Jump to content

sidewinder89

Membri
  • Posts

    272
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Posts posted by sidewinder89

  1. Allora, vediamo se posso aiutarti.

     

    Io non ho il kit in questione, ma ti posso dare il link di un negozio giapponese che nella descrizione dei suoi prodotti mette anche il contenuto dellla scatola, tra cui il foglio delle istruzioni; un'altra cosa interessante di questo sito/negozio è che, se smarrisci un pezzo, tramite il numero della scatola e il foglio delle istruzioni puoi richiederlo.

     

    Ecco qui il Tomcat Academy 1-72, dimmi se anche il disegno sulla scatola corrisponde giusto per capire se stiamo parlando dello stesso kit; sotto alla boxart trovi le immagini dei fianchi della scatola, del foglio decals, delle stampate e anche del foglio delle istruzioni.

     

    F-14A Tomcat Academy 1-72 1999.co.jp

     

    Per la colorazione ti direi intanto di cominciare il modello, decidere che livrea adottare e procedere con gli interni e il montaggio; in linea di massima ti posso dire però che con il pennello non puoi ottenere effetti particolari, per cui dovrai limitarti ad una colorazione basica ma fatta bene e in maniera pulita; il primo obiettivo è questo, i risultati e le finezze verranno con il tempo.

  2. Visto così sembra buono, il montaggio è ben curato e la verniciatura anche; il lavaggio ad olio e il grado di invecchiamento generale mi sembrano un po' pesanti per uno special color, ma va a gusti; ci vorrebbero delle foto fatte un po' meglio e magari un dettaglio dell'abitacolo (se ne hai scattate durante la costruzione ancora meglio) per dare un giudizio definitivo, ma già così lo promuovo.

  3. Hai provato ad andare in art/cockpitart dalla cartella del simulatore, aprire il file cockpit2D di ogni aereo e cambiare la stringa della risoluzione con quella che meglio si adatta al tuo monitor? Dovrebbe funzionare in teoria. Se non basta questo, con programmi tipo photoshop potresti provare a cambiare la risoluzione delle singole immagini che compongono il pit in 2d, ma credo che basti la prima soluzione. Dimmi se funziona, e in caso se hai dubbi su come agire, chiedi pure. Ah, ovviamente fai una copia di backup dei file che intendi modificare. ;)

  4. Non era l'installazione che era danneggiata, ma l'ordine di installazione.

    Bisogna installare prima il pacchetto 5.5, poi la patch 5.5.2, e solo all'ultimo la Cockpit Patch.

     

    Ho letto solo ora, ed effettivamente la raccomandazione del forum di Freefalcon di installare proprio con QUESTO ordine è fondata (anche perchè, considerando che tu hai la configurazione ideale per volare con FF, ovvero l'ottimo Xp, non riuscivo a capacitarmi di come potessi avere tali problemi).

     

    Per quanto riguarda il problema del cockpit allungato, prova a fare così:

     

    1- Vai nella cartella del gioco e crea un collegamento sul desktop per l'icona di start del gioco e per quella del configuration editor.

     

    2-Click destro sull'icona FreeFalcon 5 (quella per lanciare il gioco), proprietà, collegamento; vai sulla destinazione del gioco e aggiungi il suffisso -hires preceduto da uno spazio. Quando apri il simulatore, nelle opzioni grafiche dovresti avere una serie di risoluzioni aggiuntive per il monitor wide in modo da non far apparire l'immagine schiacciata.

     

    Per ogni problema o dubbio chiedi pure. Se ti interessa Aeyes (una delle colonne portanti tra gli sviluppatori di Add on per Falcon) sta rilasciando una serie di cockpit widescreen per FreeFalcon 5.5. Sono a pagamento (12 dollari per il download dell'installer in formato elettronico), però sono molto più belli e accurati di quelli di default e, oltretutto, hai un ottimo supporto tecnico dal produttore per problemi o dubbi sulle modalità di funzionamento. Solitamente si compongono di cockpit 2d + 3d (questo con nuovo modello e skin ad alta risoluzione, quello per l'F-16 è stupendo e molto meglio di quello di serie), ma ad esempio, nel caso dell'F-18, ti danno anche un nuovo modello 3d e skin ad alta risoluzione per l'aereo.

