Jump to content

Agustaman

Membri
  • Posts

    157
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Posts posted by Agustaman

  1. CIao

    vedo solo ora questo link. Belle foto, ma se capisco bene il testo, si parla di una collaborazione con Bell per il suo sviluppo. Ti posso garantire che Bell non ci ha messo praticamente niente, il 139 era già in sviluppo in Agusta da tempo e l'accordo prevedeva che Agusta "mettesse" nella JV il 139, Bell il 609, e siccome il secondo per loro "valeva" di più (e aveva questioni di IP pagata dai militari, poi si è scoperto che il governo USA aveva pagato TUTTO), se ne tenevano una percentuale superiore. Mai visto un disegnatore Bell lavorare a Cascina Costa, ne mi risultano pacchetti di lavoro mandati in America. Poi per motivi che mi sono sempre sfuggiti, Bell si è tirata fuori dalla JV, e poi dal 609, e praticamente è uscita dal mercato dei medi per un pezzo, vendendo solo dei 412 ai paesi "vicini", e pure pochi. Misteri dell'industria...

  2. A quanto pare c'è un SR72 che fa anche da bombardiere...

     

    "After years of silence on the subject, Lockheed Martin’s Skunk Works has revealed exclusively to AW&ST details of long-running plans for what it describes as an affordable hypersonic intelligence, surveillance and reconnaissance (ISR) and strike platform that could enter development in demonstrator form as soon as 2018. Dubbed the SR-72, the twin-engine aircraft is designed for a Mach 6 cruise, around twice the speed of its forebear, and will have the optional capability to strike targets."

     

    Dovrebbe essere simile a una delle architetture in questa immagine (ma non parlano di premio a chi indovina)

     

    http://www.codeonemagazine.com/images/media/2012_beyond_01V_opener_1267828237_4396.jpg

  3. Notare COSA fa il calore dei freni surriscaldati alle gigantesche ruote di un grande liner:
    (RTO: decollo abortito, test di certificazione carrello e freni. Notare i freni tirati quando si dà tutta manetta)

     

    Ma al 340 questa prova gliel'hanno contata come passata? A parte gli pneumatici che scoppiano abbastanza presto (Boeing dice nel filmato del 777 che c'erano delle valvole che facevano scaricare la pressione a una certa temperatura per evitare che scoppiassero, immagino per evitare i danni che un pneumatico che scoppia può causare alle strutture circostanti e ai pompieri) il fuoco si sviluppa prima dei 5 minuti che Boeing dice sia necessario dimostrare, e con un incendio del genere mi piacerebbe vedere cos'è successo ai condotti idraulici... I vigili del fuoco poi avevano le manichette corte, che non riuscivano a centrare il carrello esterno per un paio di minuti? E la schiuma dentro i motori...

  4. Per il bombardiere da alta quota si assume che la resistenza sia trascurabile sulla bomba, il che non è. Quindi esplode dietro la proiezione a terra dell'aereo. Se sganci basso, la resistenza diventa trascurabile dato il breve tempo di volo, e allora è vero.

    Da ricordare che la resistenza è proporzionale al quadrato della velocità, per cui sul proiettile all'inizio è molto alta.

  5. At about two miles from the runway threshold the helicopter was approximately 240 feet below the vertical approach profile, with a rate of descent of about 500 feet per minute, and an airspeed of 68 knots.
    The airspeed continued to reduce to below 30 knots and as it did so the helicopter pitched increasingly nose-up. The rate of descent remained constant for a period, before increasing rapidly. Shortly thereafter the helicopter, which was intact, struck the sea in a near level pitch attitude with a slight right bank. Both engines were delivering power until impact.

     

    Motori funzionanti, discesa controllata. Credeva di essere più vicino di quanto fosse? Ma la visibilità era buona. Nuvole basse... disorientamento spaziale? Un pilota di 51 anni con un sacco di esperienza non credo... Perché poi ha aumentato il rateo di discesa? Se fosse stata la trasmissione, comunque, sarebbe stato più improvviso e probabilmente avrebbe tagliato i motori e lanciato un SOS via radio, ne aveva il tempo

  6. Questa non la capisco. Non hanno una spiegazione, ma lo fanno volare subito. Capisco se le condizioni meteo fossero state proibitive, ma come fanno a escludere che sia ancora stata la trasmissione? La perdita improvvisa di potenza di cui parlano è più logico supporre che venga da un problema di trasmissione che da una doppia avaria motore. A meno che abbiano già ispezionato la trasmissione, che è già stata recuperata, ma allora l'avrebbero detto.

