Jump to content

Blue Sky

Super Moderatori
  • Posts

    5,937
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    13

Posts posted by Blue Sky

  1. Diciamo che l'impiego operativo che hanno avuto i prototipi non è andato oltre l'utilizzo addestrativo per i vari test e studi fino al 1946. Il motivo è da attribuirsi parzialmente, alle nuove soluzioni ed ai progressi tecnologici che hanno reso inutili tali velivoli. Si può tranquillamente sostenere inoltre, che si trattava di Velivoli che oggi possiamo definire "antenati lontani" degli attuali STOL, in quanto sarebbero stati utilizzati per decollare da strutture precarie e piste corte con la caratteristica supplementare di raggiungere quote altissime, in modo tale da essere difficilmente intercettabili. Purtroppo sia la struttura a tandem, non ancora matura, e sia l'estrema difficoltà di pilotaggio dovuta proprio alla loro conformazione, non hanno giocato a favore della "Libellula" che è andata velocemente nel dimenticatoio aeronautico insieme a migliaia di altri progetti infelici...

     

    Regards! B-)

  2. Solo adesso, vengo a sapere della tristissima notizia che mi ha letteralmente lacerato dentro, una persona assolutamente corretta in ogni frangente ed in ogni discussione animata o meno.... Ogni parola è superflua per descrivere la semplicità ed onestà intellettuale di Stefano che per noi ha rappresentato sempre una colonna portante di questo forum, non dimenticheremo mai le piacevolissime ed appassionate conversazioni e disquisizioni tecniche sul volo e sul mondo aeronautico in generale... Mi spiace in modo a dir poco atroce per non averlo saputo prima, ma solo l'altro ieri per motivi di lavoro sono rientrato in Italia dopo esser stato fuori per diversi mesi; ringrazio l'amico Vorthex per avermi messo al corrente di questa inaspettata e tristissima perdita.......

    Stefano non ti dimenticheremo mai sarai per sempre con noi nelle nostre menti e nei nostri cuori.......

     

    ANYTIME BABY era il tuo Motto, da oggi in poi lo porterò in calce al mio profilo per rendere onore alla tua memoria...

  3. Una valanga di filmati sulla Reunion.

     

    Vai al link su youtube: Doolittle Raiders Reunion.

     

    Interessanti Lego... L'impresa di Doolittle incarna alla perfezione la figura stereotipata dell'aviatore, ossia la figura che nell'inventario collettivo rappresenta lo spirito dell'uomo che ha di fronte il limite che viene di volta in volta superato, proteso sempre in avanti pronto ad accettare ogni sfida, anche quelle in cui l'esito nella maggior parte dei casi è improbabile... Un'azione che ai meri fini strategici e bellici può inizialmente sembrare insignificante si rivela dal punto di vista propagandistico un maglio implacabile che scardina la sicurezza morale nipponica e che accende negli animi americani una speranza che poi con il tempo diviene una certezza assoluta.... Di questi tempi bisognerebbe più spesso prendere esempio dalle figure storiche, che ci insegnano che anche le azioni dei singoli possono aiutare la collettività e far sì che inizi il cambiamento, io di queste massime ne ho fatto regola di vita, e spero che tutti e specialmente i più giovani ne possano trarre vantaggio affinché si affronti con maggior sicurezza questo frangente così difficile in cui viviamo oggi...

     

     

    02_doolittle_raiders.jpg

  4. Integrata la EGBU-16 sul Typhoon

     

     

    2ymygli.jpg

     

     

    Il programma Phase 1 Enhancement (P1E) volto a implementare nuove capacità chiave sugli aerei Eurofighter Typhoon Tranche 2 ha compiuto un altro passo in avanti con l'integrazione della bomba a guida duale (laser/INS-GPS) da 1000 lb EGBU-16 (Enhanced Guided Bomb Unit – 16), condotta da Cassidian Spain a bordo dell'Instrumented Production Aircraft 4 (IPA4). La EGBU-16 è l'arma aria-suolo scelta da Italia, Germania e Spagna come alternativa alla Paveway IV selezionata dal Regno Unito, rilasciata per la prima volta di recente dal Typhoon.

