Jump to content

stedaz

Membri
  • Content Count

    35
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by stedaz


  1. Assolutamente stupendo :adorazione:

     

    PS: ma perchè gli Hasegawa hanno sempre la linea nel canopy? :huh:

     

    La linea di mezzeria sul canopy è dovuta allo stampaggio della plastica.

    Il metodo che utilizzo io, per risolvere il problema, è quello di carteggiare con carta abrasiva a grana 1000 bagnata fino alla cancellazione del segno. Successivamente passo ripetutamente il compound Taamiya con un fazzolettino di carta, fino a far tornare lucido il canopy.


  2. Io l'anno scorso ha acquistato alcuni modelli della raccolta sui bombardieri della seconda guerra mondiale, sempre della DeAgostini.

    Sono molto pubblicizzati e attirano chi è appassionato di questo genere (come me) ma le realizzazioni, pur fedeli, non sono granchè.


  3. Ho visto nel forum tantissime immagini di seggiolini dettagliati con le cinture di sicurezza, che mi sembra di aver capito, nella maggior parte dei casi, sono autocostruite.

    Ho cercato in vari topic ma non ho trovato nessuna indicazione, magari anche con immagini progressive dello sviluppo del lavoro, su come realizzare le cinture (materiali, tecniche, colorazione, ecc).

    Potrebbe essere interessante creare, nella bacheca degli assi, una sezione dedicata singolarmente ad ogni tipo di lavorazione più diffusa nella costruzione dei modelli. Ovviamente è solo un'idea...


  4. Dopo aver pulito un trasparente con macchiette di attack con il dentrifricio, mi è sorta una domanda.. perchè il dentifricio ha pulito i residui di attack?

     

    Mio papà mi ha detto che la causa sta nell' acido fluoridrico, il quale viene usato per lucidare i vetri mi ha detto... confermate?

     

    Credo che tuo papà abbia ragione.

    Ho cercato su wikipedia. Ecco il link: http://it.wikipedia.org/wiki/Acido_fluoridrico

    Tra le applicazioni dell'acido fluoridrico, dice che è uno dei pochi agenti corrosivi in grado di intaccare il vetro.

    Probabilmente la minima quantità presente nel dentifricio (l'acido fluoridrico è utilizzato anche in campo medico per la produzione di farmaci) consente di intaccare agenti esterni ai trasparenti senza intaccarne la struttura.


  5. Ciao ragazzi, pian piano ho cominciato il mio modellino. Purtroppo, con una bimba piccola, non riesco a dedicare il tempo che vorrei, comunque crescerà.....

    Ho una cosa da chiedervi: ho cominciato la realizzazione del sedile ispirandomi a questa immagine

     

    http://modelingmadness.com/reviews/axis/lu...ngerman111h.jpg

     

    Come faccio a realizzare i bordi così puliti?

    Ho colorato prima l'interno del sedile, forse era meglio fare prima i bordi?

     

    stefano


  6. Poichè sono nuovo mi rivolgo a voi xk siete più esperti di me :helpsmile: Siccome volevo iniziare a collezionare modellini montabili di aerei, con quale aereo mi consigliate di iniziare?aspetto risposte grazie :adorazione:

     

    P.S. come faccio a far venire fuori sotto le discussioni o i messaggi quelle cose scritte in blu?? grazie ancora

     

    Ciao Damiano,

    anch'io ho cominciato da poco, ed ho fatto proprio la tua stessa domanda quando mi sono registrato sul forum.

    Tutti mi hanno consigliato di andare in un negozio di modellismo e farmi guidare dall'ìspirazione.

    La mia scelta è caduta su questo:

     

    youngerman111a.jpg

     

    Poi, con i suggerimenti di tutti i ragazzi del forum, vedrai che farai un buon lavoro.

     

    Stefano


  7. Ciao... Ovviamente non hai l'aerografo vero? Quindi devi andare di pennelli...

     

    Bè io se fossi in te comincierei a usare gli smalti per colorare, tipo quei barattolini della Humbrol. Visto che il tuo è un

    modello piuttosto grosso gli smalti sono più facili da dare.

     

    Comprati una serie di pennelli di dimensioni diverse, secondo me meglio quelli piatti che quelli a punta. Poi una tolla di

    diluente all nitro o di acqua ragia che ti servirà per pulire i pennelli e i casini che di sicuro farai. Prima di metterti al

    lavoro usa della carta da giornale per proteggere pamimento e tavolo da lavoro.

     

    Mischia ben bene il colore dentro il barattolino

     

    Trova una densità giusta aggiungendo del diluente

     

    Sarebbe meglio che indossassi un paio di guanti in lattice per non lasciare ditate sul colore fresco

     

    Ancora meglio se usi una molletta per tenere fermo il pezzo da verniciare e così eviti di toccare il pezzo mentre lo rigiri.

     

    I pezzetti minuscoli qualcuno li incolla su degli stuzzicadenti con una microscopica goccia di attack

     

    IMPORTANTISSIMO...

    Dai diverse mani di colore. La prima deve essere leggera leggera, non preoccuparti se ci sono delle mancanze le copri

    con le mani successive. Pennellatte sempre uguali e stessa direzione. Lascia asciugare tra una mano e l'altra!!!!

     

    Pulisci bene i pennelli mettendoli a bagno nel diluente alla nitro o acquaragia...

     

    Ciao Navigator...

     

    Ultimi due quesiti e poi mi metto al lavoro: immagino che la colla lasci, nel momento in cui le due superfici entrano a contatto, un eccesso da togliere. Come faccio? Secondo: prima di dare il colore devo passsare qualche sostanza particolare sui pezzi?


  8. Ehm... Scusami stedaz ma ti è sfuggito forse qualcosa! ;) Ti riporto parte del link in cui si specificano i colori da usare!

     

    COLORS & MARKINGS

    I used RLM 66 for the interior as this a/c was manufactured after the changeover to that color from the earlier RLM 02. The exterior was painted using Gunze RLM 70/71 over Pollyscale’s RLM 65. The contrast seems to be a good match for the few color photos I found on He 111H-6s in this theater. The RLM 02 yellow ID markings were from Aeromaster’s enamel range. I pre-shaded and post-shaded the kit during painting. I also used washes and artists pastels to add a worn look to the finish. The exhaust stains, so characteristic of the 111, were a heavily thinned 70/30 mix of Pollyscale black and dark brown. A coat of Future was applied before adding the kit decals for an a/c operating in Russia with 4./KG100 during the fall of 1942. I use Modelmaster’s burnt iron on the exhaust stubs and then wash them with heavily thinned Pollyscale black. The bombs were typically painted RLM 65 and had a yellow stripe in between each fin to identify them as general purpose bombs. No decals are provided for this but as luck would have it the width of the yellow fuselage decals, which I did not use, are exactly the length need for the bomb stripes! I just had to cut thin strips from them and apply those strips to the bombs…a real time saver!

     

    youngerman111d.jpg;)

    Io uso questa e mi ci trovo bene poi dipende anche dalle esigenze!

    ITL_3993.jpg

    La cosa bella dei forum come questi è che ognuno può esporre la sua esperienza e di conseguenza si imparano sempre cose nuove, quindi buon lavoro! ^_^

     

    Scusa Blue Sky, mi era proprio sfuggito. Mi cospargo il capo di cenere!!

×