Jump to content

uavpredator

Membri
  • Content Count

    87
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by uavpredator

  1. :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

    oggi è Pasqua e ci si confessa...

    ok ragazzi lo scherzo è finito

    antefatto:

    tutto cominciò mesi fa quando qualcuno di noi al Reparto nelle pause di lavoro esclamò - "c'è un sito dove fanno una discussione ufficiale sul JSF"

    altri dissero e che si raccontano di ufficiale su un aereo che ha appena decollato in senso reale e progettuale.

    La curiosità di conoscere il mondo dei Forum Aeronautici è stata troppo forte ed eccoci qui con nick name di cui le iniziali sono UAV....nome scelto proprio per il lavoro che fa il mezzo volare silente, raccogliere dati trasmetterli per la successiva elaborazione.

    le oltre cento pagine scritte sul JSF poi F 35 riportano dati tratti da brochure del costruttore, da articoli della stampa o da internet, sono interpretazioni e commenti di giornalisti oppure di strateghi di vari centri studi oppure di persone che con il mondo del volo c'entrano poco.

    Su questi dati si sono scritte pagine e pagine in questo Forum per asserire il pro o il contro senza rendersi conto, se non in rari casi che tutte le fonti erano ufficiose ( scrivere un articolo è metterlo in rete non fa la verità).

    Incuriositi e a volte infastiditi da certe affermazioni siamo entrati più volte e con diverso linguaggio e modi...( siamo diversi) per dimostrare che in certe discussioni è possibile apportare uno o più elementi di confusione e disinformazione e su questi creare una non discussione.

    Ora ci siamo resi conto che il gioco è sato scoperto.

    conclusione:

    L'unica cosa da dire sull'F35 e ribadire in assoluto è che :

    L'F35 rappresenta l'espressione tecnologica attualizzata di come si concepisce una piattaforma militare in relazione ai possibili scenari dei prossimi 30 anni;

    L'F35 nasce e si sviluppa per sostituire una serie di vettori militari concepiti tutti nel precedente -millennio- e che comportano costi di esercizio e manutenzione enormi per le forze armate;

    L'F35 - le cui prestazioni sono - top secrets- è una macchina vettore di sistemi più che una macchina vettore di armi, in quanto deve realizzare una superiorità in tuti i settori a cui come multi ruolo è stata progettata;

    I costi unitari del mezzo sono, se confermati, in linea con le aspettative dei probabili fruitori considerato ammortamenti ed anni di produzione;

    per l'AMI l'esigenza primaria è sostituire vettori obsoleti e costosi in termini di manutenzione come Tornado Ghibli e F16 unificando la linea volo su 3 mezzi EFA, F-35 e M346 ( e vi pare poco !!!);

    L'utilizzo come proiezione o altro sono mere aspirazioni di.....prima prendiamolo e poi l'utilizzo lo troviamo sperimentando le capacità e gli assetti interforze ;

    non entro in merito alle eventuali versioni degradate una vera baggianata ripresa su internet

    F sta per fighter ma l'attribuzione di tale sigla non indica l'utilizzo come caccia intercettore almeno per l'AMI, la sigla è stata scelta dal Pentagono;

    rumore, velocità capacità prestazioni....meglio tacere nulla trapela di ufficiale e le prove effettuate non hanno comportato tutti gli inviluppi possibili

    per le prestazioni elettroniche e di furtibilità come sopra meglio aspettare ma ciò che trapelerà sarà quello che si potrà dire e no ciò che è in grado di fare la macchina;

    sull'F35 B e la pazzia dell'AMI a prenderlo...non entro nel merito basta pensare a come un rischieramento al'estero a volte diventa impossibile per mancanza di aeroporti ed avere un aereo da "piazzola" è un vantaggio operativo inninunciabile;

    F35 B per la MM l'unica macchina sullo scenario a decollo verticale non ci sono altre possibiità;

    queste sono le motivazioni e solo queste lasciate perdere su proiezioni o altro e se sarà acquistato in numero sufficiente la macchina farà fare un salto di qualità di almeno tre generazioni

    sull'aspetto morale ci siamo divertiti a prendere posizioni - no global - per vedere l'effetto che fa ma l'unica vera morale da affermare che se una Forza armata deve esistere deve avere i mezzi se no tutti a casa come diceva A.Sordi nel'l omonimo film.

    aspetto FACO od altro bè la cosa è tutta da organizzare e comunque porterà lavoro e tecnologie nella zona di Cameri che mi dicono abbastanza depressa sulla occupazione e già questo è una vittoria ( nulla si sa su compensazioni od altro fateci prima firmare il contratto);

    quindi abbiamo parlato tanto e abbiamo concluso così

    Flaggy sei stato un avversario tosto e che ha ribattuto pure su aspetti che ti dovevano insospettire....il ferro aeronautico a 8 € al kilo ? mi sa che a parte il costo non si usa più dai tempi de biplani :rolleyes: ' doveva bastarti questo a cacciarci

    ok ragazzi buon lavoro a tutti imparate a ragionare ed a non credere a tutto quello che si dice in rete e per le cose militari, leggete informatevi appassionatevi ma non prendete per verità assoluta quello che c'è scritto Wikipedia docet