     

    Qui sotto il link

     

    Aeyes cockpits

  5. Scusa, mi sa che ho capito male io allora. Io dicevo che viene una porcheria l'effetto vetro colorato su un trasparente da una miscela colore normale+clear. Non facendo carri armati non so se si possa utilizzare per ricreare particolari effetti tipo usura o altro, solo che sugli aerei la via migliore è creare una miscela con la future.

     

    I gunze si trovano nei negozi particolarmente forniti; per mia fortuna qui a Verona ce n'è uno che li tiene, l'alternativa è ordinarli via internet. I tamiya sono splendidi (la qualità è uguale ai gunze), ma hanno il difetto di non essere codificati secondo il federal standard, avvicinandosi solamente alle tinte reali. Le istruzioni tamiya impongono di usare i colori della casa, non fornendo un riferimento F.S. (che oltretutto difficilmente potrebbe essere preciso, visto quanto detto prima).

  6. fammi capire... stai dicendo che mescolare i colori con i clear non da effetto di trasparenza e che gli stessi clear non sono adatti a creare "vetri colorati"? la cosa è davvero buffa, non essendo manco l'unico sul forum ad utilizzarli in tal guisa... anzi, mi fu proprio consigliato qui sopra.

     

    I clear vanno benissimo per ottenere vetri colorati (ti hanno consigliato giusto), ma non vanno dati puri. Ci sono 2 procedimenti molto validi per ottenere un effetto di vetro colorato (tipo canopy fumè dell'F-16):

     

    1-Mani mooooolto diluite ad aerografo di un qualsiasi colore trasparente (verde, blu, giallo, arancio, smoke tamiya e gunze) sia nella parte interna che esterna del canopy. In seguito si immerge il pezzo nella future o si lucida con modeling wax tamiya (mi sembra che girolamo adotti questo procedimento, per cui saprà spiegarti meglio lui). Alternativamente si può spruzzare direttamente ad aerografo la future mescolata al colore (i rapporti precisi non li so, io vado ad occhio, ma è meglio non esagerare con il colore per non coprire troppo). Questo metodo è utile per riprodurre l'effetto verdastro del parabrezza dell'F-14A per esempio (in teoria l'effetto era dovuto ad una schermatura, visto che i dati dell'HUD venivano proiettati direttamente sul vetro, ma non mi addentro in questioni tecniche).

     

    OPPURE

     

    2-Si versa un po' di future in una bacinella e si aggiunge a questa il colore (trasparente ovviamente!!! Mai farlo con colori opachi o lucidi normali) desiderato. Si mescola in modo da legare i 2 prodotti e si immerge direttamente il canopy. Questo è il procedimento che preferisco adottare, visto che è più rapido e, a mio parere, più sicuro. Anche qui vado a occhio, ma è sempre meglio non esagerare con il colore in rapporto alla future.

     

    Per quanto riguarda mescolare i colori normali ai clear per ottenere trasparenze...NO! Si ottiene solo una porcheria! C'è un trucco, consigliato anche dal buon cloniglio qui sul forum (basta cercare tra i suoi topic ;) ) per ottenere un colore completamente lucido dai gunze (e quindi evitare di usare i trasparenti lucidi prima della posa delle decals o per i lavaggi, e che ritengo molto valido per i cockpit). I gunze hanno una finitura semilucida ma, se ci fai caso, quando apri il barattolo senza agitare si può notare che il colore rimane sotto e il legante sopra. Con una siringa prelevi il legante e, al posto di quello, ci metti dentro il trasparente lucido (gunze o tamiya, tanto sono compatibili) e usi quello come legante (magari diluendo anche un po'). Così si ottiene uno strato più fine e si risparmia un passaggio, potendo effettuare il lavaggio direttamente sul colore senza dare un'altra mano di lucido che va a tappare le pannellature e i dettagli.

