Jump to content
Unholy

Panavia MRCA Tornado - discussione ufficiale

Recommended Posts

Ma cè la probabilità che un talebano col RPG riesca ad abbattere un aereo a bassa quota?
secondo Murphy è possibile.. secondo in buon senso è praticamente irrealizzabile.. si dovrebbe calcolare esattamente la traiettoria di collisione del missile con l'aereo e in più, il momento esatto per sparare, e in + sperare che il pilota non decida di correggere la rotta..

 

Diciamo che sarebbe necessario che il talebano in questione si mettesse perfettamente dietro l'aereo in questione e magari questo non è difficile..ma supponendo che il velivolo vada perfettamente in volo livellato, a bassa velocita e soprattutto senza cambi di direzione repentini..sarebbe necessario calcolare il punto preciso d'impatto del missile cosa molto difficile..mi sembra un impresa che rasenta l'impossibile :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche con uno swing con un legno 3 ben fatto in teoria, le probabilità sono più o meno le stesse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
beh di sicuro qualche missile spalleggiabile lo hanno,i superetendard francesi sono stati bersaglio (senza conseguenze) di missili a guida IR.

 

per quanto riguarda ai nostri, qual'è la quota ideale per usare il pod di ricognizione??

Qui c'è una scheda del Reccelite con le sue caratteristiche http://www.zeiss.com/C1257088004A3F3C/Embe...e/53_1430_e.pdf

Il RECCELITE è ottimizzato per l'impiego a quote medio-alte,pertanto ben al di fuori di eventuali MANPADS(comunque di dubbia efficacia);pertanto l'acquisizione dei nuovi dispenser fa semplicemente parte dell'ammodernamento del Tornado(i BOZ-101 sono entrati in servizio insieme all'aereo) e non credo sia in relazione allo specifico impiego in Afghanistan;poi ovviamente se vengono implementate nelle macchine in teatro ben venga.Comunque il momento più pericoloso per i velivoli della coalizione sono i decolli e gli atterraggi dato che i Talebani si possono piazzare in prossimità delle basi,attenderli,sparare un SA7 e andare via;si vedeva anche in un servizio del TG2 che i Tornado in prossimità della base lanciavano i flare in via cautelare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Anche con uno swing con un legno 3 ben fatto in teoria, le probabilità sono più o meno le stesse.

qual' è il tuo handicap dominus ? ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho fatto una ricerca e ho appurato che non esiste una discussione che tratti unicamente del Tornado. In compenso ci sono diverse discussioni che trattano del Tornado in relazione a determinati sistemi d'arma (GBU, ASRAAM, JDAM...), quindi ho deciso di aprire questa discussione poichè ho un paio di quesiti di diverso tipo da porre riguardo al Tornado.

 

1)ho visto su Airliners.net questa fotografia di un Tornado F.3 (la versione inglese della variante da difesa aerea ADV) identificato nella coda col il codice "TANGO". La didascalia della foto indicava che il velivolo era un "twin stick Tornado" e per questo nella coda vi era la denominazione "TANGO". Alludeva al doppio comando di volo?! Ma non tutti i Tornado hanno i doppi comandi?! Oppure solo gli ADV o magari alcuni di essi? E' questa la ragione per cui Superades64 (nel topic dell'F-35) parlando dei navigatori del Tornado scriveva che solo quelli assegnati al Tornado ADV avevano l'abilitazione di pilota?

1423741twinsticktornadoqs3.th.jpgthpix.gif

 

2)La RAF ha una versione speciale ECR del Tornado come l'AM e la Luftwaffe? A me pare di no (la versione GR.4 è cosa ben diversa)....in tal caso, quale velivolo assolve attualmente il compito SEAD per gli Inglesi?

Finalmente qualcuno che parla ancora del grande tornado una aereo che resterà in servizio fino al 2016 per la grandissima capacità di attacco e multiruolo che tale velivolo possiede, speriamo che inventeranno una versione ancora più avanzata poiche a tal velivolo ci sono affezionato e vederlo radiato dal servizio mi scenderebbe quasi una lacrima

Share this post


Link to post
Share on other sites
io mi riferivo alla versione GR4

 

 

E il gr.4 perchè sarebbe multiruolo sentiamo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
io mi riferivo alla versione GR4

Appunto non è multiruolo ma un aereo specializzato nell'interdizione.Comunque di nuove versioni non ne vedremo,semmai nuovi aggiornamenti che lo terranno in linea,in Italia ,almeno fino al 2025(dipende dalle tempistiche dell'F35).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
E il gr.4 perchè sarebbe multiruolo sentiamo?