    una ultima cosa il nome Ligthing II riferito ad un erede del famoso P-38 , non piace il P38 è ricordato come un aereo rognoso e poco affidabile stanno studiando così per scherzo un nickname quelli che girano sono tutti riferiti alla forma - Lucertola, Camaleonte, Rospo effetivamente è un pò bruttino ma oggi li fanno così

    addio a tutti abbiamo esaurito il compito

    UAVPREDATOR reparto

    un particolare saluto a Paperinik ( perchè non ti trovi un nome più aeronautico) Dominus ( ti sei sforzato di appoggiare le tesi di Flaggy, ma lui sa difendersi bene) Flaggy ( modellini o no sei forte e preparato ma polemizzi pure con i bimbi scemi e questo è inutile) Legolas moderato moderatore

    little bird (bravo e equilibrato)

    buon lavoro o studio a tutti ed al prossimo sorvolo.....

  2. quanti programmi pur con dimostratorii sono stati tagliati in fase realizzativa ? tanti anche quando i costi erano stati elevati e non mi riferisco alle recenti scelte sull'elicottero del Presidente ma ricordo XB70 quindi stavolta non è che faccio disinformazione ripeto che l'evento dell'11 settembre a mio avviso è stato il perno della scelta è una mio opinione e no c'entra che sto asserendo sulla moralità di un arma o meno visto che Voi dite che a me piacciono gli F18 come qualcun'altro ha fatto notare sono armi pure quelle...quindi il discorso non tiene

    tornando all'F35 io appoggio la tesi da sempre di Little Bird che forse è più credibile di me o scrive meglio c'erano tante cose da fare e non ci sono stati i soldi e tutto per essere credibili come forza aerea, ora se decisione sarà si compra il mezzo "braccio armato" e si rinuncia a tutto il resto (Awacs etc.) e forse per sempre però avremo dei bei bombardieri da "prestare" in missioni complesse a guida straniera in quanto noi saremo ciechi e sordi ( riferito ai mezzi) quindi la mia non è morale è cercare di fare un lavoro bene ed in autonomia tattica e decisionale.

    ora . e basta tanto sarà come politica deciderà e noi su questo possiamo poco e penso che su questo siamo tutti d'accordo.

    saluti

    UAVPREDATOR

  3. Nel 1997 fu definito JSF (Joint Strike Fighter) il requisito per un velivolo in grado di soddisfare tal scopo e due consorzi concorrenti guidati da Lockheed Martin e Boeing vinsero il mandato per la definizione e realizzazione del primo prototipo, che si concretizzò nel 2000 rispettivamente nell’X-35 e X-32.

     

    Il 26 ottobre 2001 il sottosegretario alla difesa Edward C. Aldridge Jr. annuncia l’intenzione di procedere con il programma, traghettandolo così nella seconda fase, quella di sviluppo e dimostrazione SDD (System Development and Demonstration).

    Il segretario dell’aeronautica James G. Roche seleziona l’X-35 del consorzio LM, Northrop Grumman e BAE Systems quale vincitore della competizione e il gruppo ottiene un contratto da 19 miliardi di dollari per lo sviluppo e la produzione del Joint Strike Fighter per USA e UK.

    Mi riferivo a ciò la scelta di procedere è successiva all'11 settembre

    UAVPREDATOR

  4. capisco scusami non ricordavo fossi tu ma io mi pare di aver detto se amate tanto l'F35 intanto di comprarvi un modellino non di andare a giocare, ma cambia poco, se ti ho ferito, scusa ancora ...perdonato ?

    torniamo all'argomento se no arrivano le ammonizioni ....se pur vero che l'F35 come requisito nacque ai tempi di Clinton questo non ricordo stiamo parlando di oltre 10 anni fa, il massimo sviluppo del concetto di "super caccia bombardiere stealth " capace di colpire come first strike i paesi canaglia è stato logicamente sviluppat dop l'11 settembre con tutto quello che ne consegue in termini di finanziamento del progetto di soldi insomma dati dal Congresso USA questo volevo dire quindi il progetto ed i relativi costi di sviluppo e della macchina risentono in toto di questa particolare situazione politica e strategica in cui una parte dell'Occidente si è trovata

    e su questo non credo si possa dissentire

    Tu o altri dicono che non serve l'F35 per attaccare paesi militarmente forti (Cina Francia etc) io penso che sia concepito per attaccare paesi come la Siria e L'Iran e qui vengono altri dubbi ma se cambia la politica USA nei confronti di tali paesi allora vale ancora la pena spendere tutti questi soldi per fare una piattaforma che riesca a violare il territorio dei sopra citati ? o sarebbe opportuno semplificare prestazioni e costi ?