     

    Questo è l'unica cosa che si può ricavare da una mescolanza tra colore normale e clear (ma per clear intendo solo il trasparente lucido, e non i verdi, gialli, blu trasparenti). Un'altra cosa ancora è mescolare il flat base gunze o tamiya con la future o con un colore lucido per ottenere un effetto opaco o satinato a seconda delle percentuali, ma non è inerente al topic, per cui si può tralasciare.

  7. scusate, ho scaricato free falcon 5.5 ma per installarlo devo prima installare falcon 4.0??

     

    No e...

     

    No, però mi sa che devi installare Free Falcon 5 base (la 5.5 è una patch se non erro)

     

    ...no. La 5.0 base non serve più, devi scaricare FreeFalcon 5.5+cockpit pack+patch5.5.2, disinstallare la versione correntemente installata, installare FF 5.5 pulito, poi cockpit pack, poi 5.5.2. Vedrai che ne vale la pena!

  8. Ciao a tutti

     

    Dopo qualche mese di inattività finalmente ho ripreso a modellare. Lasciati da parte i progetti complessi che avevo in mente, ho aperto l'armadio e la scelta è caduta sul Mustang 1-48 Tamiya, bello, dettagliato già da scatola e di facile costruzione. In un primo momento ho provato ad agitare la scatola per vedere se si montava da solo come vuole la leggenda, ma non ha funzionato :D , così ho deciso di aprire, cominciare a staccare alcune parti dalla sprue e lavorarci sopra nel modo tradizionale.

     

    Il cockpit e i vani carrello hanno ricevuto una base in nato black tamiya, sul quale ho poi spruzzato in velate molto leggere l'interior green gunze molto diluito, insistendo maggiormente in certi punti per creare un effetto di luci e ombre. I dettagli del cockpit sono poi stati verniciati con gli acrilici vallejo. A questo è seguito un lavaggio ad olio selettivo con terra di cassel e nero di marte molto diluiti e distribuiti nei recessi con un pennellino 00, il tutto su base opaca. Quindi è stata la volta del drybrush in alluminio 11 humbrol per evidenziare gli spigoli e dare la sensazione del materiale metallico (è la prima volta che uso questo colore, ma sui moderni penso che continuerò con il classico F.S. 36375 humbrol). Sui vani carrello devo ancora intervenire con il lavaggio.

     

    A voi le foto; mi scuso per la qualità, sono state fatte di fretta con la compatta e l'illuminazione sistemata alla meno peggio, prometto che le prossime saranno migliori! Al momento delle foto mancava ancora il trasparente opaco finale sulle sidewalls, ma il lavoro procede alacremente, anche se non sono molto soddisfatto della resa attuale. La versione scelta è l'Old Crow in Olive Drab sulla superficie superiore e grigio in quella inferiore (qualche suggerimento sulle sigle F.S.?)

     

    pic0023r.jpg

     

    Uploaded with ImageShack.us

     

    pic0028t.jpg

     

    Uploaded with ImageShack.us

     

    pic0030is.jpg

     

    Uploaded with ImageShack.us

     

    pic0031z.jpg

     

    Uploaded with ImageShack.us

     

    Et voilà.

  9. E' uscita la nuova patch per Freefalcon 5.5, ovvero la 5.5.2, che, oltre ad aggiungere funzioni e risolvere piccoli problemi, dovrebbe (si spera) aver risolto definitivamente i problemi per gli utenti con Win7. Bisogna disinstallare la versione attualmente installata sul PC ed effettuare un'installazione pulita di FF 5.5+questa+cockpit pack; gli sviluppatori raccomandano di non installare cockpit e skin esterni, oltre che terreni (vedi Aeyes e vari) per preservare la stabilità del prodotto.

     

    Qui sotto il link, enjoy!

     

    Freefalcon 5.5.2

  10. @ oberst: la pressione e la diluizione sono sempre fattori un po' soggettivi, comunque provo a dirti quelli che uso io (basati su consigli ed esperienza personale), tenendo conto che utilizzo prevalentemente acrilici tamiya e gunze. Per i metallici tipo alclad il discorso è diverso (anche perchè non necessitano di essere diluiti, essendo già pronti per essere spruzzati).