 

Credo derivi tutto dall'equivoco della sua sigla originaria, MRCA...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Credo derivi tutto dall'equivoco della sua sigla originaria, MRCA...

 

 

No ma perchè ha citato proprio questa sottoversione.

Penso che ci sia tanta gente che scrive sul forum tanto per fare qualche post e non mi piace.

 

P.S. E' solo una constatazione, torniamo in topic.

Edited by Dominus

Share this post


Link to post
Share on other sites
io mi riferivo alla versione GR4

Non è il GR.4 ad essere multiruolo, caso mai è il "sistema d'arma Tornado" ad essersi dimostrato tale. Infatti, anche se - dopo la solita iniziale abbondante dose di litigi e di coltellate nella schiena fra i partecipanti al programma - il requisito operativo richiese prima di tutto una macchina da attacco ognitempo capace di svolgere missioni di interdizione e strike convenzionale e nucleare con penetrazione a bassa quota e in profondità, ben al di là della prima linea del campo di battaglia, Panavia tirò fuori dal cilindro una piattaforma che nel suo ruolo originario rappresentava il meglio del meglio a livello mondiale ma che con opportuni adattamenti poteva svolgere in maniera operativamente efficace anche molti altri compiti.

 

Naturalmente l'aereo da combattimento perfetto, ovvero quello polivalente a 360°, non esiste, non è mai esistito (Mosquito a parte... :adorazione: ), e dubito che esisterà mai, però il Tornado, nelle sue diverse versioni, rappresenta qualcosa che si è avvicinato molto a codesto concetto di polivalenza totale.

 

Se per semplicità guardiamo ai Panavia che hanno volato o che ancora volano con le insegne italiane possiamo fare qualche constatazione di massima:

 

1. la versione IDS da attacco si è dimostrata eccellente in tutte le occasioni in cui è stata operativamente impiegata, e ha espresso limiti oggettivi essenzialmente nel CAS (ovviamente, considerando che la dottrina operativa NATO non prevedeva certamente che una macchina della classe, dei costi e della complessità del Tornado IDS venisse impiegata in prima linea nell'appoggio tattico ravvicinato);

 

2. la versione ECR, direttamente sviluppata dalla piattaforma IDS, ha capacità altrettanto rilevanti nei ruoli EW/SEAD e la sua efficacia dipende essenzialmente dall'elettronica di bordo e dalle prestazioni dell'armamento di lancio, poiché dal punto di vista del velivolo in sé (configurazione biposto, capacità di carico, autonomia, ecc.) l'aereo presenta tutte le caratteristiche necessarie per questo ruolo;

 

3. la versione ADV probabilmente è quella su cui qualche perplessità si può anche esprimere: sviluppata per fornire alla RAF una piattaforma a lunga autonomia capace di pattugliare il mare del Nord e contrastare la penetrazione dei Bear sovietici attraverso quella direttrice, ha le sue doti più apprezzabili proprio nel raggio d'azione considerevole e nella robusta dose di armi A/A che può portare a spasso contemporaneamente... però NON è certamente un intercettore di punto tipo Lightning o Starfighter e NON è certamente un animale da dogfight tipo F-16: come caccia la sua dottrina operativa prevede essenzialmente il combattimento BVR, alle corte distanze se la cava molto male... più o meno come l'IDS.

 

Alla fine, se lo si confronta con i suoi predecessori dell'epoca (F-111 e Su-24) direi che il Tornado si è dimostrato un progetto alla prova dei fatti molto più polivalente, ma secondo resta ancora aperta la domanda se effettivamente valeva la pena di sviluppare la versione ADV: infatti gli americani si resero conto che l'F-111 "da caccia" era un vero e proprio aborto e - saggiamente anche se forse un po' tardivamente - si misero il cuore in pace, e i sovietici (da quel che mi risulta) non ci pensarono nemmeno a cercare di sviluppare un caccia da un progetto nato per portare bombe.

 

Forse, rispetto al Tornado, l'unico contraltare parimenti multiruolo può essere considerato il progetto F-15, dalla cui cellula, progettata senza compromessi per l'air superiority, si è ricavato una versione da attacco e da interdizione (lo Strike Eagle) che alla prova dei fatti pare essersi comportato in modo del tutto soddisfacente anche se non lo considero sullo stesso livello di efficacia del Tornado IDS.