    UAVPREDATOR

    forma e sostanza si assomigliano quando sono parole

  5. allora per tutti sono intervenuto per esporre una visione di cose diversa sull'F35 non volendo sgretolare nessuna certezza granitica degli estimatori di tale macchina - non è giusto nemmeno dire che le mie in quanto diverse sono solo scemenze - quando si arriva a dire degli argomenti degli altri che sono scemenze è che non ci sono più argomenti propri o che qualche dubbio comincia ad apparire o che si sta "minando " una credibilità tanto faticosamente costruita post dopo post

    non basta minacciare ulteriori ammonizioni per non farmi dissentire o dire che siamo fuori argomento o di farmi ritirare nel mio rifugio

    sono entrato mesi fa a parlare di F35 ed ancora lo faccio per esprimere l'opinione ufficiosa e partecipata di un gruppo di persone che lavora da anni nel mondo della nostra amata aeronautica (pur non come personale navigante) e che della ormai questione F35 si F35 no, ha esposto un diverso punto di vista non tecnico inteso come capacità di fare

    ma organizzativo economica - cioè compatibilità in relazione alla attuale situazione e a quella prossima della AMI

    chi si assurge a portatore di verità e certezze assolute scrivendo con un tono direi di superiorità interventi che fanno passare gli altri come - masochisti - sappia che questi masochisti vigilano pure su di lui in forme ed azioni che a molti non addetti sfuggono l'aeronautica non è fatta solo di piolti di caccia e bombardieri che non vedon l'ora di sganciare bombe con aerei performanti - cè pur un altro mondo quello che Brunetta chiama dei nulla facenti e che spess hi ritrovato in alcuni interventi

    mi dispiace non essermi fatto capire sino in fondo e sicuramente è una mia colpa

    a me va bene se pur di poco ho spostato l'asse della discussione cercando di far scendere qualcuno con i piedi per terra e capisco che in un forum di amanti del volo è un assurdo

    x Flaggy ti capisco e comprendo e non riesco nemmeno ad inquietarmi sei un appassionato e questo traspare ma un suggerimento più per la vita che per il tuo futuro di leader - impara a rispettare visioni diverse ti servirà con i figli e con il lavoro - poi le scemenze si dicono e si fanno ma non è bello mai cercare di avere ragione screditando l'avversario o facendolo passare per visionario - questo lo fanno i politici e spero che tu non ci voglia assomigliare visto i danni fatti

    UAVPREDATOR

  6. allora è vero che sono - lo specchio della società d'oggi - apparire e non essere

    apparire per aver comprato un aereo credibili ed non avere alle spalle di questo mezzo sostanza

    mi ricorda molto il passato di certi paesi emergenti che compravano il miglior aereo siulla piazza per farli volare una volta l'anno davanti alla stampa per la celebrazione della rivoluzione o del colpo di stato magari pure guidati da piloti merceneri perchè i tuoi non li potevi addestrare

    un grosso mah !!!!

    riguardo all'utilizzo della Cavour be bisogna sperare che la crisi non avvenga in occasione di grandi lavori o di revisioni programmate con una nave non puoi fare molto, peraltro sulla Garibaldi gli JSF non si è capito ancora se possono operare visti gli scarsi dati sulla versione B comunque non ci sarebbe la possibilità di ricovero in hangar sotto coperta a causa delle dimensioni degli ascensori però non credo sia solo questo il problema

    nel 2018 quanti anni avrà la la sopracitata nave ?

    UAVPREDATOR

  7. F 35 come proiezione di potenza ?

    non bastano 10 o 20 o 131 aerei per proiettare potenza bisogna avere dietro una struttura militare seria e credibile ma soprattuto equilibrata

    a prescindere che l'F35 è stato concepito ai tempi della politica di Bush sull'esportare la "democrazia" ai paesi birboni, ed il mondo nel frattempo è cambiato o lo sta facendo l'avere un aereo migliore non voul dire avere un ruolo guida nel mondo

    allora se tale affermazione fosse corretta la Francia e la Germania e pure il Giappone siccome rinunciano al JSF non hanno più la creibilità politica e militare ? su non regge la cosa

    ricordo che nel 1991 nella prima guerra del Golfo mandammo il meglio di aerei (10 Tornado -operazione locusta) ma dietro si fecero i salti mortali per supportarli ed alla fine le missioni di guerra furono poche e le perdite (anche se 1 sola) sproporzionate alle ore volate alle missioni ed al numero di aerei utilizzati

    gli alleati apprezzarono molto invece i nostri 40 ATC81 (trasporto carri della Iveco) e la squadra navale con l'Audace e di questo c'è traccia

    quindi un aereo buono non fa potenza se no ritorniamo alla storia delle feluche e degli orpelli della marina Borbonica che aveva le navi ferme a Gaeta perchè fraciche ma cambiva divisa ogni anno per motivi di immagine

    sul tavolo di lavoro oggi no domani ci sono urgenti ed impellenti problemi da risolvere operativi e organizzativi per l'AMI visti i tagli e vista anche la politica di acquisti fatta negli anni passati - per assomigliare ad una potenza - i temo e con me molti che ci lavorano che l'F35 sia la pietra al collo alla credibilità della forza aerea UItaliana e non le ali per farla volare alta