     

    preshading: diluizione 70-80 %, pressione tra 0,5 e 0,8 bar, aerografo vicino al soggetto da realizzare; per far venire le linee belle dritte non bisogna muovere il polso ma accompagnare muovendo solo il gomito, facendo piccoli pezzi per volta e girando il modello più volte.

     

    postshading: stessa cosa per diluizione e pressione, le schiariture non devono essere troppo regolari, ma seguire un andamento naturale nei punti in cui si ipotizza che gli agenti atmosferici agiscano maggiormente.

     

    diluizione&pressione quando si colora: questa è la parte più legata alle abitudini personali del modellista; io solitamente tendo a diluire molto il colore (anche qui un 70-75 %) e a tenere la pressione a 1-1,5 bar al massimo, in modo da dare passate molte leggere per non coprire il lavoro di preshading; l'importante è non avere fretta, ad aggiungere una mano leggera si fa sempre in tempo, a rimediare ad un grosso danno un po' meno.

     

    Colore poco diluito MAI (almeno 50-60 %, altrimenti rischi un bruttissimo effetto a buccia d'arancia sulla superficie).

     

    Per spruzzare da lontano 1.5 bar vanno abbastanza bene, alla fine si fa così solo per coprire larghe campiture.

     

    @vorthex: può essere, ma non saprei dirti con sicurezza, anche perchè il pulivetro lo uso solo per diluire i vallejo da dare a pennello (ma credo che vada bene anche per i lifecolor, dovrebbero essere tutti a base vinilica).

     

    Io solitamente per pulire (quando uso gli acrilici) faccio così:

     

    1- spruzzo ad alta pressione (4 bar almeno) 2-3 serbatoi di alcool per una pulizia primaria e per togliere i primi residui di colore.

     

    2- smonto l'aerografo e con cotton fioc e attrezzi appositi (vanno bene anche le spazzoline per uso dentistico) effettuo una pulizia più approfondita, togliendo incrostazioni varie dal serbatoio, duse, camera ecc. ecc.; con un panno imbevuto di alcool pulisco poi l'ago.

     

    3-rimonto tutto e spruzzo 2 serbatoi di chante-claire sgrassatore (il killer degli acrilici, migliore anche dell'alcool se devi sverniciare); vorrei provare il pulitore tamiya, ma 7 euro per una boccia da 250 ml mi fa propendere verso lo chante-claire.

     

    4-ogni tanto pulizia profonda mettendo tutto a mollo nell'alcool (o diluente nitro se hai usato smalti e le guarnizioni dell'aerografo sono in teflon, altrimenti un po' di diluente humbrol per smalti perchè quelle normali si sciolgono).

     

    Il top sarebbe avere la lavatrice a ultrasuoni apposita per la pulizia profonda a bagno dei componenti, però non ho idea di quanto costi (ma credo almeno sui 100 euro).

  11. Avrei una domanda da porvi, alla quale non ho trovato risposta nemmeno sul sito ufficiale dell'F-16.

     

    I block 30/32 dell'ANG a che standard sono stati portati? Su F-16.net vengono menzionate solo le caratteristiche delle versioni base dell'F-16C, ma non si fa riferimento all'integrazione dei sistemi d'arma più moderni e a possibili aggiornamenti al cockpit e al radar; guardando (da modellista) numerose foto dei Block 30/32 più recenti ho notato, oltre alle piastre di rinforzo in fusoliera e ai pannelli RAM appena prima del radome, anche la presenza delle antenne IFF dello stesso tipo di quelle dell'MLU e dei Block 50/52 più recenti, e mi chiedevo se vi fossero stati aggiornamenti avionici di una certa portata o se le capacità generali rimangono lontane da quelle dei Block 50/52 (non nomino il Block 60 perchè è un altro pianeta.

     

    Più in generale, quali sono state le modifiche introdotte nei singoli Block 30/32, 40/42 e 50/52 con il programma CCIP (che in teoria dovrebbe aver portato gli esemplari americani ad uno standard molto simile tra loro)?

     

    E ancora, il pod Sniper XR è stato omologato su tutte le versioni, o i Block 25/30/32 dell'ANG usano abitualmente il LITENING (che come sistema di guida non ha nulla da invidiare, per quanto ne so, dallo Sniper, il quale ha in più solo un design a bassa visibilità)?

