Jump to content

Shalton

Membri
  • Posts

    4
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by Shalton

  1. Ci sono tre linee di impegno: Linea Aerotattica e Linea di Supporto (Linea da Trasporto e Linea Elicotteri). In base alle attitudini di ogni allievo piloti gli istruttori suggeriscono la linea di impiego. Ma ci sono vari fattori che determinano l' assegnazione di un Ufficiale Pilota; in primo luogo conta l' esigenza della Forza Armata; in secondo luogo, appunto, dipende dalle attitudini che ogni singolo allievo pilota dimostra e dalla graduatoria, infatti dopo ogni esame di volo gli istruttori danno un "voto", e queste valutazioni formano una "graduatoria" di merito, in base alla quale si manda, per ordine, alla Linea Aerotattica, Linea da Trasporto e Linea Elicotteri; in terzo luogo gli allievi piloti possono mettere tre reparti di preferenza, e tali preferenze possono essere "accontentate o meno".

     

    Io mi preoccuperei comunque di entrare in AM prima.

  2. @darcklormaverick

    Ciao

     

     

    1) Cambia che quelle al Centro di Reclutamento della MMI ad Ancona sono per l' idoneità al servizio in MMI, sono le visite mediche che fanno tutti gli aspiranti VFP, Sottufficiali e Ufficiali, mentre quelle a Roma sono per l' idoneità psico-fisica al volo, quindi in sostanza ad Ancona si vede se sei idoneo al servizio in MMI, a Roma se sei idoneo al volo.

     

    2) Di preciso non so, ma credo che più o meno siano le stesse identiche, dato che si svolgono tutte al Policlinico Aeronautico di Roma, ma a quanto ho capito in AMI cercano di scartare in tutti i modi e quindi sono anche come dici tu "cattivi", ma di preciso non saprei dirti se risulti inidoneo in AMI puoi risultare idoneo in MMI.

     

    3) Agli ufficiali non viene insegnato a "comandare", quello si impara con l' esperienza, in Accademia Militare per esempio esiste una materia "Arte del Comando", ma non ti insegna a comandare, è più che altro per doveri e diritti di un ufficiali e via dicendo; in quel "poco" tempo gli AUPC studiano quello che serve, ovvero materie aeronautiche e svolgono il corso preflight.

     

    4) lo stipendio durante il percorso formativo è di circa 800-900 euro, poi è quello di un Sottotenente / Guardiamarina più l' indennità al volo, è un buon stipendio, ma di preciso non so quanto! Essendo un ufficiale fa il lavoro da ufficiale, anche la noiosa attività d' ufficio, a dirla tutta per lo più si fa attività d' ufficio.

     

    5) Non si può far subito, ma dopo un tot di anzianità, non è proprio un concorso, ma più che altro vedono la tua carriera, anzianità, curriculum ecc.....e se sei idoneo passi nel Ruolo Speciale, nessun corso dopo, quello lo si fa quanto si passa da ufficiali inferiori a ufficiali superiori e da ufficiali superiori ad alti ufficiali.

     

    6) Nessuno vieta agli AUPC di diventare pilota di Harrier o in futuro di F35, solo che negli ultimi anni si è preferito mandare ufficiali del ruolo normale, di preciso non so come mai, ma fino al 2006-2007 a quanto ne so io AUPC sono diventati piloti di Harrier.

     

    7) Lo Stato Maggiore pilota EH-101, NH90, AB-212 e SH3D (che stanno per essere sostituiti dai primi due), Harrier, BR1150 e P180, la capitaneria di porto non so di preciso, fai che è la "guardia costiera", di preciso non so quali velivoli ha in dotazione.

     

    8) Si!

     

    9) Si!

     

    10) Difficilmente da alti ufficiali voleranno, dato che generalmente si va al comando di navi della MMI, ma alcuni magari comandano GRUPAER, GRUPELICOT e quindi voleranno.

     

    11) NI........mi spiego meglio.......all' incirca lo si sa, chi raggiunge un alta graduatoria va a prendere le ali sui T45, invece gli altri sui T44, qui si incomincia a sapere, a "sospettare" il futuro, tutto va secondo anche le esigenze della MMI, se ha bisogno di molti elicotteristi o piloti di BR1150.

     

    12) Si diventa subito guardiamarina.

     

     

     

     

    Ciao :okok:

     

    Il Regolamento dice chiaramente che non si devono divulgare false informazioni!

     

     

    2- Prima di tutto si chiama "Istituto di Medicina Legare dell' AM e secondo non "cercano di scartare in tutti i modi", semplicemente sono visite severe, ma se sei idoneo non ti scartano!

     

    3- Non esiste nessuna materia che si chiama "Arte del Comando" in Accademia Aeronautica. E comunque esistono dei corsi specifici per Ufficiali, e per tua informazione ne esistono tanti. Corso Normale, Corso Comando, Corso Superiore, ISSMI e altri ancora. Comunque gli AUPC, quando in Servizio Permanente Effettivo, affrontano un corso di qualche settimana definito "Corso di Perfezionamento" per il passaggio da Capitano a Maggiore.

     

    4- Chiamala "noiosità", ma senza questa noiosità gli aerei neanche volerebbero poiché non ci sarebbe nessuno a coordinare e gestire il tutto.

     

    5- Certo che si fa un concorso, ma è soltanto una "questione burocratica"; se ci sono dieci AUPC allora il concorso per il passaggio in SPE prevede dieci posti; tale selezione prevede appunto l' attitudine che l' Ufficiale ha dimostrato durante i dodici anni di servizio minimi. Comunque "AUPC che fanno un corso per diventare alti ufficiali"...spiegati meglio!? Dato che gli AUPC non diventeranno MAI Generale, ma diventano al massimo Tenente Colonnello o in qualche caso Colonnello.

     

    10- In Marina un Ufficiale Generale non volerà mai!

     

    11- Si sa soltanto verso la fine della fase sul T-45, e per graduatoria sono gli allievi piloti stessi a "scegliere" dove andare.

  3. Salve a tutti.

     

    Mi presento, mi chiamo Manuel; per motivi personali non divulgo informazioni private. Sarò maggiormente attivo nella sezione "Aeronautica Militare", ma darò qualche occhiata anche alle altre sezioni. Cercherò di chiarire i vostri dubbi se mi è possibile.

     

    Buon proseguimento.

×
×
  • Create New...