    si continua a parlare delle mega prestazioni ( sulla carta) di questo mezzo e della ocasione da non perdere per far parte di questo ristretto novero di paesi che avranno nel 2018 un mezzo capace di....e nel frattempo che facciamo? ora capite i miei dubbi e le mie perplessità relative al mezzo certoma anche al mezzo per noi in quei numeri che girano io penso che sia una cosa che non possiamo permetterci almeno nel numero che gira

    che l'eventuale finanziamento sarà se non mortale almeno drammatico per tutte le forze armate italiane con ulteriori tagli e che ci sono priorità importanti da rsolvere per essere credibili ve ne dico una che è attuale - rendere antisismiche le strutture militari di aeroporti e caserme Aquila docet dove in 30 secondi i tre centri di coordinamento della Protezione civile (prefetture, Questura e Ospedale sono crollati)

    ditemi se sbaglio ma ditemi se a prescindere dalle quaità dell' F35 il migliore o poco meno ma forse l'unico , può bastare comprarlo per diventare un paese "credibile"

    UAVPREDATOR

  8. scusa dominus ma non mi riferivo assolutamente a nulla di personale ci mancherebbe è che la proiezione di impotenza con le armi è un concetto che mi sfugge come si può mandare un bombardiere che sia F18 o F16 a lanciare bombe e dire che sia una espressione di "proiezione di impotenza" può essere al limite una proiezione di limitata potenza" gli Israeliani contro i palestinesi hanno usato l'F16 e mi pare che i danni ci siano stati cioè hano espresso un potenziale

    riferito a moderatore l'ho letto sotto il nome e pensavo....comunque scusa ancora se hai pensato bè ci siamo capiti

    Flaggy sul ferro ci lavoro pure io e forse io parlo di costo alla fine e tu di costi all'inizio della filiera, comunque io non voglio convincere nessuno che l'F35 sia peggio di altro mentre voi volete convincere che sia i meglio assoluto, io affermo che ci sono altre cose e non è buttare i soldi del contribuelte ma è garantirgli quanto stabilito dalla Costituzione come difesa - almeno che l'F35 visto che fa tutto è buono pure per il soccorso alle popolazioni colpite da calamità.

    io la penso così e voi colà ma va bene lo stesso ma non offendetevi se qualcuno la pensa diversamente il mondo è fatto di differenze

    UAVPREDATOR

  9. visto chhe dominus come moderatore modera poco anzi non vuole parlare più problemi di potenza o di impotenza non ho capito bene...sulla lista della spesa si tratta del prima o del dopo vorrei rispondere

    quando fai la spesa e devi fare una cena con i soldi che hai e con le pietanze che hai in mente di fare parti dal primo poi il secondo e poi i contorno non compri il dolce e la frutta e le bevande se no rischi di fare una colazione invece della cena

    gli 8 eure al kilo sono i costi del ferro lavorato vedi tabelle anie comunque mi sembra a parlare di F35 che si tocchi le parti intime di qualcuno e senza averne il permesso e mi domando perchè

    escludendo che qualcuno sia a lista paga del costruttore perchè alcuni non acettano punti di vista diversi tirando fuori F18 o F16 quando si parla di altro...spiegatemelo

    UAVPREDATOR

  10. cosa è l'esigenza di proiezione di potenza ?

    vogliamo tornare alla politica delle cannoniere o di colonizzazione ?

    qiuando si affermano certe opinioni bisogna partire dalla conoscenza della situazione reale della nostra AMI

    vi elenco le esigenze reali che non sono i macchini e che già anni fa prima dell'F35 furono espresse dal nostro CSM

    almeno 4 AWACS gestiti direttamente

    sostituzione degli HH3F con nuove macchine CSAR e SAR perchè i militari fanno pure il soccorso alle popolazioni civile è un compito Istituzionale non differibile

    sostituzione degli AB 212 AM per gli stessi motivi

    8-10 Marine Patrol

    una componente di aerei di supporto alle truppe a terra ( ho volete mandare ancora gli AMX Ghibli) ?

    una componente di radar di scoperta valida ed efficace associata ad efficienti e moderni missili contraerei

    satelliti di comunicazione e satelliti di ricognizione da ricollocare in aeree di crisi ( per il terremoto abbiamo dovuto chiedere ad una ditta Israeliana)

    missili ed armamenti di caduta per gli aerei dall'EFA al Tornado superiori alle decine che abbiamo

    ecco dopo tutto quello sopra un bel numero di F35 ma senza quello sopra non possiamo proiettare nessuna potenza è come averci una ferrari ma non avere i soldi per la benzina

    se si ragiona a piani di investimento allora sono d'accordo ma qui rischiamo di perdere un F35 e mandare a recuperare il pilota con un Ecuril della Regione, non mi sembra una grande pensata

    UAVPREDATOR

    ps grazie per aver capito il senso del mio dire - l'Italia rifiuta la guerra-

  11. dunque le cose che si sono dette in sintesi sono comunque vere e scontate solo che qualcuno le ritiene riferite all'F35 un addendum ( un valore aggiunto ) ed altri un diminutio (un valore in meno) e sin qui nulla questio o eccepisco, in quanto ciò fa parte del normale disquisire fra culture e morali...e qui ritorno

    per me la morale c'entra e molto e non ditemi che mi trovo in un sito di bellicosi guerrafondai invece che di amanti di aviazione e di aerei perchè sin ora ho avuto sensazioni diverse

    l'esempio sulle navi stealth regge e non regge perchè farle le navi poco rilevabili ai radar è una questione di forma e non di materiale ( sempre ferro è che costa 8 € kilo sia se lo fai dritto sia se lo fai curvo...