  12. ancora nulla per installare ff5.5 su win7?

     

    @ skettles: Prova con questo upgrade, lo stanno testando anche quelli del forum italiano. Installi FF 5.5+cockpit pack+5.5.1 e dovrebbe andare; per quanto riguarda la piena stabilità, quella ce l'hanno solo gli utilizzatori di XP, per vista e 7 le cose si metteranno del tutto a posto con i prossimi aggiornamenti.

     

    Già che ci siamo...se mi illuminate anche sull'uso delle JDAM mi fate un grosso piacere. Lo so che rompo, ma ho visto che nella campagna sono spesso usate... :rolleyes:

     

    @ Sky Night: per le JDAM la procedura è più o meno questa: modalità AG sul pannello sotto l'HUD, master arm ON, selezioni l'arma sull'MFD, sempre sull'MFD imposti il ripple quantity (quante ne vuoi sganciare al colpo), GBU ON sull'MFD, aspetti l'allineamento del GPS sul bersaglio e voli seguendo la prua che ti indica; il metodo è simile al CCIP delle bombe non guidate, con la differenza che qui il lock sul bersaglio è automatico (già impostato nella DTC dell'aereo). In FF hai anche la possibilità di riprogrammare in volo le JDAM; mi spiego: puoi selezionare bersagli diversi da quello designato semplicemente scorrendo con i pulsanti dell'MFD, oppure puoi puntare un nuovo gruppo di bersagli muovendo il cursore sul radar.

     

    Occhio solo ad una cosa: io solitamente, se devo colpire un solo bersaglio e non un gruppo, sgancio le JDAM una alla volta (ripple quantity 1 sgl), questo perchè, in un gruppo di bersagli di cui si conoscono le coordinate, ogni bomba è programmata per dirigersi su uno di essi (se, per fare un esempio, lanci una salva di 4 GBU-38 contemporaneamente, ognuna di queste si dirige su un bersaglio diverso); se ne lanci una alla volta, puoi notare che sull'MFD, nel momento in cui la bomba viene sganciata, compare un altro bersaglio; basta scorrere sull'MFD e reimpostare quello di prima, il tutto magari in un solo passaggio, senza dover ritornare sopra all'area.

  13. Il cockpit pack funziona, solo che non è ancora completo, e per questo non copre tutti gli aerei; bisognerà aspettare la prossima patch.

     

    L'IFF non serve a identificare i nemici; è un transponder, attivandolo vi fate "riconoscere" per quello che siete (in maniera simile agli aerei civili di linea). Per identificare un aereo nemico vi è un solo modo, e cioè lockarlo pesantemente con il radar; se è un aereo amico, nel giro di max 10 secondi vi arriva il Body Spike via radio, nel caso non doveste sentire niente chiamate l'AWACS e vi fate dare un declare; fatto questo, se siete in CAP o Sweep, intercettatelo e agite secondo le circostanze.

     

    Per quanto riguarda il bersaglio ci sono 2 opzioni: se si tratta di un obiettivo statico da bombardare, nel momento del briefing vi segnate le coordinate e, nel caso dovessero essere cambiate, le reimpostate nel calcolatore del velivolo utilizzando i pulsanti sull'HUD (list e poi aprite la sottofunzione che vi serve); con FF 5.5, utilizzando le JDAM, si ha anche la possibilità di riprogrammarle in volo; se si tratta di un obiettivo terrestre mobile, come un battaglione di carri armati, dovreste avere la posizione approssimativa sull'ILS, per cui volate in quella zona e cercatelo utilizzando le funzioni AG del radar del velivolo, altrimenti chiedete la posizione all'awacs e, anche in questo caso, fatevi dare un declare.

  14. Quando sei nella pagina di briefing di una missione (con la mappa e i pacchetti di volo) devi cliccare su quello a cui vuoi essere assegnato, altrimenti vai su quello assegnato dalla AI

     

    per farti un esempio, se abbiamo

     

    -2 F-16CJ SEAD STRIKE

    -4 F-15C ESCORT

    -4 F-16CG STRIKE

    -1 E-3 AWACS

     

    tu clicchi sul pacchetto con la particolare missione che vuoi intraprendere, e puoi decidere se metterti come leader di formazione o gregario. L'editor di Falcon ha una quantità incredibile di funzioni per la programmazione della missione, molte di più di quante non ne abbia il tanto osannato editor di Lock On. Spero di essere stato chiaro, altrimenti ti posto uno screenshot della schermata della missione.

