Jump to content

brutus21

Membri
  • Posts

    63
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by brutus21

  1. Detto questo, ognuno fa il suo lavoro, possibilmente con la massima soddisfazione.... Sono necessari entrambi, il pilota e l'ing, evitiamo scontri di categoria (che non esistono)

     

    Captor ti quoto tutto :adorazione:

     

    Io sono assolutamente convinto che per costruire un buon aereoplano siano necessari degli ottimi ingegneri, ma anche degli ottimi piloti. Le figure sono complementari.

     

     

     

    ........benvenuto nel forum.............

  2. puntualissimo Flaggy :adorazione::adorazione: complimenti

    concordo con quello che hai scritto. :rotfl:

     

     

    Vorrei aggiungere :rolleyes::rolleyes:

    "....Inoltre l'esplosione sotto il velivolo è estremamente improbabile grazie allo spolettamento della bomba stessa..."

    ovviamente con questa frase mi riferivo al delay della spoletta relativo al raggiungimento della prontezza dell'ordigno non al delay di impatto.

     

    concordo inoltre che il termine "secondario" è eccesivo :rolleyes: per la safe separation soprattutto per armi sganciate a bassissima quota ed hi speed.

     

    permettimi però :rolleyes: di continuare a ritenere di primaria importanza l'effetto dell'ordigno.

    ciao

     

    Brutus

  3. E chi l’ha detto che tutte le bombe escono dalla stiva? ;)

    Solo le tre file dietro escono da li’…Le altre piu avanti erano attaccate ai piloni subalari…

     

    Buongiorno e scusate l'intrusione dopo lunga assenza

    si flaggy ha ragione ma vorrei precisare: le bombe vengono sempre sganciate grazie ad una carica che imprime loro una spinta verso il basso (e, se è il caso anche laterale) al fine di garantire la separazione dal velivolo e da altre bombe. Le bombe, una volta fuori dal campo aerodinamico del velivolo si mettono " nel vento relativo" e, grazie ai loro governali, ottimizzano grossolanamente l'angolo di attacco e si stabilizzano ruotando. Le bombe intelligenti invece hanno kit di guida che ottimizzano il profilo di volo e/o la balistica e, in alcune condizioni , dopo lo sgancio, sono pure in grado di superare (passare avanti) il velivolo lanciatore.

     

    Una ulteriore precisazione: le bombe hi drag sganciate dall'f111 nella foto hanno il canister o il mini para per avere un angolo di impatto elevato all'impatto (scusate la ripetizione). La separazione dal velivolo è secondaria. Inoltre l'esplosione sotto il velivolo è estremamente improbabile grazie allo spolettamento della bomba stessa.

     

    Brutus

  4. Mitico Dave,

    OT scusa ma sono stato occupato...ma meglio tardi ke mai

    allora ecco la storia in breve:

    l'f16 è stato il primo caccia fly by wire SENZA back up meccanico. Significa che se il cpu del''aereo va a .... l'aereo perde il controllo. Idem se perdo tutta la potenza idraulica o elettrica. In più decisero di mettere il sidestick. Dunque il pilota, azionando il side stick mandava input a dei trasduttori che trasformavano la forza che lui applicava in movimento delle superfici del velivolo. Inizialmente la stick era totalmente fissa.

    fecero tutto lo sviluppo, costruirono il prototipo, ed arrivò il giorno prima del primo volo.....quando si fa il cossiddetto rullaggio veloce: si fa tutto come se si dovesse decollare, ck con la telemetria a terra,.... ma prima dei 100 kts si va manetta ad idle e si torna al parcheggio.

    Durante questa prova, durante l'accelllerazione in pista, il pilota toccò la stick senza accorgersene (poor design: la stick fissa era stata una scelta innovativa ma infelice) e il velivolo cominciò a sbacchettare toccando addirittura con l'ala a terra. Il pilota accese allora il fornello e decollò tenedo ovviamente il carello esteso. Salvò così il prototipo e la sua buccia.

    Dunque il primo volo in assoluto di uno degli aerei più riusciti al mondo non fu "volontario". Poi decisero di introdurre il movimento all stick.

    Su youtube ci dovrebbe essere anche il video....ma non so come metterlo (qulcuno me lo spiega MP).

     

    ancora OT: Dave, se sono riuscito ad incuriosirti allora oggi sono orgoglioso di me stesso.

     

    Brutus

  5. io sono d'accordo, fissiamo ora e luogo.

    Magari qualche guru del forum può anche prendere la leadership per organizzare "ufficialmente" la cosa.

     

    Captor è vero che entrerai anche il sabato?AAA?