    L'F 35 costa più o meno tra 110 ed i 130 milioni di euro a pezzo

    la mia morale mi dice che sono troppi per quello che dovrebbe fare in considerazione di:

    esigenze reali del paese

    esigenze reali della Forza armata

    esigenze reali e compiti della AMI

    ora qualcuno dirà e che c'entra con il giudizio sull'aereo se è buono o no, se vale la pena di rinunciare a tutto quello che come ricadute industriali potranno esserci oppure investire le stesse cifre in altro sempre di aeronautico magari costruendo aerei utili a più scopi.

    Comunque non sono un pacifista ne un - no global queste cose le penso come addetto ai lavori in quanto sempre attento per motivi istituzionali a ragionare in termini di costo efficacia,

    tutto qui e spero di non prendere altre ammonizioni :rolleyes: ho pur sempre espresso un pensiero sull'F35 restando in tema

    UAVPREDATOR

  12. il pod usato dall'AMX hae prodotto foto sotto forma digitale trasmessi via rete a terra alla PC - l'aereo ha effettuato più missioni partendo da Pratica di Mare e rintrando dopo circa 2 ore una cosa molto semplice e senza particolari protocolli militari

    lo stesso il P166 DL

    le foto hanno coperto tutta l'area compresa l'Aquila con altezze di sorvolo superiori ai 1500 metri per motivi di sicurezza per il traffico di elicotteri di soccorso

    IL P166 ha effettuato passaggi su aree particolari sempre su richiesta del PC

    in questo caso usare i Tornado non aveva senso e poi si voleva creare il meno rumore possibile sull'area anche per motivi ch epotete immaginare ed anche la psicologia c'entra

     

     

    UAVPREDATOR

  13. L'Harm non distrugge solo l'antenna ( che poi basta cambiare !!!), ma tutta la stazione Radar che bisogna sostituire, l'equivoco nasce dal fato che si dirige sul punto di emissione e li colpisce, ma in genere i danni, sono rilevanti parliamo di qualche kilo di esplosivo.

    Sulla portata concordo, (solo questa volta con Flaggy :adorazione: ) a parte che i dati sono segreti ma un Harm a 100 Km di portata non ci arriva; è pur vero che viene lanciato a molto meno ed è comunque un arma nata ai tempi del Vietnam e che senza emissioni nemiche diventa cieca - molto meglio una bombetta a guida finale ma bisogna pur sempre trovare con precisione il bersaglio con altri sensori.

    Ora F35 o altri, il problema è se la stazione radar tiene acceso l'emettitore o pure conoscendo il nemico lo spegne lo sposta cambiando continuamente posizione

    e qui viene il giusto dire, che se l'aereo è furtivo a lui riesce meglio il "first strike".

    Va bene la punteggiatura ? ho fatto del mio meglio ma posso migliorare

    UAVPREDATOR

    ps in questo forum non ho visto una riga sulla tragedia in Abruzzo, certo ognuno di noi di fronte a tali fatti reagisce come crede ma , a pena di censura dei supervisori, esprimo il mio dolore proprio in questo post così seguito, e lo faccio apposta.

  14. degradare un F35 come stelthness? basta mettere un tettuccio trasparente di materiale tradizionale, senza esportare quelli ultra segreti e costosissimi tipo F22 -

    le dimensioni sono le stesse, le dime e gli attacchi pure, ed anche la resistenza alla famosa prova del pollo da 1,5 Kg.

    peccato che la "RS" degrade anche del - 20%. La stessa cosa si può fare con i radome o con i portelli vari ( naturalmente non lo faranno i nostri alleati oppure si ?) penso che della cosa è difficile accorgerseni, anche per piloti che tonti non sono.

     

    UAVPREDATOR

    x Flaggy ho messo più punti e virgola possibile ( tipo Totò nel famoso film, tanto per non passare come un cafone che viene dalla campagna :rolleyes: )

  15. che nel settore militare si sappia o si possa dire tutto mi sembra impossibile, concordo con le risultanze relative alla politica degli USA sull'F35, peraltro averlo prima e testarlo è di per se un vantaggio, ma pensare ad una politica tipo EFA per il JSF con macchine fornite uguali allo stesso stato dell'arte a tutti i componenti del pool di alleati senza distingui ma sopratutto nello stesso arco temporale era possibile se non si è fatto questo la dice abbastanza sulla partenship , sul C130J l'esempio non regge in quanto lo abbiamo preso no prima di loro sull'AV8B non sono d'accordo le macchine dei Marines hanno o avevano performance e integrazioni che i nostri non possedevano anche come capacità operative

    saluti

    UAVPREDATOR

  16. x Flaggy

    comunque anche se non siamo noi i "porci o i cani" non è bello dirlo di alleati occidentali e non che partecipano ad un progetto comune mettendoci soldi, ma sicuramente la tua espressione colorita era riferita ad aspetti generici di fruibilità di tecnologie a tutti

    e qui ci risiamo

    sono sicuro e parlo per esperienza che ciò che viene venduto ad altri non ha le stesse prestazioni di ciò che fornisco ai miei, evvero gli States vendono armi e tecnologie a tutti o quasi ma le loro suite e macchine sono guarda caso sempre più prestanti...