  15. mi aiutate ad installare freefalcon 5.5? ho provato più volte ad installarlo, ma ogni volta si impallava e non andava più avanti, addirittura una volta la finestra di download si è chiusa da sola! dato che voglio giocare a questo simulatore ho cercato per internet se c'è una soluzione e credo di averla trovata, infatti è questa:

     

    come installare freefalcon5

    1-Si installa Freefalcon5 dall'eseguibile da circa 1.1gb di grandezza che si trova in internet.SENZA installare Falcon4 da cd.

    All'avvio della installazione per chi usa Vista per default il programma viene installato in C:\programmfiles\FreeFalcon5 Qui fate molta attenzione lo dovete installare su un altro percorso esempio C:\FreeFalcon5 questo perche' in seguito quando dovete abilitare la -hires così facendo non vi dara' errore.

     

    Quindi molto importante installarlo su C:\

    Alla fine della installazione vi chiede di creare l'icona sul deskpot voi cliccate NO la prossima schermata vi dirà che la installazione è terminata e togliete

    la spunta su launch freefalcon non dovete lanciare subito il gioco.

    Installazione finita.

     

    2- Ora entrate nella cartella FreeFalcon5 e cliccate su config editor e applicata la patch cercando con broswe l'eseguibile FFvipere poi exit.

    con il tasto destro ora potete creare sul deskpot il collegamento del config editor.

     

    3- Sempre dalla cartella FreeFalcon5 cliccate col destro sull' eseguibile FFviper (applicazione) NO icona e create il collegamento sul deskpot dal quale poi

    lancerete il gioco.

     

    4- Ora sul collegamento FFviper (icona gialla) cliccate con il tasto destro e scegliete proprietà e alla riga del nome lasciando uno spazio aggiungete -hires

    scritto in piccolo con la lineetta davanti.

     

    Cosi facendo potete abilitare maggiori risoluzioni nel gioco ovviamente dipendenti dal vostro schermo e scheda grafica. Ho seguito questo sistema per poter abilitare maggiori risoluzioni perchè altrimenti con la installazione originale Vista non permette l'aggiunta -hires alla icona creata originariamente dal gioco.

     

    presa daquesto sito.

     

    al punto 1 quando c'è scritto: "All'avvio della installazione per chi usa Vista per default il programma viene installato in C:\programmfiles\FreeFalcon5 Qui fate molta attenzione lo dovete installare su un altro percorso esempio C:\FreeFalcon5"

    io faccio come dice lui, ma se creo il percorso C:\FreeFalcon5 esce:"non si dispone delle autorizzazioni necessarie per salvare i dati in questo percorso. per ottenere le necessarie autorizzazioni contattare l'amministratore". subito dopo chiede se salvare i dati nella cartella dell'utente, premo il tasto sì o il tasto no?

    aiutatemi! :helpsmile:

     

    Forse lo sai già, ma FF 5.5 non va installato sopra FF 5.0; non è una patch, ma un prodotto nuovo con installer a parte. Devi disinstallare FF 5.0 con la patch 5.3 (se li hai già installati), scaricarti FF 5.5 + cockpit pack e fare un'installazione pulita di questi, e poi aggiungere quello che vuoi (cockpit, skins, teatri ecc. ecc.). Le istruzioni di ff5.mastertop che hai linkato fanno riferimento ancora al FF 5.0 originale, e sono ormai vecchie di 2 anni, segui semplicemente quanto c'è sull'installer automatico.

  16. a un'altra cosa te (skettles)quando metti training ti dice cosa fare ???