  7. Ansaldo Breda dice che c'era scritto che non dovevano usarli, e li hanno usati lo stesso a oltre 200 km/h. Peraltro pare avessero anche altri difetti e comunque il danno d'immagine è enorme.


     

    Pezzenti, peggio dei cinesi. Prima hanno fatto balenare la possibilità di vendere alle forze armate per avere la fabbrica, e adesso si rimangiano tutto. Certo, se li confrontano con i cessi che fanno loro, costano di più, non fosse solo che per i prezzi dei motori.

  8. Si, infatti è quello che sapevo, ma dato che il post di Pinto parlava di una serie di aggiornamenti e quello di aindesescai64 di nuove pale, pensavo potessero averle riprogettate per migliorare le prestazioni (aerodinamicamente il progetto originale è di almeno 30 anni fa, adesso sanno fare molto meglio in termini di efficienza, vibrazioni e rumore)

  9. Le vecchie pale erano già a prova di proiettile, 12.7 tumbled come minimo, e probabilmente a frammenti di missile con spoletta di prossimità. Ovviamente la nuova pala sarà stata riprogettata per la configurazione pentapala, e non avranno fatto di peggio, ma dubito che siano riusciti a renderla a prova di un colpo da 23 diretto

  10. Le superfici in tandem, con tanto di buco in mezzo con rotore che mette il pezzo dietro (molto sottile, peraltro) in una bella scia rotante sono la cosa che mi convince meno, come efficienza devono essere una ciofeca, e viceversa l'elica non dovrebbe essere molto contenta di un flusso tagliato dal pezzo d'ala davanti, con tante belle pulsazioni che potrebbero sollecitare i motori retrostanti... Inoltre la superficie d'ala che resta è piuttosto striminzita, a bassa velocità mi sembra troppo piccola.

     

    In hover invece non dovrebbe essere male, ma un'architettura del genere per fare principalmente hover non mi sembra una gran pensata. I tiltrotor fanno il contrario (ottimizzare il traslato e sacrificare un po' l'hover) perché questo è uno dei pochi modi di superare la principale limitazione dell'elicottero per certe missioni, la bassa velocità.

     

    L'hanno testato per poco, ci sarà un motivo, e sarei proprio curioso di sapere quale di preciso, ma a quanto pare nessun "interno" frequenta questo forum. O non si sbottona.

  11. Con i pannelli attaccati NON poteva essere supersonico, prima di tutto con un'ala dritta, e di quelle dimensioni, poi perché i profili da scegliere sarebbero stati assolutamente inadatti alle lunghe autonomie (sottili per la velocità di punta, spessi per Cp alti a velocità di crociera e volumi interni per il combustibile) e infine perchè i motori erano degli anni 50 e quindi abbastana asfittici (sul B52 ce ne vollero 8, qui ce ne sono 4, che bastavano per il volo stratosferico ma a bassa quota, con alte densità dell'aria, erano abbastanza inadeguati). Il fatto che decollasse vuoto lo dice il testo dell'articolo in inglese, e se fosse stato pieno avrebbe avuto una corsa di decollo di 5 km con quei motori, altro che la Spruce goose!

  12. ...e negli anni successivi i cinesi hanno commissionato i componenti principali ad Agusta (trasmissioni, In March 1999, Agusta announced that it had signed a US$30 million initial contract with AVIC II and CATIC to develop the gear box and transmission components for the CMH) ed Eurocopter (rotori, in May 1997 AVIC II and China National Aero-Technology Import-Export Corporation (CATIC) signed a US$70~80 million contract with Eurocopter France to develop an appropriate rotor system, including the main and tail rotor hubs and blades, a me sembrava di ricordare più o meno insieme al contratto per le trasmissioni), si sono fatti la fusoliera (e immagino abbiano comprato o sviluppato un mucchio di altri componenti minori, più il motore, che dovevano svilupparsi da soli) e alla fine l'hanno assemblato come un Lego. Come Agusta gli aveva prennunciato, non era semplice come credevano, e alla fine si sono dovuti associare a Eurocopter (Agusta aveva offerto il 139, con il 175 hanno perso un bel po' di anni) per risolvere le magagne, e poi (immagino, a quel punto non avevo più niente a che farci) hanno trasportato le soluzioni sullo Z10, mettendoci in tutto una ventina d'anni o più prima dell'entrata in servizio.... Un elicottero militare avanzato fatto in gran parte da altri

×
×
  • Create New...