    ripeto sul JSF io sono d'accordo è l'unica macchina valida nel panorama aeronautico che possa interessare dal punto di vista - prestazioni di progetto - ma non ci credo che gli aerei da noi prodotti saranno uguali a quelli degli Americani, ok non c'è scritto da nessuna parte ma non ci credo lo stesso

    e che motivi avrebbero loro di darci macchine uguali ( naturalmente non parlo dei criteri generali e prestazionali di volo o di capacità di carico parlo di aspetti tecnologici di GE o Stelthness o cose simili) ma per me non c'è nulla di strano ne nulla da scandalizzarsi, noi voliamo ancora (poco ) con AMX o Tornado e cribbio la differenza c'è

    io voglio dire solo che l'acquisto molto oneroso del mezzo va compreso appieno accettando alcune limitazioni come alleato di seconda fascia passati il termine ( non nascondendo la testa nella sabbia e dire che non esistono perchè il Costruttore non l ìha mai dichiarato) se no si passa come l'oste che dice che il vino della casa è sempre ottimo

    saluti a tutti

    UAVPREDATOR

  17. ma come mesi fa si diceva che che l'F35 italico sarebbe stato simile a parte la libreria dell'elettronica a quello Italiano ed ora anche voi vi siete convinti che la versione prodotta al FACO sarà stelthness degrade....io lo dicevo mesi fa e mi avete fatto passare per menzioniero e poi sul fatto che le tecnologie di cui sopra non possono essere dati a cani e porci noi Italiani che siamo dei due ? io non mi ci sento ne nella prima ne nella seconda categoria e con quello che costa diamine essere trattati così ? ma sono storie vecchie ed ora che la verità sta venendo fuori mi viene da pensare a quanto detto mesi fa

    UAVPREDATOR

  18. i soldi risparmiati ? un concetto di economia dice che se io ho 1000 e spendo 500 ho risparmiato 500 ma se io ho 500 e spendo 500 non ho risparmiato nulla

    questo per definire che i soldi si danno in bilancio su preventivi di spesa e non su ipotetici contenitori per cui se spendo meno con quello che avanza compro altro

    se saranno stanziati come in molti sperano i soldi per il JSF questi saranno sufficienti a pagare i mezzi per l'esercizio finanziario previsto al costo stimato al 2009 nel numero previsto

    non ci saranno altri soldi e se saranno decisi 72 aerei ( io non l'ho detto però :rolleyes: ) non è che gli altri non finanziati creeranno un portafoglio per altre acquisizioni semplicemente -non ci saranno-

    altri progetti e altri moltiplicatori dovranno essere giustificati e motivati con altri iter e non è detto che la cosa vada in porto

    certo avere aerei e non carburante e armi è pur possibile come il problema dell'addestramento dei piloti e delle linee di manutenzione ma è meglio una macchina disponibile pur se ferma....piuttosto che tanti piloti e meccanici senza macchine

    UAVPREDATOR

  19. nelle trattative si spara 100 per avere 50 è un vecchio modo per limitare i danni....

    se io chiedo il giusto la politica taglia pure quello solo per ricavarsi un "certificato di esistenza in vita" di fronte alla opinione pubblica

    i numeri che girano compreso la q.tà totale pari a 131 sono volutamente forzati per poi farseli tagliare

    al ministero girano già altri numeri sia in totale che in suddivisione di tipo fra A e B e sono quelli finanziabili sino al 2012-2013

    è inutile quindi dare i numeri oggi si comprerà quello che si può inventando poi altre lessicali definizioni come tranche, lotto, block per gli aerei richiesti ma non finanziati ma non è una novità è sempre andata così (chi ricorda i 300 Tornado necessari ?all'AM )

    ora ripeto la crisi è più dura di altre volte ma vedrete che alla fine i numeri saranno quelli che si attestano intorno al 50% del richiesto meno che più almeno per la prima tranche (consegne entro il 2018)

    saluti

    UAVPREDATOR

  20. il mayday non si lancia per una emergenza grave che sia sinchè si ha la situazione di manovrabilità e si rimane in gestione del mezzo

    attiverebbe il "mayday" procedure di intervento di mezzi ed altro quindi va utilizzato solo in caso di imminente perdita o avvenuta perdita di controllo del mezzo (navale o aereo) e prima di un eventuale abbandono dello stesso

    riguardo a quanto citava Paperinik.....se io chiamo emergenza il controllo mi dice quota prua e libera il corridoio di rientro e pensi che ci sia il tempo di guardare fuori per evitare di prendere una casa con i carichi sganciati o con il carburante svuotato ? il pilota fra check list, controllo parametri di volo attivazione comandi emergenza, non credo abbia il tempo di discriminare il territorio almeno nel caso di Aviano è temporalmente impossibile-