     

    No, le missioni di addestramento sono spiegate passo passo sul manuale, mentre sul simulatore le puoi solo eseguire; ma non ho capito una cosa, il manuale non ce l'hai in formato elettronico? In teoria si installa assieme al simulatore :huh:

  17. scusate potete dirmi come si sganciano le bombe (di qualsiasi tipo)e come individuo bersagli terrestri.

    ho installato la patch 1.10.13 una cosa del genere........... ma non noto cambiamenti potete dirmi se cambia effettivamente quacosa ho i cambiamenti non sono visibili ?

    come rilevo la posizione dei nemici rispetto a me ?

    grazie a tutti

     

    Per le bombe non guidate sull'F-16 esistono 4 modalità di sgancio.

     

    La prima che compare appena selezioni la modalità AG è il CCRP, ovvero mediante il radar; con questa devi posizionare il cursore quadrato sull'hud, designare il bersaglio e mantenere la prua su di esso tenendo premuto il pulsante di sgancio; al momento esatto il calcolatore dell'aereo rilascerà automaticamente le armi per garantire la massima precisione. Con questo puoi sganciare anche da alta quota, lasciando al computer del falcon il compito di calcolare le proprietà balistiche dell'ordigno e la traiettoria.

     

    Le altre modalità le selezioni dall'MFD e sono rispettivamente:

     

    CCIP, la più semplice, in cui devi volare verso il bersaglio, puntarlo e premere il pulsante di sgancio.

     

    Dive Toss, metodo stand-off che permette di sganciare in cabrata restando al di fuori del tiro dei cannoni antiaerei (3 miglia circa); anche qui devi posizionare il cursore e mantenere il bersaglio in vista sull'hud volando verso di esso e tenendo premuto il pulsante...al momento giusto parte la bomba.

     

    La quarta non l'ho mai usata e non so come sia :asd:

     

    In ogni caso studiati per bene il manuale e ripeti fino alla nausea le missioni di addestramento, è l'unico modo per arrivare ad avere la piena padronanza dei sistemi; io sarò un caso raro, ma sia con il manuale di AF che con quello di FF mi sono sempre divertito da matti...è come leggere i manuali di volo veri, alla fine ti prende una sorta di sensazione di potere che non saprei spiegarti; teoricamente arrivi ad avere la stessa conoscenza dei sistemi di un F-16 che ha un pilota vero...il manuale di AF è una vera chicca anche per come è impostato, più chiaro di quello di FF (che peraltro differisce per le JDAM, il maggior numero di velivoli, qualche funzione avionica in più e i dati sulla capacità di manovra e le tattiche di combattimento AA da adottare con i vari velivoli, per cui un occhio glielo devi comunque dare).

     

    Per i missili quello che ti ha detto skettles è del tutto esauriente, per trovare i nemici imposti la portata di ricerca del radar e ogni tanto muovi l'antenna e spazzi diverse aree anche sopra, sotto e ai lati del muso (i tasti non li so, li ho impostati sul mio joystick)...quando i nemici sono tanti serve anche una buona dose di culo, in FF per discriminare le tracce c'è l'IFF, che invece manca in AF.

  18. Ciao,

     

     

    Innanzi tutto ti ringrazio per la risposta :adorazione: .

    Ho scaricato Free Falcon 5.5. Si installa correttamente ma quando lancio l'exe si apre una schermata blu per 7/8 secondi e poi "Free Falcon ha smesso di funzionare"

    E questo è fonte di notevoli bestemmie in uzbeko.

     

    Ti sei dimenticato però di mettere il link al forum nel tuo messaggio :okok: :okok: :lol:

     

    Grazie ancora ;)

     

    Hai provato anche con la modalità compatibilità con versioni precedenti? Comunque prova a dare un'occhiata nel forum di ff, ci dovrebbero essere risposte al tuo problema, visto che sono in molti a cercare di farlo girare con win7.

