle (BA) alla fine dello scorso anno.

 

Adesso il XII Gruppo CIO è destinato all'impiego dei MB 339 CD contro la minaccia "slow movers" (pensate alla faccia dei piloti quando gli hanno detto che dovevano scordarsi il tornado e pilotare il macchino... :blink::blink::blink: )

 

I navigatori del XII Gruppo sono stati tutti addrestati di nuovo dal 102° Gruppo di Ghedi per la missione bombardiere e successivamente distribuiti ai tre Gruppi da bombardamento: 154°, 155° e 156°.

 

Sul macchino del navigatore non c'era più bisogno e siccome gli aerei sono pochini... si vola con due piloti...

Ma stai scherzando????!!!!

Link to post
Share on other sites

Per gli uniformologi come me...

 

sulla presa d'aria laterale c'è il simbolo del XII Gruppo CIO e sulla deriva il lampo verde che saetta verso il cielo sempre del medesimo gruppo.

 

eccolo

SitoAm_59612128-1.jpg

 

al centro del lampo c'è il simbolo dello Stormo (il 36°) dal quale dipende il XII Gruppo CIO (sull'aereo è anche riportato il codice 36-xx).

 

stemma.gif

 

può anche darsi che tu abbia visto degli ADV però perchè l'italia è un paese della NATO e non è infrequente vedere aerei militari dei paesi alleati volare nei nostri cieli... a Ghedi i Tornado IDS tedeschi sono di casa!!! B)

Link to post
Share on other sites
Ma stai scherzando????!!!!

 

No purtroppo...

 

dal sito ufficiale dell'Aeronautica Militare

 

XII Gruppo C.I.

 

Il XII Gruppo Caccia Intercettori nasce nel maggio del 1917 sull’aeroporto di Belluno ed ha origini storiche che si ricollegano alle epiche imprese di Francesco Baracca. Infatti, in suo ricordo, il Gruppo conserva sullo stemma l’effigie del "cavallino rampante". Il XII gruppo è schierato su Gioia del Colle sin dal settembre del 1963, ed è stato assegnato al 36° Stormo il 1° giugno 1966 operando dapprima sull’F-86K e dal 1971 a febbraio del 1994 sull’F-104 Starfighter. Dal 5 luglio 1995 e sino al 7 dicembre 2004, il XII Gruppo è stato dotato del velivolo Tornado ADV. Il velivolo F-3 ha presentato, per l'Aeronautica Militare, una soluzione ad interim in attesa dell'entrata in linea dell'Eurofighter e negli anni di attività operativa ha volato 22.500 ore.

 

Da settembre 2004, il XII è stato dotato del velivolo MB 339CD. Con il nuovo sistema d'arma, ha assunto un nuovo importante ruolo nel campo della Difesa Aerea, definito "Slow Mover Interceptor". Per le ottime caratteristiche del velivolo alle basse velocità, al Gruppo è richiesta la difesa dello spazio aereo sovrastante aree o luoghi di interesse, ad esempio sedi di eventi ad alta risonanza internazionale, contro velivoli di basse prestazioni. Mezzi aerei di tal genere, usati come possibile arma da parte di organizzazioni terroristiche, costituiscono la cosiddetta "minaccia asimmetrica".

 

 

 

Questa volta i navigatori sono stati più fortunati dei piloti e possono continuare a fregiarsi sulla tuta del Tornado!!!

Link to post
Share on other sites

ecco l'ultima e aggiornatissima versione del Tornado IDS impiegato dalla RAF durante l' Operazione Telic nel golfo (armato di missile Storm Shadow!!!)

 

Loro sono alla versione 4..., noi alla versione 1...

 

tornado_storm_shadow_hr.jpg

Link to post
Share on other sites
Ma stai scherzando????!!!!

 

No purtroppo...

 

dal sito ufficiale dell'Aeronautica Militare

 

XII Gruppo C.I.

 

Il XII Gruppo Caccia Intercettori nasce nel maggio del 1917 sull’aeroporto di Belluno ed ha origini storiche che si ricollegano alle epiche imprese di Francesco Baracca. Infatti, in suo ricordo, il Gruppo conserva sullo stemma l’effigie del "cavallino rampante". Il XII gruppo è schierato su Gioia del Colle sin dal settembre del 1963, ed è stato assegnato al 36° Stormo il 1° giugno 1966 operando dapprima sull’F-86K e dal 1971 a febbraio del 1994 sull’F-104 Starfighter. Dal 5 luglio 1995 e sino al 7 dicembre 2004, il XII Gruppo è stato dotato del velivolo Tornado ADV. Il velivolo F-3 ha presentato, per l'Aeronautica Militare, una soluzione ad interim in attesa dell'entrata in linea dell'Eurofighter e negli anni di attività operativa ha volato 22.500 ore.

 

Da settembre 2004, il XII è stato dotato del velivolo MB 339CD. Con il nuovo sistema d'arma, ha assunto un nuovo importante ruolo nel campo della Difesa Aerea, definito "Slow Mover Interceptor". Per le ottime caratteristiche del velivolo alle basse velocità, al Gruppo è richiesta la difesa dello spazio aereo sovrastante aree o luoghi di interesse, ad esempio sedi di eventi ad alta risonanza internazionale, contro velivoli di basse prestazioni. Mezzi aerei di tal genere, usati come possibile arma da parte di organizzazioni terroristiche, costituiscono la cosiddetta "minaccia asimmetrica".