     

    Ulteriori test seguiranno con gli aerei IPA 1, IPA 2 e IPA 7 rispettivamente eseguiti da BAE Systems, Alenia Aeronautica e EADS Deutschland (Cassidian) con i quali verrà dimostrata la possibilità di rilascio e gestione in sicurezza di entrambi gli ordigni dalle 6 stazioni esterne dei Typhoon dei paesi partner del programma.

     

    Per quanto riguarda la fase P1E si conclude quindi la parte di evoluzione preliminare del Typhoon in strumento (limitato) per attacco al suolo, con l'introduzione delle due tipologie di armi previste e i necessari upgrade del software avionico per gestirle, in unione con il pod di designazione laser Litening III. Il completamento del pacchetto di miglioramenti avverrà con ulteriori sviluppi dei sistemi Man-Machine Interface (MMI), della suite di comunicazione e navigazione e del DASS Praetorian, che avranno il loro sviluppo definitivo a bordo degli aerei della Tranche 3A.

     

    Archiviata per ora la possibilità di una fase P2E, i paesi partner hanno deciso di proseguire in ordine sparso con il programma per l'eventuale integrazione di armi come Storm Shadow, Taurus, Brimstone, Small Diameter Bomb, JDAM e Meteor, a seconda delle esigenze nazionali, il che potrebbe portare ad avere Typhoon a diversi standard avionici e con capacità complessive molto diverse da paese a paese, specie se non si trovasse un accordo sulla configurazione comune degli aerei della Tranche 3A.

     

    L'Eurofighter ha incominciato ad avere una basica capacità di attacco al suolo a partire dal 2008 con gli aerei inglesi della Tranche 1 (Block 5), e poi con quelli tedeschi nel 2009, in grado di utilizzare le bombe Paveway II con il pod Litening III. Di recente quattro Typhoon inglesi impegnati nell'operazione Ellamy in Libia hanno ricevuto il via libera per operare per compiti di attacco al suolo.

     

     

     

     

    http://www.difesanews.it/

     

     

     

  5. grazie a tutti per i complimenti.. :adorazione: allora per quanto riguarda la decal sulle ali si me ne accorto dopo... ho fatto un vero errore da pivello.. :thumbdown: per quanto rigurda gli aereofreni si erano gia nel kit tutto cosi com'e' :D ... infine la decal sulla coda penso ti riferisci alla AJ effettivamente sono presenti

    dscf501325.jpg

    ma erano quel grigio chiaro e si confondono con il colore di della coda.. in piu la luce del flash lo confonde ancora di piu -_-

    Allora sono vere e proprie insegne a bassa visibilità biggrin.gif

  6. secondo me al livello di qualità prezzo la italeri è la migliore, in sostanza paghi quello che hai.

    Spesso le marche già affermate si avvalgano del loro nome per gonfiare i prezzi.

     

    Personalmente (Non essendo un esperto e avendo poco tempo) ho usato molto volentieri Italeri, e devo dire che alcune realizzazioni sono discrete, ma Tamiya e Hasegawa, in alcuni casi sono veramente superbi...

  7. molto bene! :okok:

    hai gestito molto bene le varie tonalità di grigio..certo come mai che questo esemplare è così scuro? li ho sempre visti più chiari(domanda da profano dell intruder)

    la possibilità di chiudere le ali la offre italeri o è una tua modifica?

     

    Forse è l'esposizione ad una luce artificiale che altera la percezione dei colori, comparandolo alla seguente foto mi sembra in regola... Comunque non è male, anzi...wink.gif

     

    1215281.jpg

     

     

     

     

    P.S. Sul Timone di coda manca qualche decals o sbaglio???sad.gif

×
×
  • Create New...