     

    Comunque, dicendoti che ti ho messo il link senza averlo messo ho superato me stesso...sono perso!!! :rotfl: :rotfl:

  19. @skettles

     

    Ti passo il link al forum ufficiale di freefalcon, prova a scaricarti freefalcon 5.5; è un'evoluzione di red viper, è totalmente legale e gratuito e oltretutto non necessita dell'originale falcon 4.0 per essere installato essendo stand-alone; la grafica è notevolmente migliorata, il modello di volo è il migliore tra tutte le versioni di falcon (azzarderei uno dei migliori in circolazione tra tutti i simulatori militari e non, essendo costruito su rilevamenti fatti direttamente sui velivoli reali), l'avionica è superiore a quella di AF e molto vicina a quella di Open Falcon (ma ff 5.5 è un prodotto nuovo con notevoli margini di milgioramento, per cui nel tempo lo supererà), la stabilità e la campagna sono ai livelli di AF (crasha molto meno di OF). Non scaricare ff 5.0 con la patch 5.3, ma direttamente ff 5.5, che non è una ulteriore patch ma un prodotto nuovo con installazione a sè, assieme al cockpit pack.

     

    Fidati che ne vale la pena, con questo la voglia ti ritorna più che con AF B-)

     

    edit: mi stavo dimenticando, il lavoro degli sviluppatori di ff è volto anche ad ottimizzarne le prestazioni su win 7, se ti leggi con calma un po' di thread sono spiegate parecchie cose.

  20. Girando questo thread ho visto che c'è gente che usa Freefalcon 5, per cui vi informo, se non lo sapete già, che è uscito FF 5.5. Non è una patch da applicare su FF 5 ma un .exe stand alone da installare direttamente, composto dal gioco+un cockpit pack. La stabilità è migliorata tantissimo rispetto a FF 5.0/5.3, raggiungendo i livelli di Allied Force, e sono state introdotte ulteriori migliorie grafiche e avioniche. Su www.freefalcon.com trovate i link per scaricare il prodotto, vi assicuro che ne vale la pena!

     

    Ora che ci penso, bisogna anche aggiornare la recensione sulla homepage.

  21. Ottimo lavoro!

     

    Che colore hai utilizzato per i petali degli scarichi? Io ho da fare lo stesso soggetto in 48 e, per quanto riguarda i metallici, utilizzo gli humbrol (gli acrilici non danno un bell'effetto e gli alclad non ho mai avuto modo di provarli)

  22. Il problema è proprio nel sistema operativo...non basta impostare la compatibilità, ci vuole proprio xp

     

    E visto che hai win7 non posso nemmeno consigliarti freefalcon 5, perchè anche per quello, almeno per il momento (anche se stanno risolvendo il problema), ci sono problemi di compatibilità con il nuovo OS.

  23. Salve a tutti

     

    Apro questo topic dedicato al W.I.P. di questo interessante addestratore avanzato dell' US NAVY, di cui ho intrapreso la costruzione per una campagna dedicata ai velivoli US NAVY su Modelingtime.

     

    Quando l'ho visto al negozio speravo che fosse un new-tooling con la tipica qualità degli ultimi stampi revell, invece è un re-boxing del matchbox dell'87...vabbè dai, per 7 euro ci può stare.

     

    Ho visto che lo stampo contiene pochissimi pezzi, che tuttavia combaciano discretamente bene; le pannellature sono dei crateri, ma, raffrontandole con disegni vari, sono al loro posto, per cui basterà una passata con il primer Tamiya in bomboletta prima di verniciare per attenuarle quel tanto che basta.

     

    Il cockpit e i vani carrelli sono molto basici, e sono un invito all'autocostruzione (un po' di sano esercizio fa bene, mi ero assuefatto alla droga Tamiya).

     

    Per cominciare ecco i seggiolini

     

    Quelli del kit erano imbarazzanti e non valeva nemmeno la pena di modificarli, per cui sono stati prontamente cestinati. Ho quindi rovistato nella mia "banca degli organi" e ho rinvenuto i seggiolini di un EF-111A Monogram in 1-72; ovviamente il modello non è lo stesso dei sedili del Buckeye, ma erano una base di partenza decisamente migliore, per cui con 2 pezzi di plasticard ne ho irrobustito la struttura leggermente gracilina, avvicinandoli alle forme di quelli del T-2, e, per finire, ho rifatto la copertura dei cuscini e le cinture con dell'alluminio adesivo...questo è il risultato, giudicate voi

     

    4471145812_ac57140a56_o.jpg

     

    4471147634_15e4f40e35_b.jpg

     

    Alla prossima

×
×
  • Create New...