 

 

 

Questa volta i navigatori sono stati più fortunati dei piloti e possono continuare a fregiarsi sulla tuta del Tornado!!!

Queste cose non le inventerennero neppure per la sceneggiatura di films di FANTOZZI...

Link to post
Share on other sites

Il tecnico affianco al tornado ha lo stemma del 617° Squadron, un mito nella RAF perchè nella II G.M. bombardò le dighe della Rurh con i suoi Lancaster!!!

 

Se vi piace la storia aeronautica, fatevi un giro sul 617° Squadron!!!

Link to post
Share on other sites

A me piace soprattutto la storia dell'AM.

 

Ho un libro molto interessante che tratta della storia dell'AM, dalla sua costituzione fino ai giorni nostri. L'opera è scritta dal Gen.pil. Massimo Civoli.

Ci sono le foto e le schede tecniche, molto dettagliate, di tutti i velivoli che hanno prestato servizio nell'AM

La conoscete?

 

aeroplani2003.jpg

Edited by Giovanni86
Link to post
Share on other sites
A me piace soprattutto la storia dell'AM.

 

Ho un libro molto interessante che tratta della storia dell'AM, dalla sua costituzione fino ai giorni nostri. L'opera è scritta dal Gen.pil. Massimo Civoli.

Ci sono le foto e le schede tecniche, molto dettagliate, di tutti i velivoli che hanno prestato servizio nell'AM

La conoscete?

 

aeroplani2003.jpg

possiedo quel libro... molto interessante.. :)

Link to post
Share on other sites
ecco l'ultima e aggiornatissima versione del Tornado IDS impiegato dalla RAF durante l' Operazione Telic nel golfo (armato di missile Storm Shadow!!!)

 

Loro sono alla versione 4..., noi alla versione 1...

Beh, almeno stanno aggiornando pure i nostri adesso

Link to post
Share on other sites

Per lo specifico tecnico credo che gianni sia insuperabile!

 

E' abbastanza evidente che i Tornado IDS inglesi partiti dalla versione 1 adesso siano arrivati alla versione 4 con l'aggiornamento di avionica ed armamento.

 

I nostri sono rimasti alla versione 1..., cioè a quella sfornata dalla fabbrica nel 1982, ci sono stati pochissimi aggiornamenti, il più evidente è stato l'installazione della sonda per il rifornimento in volo.

 

Adesso anche noi stiamo procedento con un aggionamento (che si chiama IT-MLU), ecco le specifiche:

 

 

 

 

L'Italia ammoderna i primi Tornado IDS:

 

Parte il programma di aggiornamento dei Tornado dell’Aeronautica Militare Italiana. In base ad un contratto siglato l’11 luglio a Monaco di Baviera tra l’agenzia NETMA, che raggruppa le nazioni partners del velivolo (Germania, Italia e Regno Unito) e il consorzio Panavia, costituito tra le aziende costruttrici (EADS, Alenia Aeronautica/Finmeccanica e BAE Systems), 18 Tornado versione IDS (Interdictor Defence Strike) saranno trasformati nella versione IT- MLU (Mid Life Upgrade) 1st upgrade. L’operazione ha un controvalore di 45 milioni di Euro, di cui 25 destinati ad Alenia Aeronautica, e terminera' nel 2004. Le migliorie riguardano i sistemi di navigazione (sistema satellitare gps) e di comunicazioni (radio, radar altimetro e tacan, con l’integrazione del sistema satellitare Sicral). I Tornado avranno inoltre la possibilità di operare con le cosiddette "bombe intelligenti" (guida gps e laser) e “stand-off”( storm shadow). Il primo prototipo di Tornado configurato IT-MLU 1st upgrade e' in fase avanzata di allestimento presso gli stabilimenti di Torino Caselle di Alenia Aeronautica. Il contratto firmato oggi e' il primo stadio della totale modifica dell’intera flotta di Tornado dell’Aeronautica Militare Italiana, che nelle due versioni IDS ed ECR (Electronic Combat Recce) resteranno in servizio fino al 2020. E' attualmente allo studio una ulteriore versione aggiornata dei Tornado, denominata full MLU, che aumentera la capacita' tattica dei velivoli specialmente nelle missioni notturne ed implementera’ le capacita’ di autodifesa con l’integrazione di un nuovo sistema di autoprotezione (DASS). L’accordo raggiunto oggi è una ulteriore dimostrazione della stretta e proficua collaborazione tra le industrie europee e le flotte NATO impegnate nella difesa europea.

 

· Inizio attivita’ di sviluppo giugno 2001

· Completamento attivita’ di sviluppo 1st upgrade marzo 2004

· Full febbraio 2005

· Consegna velivoli 1st upgrade :

· 1° velivolo luglio 2003

· 18° velivolo dicembre 2004

 

(Fonte: Analisi Difesa.it)

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...