     

    Brutus

  6. Semplificando.

    OT: ma se vuoi Dave, per te :adorazione::adorazione: sto sveglio tutta la notte con dettagli tecnici

     

    I comandi irreversibili sono quelli nei quali gli input del pilota non comandano direttamente le superfici ma vanno ad agire su servocomandi (es.pompe idruliche) come per es F104, o su un cpu ( il primo che ha utilizzato questo sitema senza backup meccanici è stato l'F16) e si parla di comandi di volo elettrici o fly by wire. Capici quindi che ogni comando di volo irreversibile fa storia a se: le qualità di volo del velivolo cambiano da velivolo a velivolo e quello che muove il pilota, per ottenere lo stesso effetto può essere molto diverso.

    Esempio pratico: voglio il max roll rate con un f15 (ovviamente sto parlando in astratto senza considerare la velocità del vettore): porto la barra tutta a sx (o dx) ottenendo pure roll alla massima velocità angolare che mi dà il flight control computer (FCC) a quelle condizioni. Per ottenere questo avrò spostato la barra di alcuni inches a sx fino praticamente a colpirmi la coscia.

    Stessa cosa per F16: innanzi tutto ho il sidestick, che si muove MOLTO POCO(alcuni mm). Per rollare applicherò una forza (che produce uno spostamento irrisorio della stick) a Sx (o Dx).

    ((((se vuoi poi ti racconterò del perchè il primo F16 aveva una stick fissa ...poi diventata leggermente mobile))))

    In realtà quando il pilota di f16 è high gain il cervello "filtra " lo spostamento di barra e al pilota stesso la stick sembra praticamente senza alcun movimento.

    Qui anche i muscoli del braccio che uso sono diversi rispetto all'F15. La forza che applico viene letta dal FCC che la tramuta in pure roll.

    E' ovvio che anche le performance sono diverse: sempre parlando di roll rate, i fighter hanno roll rate molto alti ed i comandi di volo sono disegnati per soddisfare tale requisito.

    Brutus

  7. Benvenuto

     

     

     

    La risposta al tuo quesito è OT. Se vuoi apri un Topic e ne parleremo.

     

    OT: Paperinik, per completezza di info: un progetto esisteva, sancito anche da un European Staff Requirement che non è totalmente decaduto

     

    Brutus

  8. Buongiorno,

    rieccomi dopo piccole assenze

     

    OT: :adorazione: saluti a Dave, il mito dell'acro :adorazione:

     

    se posso aggiungere un paio di osservazioni ovviamente sempre semplificando il topic (ma sono ben felice anche di approfondire):

    senza entrare nei dettagli di comandi liberi o comandi bloccati, nel suo moto nella massa d'aria i velivoli sono sottoposti ad un equilibrio di forze. Tali forze, a seconda che salgo, scendo,...cambiano, ovviamente.

    Se il velivolo ha comandi reversibili (cavi e pulegge) il pilota avverte il "variare" di questo equilibrio forze.

    Ad esempio, asse di beccheggio, siamo a 200kts, level flight, trimmati (non devo applicare sforzi di barra per mantenere tale condizione) ed il velivolo viene fatto accellerare. Durante l'accellerazione, normalmente, si dovrà applicare una forza a picchiare per tenere il volo livellato. Giunti a 300kts per annullare gli sforzi di barra si utilizza il trim (ovviamente il trim viene usato, in pratica, durante tutta l'accelerazione).

    Il pilota azione la rotella o lo switch del trim (sui caccia è il cinesino posto sulla stick). L'azione del pilota muove specifiche superfici del velivolo. Esempi di tale superfici sono i trim tab, ossia piccole alette poste sugli equilibratori di coda. Sugli aerei ad alte prestazioni (con comandi irreversibili) non ci sono trim tab: il trim muove tutta la superficie di comando.

    Esistono anche trim per l'asse di rollio (sui caccia sempre comandati dal cinesino) e per quello di imbardata (normalmente però lo yaw trim è relegato lontano dalla stick perchè usato molto meno durante il volo).

     

    Brutus

  9. Quoto in pieno, è una questione di marketing... ci sono stati casi di allieve con manifeste lacune tecniche e fisiche mandate comunque avanti... al momento l'AMi, ma anche laMMI, seguono la seguente "politica"

     

    - avanti i raccomandati (per famiglia, per politica, addirittura per raccomandazione ecclesiastica!!!), c'è gente che volerà sull'EF-2000 senza saper distinguere un F-14 da un Mig 29, tanto per capire la "passione" che li anima

     

    - avanti le ragazze, che fa politically correct... se qualcuno critica il doppio standard o cerca di "scartare" chi non merita è uno sporco maschilista e non farà carriera

     

    - dobbiamo "riempire" i posti disponibili, quindi devo produrre tanti piloti di harrier, Typhoon, Ab-212 ecc. C'è gente di ambo i sessi finita sui caccia perchè "serviva" in quel momento, anche se non del tutto adatta. Ci sono piloti eccezionali che magari nel tempo libero fanno acrobazia ad alto livello ma che l'ami utilizza sul Piaggio P-180 da collegamento... tanto noi mica dobbiamo fare vere guerre aeree...