 

Ho la sensazione, quindi, che lo splendido aereo di Panavia sarà l'ultimo esempio di aereo nato per essere bombardiere e poi trasformato anche in caccia, essendo decisamente più facile prendere un aereo nato come caccia e fargli fare anche il bombardiere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quoto in toto windicator... mi ha tolto le parole di bocca sul tornado

Edited by pandur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tornado non è assolutamente stato trasformato in caccia, l'ADV non può essere assolutamente definito così ed è una macchina molto limitata utile solo alle esigenze particolari di chi l'ha voluto (e che ora ha anche completamentericusato quell'idea).

Il Tornado è e rimane un aereo da interdizione, è stato creato per quello e da qui non si scappa, eccellente ma limitato al suo ruolo, il "multiruolo" è solo scritto nel nome del programma.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il tornado non è assolutamente stato trasformato in caccia, l'ADV non può essere assolutamente definito così
In che modo dovrebbe essere definito un aereo, sia pure realizzato partendo dall'originaria versione da strike, ma comunque dotato di radar ottimizzato per l'A/A, armato con 4 missili SkyFlash (o AMRAAM) e 4 Sidewinder, del tutto incapace di portare armamento di caduta e che viene chiamato "Tornado Air Defense Variant"?

 

:huh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è modo è modo di fare "Air Defense" ... il Tornado in volo è un ferro da stiro ... non è all'altezza di dogfight a distanza ravvicinata ... tra l'altro non è nemmeno "pronto al decollo in 5 minuti" come poteva esserlo l'F104.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sarà anche un ferro da stiro ma in soldoni, con 4 missili VBR 4 IR, un'ottima autonomia, una buona velocità di crociera, una buona velocità di punta, un WSO in cabina, un ottimo cannone per il "non si sa mai", il radar giusto (certo coi suoi travagli) e il compito di pattugliare il mare del nord, ben prima che sia necessario un decollo su a allarme stile litening, in attesa di bombardieri pesanti (non di altri caccia come il circo volante)... non è il tomcat ma non lo chiamerei bidone! ah, e il tutto made in europe.

Edited by pandur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno ricorda (a memoria ora il dato mi sfugge) qual'è il rapporto fra la spinta nominale secca e con postbruciatore dell'RB199?

 

Edit: chiedo scusa, il dato è disponibile sulla scheda del Tornado in questo sito.

Edited by windicator

Share this post


Link to post
Share on other sites
In che modo dovrebbe essere definito un aereo, sia pure realizzato partendo dall'originaria versione da strike, ma comunque dotato di radar ottimizzato per l'A/A, armato con 4 missili SkyFlash (o AMRAAM) e 4 Sidewinder, del tutto incapace di portare armamento di caduta e che viene chiamato "Tornado Air Defense Variant"?

 

:huh:

un tornado contro un F-14 o per essere ancora più aggiornati con un F16 o 18 non lo vedo vincente, in dogfight.

come intercettatore fa il suo sporco lavoro come gli F-16 ma se dovesse incontrare un caccia armato fino ai denti... :thumbdown: :thumbdown: sono dolori

Share this post


Link to post
Share on other sites

in A/B davano 77,73 kn ciascuno... a secco non so

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nell'ADV F.3 sono 4130 kg a secco e 7500 kg in full AB,

 

(fonte: http://www.aereimilitari.org/Aerei/TornadoADV_dati.htm)

 

per un rapporto secco/AB pari a 0,55.

 

Un F.14D (configurazione simile, biposto, lunga autonomia, ali a freccia variabile, ma nato come caccia puro) ha un rapporto secco/AB pari a 0,61.

 

Un F-15C ha un rapporto secco/AB pari a 0,61.

 

Un F-16C arriva a 0,59.

 

Un F/A-18C arriva a 0,625.

 

Un SU-27B arriva a 0,61.

 

Un MiG-29 arriva a 0,60.

 

Un Mirage 2000 arriva a 0,67.

 

Un Typhoon arriva a 0,64.

 

Uno JAS-37 arriva a 0,67.

 

UN MiG-25D arriva a 0,78.

 

Persino un F-4E arriva a 0,66.

 

Come si può vedere, l'RB-199 non è certamente un motore ideale per un aereo da caccia, esso ha caratteristiche di spinta molto più adatte ad un aereo da attacco/strike (infatti è per quello che è stato progettato). La conseguenza è che il Tornado ADV risente in maniera pesantemente negativa di questa situazione.

Altro discorso è il carico alare... tipicamente elevato per un bombardiere, al fine di garantire stabilità e insensibilità alle turbolenze, e tipicamente basso per un caccia, al fine di garantire alta manovrabilità (e se non sbaglio, minore perdita di energia nelle virate?).

 

Quindi il Tornado ADV è certamente un caccia, ma un caccia complessivamente assai poco riuscito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×