    un ultima cosa non ci si addestra nel lancio dei serbatoi anzi a parte alcune simulazioni al computers credo che non si sappia mai dove vanno a finire dei fusi da 300 Kg se vuoti ma quelli di Aviano non lo erano sganciati a 1000 piedi ed a una velocità di x nodi, magari ti volano per centinaia di metri oppure cadono subito perchè si intraversano sul flusso dell'aria

    anni fa a bordo pista per dei lavori ho visto sganciare erroneamente dei carichi da un aereo lungo l'asse pista in decollo e questi ultimi strusciare sulla pista per tutta la lunghezza sfondare la recinzione pista ed infilarsi in un terrapieno tipo cartone animato

    UAVPREDATOR

  21. no la rotta di rientro in emergenza non la decide il pilota, ma viene stabilita al momento dal supervisore in torre o da altro considerata l'area ed il traffico militare e civile

    la più breve, la più sicura in relazione alla manovrabilità comunicata ed al guasto segnalato e possibilmente al di fuori di edifici pubblici o centrali o fabbriche con prodotti tossici

    il pilota non ha molte possibilità deve fare quello che gli dicono come prua più quello che c'è scritto sul manuale....e metti che faccia di testa sua e poi cade su una scuola (Casalecchio docet) come ti metti ?

    dai su è andata bene così ma poi sono d'accordo che forse certe esercitazioni vanno fatte fuori aree comunque abitate, ma poi torniamo al fatto di delocare tutti i voli militari nei deserti e rimane il problema di quelli civili....pensate a cosa potrebbe succedere a Malpensa o Linate con un aereo che chiama in decollo emergenza

    UAVPREDATOR

  22. mi riferivo a :

     

    Direzione Generale delle pensioni militari, del collocamento al lavoro dei volontari congedati e della leva (PREVIMIL)

     

     

    La Direzione Generale delle pensioni militari, del collocamento al lavoro dei volontari congedati e della leva, del Ministero della Difesa (PREVIMIL) è stata istituita a decorrere dal 1° aprile 2006 a seguito della soppressione della Direzione Generale della Leva, del reclutamento obbligatorio, della militarizzazione, della mobilitazione civile e dei corpi ausiliari (LEVADIFE) di cui ha assorbito tutte le competenze residue e con il trasferimento dei compiti in materia di pensioni, equo indennizzo e di riconoscimento della dipendenza delle infermità da causa di servizio riguardanti il personale militare, già attribuiti alla Direzione Generale per il personale militare (PERSOMIL).

     

    PREVIMIL svolge i seguenti compiti:

     

     

     

    *

    Trattamento di quiescenza, ordinario e privilegiato, dei dipendenti militari dello Stato;

    *

    Procedimenti per il riconoscimento della dipendenza da causa di servizio e per la concessione dell' equo indennizzo;

    *

    Ricollocazione professionale dei volontari congedati;

    *

    Residue attività in materia di leva nonché reclutamento e stato giuridico Corpi ausiliari;

    *

    Tenuta dell' "ALBO D'ORO";

    *

    Concessioni di benefici assistenziali per le vittime del servizio - terrorismo - criminalità organizzata - dovere ed equiparati.

     

     

     

    La Direzione Generale, PREVIMIL, è retta da dirigente civile del ruolo dei dirigenti del Ministero della Difesa, con l'incarico di Direttore Generale, egli è coadiuvato da un Vice Direttore, scelto tra i dirigenti di 2ª fascia dello stesso ruolo, il quale lo sostituisce in caso di assenza.

     

     

     

    La Direzione Generale è organizzata in Uffici - Reparti - Divisioni:

     

    *

    Gli Uffici ed i Reparti sono retti da dirigenti civili di 2ª fascia;

    *

    Le Divisioni sono rette da Ufficiali, con il grado di colonnello o corrispondente delle FFAA e da dirigenti civili di 2ª fascia;

    *

    La stessa è ubicata presso il Centro Direzionale Personale Militare (CDPM), nuova struttura che accoglie, oltre la Direzione in parola, anche PERSOMIL ed è situato in Viale dell'Esercito, 186 - 00143 Roma Cecchignola.

     

    è vero che attraverso Inpad..paga il ministero del tesoro ma poi c'è un recupero sui bilanci della Difesa ma altro non saprei spiegare comunque son osodli che vanno via

    UAVPREDATOR

  23. buon giorno...