     

    -gente che ha già esperienza di volo, che dimostra troppa passione e intelligenza, che "pensa autonomamente", è indesiderata... ci vogliono persone che obbediscano senza troppe storie

     

    - complemento e riserva sono "inutili orpelli", non vengono neppure più richiamati, in modo da accentuare ad arte il distacco tra civili e FFAA

     

    A mio parere ormai abbiamo perso il senso dell'onore, la passione, l'orgoglio di appartenere a un reparto combattente... qui parliamo di piloti, ma è lo stesso per marinai, paracadutisti, marò, ufficiali medici e ingegneri... dal mio ultimo richiamo ve ne potrei raccontare delle belle, tipo avere come ufficiale "medico" al comando dell'esercitazione una psicologa quasi 10 anni più giovane di me, incapace persino di mettere i punti di sutura ad una ferita... e io che faccio il chirurgo dal 1998? Non vale niente la mia professionalità?

     

    Alla fine il soldato diventerà un mestiere come un altro, tra qualche anno i vostri figli si stupiranno di come voi poteste nutrire tanto interesse nell'aviazione militare, visto che pilotare un caccia sembrerà un impiego simile al pony express!!!

     

    Buongiorno

    vorrei intrufolarmi nella discussione per fare alcune considerazioni su quello che ha detto Samurai che, mi pare aver capito sia un medico militare di complemento :adorazione::adorazione: .

     

    Ritengo il tuo giudizio troppo drastico. Forse io, dal mio osservatorio privilegiato "esterno" non dovrei essere quello che posta queste affermazioni ma questo è un forum .. e permettimi queste riflessioni:

     

    -innanzi tutto anche io ho conosciuto persone "selezionate" a Latina sia in Am che GdF. Amici. E, dopo anni, ti possono dire anche loro che la verità è nel mezzo: si, le selezoni forse sono anche fatte con una certa dose di fortuna ma, ovviamente, chi viene buttato fuori lo vive come un trauma che io ho visto, soprattutto per ki ha passione, metabolizzare con rabbia e inca****ra, a volte esacerbata. Non tutto quello che viene raccontato è vero.

     

    - "..c'è gente che volerà sull'EF-2000 senza saper distinguere un F-14 da un Mig 29, tanto per capire la "passione" che li anima"

    ...bè, ritengo che qualcuno di Grosseto o Gioia potrebbe prendersela

     

    - "gente che ha già esperienza di volo, che dimostra troppa passione e intelligenza, che "pensa autonomamente", è indesiderata... ci vogliono persone che obbediscano senza troppe storie"

    io penso che il pilota militare debba si essere capace (above average), ma il fatto di avere già esperienze di volo prima di affrontare l'esperienza militare, non significa avere implicitamente più skill di chi magari non ne ha. In più io ritengo che il militare debba affrontare tutti gli ordini (leciti) senza troppe storie: i militari devono andare in guerra ed i piloti militari sono quelli in prima linea.

     

    ...e NO il pilota militare non sarà mai come il pony express perchè ti posso portare n+1 esempi di dedizione, abnegazione e spirito di sacrificio di persone che ho avuto l'onore ed il privilegio di conoscere.

    Brutus

  10. Buongiorno,

    come al solito mi intrometto dopo molti giorni lontano dal forum. :rolleyes:

    Avete mai sentito parlare di piani BASH (bird/animal strike hazard)?

    Sono dei piani che vengono implementati dagli aeroporti (dalla sezione/nucleo,.. che si occupa di sicurezza volo) allo scopo di prevenire e mettere in atto tutto ciò ke è possibile Vs i birdstrike (....o i cani randagi..... :rotfl: )

    Quello che ha menzionato Tuccio non lo ho mai sentito ma esistono cannoni sonori che ad intermittenza emettono dei botti (si possono usare x tempi limitati xchè gli uccelli, quei bas***di, dopo un pò si abituano e tornano), spaventapasseri, i predatori che avete giustamente menzionato e ....anche campagne di caccia. Queste ultime sono le + problematiche xchè si devono ottenere autorizzazioni e coordinare col Ministero sanità, LIPU;...

     

    ...i birdstrike hanno casistiche praticamente irrisorie per mezzi che volano sotto gli 80kts.

     

    Brutus

×
×
  • Create New...