Jump to content

Vladimir

Membri
  • Content Count

    13
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by Vladimir


  1. Quindi il militare israeliano Lt. Col David Eshel non distinguerebbe un Merkava IV da un Merkava II? Beh mi sembra difficile da credere eh. E tra l'altro dice chiaramente

    caught in the sights of scores of Kornet anti-tank missiles with their lethal tandem laser-beam warheads penetrating the advanced armour of the Merkava Mk 4
    . Penetrazione dell'armatura.

  2. Il fatto è che non si tratta di comuni cittadini e non fu affatto "un raid violento e scontrarsi con le forze dell'ordine".

     

    Quindi se non ne hai mai sentito parlare evita di esprimerti in inutili ed errate conclusioni. Ti consiglio invece di rileggeterti dall'inizio tutti gli interventi e testimonianze.

     

    Ho letto la prima pagina, come quasi tutti qua, direi.

     

    - dei delinquenti pestano due militari, questi non hanno idea di chi fosse stato sanno solo che è successo in un certo bar

     

    - oltre un centinaio di MILITARI si radunano e marciano su una città, piena dei civili che a regola dovrebbero proteggere

     

    -Notare: andavano verso il bar, ma non avevano idea di chi fosse stato a picchiare i loro compagni. Quindi andavano al bar per fare cosa? Contro chi stavano facendo il "raid punitivo"?

     

    - Nel frattempo picchiano dei pisani che li offendevano. Si ironizza sul fatto che i pochi pisani stavano alla larga: del resto i militari erano SOLO 200... Ma non era un raid violento, i raid punitivi sono cose normali e civilissime...

     

    - Arriva la polizia. I militari se ne fottono e proseguono

     

    - La Polizia passa alle maniere forti per evitare che circa 200 (duecento) militari arrivino in centro per quello che è dichiaratamente ed esplicitamente un raid punitivo contro gente che presumibilmente non c'entrava niente col pestaggio dei loro compagni

     

    - I suddetti militari protettori dello stato controcaricano la Polizia. Se questo non è "scontrarsi con le forze dell'ordine" cos'è? Una partita a briscola?

     

     

    Se questa ti sembra cosa di cui vantarsi andiamo bene, fa piacere saperlo. Poi magari succede il fattaccio:

     

    http://archiviostorico.corriere.it/1999/ag...990823297.shtml

     

    http://archiviostorico.corriere.it/1999/ag...908271946.shtml

     

    E tutti si chiedono come mai. Tutti fanno finta di non sapere che aria tira là dentro, o fanno finta che non sia importante. Li mandano all'estero e poi magari salta fuori che i pochi esaltati hanno fatto un'altro danno, come in Somalia, e a farne le spese è tutta l'Italia.

     

     

     

    Ah io ne ho sentito parlare leggendo qua, come il 99% di voi, quindi o un po' tutti qua ne sanno quanto me. Adesso li quoti uno per uno e dici a tutti "evita di esprimerti in inutili ed errate conclusioni" se vuoi essere un minimo coerente.

     

    Poi mi spieghi a quali "conclusioni" dovremmo arrivare: il fatto è già successo, al massimo lo si commenta. E dato che c'è libertà di espressione, io esprimo una cosa tu un'altra, non ci sono commenti "errati" o "inutili". Se poi te pensi che il TUO punto di vista sia l'UNICO che conta, mi sa che è un problema tuo.


  3. ecco le fonti, senza scomodare amici dei terroristi e venditori russi.

     

    in Libano, nel 2006, i carri dello zahal hanno retto benissimo alle varie armi di hezboallah. eccone i dati (fonte RID):

    il merkava ancora una volta ha dato ottima prova di se, sono stati colpiti, dati alla mano, 50 carri dei quali 32 delle serie 2 e 3 e 18 della nuova serie 4. tutti tranne 2 (distrutti da potentissime IED) sono stati centrati da missili e/o razzi (come kornet, metis-m, konkurs, fagot, rpg-7 e 29). dei 50 carri colpiti, solo 22 sono stati perforati e in questi caso, abbiamo avuto solo 18 morti e tutto ciò sui merkava mk2 e 3. il numero di carri distrutto reale è di sole 5 unità,quindi pochissime! tenendo conto che gli attacchi venivano portati con un numero elevato di ordigni i risultati sono più che ottimi.

     

    mi sembra scontato dire che i carri distrutti sono quelli coi morti a bordo... quindi nessun Mk.IV fatto a pezzi dal Kornet, che rimane, comunque, un signor missile.

     

    Errore:

     

    As the tanks started moving downhill into the Wadi, two tanks of the leading company were immediately hit, one of the tank commanders mortally wounded, caught in the sights of scores of Kornet anti-tank missiles with their lethal tandem laser-beam warheads penetrating the advanced armour of the Merkava Mk 4. It was the first engagement this tank had faced.

     

    http://www.israelmilitary.net/showthread.php?t=3749

     

    Link in fondo per la fonte. Come vedi si parla di penetrazione di un Merkava 4, con tanto di carrista morto.

     

    La prima frase non l'ho capita, così a braccio mi sembra un po' una mancanza di fiducia verso le fonti.


  4. Fatemi capire, ma è di moda fare dichiarazioni di questo genere senza portare fatti o posso sperare in una risposta seria?

     

    Fra l'altro si parlava di vantaggi e svantaggi di una sagoma bassa e più piccola, cosa c'entrano i sistemi d'arma... boh.

     

    incitazione al flame, +10%


  5. Dal fatto che provino a copiare gli occidentali e dal fatto che tutti quelli che possono sostituiscono i loro sistemi di tiro con prodotti europei e israeliani.