    levate il punto interrogativo nella domanda iniziale, l'AM già ha pianificato 2/3 di ore in meno di volo per il 2009 e la prima cosa che sono saltate sono gli open day e le ore di addestramento

    sui programmi acquisizioni o altro c'è e ci sarà il supporto di altri Dicasteri....ma la Difesa deve provvedere al resto che sono stipendi, manutenzione esercizio ed altro di normale

    si stanno vendendo infrastrutture si stanno mandando a casa 30.000 VFB si rimandano attività di manutenzione ordinaria e straordinaria di edifici, si stanno esternalizzando attività non strettamente militari come mense, pulizie, approviggionamento beni e servizi ( esempi carta, fotocopiatrici, servizi di trasporto da e per) si sono bloccati stipendi ed indennità e legati a "patti di stabilità" ridotte esercitazioni e consulenze, biblioteche e partecipazioni varie a manifestazioni o kermesse

    il problema che qualcuno dice mandiamo a casa i - marescialli - o i generali non è così semplice da affrontare se non si trovano soluzioni di tipo politico

    il circa 1 milione di addetti alle forze armate e forze dell'ordine in Italia compresi VVF e altro sono un bacino elettorale importante molto di più di altri in quanto in maggior parte di idee vicine al presente governo...e proprio questo dovrebbe danneggiarli ? su via non mi sembra una strada percorribile almeno di modificare l'approccio mentale di chi ci sta sopra

    e poi si nasce servitori dello Stato e si muore servitori dello Stato e per chi non lo sa pure le pensioni degli ex militari gravano sul bilancio difesa e non Inps per cui se da una parte spendo meno dall'altra pago più pensioni...

    ripeto sulle acquisizioni di materiali c'è una diversa politica probabilmente arriveranno i mezzi tanto agognati ma c'è il rischio che non ci saranno i soldi per farli volare o i piloti per guidarli, almeno che come qualche stratega sta pensando si esternalizzino pure le attività tipo trasporto VIP, e sanitario, trasporto strategico, addestramento o sigint elint o rifornimento in volo come alcuni paesi in maniera accorta hanno già fatto ( da noi solo l'antincendio e le radio misure)

    comunque le crisi ed i tagli le pagano gli uomini che lavorano dentro le strutture ed in termini non paragonabili a quelli degli appassionati che dovranno privarsi di qualche manifestazione aerea o più semplicemente dell'idea di avere -una forza aerea marina o terrestre - secondo canoni letti su riviste

    peraltro fa male a chi ci lavora leggere che le nostre forze armate assomigliano ormai a quelle del terzo o quarto mondo e questo non è giusto quando è detto da gente che dovrebbe prima di tutto capire e poi dare giudizi

    UAVPREDATOR

  24. buongiorno a tutti sono tornato....

    due precisazioni sull'evento di Aviano

    l'F16 ha chiamato emergenza motore ma non ha avuto un blocco motore ( non sarebbe mai rientrato a motore off)

    il problema potrebbe essere stato di impossibilità di erogare la potenza military quindi un blocco detta in termini semplici della manetta in una posizione intermedia

    peraltro l'aereo è rientrato non planando ma volando "regolarmente" si fa per dire, dopo essersi allegerito e attivato le procedure previste

    l'aereo non era in fase di decollo ma di "to climb" e come detto si trovava a circa 15 kilometri dalla base

    aveva gia volato la mattina 1 o 2 missioni

    al rientro e ci sono le foto evidenti tracce di fumo anomalo sullo scarico peraltro in posizione non di landing

    sulle procedure non posso che concordare con Flagghy in emergenza devi attivare certe operazioni sperando di creare meno pericoli possibili a terra ( scarico dei pesi e del carburante) e non è che hai il tempo di scegliere il prato invece che la strada invece che l'insediamento...non credo nemmeno che si pensi al valore del mezzo, mai e poi mai si viene addestrati a riportare a casa l'aereo invece che la vita propria o di altri

    certo sarebbe possibile in teoria avere tutti eroi sugli aerei quelli che alla prima anomalia puntano l'aereo verso il nulla e poi si lanciano sperando che l'eiezione non sposti la traiettoria dell'aereo, ma l'addestramento ti porta a fare altre operazioni

    americani o non secondo me non centra nulla non sono meglio e non sono peggio di altri ( a parte quando non fanno le bravate sotto le funivie)

    il problema è che oggi in Italia con un territorio così densamente abitato i rischi ci sono e stavolta è andata bene

    peraltro conoscete tutti le normative per cui il sorvolo di aree abitate è autorizzato solo per velivoli plurimotore....ad eccezione dei militari, corpi dello stato ed enti autorizzati

    Uavpredator

  25. parlando con l'ufficio tecnico Alenia mi è stato confermato che ha breve ci sarà il botto, inteso come un ordine da parte di un paese occidentale per la la fornitura di un cospicuo numero di macchine (io ho pensato ad Australia o Canada) ma le bocche sono stracucite

    comunque che dire quando la macchina è buona si vende pure in fase di recessione economica e poi un aereo da trasporto serve molto di più di un caccia o di un bombardiere quindi i soldi si trovano sempre per tale attività

    ad oggi l'impegno Alenia è per cercare di rimettere a posto i 18 G22 che gli abbiamo ridato indietro e che sono per l'Afghanistan e per le altre 5/8 macchine c'è un pensiero per la nascente avviazione Iraquena

    molto più difficile appare almeno ad oggi la vendita a Libia ed Albania ( i primi per un non decaduto blocco all'esportazione dei motori) il secondo perchè i soldi li dovremmo cacciare noi

    io spero per il >paese che tutto ciò che mi è stato detto e che è in parte citato dalla stampa si avveri

    UAVPREDATOR

×
×
  • Create New...