     

    Ti ho chiesto delle fonti, non una dichiarazione tua.

     

     

    Importanza solo nella mente dei progettisti e degli strateghi, in campo operativo non si è mai dimostrata decisiva, specie con gli svantaggi che da.

     

    Ah no eh? Per te è la stessa cosa cercare di sparare ad un uomo di altezza normale e corpulento e a uno alto un metro e 40 secco come un chiodo da una certa distanza?

     

    E gli svantaggi quali sono? Ti concedo solo il minore munizionamento per mancanza di spazio e la scomodità degli interni, il resto?


  6. I Kornet non colpiscono le case dei civili Israeliani e, per questi terribili sionisti che non rispettano nessuna convenzione internazionale, proteggere la loro gente è l'obiettivo prioritario, di sicuro più di qualsiasi carro armato.

     

    Una bella differenza con chi in mezzo ai civili ci si nasconde per politica.

     

    P.S. Per inciso i Merkava, anche quelli antiquati di seconda generazione, hanno dimostrato di saper resistere ai Kornet.

     

    SE vuoi lanciarti in una discussione sul rispetto delle norme internazionali da parte israeliana apri pure un topic a parte, io ora non ho tempo ma domani sarò felice di parteciparvi.

     

    Il PS è sbagliato all'ennesima potenza, hanno perso eccome dei Merkava IV, domani posto le fonti.


  7. Puoi scaraventare anche 200 razzi, ma la saturazione d'area senza submunizioni non la fai, motivo per cui quelli che devono fare la guerra davvero non hanno firmato quella stupida convenzione.

     

    Anzi, ti dirò, satura più un area una bocca da fuoco con munzioni a frammentazione rispetto ad un lanciarazzi con testata unitaria, quel tipo di munizione va bene solo per gli attacchi di precisione, dove ancora l'artiglieria a canna rigata rimane imprecisa, ancorchè guidata.

     

    E grazie tante, è abbastanza ovvio che siano MEGLIO le submunizioni, io dico che i lanciarazzi possono saturare in una certa misura anche senza, le artiglierie convenzionali in nessun caso.

     

    Poi 200 razzi li lanci con 5 lanciatori Grad. Se pensi a quanti lanciarazzi contengono le formazioni di artiglieria russe capirai che si parla di tonnellate di esplosivo che impattano in aree relativamente ristrette, con tanto di onde d'urto che si accavallano. I razzi della WW2 non avevano certo submunizioni, ma se ci fossero in giro sopravvissuti tedeschi agli sbarramenti di Bagration potresti chiedere a loro se le Katyusha facevano o meno saturazione ;)


  8. nonostante la mia età [39] non avevo mai sentito niente di una vicenda come questa;

    posso aver tutta la comprensione possibile per i paracadutisti feriti però il fatto che 200 loro colleghi questi abbiano affrontato ed intimidito le forze dell'ordine mi sembra abbastanza grave e non credo ci sia da andarne fieri.

     

    Mai sentita neanch'io.

     

    Quoto il resto. L'avessero fatto dei comuni cittadini, di organizzare un raid violento e scontrarsi con le forze dell'ordine, sarebbero finiti dritti in galera e pure giustamente.


  9. Quindi dite che è impossibile sconfiggerli nel breve tempo, però sembra che i soldati inizino a socializzare con la popolazione anche se pensandoci su è difficile sconfiggere gente che ti fa attentati mentre i capi dell'organizzazione sono introvabili, credo abbiate ragione che bisogna socializzare con la gente e fargli cambiare mentalità anche perchè i kamikaze sono loro, certo che la religione una cosa che dovrebbe essere pacifica porti alla guerra anche se l'america è riuscita a trovare il pretesto per attaccarli loro non avrebbero dovuto attaccare l'america e questo fino a prova contraria è per la religione a meno che dietro non ci sia un complotto....

     

    Ogni tanto prendi fiato :D

     

    Post inutile.

     

    10%.


  10. E' evidente infatti, che un T-90 sarebbe un avversario estremamente più temibile (e già ora non scherza) ove fosse equipaggiato con un sistema di tiro comparabile a quelli montati sui più moderni carri occidentali.

     

    Scusa su cosa basi questa affermazione secondo la quale i sistemi di tiro degli ultimi modelli russi sarebbero inferiori a quelli dei carri occidentali?

     

    Aggiungerei anche un'altro motivo delle minori dimensioni e peso dei carri russi: la volontà (risalente alla fine della WW2) di fare carri dalla sagoma più piccola e bassa. Non è poco come vantaggio, anche se col tempo ha perso un po' di importanza.


  11. Gli MLRS anche senza cluster sono comunque indispensabili per la saturazione, i sistemi d'artiglieria tradizionali non riescono ad ottenere lo stesso risultato, anche se il sistema "temporizzato" che faceva arrivare i proiettili tutti insieme (mi pare lo testarono sui PZH 2000) è già qualcosa.

     

    Comunque, niente rimane paragonabile ad una nutrita salva di razzi.

     

    Anche senza submunizioni, un singolo BM-21 Grad russo ti scaraventa addosso 40 razzi da 122mm, testata HE da 18kg.

     

    Se poi saliamo di categoria (BM-27 Uragan 220mm, BM-30 Smerch 300mm) è chiaro che una simile potenza di fuoco non la puoi sostituire così facilmente. Per non parlare dei TOS, che aggirano pure le restrizioni sulle cluster (che ricordo non sono state sottoscritte dai maggiori produttori mondiali di questi ordigni...).

×
×
  • Create New...